Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Una Nuova Illustrazione di Larry Elmore per Dragonlance

L'iconico artista di Dragolance, Larry Elmore, ha finito una nuova illustrazione tutta al femminile legata alla celebre ambientazione.

Read more...

Uno sguardo a Dune 2d20

Diamo un'occhiata al nuovo GdR di Dune con questa recensione di Rob Weiland. 

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Fantasy World

Oggi andremo ad approfondire questo nuovo progetto lanciato su Kickstarter, sviluppato da un gruppo di game designer italiani pronti a reclamare il proprio posto nel mondo dei PbtA.

Read more...

In arrivo gli adattamenti televisi di Scion e del Mondo di Tenebra

La settimana scorsa sono stati rilasciati due annunci su dei futuri adattamenti per il piccolo e grande schermo di alcuni prodotti della fu White Wolf.

Read more...

Altri d20 Artefatti Magici

Goblin Punch ci propone altri 20 peculiari artefatti da introdurre nelle nostre campagne.

Read more...

Recommended Posts

Se non l'avete già fatto, guardate Stranger Things, qui vi è una recensione senza troppi spoiler : http://www.serialclick.it/news/56827-stranger-things-recensione-della-prima-stagione con video di anteprima!

Una serie targata Netflix in 8 episodi che inizia con "D&D" e pesca in modo avventuroso, da una sfilza di film anni 80, senza forzare mai nella copia se non come omaggio.

La serie è scritta molto bene, la trama è tutta orizzontale, senza filler.
Non tutto viene spiegato poiché vi sarà una seconda stagione, ma anche come serie stand alone andrebbe bene così.

Viva il demogorgon!!! (diendisticamente parlando eh?)

Edited by Ian Morgenvelt
Link to post
Share on other sites

  • Replies 49
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Stranger Things è stato rinnovato per una seconda stagione. Ancora non si sa la data definitiva di uscita, ma vedremo sicuramente le nuove puntate nel 2017. Nel frattempo, i fratelli Duffer hanno rila

Fifty fifty, alcuni episodi in inglese altri in italiano. Purtroppo per me è anche una questione di scrittura dei personaggi.  

Anche io finita. Serie stupenda, che mi ha fatto rivivere tutto ciò che ho amato degli anni '80. Molti l'hanno criticata perchè non è strettamente originale, ma il valore profondo di questa serie s

  • Moderators - supermoderator
3 minuti fa, elamilmago ha scritto:

Se non l'avete già fatto, guardate Stranger Things, qui vi è una recensione senza troppi spoiler : http://www.serialclick.it/news/56827-stranger-things-recensione-della-prima-stagione con video di anteprima!

Una serie targata Netflix in 8 episodi che inizia con "D&D" e pesca in modo avventuroso, da una sfilza di film anni 80, senza forzare mai nella copia se non come omaggio.

La serie è scritta molto bene, la trama è tutta orizzontale, senza filler.
Non tutto viene spiegato poiché vi sarà una seconda stagione, ma anche come serie stand alone andrebbe bene così.

Viva il demogorgon!!! (diendisticamente parlando eh?)

Me la sto guardando anche io, infarcito di citazioni anni'80 e del mondo del gdr, per un pò di sano nerdgasm :D

Link to post
Share on other sites

La sto seguendo anche io con piacere, anche se un po' rilento visto che sono in fase rewatch Ghost in the shell.

Sono esattamente a metà per ora, ma non credevo ci sarebbe stata una seconda stagione. Cioè, da quello che ho visto mi sembrava che la storia si sarebbe conclusa verso la fine della stagione con un'improvvisa accelerazione della trama.

Stavo pensando di disdire l'abbonamento e poi mi buttano fuori, insieme, la seconda stagione di Marco Polo e Stranger Things...
Ma allora mi vogliono povero per davvero!

Link to post
Share on other sites

Sono alla puntata 5 e sono straordinariamente contento di aver scoperto questo piccolo gioiello.
Non solo è un grande omaggio agli anni '80 e a molti dei film che hanno segnato la mia infanzia (ET, Stand by me, IT, i Goonies, ecc.), ma è anche una avventura di D&D inserita nel mondo reale!! Ottima serie per il momento, anche se da quello che leggo sembra tutta decisamente validissima.

Link to post
Share on other sites

Finita ieri.
Mi esimo da qualsivoglia spoiler, per la mia e la vostra pace spirituale.

Ho trovato il prodotto fantastico, davvero molto curato nella ricostruzione delle atmosfere. Dalla sigla alle case agli attori stessi. Devo dire che i quattro-cinque ragazzini sono molto bravi, specialmente l'attore che interpreta Dustin. Anche gli attori adulti hanno mostrato di sapersela cavare egregiamente. 
Effetti speciali e fotografia sono molto buoni, nulla di straordinario forse ma onestamente alcune parti sono state sviluppate con attenzione e impegno, e si vede. 
Mi è piaciuta particolarmente la Original Soundtrack, che adesso devo procurarmi assolutamente.

Infine, solo per chi ha già visto tutta la serie, una teoria sotto spoiler...chissà se avrò ragione o no?

Spoiler

Ok, la mia teoria è stramba, però diavolo, parliamo di Stranger Things!

Allora, secondo me il "Demogorgone" è l'Undici del Sottosopra. Non sappiamo esattamente cosa sia il Sottosopra, ma sembra una versione alternativa del nostro mondo. Alberi ed edifici sono al loro posto anche se corrotti e deformi. Ci deve essere una sorta di fauna, poichè il "Demogorgone" prima di giungere qui doveva pur nutrirsi in qualche modo. Ora, analisi breve della mia teoria:
-Sia Undici che il Demogorgone usano i loro poteri e..le luci lampeggiano.
-Entrambi possono spostarsi nelle due dimensioni senza usare il portale vero e proprio. Undici sembra poterlo fare solo con la mente, il Demogorgone con il corpo...ma non abbiamo abbastanza dati per saperlo.
-Il Demogorgone è stato contattato e attirato dalla mente di Undici, fino a noi. In genere nelle questioni planari di film, libri o altri media i nostri doppi sono attratti da noi e cercano di ritrovarci per ucciderci/sostituirci.
-Il Demogorgone può essere ferito, ma sembra in realtà praticamente invulnerabile. Forse il suo corpo non risponde alle leggi fisiche di questa dimensione. Per eliminarlo, Undici lo disintegra con i propri poteri, ma muore o almeno sparisce al contempo nello stesso identico modo. Tutte le altre volte che Undici usa eccessivamente il suo potere, si indebolisce e perde sangue ma non da segni di perdere consistenza o disintegrarsi...e sollevare un furgone non è cosa da poco. 
-La scena non è chiarissima, ma quando il Demogorgone distrugge il "castello" di Will potrebbe averlo fatto con la telecinesi. Anche quando trascina via il cervo ferito, non lo si vede mai trasportarlo fisicamente. Questo è più che altro ipotizzato, perchè si tratta di due scene molto confuse e veloci. 

Magari è solo un folle parto della mia mente, però mi sembra quanto meno una teoria interessante! Opinioni?

 

Link to post
Share on other sites
Il 26/7/2016 alle 20:09, Pippomaster92 ha scritto:

Finita ieri.
Mi esimo da qualsivoglia spoiler, per la mia e la vostra pace spirituale.

Ho trovato il prodotto fantastico, davvero molto curato nella ricostruzione delle atmosfere. Dalla sigla alle case agli attori stessi. Devo dire che i quattro-cinque ragazzini sono molto bravi, specialmente l'attore che interpreta Dustin. Anche gli attori adulti hanno mostrato di sapersela cavare egregiamente. 
Effetti speciali e fotografia sono molto buoni, nulla di straordinario forse ma onestamente alcune parti sono state sviluppate con attenzione e impegno, e si vede. 
Mi è piaciuta particolarmente la Original Soundtrack, che adesso devo procurarmi assolutamente.

Anche io finita. :D
Serie stupenda, che mi ha fatto rivivere tutto ciò che ho amato degli anni '80. Molti l'hanno criticata perchè non è strettamente originale, ma il valore profondo di questa serie sta nel modo in cui riesce a rendere nuove ed entusiasmanti idee del passato. Racconta tutto talmente bene, in maniera talmente tanto coinvolgente, che riesce a fare breccia anche se gli stessi temi sono stati trattati da decine tra film e romanzi.
Concordo, poi, sull'interpretazione degli attori: bravissimi tutti, ma in particolare mi hanno colpito l'attore che fa lo sceriffo Hopper, Winona Ryder e, non ultima, la ragazzina che fa Eleven/Unidici (piccola ma decisamente intensa nella caratterizzazione del PG).

Infine, la cosa che più di tutto ho amato di questa serie, oltre all'ottima colonna sonora, è lo straordinario omaggio fatto verso D&D: non solo la classica citazione, come già fatto da serie tv come The Big Bang Theory e Community, ma il Gdr più famoso al mondo è addirittura la base stessa della storia di Stranger Things. Insomma, tutta la storia è una Avventura di D&D, se ci si pensa bene. ;-)

Riguardo alla colonna sonora, puoi iniziare con l'ascoltare questa Playlist su Youtube, che raccoglie gran parte delle canzoni usate nella serie:

Stranger Things Soundtrack Playlist

 

Cita

Infine, solo per chi ha già visto tutta la serie, una teoria sotto spoiler...chissà se avrò ragione o no?

Anche io ho un bel po' di tesi su cose sparse. :D
Purtroppo, però, sulla tua teoria non la pensiamo allo stesso modo, mi spiace.

SPOILER SU TUTTA LA STAGIONE:

Spoiler

Beh, intanto il Sottosopra è il Shadowfell di D&D..... :D

A parte gli scherzi (anche se scherzo fino a un certo punto, visto che il richiamo è sostanzialmente quello, oltre a Silent Hill e il pianeta di Alien 1 e 2; citazioni ufficialmente riconosciute dagli autori), non credo che undici e il Demogorgone siano la stessa cosa, anche se sicuramente fra i due c'è una connessione.
Undici, durante gli esperimenti che gli scienziati hanno fatto alla madre (uso di droghe per espandere i limiti della percezione umana), deve essere entrata in contatto con il Sottosopra e aver acquisito poteri che la collegano direttamente con quel piano di esistenza. Nel momento in cui gli scienziati l'hanno forzata a esplorare il Sottosopra, l'hanno anche spinta inavvertitamente a creare una connessione stabile che si è tramutato nel ponte fra due mondi. Qui la citazione con Silent Hill diventa evidente, se si conosce il primo videogioco: una ragazzina con una connessione verso un altro mondo, capace di aprire un portale dal quale inizia a fuoriuscire l'orrore (che è ciò che tramuta la famosa città della Collina Silenziosa in un luogo così terrificante, un luogo che è contemporaneamente questo mondo e l'altro).
Undici, insomma, ha il solo peccato di essere in grado di entrare in contatto con un mondo ultraterreno. Un mondo al quale non appartiene e il quale prima non aveva alcun modo per interagire con il nostro.
Fino a quando una pulce, Undici, è riuscita a passare attraverso i due mondi e ha toccato fisicamente una creatura del Sottosopra, il Demogorgon. L'interazione fisica fra i due ha consentito ai due mondi di interfacciarsi direttamente per la prima volta e, così si è aperto il portale. Attraverso il portale i due mondi hanno iniziato a potersi influenzare fra loro e, in particolare, le creature a poter passare da un piano all'altro.

Undici è fondamentale nell'uccisione del Demogorgon, secondo me, semplicemente perchè toccandolo ha creato un legame profondo con quest'ultimo. Lei è stata l'origine e, quindi, lei è la soluzione. Undici, dopotutto, è stata come il tassello in grado di formare il ponte fra i due mondi: senza di lei il ponte si rompe e tutto torna alla "normalità". Per questo si è "suicidata" (anche se io non credo sia morta) per eliminare il mostro.
Si è tolta dall'equazione e, così, ha spezzato il legame che aveva originariamente creato fra le due realtà, ricacciando il Demogorgon nel luogo a cui apparteneva (se non lo ha del tutto ucciso).

Piuttosto, invece, a questo punto c'è da chiedersi che cosa succederà a Will.
Intanto, vomitando alla fine un piccolo vermetto alieno, potrebbe aver introdotto nel mondo materiale un "cavallo di troia" delle creature del Sottosopra.
La scena nel bagno nell'8a puntata, inoltre, strizza l'occhio anche alla possibilità che, ora, pure lui sia in grado in qualche modo di creare un nuovo legame tra i due mondi. Will, infatti, potrebbe ora essere in grado di passare da un mondo all'altro, minacciando di scatenare di nuovo ciò che Undici aveva risolto con il suo sacrificio.

Questa è la mia lettura della stagione. ;-)

 

Edited by SilentWolf
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, elamilmago ha scritto:

L'unico appunto che vorrei fare è che nella serie giocano a D&D dei bimbi nerd, quando nella realtà...abbiamo tutti qualche anno in più :joy:

Beh...da un lato D&D nasce ed è ancora oggi il Gdr che punta a introdurre i ragazzini nel settore, dall'altro c'è da considerare che gli adulti di oggi sono proprio i ragazzini che giocavano ieri in quello stesso modo. ;-)

In ogni caso, per i giocatori adulti di oggi la serie presenta l'avventura horror di D&D che avviene nel "mondo reale" della serie televisiva. ;-)
I ragazzini giocano con la plancia, i dadi e le miniature, ma la vera avventura presentata all'attenzione degli spettatori è l'altra. :D

 

Link to post
Share on other sites

Ciao,
gli sviluppi della serie possono essere molteplici, mi auguro solo che gli autori non buttino via il buon lavoro fatto finora.
Non faccio quindi ipotesi su cosa potrà accadere, piuttosto voglio far notare...

Spoiler

Non è stato spiegato come hanno fatto lo sceriffo e madre coraggio assieme al figlio Will, a tornare. E' probabile che il portale sia ancora aperto e di conseguenza fonte di problemi.

Invece una domanda sulla versione di D&D utilizzata dai ragazzi..esiste oppure non è D&D?
Non ricordo nella vecchia scatola rossa sistemi di lancio di palle di fuoco in cui il mago doveva battere CD 14 col dado...

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, elamilmago ha scritto:

Invece una domanda sulla versione di D&D utilizzata dai ragazzi..esiste oppure non è D&D?
Non ricordo nella vecchia scatola rossa sistemi di lancio di palle di fuoco in cui il mago doveva battere CD 14 col dado...

Il sito Geek & Sundry ha fatto un'ottima analisi dei riferimenti a D&D presenti nella serie tv (sono presenti SPOILER di tutte le 8 puntate):
http://geekandsundry.com/stranger-things-a-dungeons-dragons-history-check/

In base a quanto individuato da Geek & Sundry, il regolamento usato nel telefilm è l'Expert Rules di D&D pubblicato nel 1983.
Detto questo, credo che la questione del tiro di dado usato in Stranger Things sia una semplificazione delle regole per non incasinare gli spettatori che sono abituati ai regolamenti dei Gdr e per non distrarre dal significato principale degli eventi narrati nella serie televisiva. ;-)

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Alonewolf87 ha scritto:

Potrebbe essere un tiro per l'antimagico, funzionava in modo strano all epoca.

Non ho mai giocato a quella versione ma mi sembra strano. Era un Idra, in genere non ha questo genere di cose. A meno che non fosse qualcosa di inerente la stanza dove avveniva lo scontro.

Link to post
Share on other sites

Vorrei aggiungere un piccolo dettaglio (sotto spoiler) che non sembra essere stato preso in considerazione.

Spoiler

Quando Hopper e la madre entrano nel sottosopra, prima di raggiungere il riparo di Will, Hopper trova quello che sembra un uovo dischiuso. Fino a quel momento non avevano mai mostrato una roba simile all'uovo anche se mi pare strano che l'abbiano trovato nella foresta e non nella tana della creatura.

 

Edited by Latarius
  • Like 1
Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Latarius ha scritto:

Vorrei aggiungere un piccolo dettaglio (sotto spoiler) che non sembra essere stato preso in considerazione.

  Contenuti nascosti

Quando Hopper e la madre entrano nel sottosopra, prima di raggiungere il riparo di Will, Hopper trova quello che sembra un uovo dischiuso. Fino a quel momento non avevano mai mostrato una roba simile all'uovo anche se mi pare strano che l'abbiano trovato nella foresta e non nella tana della creatura.

 

Oltre a essere un'ottima citazione di Alien, secondo me:

Spoiler

Serve proprio per far tornare la minaccia del Demogorgon nella 2a stagione, attraverso un suo figlio. Chi lo sa, magari ce n'è più d'uno di uovo nascosto in giro. ;-)

 

Link to post
Share on other sites
Il 29/7/2016 alle 20:42, Alonewolf87 ha scritto:

Potrebbe essere un tiro per l'antimagico, funzionava in modo strano all epoca.

Noo, nella OD&D era il bersaglio che eseguiva il tiro salvezza non il mago attaccante, che non aveva tiri per colpire, solo che la tabella dei TS era differente (dipendeva dalla classe/razza). Io iniziai a giocare il mago "Elam" proprio perché non prevedeva tiri per colpire, ero molto sfigato con i dadi :flushed:

E' probabile che sia una "semplificazione"/rinarrazione per creare suspense come detto da Silentwolf.
Non credo nemmeno sia un tiro di antimagia (anche se ad intuito potrebbe avere un senso) poiché nel regolamento dell'epoca, l'antimagia bloccava tutto senza tiri.

Detto questo, "del doman non c'è certezza" e se qualcuno apprende qualcosa di più specifico dagli autori, lo scriva :glasses:

Link to post
Share on other sites
  • 5 weeks later...

Stranger Things è stato rinnovato per una seconda stagione. Ancora non si sa la data definitiva di uscita, ma vedremo sicuramente le nuove puntate nel 2017. Nel frattempo, i fratelli Duffer hanno rilasciato indiscrezioni sulla 2a Stagione, oltre a un piccolo video in cui si rivelano i titoli delle prossime puntate (lo posto giù in fondo).

http://www.badtv.it/2016/08/stranger-things-fratelli-duffer-svelano-dettagli-seconda-stagione/


Da Badtv.it:

EW ha intervistato i fratelli Duffer e ha chiesto loro di anticipare qualcosa dei nuovi episodi.

  • Tutti quanti torneranno… o meglio, forse. Mentre alcuni speravano che la serie fosse di tipo antologico, i fratelli Duffer confermano che vogliono continuare la storia con i personaggi della prima stagione. I due hanno ammesso che non hanno mai considerato Stranger Things come una serie che sarebbe stata composta da stagioni auto conclusive. Al massimo i due registi hanno ragionato su un altro tipo di discorso, ossia quello di applicare alla storia un salto temporale; quindi avremmo trovato gli stessi personaggi cresciuti e non più negli anni ’80. Ma a quanto pare per i fratelli Duffer c’è ancora molto da raccontare [negli anni ’80], ci sono ancora delle cose irrisolte. Quindi aspettatevi il ritorno di Mike (Finn Wolfhard), Joyce (Winona Ryder), Dustin (Gaten Matarazzo) ecc… I due ammettono di non sapere nulla di Eleven. Lasceranno la cosa sospesa.
     
  • Ci saranno nuovi ragazzini, precisamente si parla di quattro nuovi personaggi. Le dinamiche tra loro saranno diverse e molto interessanti. Ci sono nove titoli nel teaser appena pubblicato, tra cui uno chiamato “Il Fratello Scomparso”. Potrebbe essere uno dei nuovi personaggi?
     
  • I fratelli Duffer guardano alla seconda stagione come un sequel di un primo blockbuster riuscito, nonostante i due abbiano ammesso che molti dei seguiti dei grandi film non sono stati all’altezza dei precedenti. Ma ci sono molti film sequel che loro amano ancor di più degli originali, tra questi ci sono Aliens, Terminator 2 e Indiana Jones e il Tempio Maledetto. Infatti uno dei registi che prenderanno in considerazione come ispirazione per la seconda stagione sarà proprio James Cameron.
     
  • La cittadina di Hawkins non sarà l’unico luogo in cui verrà ambientata la storia. I personaggi si avventureranno anche al di fuori e proprio la scena di apertura della season première della seconda stagione non sarà ambientata ad Hawkins.
     
  • Nella seconda stagione si esplorerà in maniera più approfondita la dimensione alternativa. C’è ancora molto da scoprire del mondo capovolto, soprattutto visto il finale della prima stagione. La porta per l’altra dimensione è ancora molto aperta nella cittadina di Hawkins e i fratelli Duffer durante l’intervista hanno spiegato che potrebbe esserci più di un singolo Mostro, o comunque potrebbe esserci altro lì fuori che non è stato ancora mostrato. Il mistero non è stato ancora risolto.
     
  • La seconda stagione sarà composta da nove episodi anziché da otto come la prima. I fratelli Duffer non vogliono che le stagioni siano troppo lunghe, vogliono far si che la storia sia maneggevole e troppi episodi potrebbero diventare ingombranti, ecco le loro parole dette a riguardo: “Vogliamo che abbia la stessa forza della prima stagione e l’idea di estendere la serie serie secondo noi attribuirebbe un aspetto molto diverso, e non è questo quello che vogliamo”.

 

Ecco qui, invece, il minuscolo trailer che anticipa l'uscita della seconda stagione:

 

  • Like 2
Link to post
Share on other sites

Belle info, ma forse fanno bene a cambiare personaggi e magari lasciare un cameo con i primi bimbi protagonisti, in fondo così riuscirebbero a creare qualcosa di nuovo senza troppi confronti.

Un solo appunto su Indiana Jones e il Tempio Maledetto...pessimo, va bene per Alien 2 e Terminator 2, ma Indiana Jones no :flushed:

Link to post
Share on other sites
11 ore fa, elamilmago ha scritto:

Belle info, ma forse fanno bene a cambiare personaggi e magari lasciare un cameo con i primi bimbi protagonisti, in fondo così riuscirebbero a creare qualcosa di nuovo senza troppi confronti.

No, personalmente sono contento che mantengano i vecchi personaggi, anche perchè la puntata 8 della prima stagione lascia intendere conseguenze future legate proprio a quei personaggi. :)
Inoltre, diffido sempre delle serie antologiche, ovvero delle serie che ad ogni stagione ripartono da zero. Costruire di volta in volta storie nuove è difficile e solo chi è bravissimo riesce in questoi tipo di impresa. Altrimenti, nel caso delle stagioni antologiche basta vedere cosa è successo con True Detective: la prima stagione è stata stupenda, la seconda carina ma nulla di paragonabile alla prima, e ora la serie è finita in un limbo da cui non si sa se uscirà mai fuori......

Molti credono che scrivere storie del tutto nuove sia più semplice, perchè così si evita il confronto con la storia della prima stagione. In realtà ripartire ogni volta da zero è peggio:

  • Il confronto con le stagioni precedenti c'è comunque e non lo si elude di certo ripartendo con una storia nuova.
     
  • Gli spettatori perdono la connessione con ciò che hanno amato nella prima stagione, motivo per cui giudicheranno la nuova stagione come giudicano una serie del tutto nuova. Significa che saranno spietati nel giudizio come lo sono con una storia che non conoscono, in quanto non hanno alcun legame emotivo con la nuova stagione.
     
  • Molti spettatori rimangono enormemente spiazzati dai cambi repentini e reagiscono male quando si conclude bruscamente con una storia che hanno amato. In generale, interrompere una storia già costruita spiazza gli spettatori e annulla di volta in volta il loro legame emotivo con la serie, provocando in loro difficoltà a seguire il ritmo delle stagioni e ad affezionarsi profondamente alla serie.
     
  • Bisogna essere bravi scrittori per riuscire a creare ad ogni stagione storie nuove sempre di alta qualità, sempre in grado di attirare l'attenzione degli spettatori, sempre in grado di apparire ogni volta di qualità sempre maggiore. Al contrario, riuscire a fornire stagioni di qualità è più facile quando ci si basa sulla stessa storia, perchè si può capitalizzare il legame emotivo che gli spettatori hanno già sviluppato con la serie, e si può costruire sugli elementi di trama e sui PG già inventati in precedenza.
Cita

Un solo appunto su Indiana Jones e il Tempio Maledetto...pessimo, va bene per Alien 2 e Terminator 2, ma Indiana Jones no :flushed:

A me Il Tempio Maledetto era piaciuto molto. :D
Certo, poi è naturalmente una questione di gusti personali. ;-)

Mi basta solo che facciano una bella seconda stagione. :grin:

Edited by SilentWolf
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Ian Morgenvelt
      La settimana scorsa sono stati rilasciati due annunci su dei futuri adattamenti per il piccolo e grande schermo di alcuni prodotti della fu White Wolf.
      In questo ultimo periodo sono stati rilasciati una serie di annunci riguardanti due delle più famose incarnazioni dello Storyteller System, Scion e il Mondo di Tenebra. Le compagnie che gestiscono i due giochi, rispettivamente la Onyx Path e la Paradox, hanno infatti stretto degli accordi per portare questi prodotti di grande successo su tutti gli schermi. Nel caso del Mondo di Tenebra si tratterebbe di un vero e proprio franchise cinematografico, con film e serie TV, mentre Scion si trasformerà in una serie per la televisione. I progetti sono ancora in fase embrionale e, infatti, il sito ufficiale dedicato al Mondo di Tenebra non riporta l'annuncio della serie.
      Andiamo quindi a scoprire cosa sappiamo su questi due adattamenti leggendo quanto è stato rilasciato fino ad ora.
      Scion

      Leggiamo il comunicato stampa rilasciato dalla Onyx Path:
      Mondo di Tenebra

      Come abbiamo anticipato non è ancora stato rilasciato un annuncio ufficiale sul sito dedicato al Mondo di Tenebra, ma la notizia è stata riportata da fonti autorevoli come Deadline o Variety. Il team che lavorerà al progetto sarà composto da Eric Heisserer, sceneggiatore di Arrival e ideatore della serie TV Netflix Tenebre e Ossa, dalla sceneggiatrice Christine Boylan e da Hivemind, lo studio che ha prodotto The Witcher e The Expanse. Non sappiamo ancora quale parte del Mondo di Tenebra verrà espansa nel franchise o se si limiterà a sviluppare dei prodotti su una specifica parte, ma gli autori hanno già rilasciato delle dichiarazioni: Christine Boylan ha infatti dichiarato che la diversità è, a suo parere, un punto cardine del Mondo di Tenebra e che è "un gioco e un universo immaginario dove le donne, le persone di colore e la comunità LGBTQI si è sempre sentita accolta e, per questo, sono molto contenta di poter portare queste storie alla vita". Heisserer ha inoltre aggiunto che "Queste storie erano molto avanti per i loro tempi, mostrando problemi e prospettive che gli altri giochi ignoravano. Era il prossimo passo per il genere".
      Jason Brown, il presidente e co-fondatore di Hivemind, ha inoltre detto che "Eric e Christine sono i più straordinari creatori di contenuti attualmente al lavoro e, oltretutto, sono dei giocatori di lunga fama del WoD. Quando la connessione tra il narratore e la storia è tanto profonda si aprono prospettive uniche, è stata proprio questa l'alchimia che ha creato alcuni dei nostri franchise preferiti e che hanno avuto una maggiore risonanza culturale". 
      Attendiamo quindi ulteriori dettagli su questo progetto, che potrebbe rivelarsi decisamente interessante.
      Link utili: 
      Sito ufficiale del Mondo di Tenebra: https://www.worldofdarkness.com/
      Comunicato Stampa della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/announcement-scion-tv/
      Sito ufficiale della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/
      Visualizza articolo completo
    • By Ian Morgenvelt
      In questo ultimo periodo sono stati rilasciati una serie di annunci riguardanti due delle più famose incarnazioni dello Storyteller System, Scion e il Mondo di Tenebra. Le compagnie che gestiscono i due giochi, rispettivamente la Onyx Path e la Paradox, hanno infatti stretto degli accordi per portare questi prodotti di grande successo su tutti gli schermi. Nel caso del Mondo di Tenebra si tratterebbe di un vero e proprio franchise cinematografico, con film e serie TV, mentre Scion si trasformerà in una serie per la televisione. I progetti sono ancora in fase embrionale e, infatti, il sito ufficiale dedicato al Mondo di Tenebra non riporta l'annuncio della serie.
      Andiamo quindi a scoprire cosa sappiamo su questi due adattamenti leggendo quanto è stato rilasciato fino ad ora.
      Scion

      Leggiamo il comunicato stampa rilasciato dalla Onyx Path:
      Mondo di Tenebra

      Come abbiamo anticipato non è ancora stato rilasciato un annuncio ufficiale sul sito dedicato al Mondo di Tenebra, ma la notizia è stata riportata da fonti autorevoli come Deadline o Variety. Il team che lavorerà al progetto sarà composto da Eric Heisserer, sceneggiatore di Arrival e ideatore della serie TV Netflix Tenebre e Ossa, dalla sceneggiatrice Christine Boylan e da Hivemind, lo studio che ha prodotto The Witcher e The Expanse. Non sappiamo ancora quale parte del Mondo di Tenebra verrà espansa nel franchise o se si limiterà a sviluppare dei prodotti su una specifica parte, ma gli autori hanno già rilasciato delle dichiarazioni: Christine Boylan ha infatti dichiarato che la diversità è, a suo parere, un punto cardine del Mondo di Tenebra e che è "un gioco e un universo immaginario dove le donne, le persone di colore e la comunità LGBTQI si è sempre sentita accolta e, per questo, sono molto contenta di poter portare queste storie alla vita". Heisserer ha inoltre aggiunto che "Queste storie erano molto avanti per i loro tempi, mostrando problemi e prospettive che gli altri giochi ignoravano. Era il prossimo passo per il genere".
      Jason Brown, il presidente e co-fondatore di Hivemind, ha inoltre detto che "Eric e Christine sono i più straordinari creatori di contenuti attualmente al lavoro e, oltretutto, sono dei giocatori di lunga fama del WoD. Quando la connessione tra il narratore e la storia è tanto profonda si aprono prospettive uniche, è stata proprio questa l'alchimia che ha creato alcuni dei nostri franchise preferiti e che hanno avuto una maggiore risonanza culturale". 
      Attendiamo quindi ulteriori dettagli su questo progetto, che potrebbe rivelarsi decisamente interessante.
      Link utili: 
      Sito ufficiale del Mondo di Tenebra: https://www.worldofdarkness.com/
      Comunicato Stampa della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/announcement-scion-tv/
      Sito ufficiale della Onyx Path Publishing: http://theonyxpath.com/
    • By SilentWolf
      Lo sceneggiatore di John Wick ci aggiorna sui suoi piani riguardanti la Serie TV di D&D che gli è stata affidata.
      In una intervista su Collider, Derek Kolstad (sceneggiatore di John Wick) ha fornito alcuni aggiornamenti sulla serie TV di Dungeons & Dragons che gli è stata affidata. E', ovviamente, importante tenere in considerazione che la serie TV è ancora in pre-produzione e che, quindi, i dettagli che verranno forniti qui di seguito potrebbero ancora cambiare.
      Derek Kolstad, in particolare, ha dichiarato che molto probabilmente la serie avrà delle stagioni lunghe circa 6-10 episodi, sul modello delle serie TV di Disney+ (l'esempio di riferimento è The Mandalorian) e che la sua intenzione è quella di evitare un approccio troppo ampio riguardo alla storia dell'universo di D&D. Kolstad, piuttosto, vuole che la sua serie TV inizi in maniera più focalizzata, concentrandosi - almeno all'inizio - su una porzione ristretta del grande mondo di D&D. La sua serie, dunque, inizierà in maniera più intima e sarà incentrata sui protagonisti. Derek Kolstad spiega questa cosa usando come esempi i film Star Wars e Rambo:
      Riguardo alle storie note del mondo di D&D, Kolstad ha parlato degli incontri legali fatti per stabilire quali personaggi potrà usare e dell'approccio che vuole usare riguardo all'inserimento di quelle storie nella serie. Più precisamente, la sua intenzione è quella di non inserirsi nel bel mezzo della mitologia di D&D, ma introdursi in quelle storie verso la loro fine, così da mostrarli allo spettatore come qualcosa di canonico, di già avvenuto o che sta per avvenire. "In questo modo potete rivisitare certe sequenze e storie che tutti hanno amato nel passato attraverso dei flaskback, ma dove andiamo noi (con la storia della serie, NdT) è una novità", ha dichiarato Derek Kolstad.
      Kolstad ha lasciato intendere che il suo obbiettivo sia quello di ambientare la serie TV di Dungeons & Dragons all'interno dell'Underdark. Lo sceneggiatore, infine, ha dichiarato che - pur avendo la serie la sua dose di situazioni action - non vuole realizzarne una  caratterizzata solo da azione costante. La scene d'azione ci saranno sicuramente, ma la storia si focalizzerà anche sulle situazioni drammatiche, tranquille e incentrate sullo sviluppo dei personaggi. "In TV è necessario fare delle pause. E siamo onesti, i nostri episodi preferiti delle nostre serie preferite tendono ad essere quelle dove (la produzione) ha terminato i soldi e ci sono solo due personaggi in una stanza. Si tratta dell'episodio bottiglia e loro parlano, e loro approfondiscono e dicono 'Sono l'uomo che bussa" o qualunque sia la classica battuta di Breaking Bad che ora non riesco a ricordare. Quelli sono i vostri momenti preferiti. L'azione è azione e noi arriveremo a quella, e sarà fantastica, ma quando un tizio dice o fa una certa cosa, lì è dove la TV ha il suo punto forte", ha dichiarato Kolstad.
      Fonte:
      https://collider-com.cdn.ampproject.org/v/s/collider.com/dnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview/amp/?amp_gsa=1&amp_js_v=a6&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D#amp_tf=From %1%24s&aoh=16166211638340&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&ampshare=https%3A%2F%2Fcollider.com%2Fdnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview%2F
      Visualizza articolo completo
    • By SilentWolf
      In una intervista su Collider, Derek Kolstad (sceneggiatore di John Wick) ha fornito alcuni aggiornamenti sulla serie TV di Dungeons & Dragons che gli è stata affidata. E', ovviamente, importante tenere in considerazione che la serie TV è ancora in pre-produzione e che, quindi, i dettagli che verranno forniti qui di seguito potrebbero ancora cambiare.
      Derek Kolstad, in particolare, ha dichiarato che molto probabilmente la serie avrà delle stagioni lunghe circa 6-10 episodi, sul modello delle serie TV di Disney+ (l'esempio di riferimento è The Mandalorian) e che la sua intenzione è quella di evitare un approccio troppo ampio riguardo alla storia dell'universo di D&D. Kolstad, piuttosto, vuole che la sua serie TV inizi in maniera più focalizzata, concentrandosi - almeno all'inizio - su una porzione ristretta del grande mondo di D&D. La sua serie, dunque, inizierà in maniera più intima e sarà incentrata sui protagonisti. Derek Kolstad spiega questa cosa usando come esempi i film Star Wars e Rambo:
      Riguardo alle storie note del mondo di D&D, Kolstad ha parlato degli incontri legali fatti per stabilire quali personaggi potrà usare e dell'approccio che vuole usare riguardo all'inserimento di quelle storie nella serie. Più precisamente, la sua intenzione è quella di non inserirsi nel bel mezzo della mitologia di D&D, ma introdursi in quelle storie verso la loro fine, così da mostrarli allo spettatore come qualcosa di canonico, di già avvenuto o che sta per avvenire. "In questo modo potete rivisitare certe sequenze e storie che tutti hanno amato nel passato attraverso dei flaskback, ma dove andiamo noi (con la storia della serie, NdT) è una novità", ha dichiarato Derek Kolstad.
      Kolstad ha lasciato intendere che il suo obbiettivo sia quello di ambientare la serie TV di Dungeons & Dragons all'interno dell'Underdark. Lo sceneggiatore, infine, ha dichiarato che - pur avendo la serie la sua dose di situazioni action - non vuole realizzarne una  caratterizzata solo da azione costante. La scene d'azione ci saranno sicuramente, ma la storia si focalizzerà anche sulle situazioni drammatiche, tranquille e incentrate sullo sviluppo dei personaggi. "In TV è necessario fare delle pause. E siamo onesti, i nostri episodi preferiti delle nostre serie preferite tendono ad essere quelle dove (la produzione) ha terminato i soldi e ci sono solo due personaggi in una stanza. Si tratta dell'episodio bottiglia e loro parlano, e loro approfondiscono e dicono 'Sono l'uomo che bussa" o qualunque sia la classica battuta di Breaking Bad che ora non riesco a ricordare. Quelli sono i vostri momenti preferiti. L'azione è azione e noi arriveremo a quella, e sarà fantastica, ma quando un tizio dice o fa una certa cosa, lì è dove la TV ha il suo punto forte", ha dichiarato Kolstad.
      Fonte:
      https://collider-com.cdn.ampproject.org/v/s/collider.com/dnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview/amp/?amp_gsa=1&amp_js_v=a6&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D#amp_tf=From %1%24s&aoh=16166211638340&csi=0&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&ampshare=https%3A%2F%2Fcollider.com%2Fdnd-tv-show-details-derek-kolstad-interview%2F
    • By SilentWolf
      Mentre ancora si attendono novità sul film di D&D, oramai in pre-produzione da diversi anni e al momento previsto per il 2022, incomincia a prendere forma il progetto di una serie televisiva collegata al Gdr più famoso al mondo. Proprio in questi giorni, infatti, l'Hollywood Reporter ha scoperto che Derek Kolstad, sceneggiatore dei film di John Wick e della serie tv Marvel The Falcon and The Winter Soldier, ha ricevuto da eOne (casa di produzione cinematografica e televisiva di proprietà della Hasbro) l'incarico di scrivere la sceneggiatura di una serie tv live-action su D&D e di prepararne un pitch, ovvero la promozione della serie a un network televisivo o a un servizio in streaming così da convincerli ad acquistarla e a distribuirla.
      Attualmente non si conosce nulla su questa nuova serie tv, tranne per il fatto che si tratterà di una serie live-action, dunque con attori in carne e ossa. Non si sa, invece, se sarà in qualche modo collegata al film o se si tratta della stessa serie a cui fece cenno qualche tempo fa il CEO della Hasbro Brian Goldner. Potrebbe anche non essere l'unico prodotto televisivo su D&D che la Hasbro sta provando a realizzare: in base a quanto dichiarato in un articolo di Variety, infatti, la eOne sarebbe in trattativa per creare una serie di prodotti non ancora annunciati su Dungeons & Dragons. La Hasbro, dunque, sembrerebbe intenzionata a creare un vero e proprio universo multimediale collegato al noto Gdr, ma per poterlo sapere con certezza dovremo aspettare maggiori informazioni in merito. E' importante in particolare ricordare che una serie tv non può essere considerata certa fino a quando un network televisivo o un servizio streaming non l'hanno acquistata per la distribuzione.
      Grazie a @Muso per la segnalazione.
      Fonti:
      https://www.hollywoodreporter.com/heat-vision/dungeons-dragons-series-in-the-works-with-john-wick-writer-exclusive?utm_medium=social&utm_source=twitter

      https://variety.com/2021/tv/news/dungeons-dragons-series-1234886732/  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.