Jump to content

Idee su un Dio


giamma11
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti,

sto lavorando insieme ad altri per creare un ambientazione di D&D, attualmente sono impegnato nella scrittura di un pantheon. Oggi mentre pensavo e cercavo di farmi venire idee per la scrittura di alcune divinità mi è venuta un idea "perché non ascoltare idee o consigli di altri ?". Così sono arrivato qui, a chiedervi idee, consigli e pareri sulla divinità che ho intenzione di scrivere in questi giorni.
Il dio in questione è la Divinità Maggiore della Fantasia e dei Sogni, di lui ancora non ho creato niente quindi non ci sono paletti fissi. Ora che vi ho  spiegato il tutto vi chiedo se potete darmi qualche idea riguardante il dogma, il clero , templi o/ed i personalità. Spero di ricevere qualche idea da inserire nell'ambientazione. Grazie in anticipo.

 

Alcune delle idee proposte proposte potranno essere inserite nella wiki D&D offerta da forgottenworld.it

Edited by giamma11
Link to comment
Share on other sites


Che caratteristiche ha l'ambientazione?
Sinceramente mi sembra strana una divinità maggiore che ha un portfolio così "di nicchia". Io la vedrei meglio come una divinità minore sempre ambigua e un po' aliena, al di sopra delle party, probabilmente di allineamento Neutrale. Non vi sono veri e propri templi o un clero, quanto degli edifici che offrono riparo per la notte gratuitamente a chi vuole. Inoltre ha probabilmente qualche affinità alla morte, che è il "sonno eterno".

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, KlunK ha scritto:

Che caratteristiche ha l'ambientazione?
Sinceramente mi sembra strana una divinità maggiore che ha un portfolio così "di nicchia". Io la vedrei meglio come una divinità minore sempre ambigua e un po' aliena, al di sopra delle party, probabilmente di allineamento Neutrale. Non vi sono veri e propri templi o un clero, quanto degli edifici che offrono riparo per la notte gratuitamente a chi vuole. Inoltre ha probabilmente qualche affinità alla morte, che è il "sonno eterno".

Hai pienamente ragione, il problema è che quando ho iniziato a descrivere le divinità il Pantheon aveva già tutti i suoi dei abbinati ai relativi campi d'influenza e al loro grado divino. Ho chiesto di abbassare il grado alla divinità poiché secondo me di nicchia, ma purtroppo ero l'unico a pensarla così, la maggioranza è prevalsa e la divinità dei sogni è rimasta Maggiore. Mi sono scordato di dire che il grado delle divinità, in questa ambientazione, si alza e si abbassa proporzionalmente al numero di seguaci.

Ti faccio un brevissimo riassunto dell'ambientazione poiché di cose ne avrei da dire a bizzeffe. Il Pantheon appartiene esclusivamente ad un Impero costituito prevalentemente da umani (91% pop.), molto civilizzato ed industrializzato, molto simile alla Francia del '700, tutto è regolato da leggi compresa la magia. L'Impero è io risultato finale di molteplici guerre e rivolte interne.

Ho pensato che i possibili seguaci possano essere letterari, ingegneri, architetti, inventori, alcuni maghi (anche se loro hanno il loro Dio della Magia) e tutte le persone che usano la fantasia per vivere o per fare quello che amano. Per quanto riguarda i sogni direi tutte le persone che credono molto nei sogni premonitori, oppure veggenti, rabdomanti, aruspici e altre persone che praticano arti divinatorie.

Per il tempio mi è venuta in mente adesso un idea secondo me geniale. Nella realtà non esiste nemmeno un luogo dedicato alla divinità, ma durante il sogno i veri fedeli, ovvero quelli che hanno sviluppato l'abilità del sogno lucido. Questi potranno incontrarsi in un immenso tempio immaginario, costituito da infinite stanze ed impossibili stili architettonici, in cui l'unica limitazione e la fantasia. Un luogo in cui scambiarsi idee, progetti, parlare del + e del -, imparare, conoscere, ecc.. Cosa ne pensi ?

Edited by giamma11
Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, KlunK ha scritto:

Che caratteristiche ha l'ambientazione?
Sinceramente mi sembra strana una divinità maggiore che ha un portfolio così "di nicchia". Io la vedrei meglio come una divinità minore sempre ambigua e un po' aliena, al di sopra delle party, probabilmente di allineamento Neutrale. 

A me no Klunk. Se pensi alle Aree di inflenza delle divinità di Dnd, di solito l'area "Sogni" in effetti è stata sempre associata a Divinità Minori. Però non mi sembra difficile immaginare una Divinità Suprema associata ai sogni.

Ad esempio, uno dei poteri diciamo "maggiori" che uno può pensare a livello di magia è il potere di alterare la realtà e le leggi della fisica a piacimento:

http://powerlisting.wikia.com/wiki/Pataphysics_Manipulation che può essere facilmente associato all'Area di influenza "Sogni". Vedi anche "Paradox Manipulation", "Logic Manipulation", "Conceptual Trascendence" e insomma ci siam capiti.

Un po' più difficile è immaginare un dogma associato a sogni e fantasia abbastanza realistico da poter essere seguito da quasi tutta la popolazione in una società medioevale.

Provo a razionalizzare un attimo sempre seguendo la struttura Platonica del Paradiso Cristiano, più boh qualcosa come fisica quantistica da supermercato, cultura psichedelica etc

Dogma: I sogni sono il mondo "superiore"; il mondo materiale non è che una manifestazione del mondo dei sogni; tutti abbiamo il dovere di non lasciarci andare ai sogni ad occhi aperti, che sono riservati solo a chi se lo merita qui te lo sottolineo e te lo metto in grassetto. Se vuoi fare in modo che la religione sia una religione di tutti, devi trovare una morale che faccia in modo che che ci sia stabilità sociale. Non puoi mettere su una religione per tutti che dica di esplorare o ispirarsi i sogni o che ne so. La religione di tutti deve portare con se una morale che vada bene per tutti. Non rubare, non uccidere, non fare festini ad Arcore con prostitute minorenni, etc. Puoi razionalizzare dicendo che queste cose sono il prodotto (malvagio) di sogni ad occhi aperti (il che è credibile), o dal fatto di aver attinto ai sogni e averli "incatenati"nel mondo reale. Capisci perché è importante questa razionalizzazione? 

Clero: facilissimo. Gli oracoli di Delphi e gli sciamani delle Americhe precolombiane (e probabilmente altri) prendevano droghe psichedeliche per entrare in contatto con la divinità. Più facile di così...

Templi: non c'è bisogno di roba particolare qui secondo me. 

Certo non è semplicissimo, ma se pensi che i sogni sono pensieri, dai pensieri puoi legarti a mille altre cose. 

 

Eviterei dei templi come Inception. Sarebbe figo ma è un casino che al 99% esce male. 

 

Edited by Lord Karsus
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.