Jump to content

Out of the Abyss tdg


blackmoniquex

Recommended Posts

Halar, il capo della gilda di avventurieri della lama d'argento era stato chiaro con voi, alcuni di voi avrebbero dovuto far vedere il loro valore per entrare nei ranghi della gilda, altri sono stati selezionati adeguatamente per questa missione, ed infine un aiuto prezioso è stato richiesto da un clan dragonide che aveva un debito d'onore con la lama d'argento.

vi siete così trovati tutti nella sala grande della sede dell'organizzazione dove avete conosciuto Halar e avete fatto conoscenza gli uni degli altri ed appreso le informazioni di base sulla vostra missione.

"nelle zone selvagge a est di Neverwinter, a qualche giorno di viaggio dalla città, vi sono una serie di colline irte di grotte profonde, di recente sono stati molti gli episodi di scomparsa di personale (quasi esclusivamente mercanti) nella zona, si crede quindi che in quel luogo vi sia un covo di mostri da stanare dalle tante buche del terreno, per questo siete stati scelti, per le vostre esperienze di vita selvaggia e nel sottosuolo ed ovviamente per le abilità combattive. la vostra missione è semplice, scoprire la causa di queste scomparse e fare in modo che non ne accadano altre"

ricevute le indicazioni della missione avete lasciato la città e la civiltà, sono oramai 6 giorni che viaggiate a buon ritmo di marcia.

la sesta notte però, al calare delle tenebre, ombre scure si muovono attorno al vostro accampamento, tutto avviene in fretta, il rumore di dei vetri rotti, il denso fumo blu che si sparge, i muscoli che si intorpidiscono, le scure figure che colpiscono e poi.... tutto diviene buio.....

vi risvegliate in quella che sembra essere una grotta, adibita a cella, la stanza è circolare con un anticamera centrale e tre nicchie dove delle pesanti grate tengono i prigionieri reclusi tra ferro e pietra, vi è poi un altra grata che segna l'uscita dalla prigione. nella stanza vi sono solo alcune candele per rischiarare l'area e fuori dal cancello d'uscita sembrano essere affisse al muro due torce che illuminano abbastanza bene l'area fuori dalla prigione e la cui luce si infiltra debolemente nell'anticamera.

fuori dalla prigione sembra esserci un buio sconfinato fatta eccezione per una striscia di roccia larga appena due metri.

vi svegliate nella scomoda penombra umida di questo luogo di segregazione e vi accorgete subito di essere innanzitutto incarcerati, di non essere tutti nella stessa cella, di non essere soli nelle celle e di non avere più il vostro equipaggiamento, l'unica cosa che vi hanno fatto tenere sono i vostri abiti e calzari prima di averli accuratamente perquisiti, ogni arma, armatura o oggetto di valore vi è stato sottratto e portato chissà dove, infine vi accorgete delle pesanti catene che sono state messe alle vostre caviglie e ai polsi, sono manette a catena larga per intralciare ma non bloccare il movimento.

tutti:

Spoiler

coloro che sono equipaggiati con un pugnale possono tenerne uno (ed uno solo) nascosto negli stivali e tenersi il pungale equipagiato, finchè avete le catene addosso riducete la velocità di 2 e non potete correre.

@Udoadar:

Spoiler

tu invece ti accorgi di avere un pesante collare la cui energia sembra bloccare i tuoi poteri magici, di fatto non sei in grado di usare la magia finchè non lo togli.

@ altri occupanti delle celle e disposizione:

Spoiler

cella 1: Udoadar e Gell.

altri occupanti:

nella prima cella vi sono oltre a voi d un derro mezzo pelato e vestito di rosso scuro, i suoi abiti sono abbastanza eleganti ma anche abbastanza sporchi di sangue e polvere, quest'individuo ha un aria severa, la sua testa è quasi pelata fatta eccezione per qualche ciuffo qua e la, tuttavia si tiene molto bene la folta barba e baffi bianchi che, nonostante le sue condizioni di prigionia cerca di tenersi al meglio che può.

un altro occupante è un Quaggoth che si erge su due zampoe con fare quasi elegante, anch'esso indossa vesti piuttosto nobili anche se sporche, il che è inusuale visto che i quaggoth sono poco più che bstie, sembra avere un portamento molto studiato.

infine con voi c'è uno gnomo delle profondità dai tratti somatici morbidi come testimonia il suo nasone a patata, tuttavia ha un aria molto sveglia e un fisico asciutto sotto vesti scure e molto aderenti al corpo, sembra scrutare i nuovi prigionieri con aria indagatoria.

cella 2: Hicks, Shaak e Nittle.

altri occupanti:

nel seconda cella invece vi sono un Kuo-toa vestito di poco più che stracci, è una figura davvero grande ma non massiccia, solo grassa, guarda fuori dalle celle con aria molto triste e non sembra avere alcuna intenzione ostile.

oltre all'uomo pesce vi è anche un altro prigioniero in questa cella, un drow con delle non troppo evidenti escoriazioni rossastre sulla pelle del volto, vestito con unsemplice veste nera è invece intento a guardare oltre la grata d'uscita stringendo convulsamente i pugni come fosse un tic.

cella 3:

nell'ultima cella sono invece presenti altri prigionieri tra cui:

un orco massiccio e dalle molte cicatrici in viso, vestito di quella che doveva essere tempo fa una pelliccia che ora è squarciata da tagli in ogni dove, egli pare soffrire motlo la prigionia ed è molto irrequieto mentre cammina avanti ed indietro per la cella nervosamente.

due gnomi delle profondità che probabilmente, vista la somiglianza sono fratello e sorella, entrambi vestiti di vesti povere e dallo sguardo incuriosito verso i nuovi arrivati.

un nano dalla folta barba scura vestito con i paramenti dei renger dei cunicoli, solo senza la canonica armatura, anch'egli incuriosito dai nuovi prigionieri

infine un miconide che, nonostante abbia contorti segni facciali, il suo comportamento rende l'idea della depressione, infatti se ne sta da solo, ranicchiato in un angolo della cella totalmente immobile.

@tutti:

Spoiler

fg: bene, scrivete pure quel che fate al vostro risveglio, siete già incarcati, ammanettati, perquisiti ed in compagnia... mi raccomando nel primo post la descrizione del pg.

regole per postare sempre le solite, nome in grassetto delpg a inizio post, narrazione scritta normale, pensieri in blu, dialoghi in grassetto, buon divertimento nell'underdark!

partenza col botto come avete visto! Xp

 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 29
  • Created
  • Last Reply

Udoadar

- Descrizione

Spoiler

Udoodar è un dragonbron dalla pelle dorata, veste una tunica lunga, grigiastra, leggermente logora ai bordi, con dei ricami dorati come la sua stessa pelle lungo tutto il tessuto, in memoria di un abito molto più regale. Cammina agile nonostante il suo aspetto possa dimostrare il contrario.

IMMAGINE

Tanto buio attorno a me...sembra passato un'eternità da quando non vedo la luce...poi lentamente apro gli occhi, inizialmente sembra la situazione non cambiare, il buio permane, poi lentamente riesco a mettere a fuoco...Ehm..grhrm...dove..ehm...Mi guardo intorno, siamo stati catturati, ricordo solo il fumo blu e poi null'altro. Provo ad alzarmi e il rumore delle catene mi prende alla sprovvista, non avevo ancora realizzato di esser stato incatenato, accompagnato dal cling cling del ferro mi alzo e toccando una delle due manette schiocco schiocco le dite ma...non succede nulla, mi si sgranano gli occhi...il dono, perchè non funziona!

Mi muovo e qualcosa mi da fastidio al collo, porto le mani su e sento un collare metallico infondere una qualche magia inibitoria. Mi guardo intorno nuovamente, questa volta con un velo di preoccupazione ma con più attenzione. Con me ci sono Pancrazio, due piccoletti e un essere peloso...Pan...ehm...che diavolo succede?...ghrhm...Facendo forza sul collare provo con le mani ad aprirlo sapendo sarà un tentativo vano.

- DM

Spoiler

Prova di forza: 0 (giusto per tentare)

Il collare è un pezzo unico? c'è un cardine? un lucchetto?

Ma sopratutto ok per la magia ma posso comunque sputare fuoco giusto?

 

Link to comment
Share on other sites

Nittle

destandomi di colpo ci metto poco a realizzare cosa sia successo dopo esser stati narcotizzati. Tiro leggermente le catene per capire fin dove si estendono. Per ora, agitarsi troppo potrebbe rivelarsi controproducente. Nella penombra osservo i volti di tutti i presenti, riconoscendo solo alcuni di loro. Irryl, Shack... Udo e Pan sapete dove sono? Chiedo ignorando la disposizione dei prigionieri.

Da quando siamo partiti ho dato modo un po a tutti di conoscermi, gradevolmente ciarliero e la tendenza a fraternizzare, ormai la storia della mia vita non é piú un segreto per nessuno. Cadetto, disertore, mercenario e poi qui. C'é di buono che siamo stati deportati in una grotta umida e buia... se fossimo avvolti da coperte di raso e nell'aria si sentisse profumo di lavanda... Brrr non ci voglio pensare a quanto avremmo dovuto pagare. Sicuramente non meno di un occhio della testa... qui invece piú di diventare schiavo a vita non chiederanno. Anche in una situazione cosî disperata dimostro un inguaribile, quanto macabro, ottimismo. Mentre dico fesserie faccio il punto della situazione per escogitare un modo per liberarci.

descrizione

Spoiler

 

 

Link to comment
Share on other sites

Pancrazio Gell

- Descrizione

Spoiler

Il nome è Pancrazio, Gell è il cognome che si è dato, quindi chiamatelo Pan, Crazio, Pancrazio o come volete :P

Aspetto

Pancrazio è stato allevato da una strana coppia, un lupo ed un'orsa. Non si sa bene il motivo per cui non l'abbiano divorato o perchè questi due animali andassero d'accordo ma Pancrazio è cresciuto insieme a loro. È molto diverso dai normali umani, possiede una forza e una robustezza fuori dal comune, essendosi allenato nei boschi insieme alla sua strana famiglia. Allenamenti che purtroppo gli hanno fatto perdere tutti i capelli. Sa parlare il comune e un pò il nanino grazie ai baratti che effettuava nei villaggi vicini. Ha l'aspetto di un bonaccione e lo è. Preferisce aiutare il prossimo piuttosto che voltarsi dall'altra parte, anche a costo della vita.

...dove mi trovo? non mi sembra di essere a casa, mama sei tu? cos'è questo? mama, perchè stai sanguinando, mama, mama, MAMAAAAA...

Improvvisamente sento qualcuno che mi chiama, apro gli occhi

Ma che succede? Quello di prima era soltanto un incubo, o meglio un ricordo... che posto è mai questo? Sono ammanettato ed in una cella, ricordo soltanto che ero insieme a quei nuovi ragazzi perchè dovevamo compiere una missione...si vero, eravamo nel nostro accampamento, ricordo un trambusto e poi, poi cosa è successo?

Adesso che sono meno stordito dal risveglio e più vigile inizio ad osservare meglio anche il luogo in cui mi trovo: cerco di capire se le catene possono essere spezzate e con grande stupore mi accorgo che non sono l'unico in questa cella, diverse persone si trovano qui, tutte ammanettate anche loro

Una delle lucertole è qui con me, mi sembra si chiami Udo qualcosa, che sfortuna, è quella più debole fisicamente. E quel grande "coso" che cos'è? Assomiglia vagamente a Mama, ecco forse spiegato il perchè dell'incubo. Poi chi altro abbiamo? Un tappetto col naso a patata ed mia espressione   cavoli, ma è proprio uguale a me, guarda che interessante luccichio sulla sua testa...ah no, ha ancora qualche capello... Vigliacco, si vede chiaramente che sono finti, vergogna, pagliaccio. Sii serio. Bah lasciamo perdere questi tizi, se non sbaglio lucertola fragile mi ha chiamato.

Ohi. Tu. Udo-qualcosa. Spezzo le catene, cerchiamo gli altri e andiamo. Ok? dico queste frasi emettendo dei suoni quasi monosillabici, non ho nessuna intenzione di parlare con gli altri, o meglio non ne sono in grado, sono piuttosto goffo a parlare, specialmente con gli sconosciuti Wow, Pancrazio, un'interpretazione da vero duro, adesso tutti faranno affidamento su di te, non importa se non gli hai rivolto la parola, avresti detto soltanto qualche stupidaggine e sbagliato ad esprimerti, invece così ottimo, chiaro, semplice e lineare. Adesso vediamo di spezzare queste. NGHHHHH!

Master

Spoiler

Effettuo una prova in forza per provare a spezzare le catene

+3 Str,  +5 Ath

 

Link to comment
Share on other sites

Shaak

- Descrizione

Spoiler

Shaak è un esemplare di dragonborn alto e robusto, più della media; spiccano le scaglie dorate e due lucenti occhi verdi con la tipica pupilla verticale. La testa è contornata da ampie scaglie sulla fronte e da un largo sorriso da cui sporgono alcuni affilati denti e un filo di fumo.
I possenti muscoli sono avvolti in abiti pregiati e decorati con i simboli e le rune in draconiano del clan; sopra i vestiti indossava una corazza di maglia anch'essa decorata con il simbolo del clan. Ora restano solo i vestiti sgualciti.
Durante i giorni di viaggio è rimasto abbastanza silenzioso, prendendo di rado la parola e osservando con sospetto tutti i membri del gruppo eccetto Udoodar.

dragonborn_by_grandanvil.thumb.jpg.86036

Mi sveglio con uno scossone, sentendo forse la voce di Nittle ma non capendo di preciso cosa mi ha detto...  Passo qualche secondo a ricordare cos'è successo, l'agguato...

Il tempo di abituare gli occhi alla penombra e valutare chi c'è nella cella con me... I due picchetti sono vivi eccoli li. Un uomo pesce sovrappeso ed un dannato elfo... Dov'è Udodaar! Dannazione! Dovevo proteggerlo... 

Sssshhgrsss! Sibilo quasi ringhiando mentre mi alzo, guardando Nittle che sembra avermi chiesto qualcosa gli domando in comune: "Hai visto Udoodar?"

Sentendo di essere legato istintivamente saggio la durezza delle catene cercando di romperle e se non cedono subito mi guardo intorno alla ricerca di qualcosa per facilitarmi il compito.

@Master

Spoiler


Prova di forza +3 per rompere le catene sia quelle che legano le braccia che quelle sugli arti inferiori.
Prova percezione +3 per studiare un attimo l'ambiente e magari trovare qualcosa per fare leva per rompere le catene se non cedono subito sotto il mio sforzo.
 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Irryl

Mi sveglio senza muovere un muscolo. Con gli occhi ancora chiusi, percepisco di avere caviglie e polsi incatenati. Cosa è successo? Apro gli occhi e mi guardo intorno: mi trovo in una cella con i miei compagni di viaggio, e a quanto pare in compagnia di altri strani prigionieri. Lentamente, il ricordo della sera prima riaffiora. Dannazione! Ci siamo fatti beccare come dei principianti!

Già rispondo a Nittle spero solo che non ci facciano pagare un'occhio della testa! Ma in fondo ho visto taverne peggiori.
Esamino attentamente le catene con cui mi hanno imprigionato forse potrei liberarmene...ma intanto vediamo in quale casino ci siamo ficcati. Osservo con ribrezzo il kuo-toa nella mia cella, e subito escludo di rivolgermi a lui: non so nemmeno se parli la mia lingua!
Ehi, elfo! dico appellandomi al drow. Sai dirmi dove ci troviamo?

@descrizione

Spoiler

Irryl è un giovane halfling dall'aspetto abbastanza ordinario: occhi e capelli castani, fisico asciutto ma agile. Le sue espressioni variano dal sospettoso al beffardo, ma una volta entrati in confidenza è un tipo simpatico. Non conoscete molto del suo passato ma dal poco che ha detto sospettate che non si sia mosso in ambienti precisamente legali.

@DM

Spoiler

Potrei riuscire a scassinare le catene usando il pugnale come attrezzo improvvisato?

 

Link to comment
Share on other sites

il vostro svegliarsi desta interesse in alcuni degli altri prigionieri.

cella1: 

lo gnomo delle profondità dal nasone esprime la sua per nulla entusiasta idea sulla riduzione dello spazio libero nel locale. ecco, ci mancava solo che ci buttassero dentro anche altri due energumeni, già è uno schifo, ora è pure uno schifo stretto! conclude sputando a terra.

subito lo gnomo viene ammonito dal quaggoth. Jimjar, che modi sono questi? cerca di capire cosa devono aver provato e la loro condizione confusionale, mettiamoli a loro agio, per cui fai l'educato al cospetto mio e dei nostri ospiti... scusatelo dice infine rivolto verso Pan e Udoadar Jimjar ha spesso la lingua troppo lunga e troppo pepata, mi presento, sono il nobile Derendil, principe degli elfi dell'alta foresta detto questo lo gnomo inizia a ridere cercando di soffocare la sua risata inoltre vi informo che siete stati preda dei malvagi drow, come tutti noi del resto... il signore taciturno nell'angolino invece si chiama Buppido ed è molto più educato di Jimjar. conclude indican do il derro. 

cella2:

dopo l'ironia di Nitte il kuo toa inizia a ridere rumorosamente dando segno di capire la vostra lingua, la sua grassa risata sembra non fermarsi più e dopo qualche secondo inizia a diventar disturbante, a quel punto è il drow a prendere parola. bene, oltre al grasso stolto ci voleva anche un tipo spiritoso con noi, ora si che la vita mi sorride... dice con pesante sarcasmo in direzione di Nitte per poi rivolgere più attenzione alle domande di Irryl non degnandosi minimamente di Shaak. siamo all'avamposto di Velkynvale, questa è una delle tante stazioni dove tengono gli schiavi "attivi" fino al prossimo raduno del gran mercato degli schiavi di Menzobarrezan, in altre parole benvenuti nelle profondità più nere... gente di superficie... l'elfo rimarca queste ultime parole quasi con disprezzo.

cella 3:

dalla terza cella due persone si rivolgono ad altri membri del gruppo, innanzitutto l'orco si rivolge a Shaak ma anche a Pan. finalmente da queste parti si vedono un pò di muscoli! forse ora potremmo avere qualche possibilità di fuga se aprissero i cancelli in modo sbagliato! io sono Ront, anche io vengo dalla superficie e voglio sfondare i cranio a questo rompi pa*le!      

il nano invece cerca di comunicare con Nitte. ehi tu! si tu! fianlemnte vedo qualcuno di superficie che non sia un dannato orco! cosa vi è successo? state tutti bene? di a quel dragonide, quello con il collare che non provi ad usare la magia, quelli sono collari magici di interdizione, se qualcuno prova ad usare la magia il catenaccio dovrebbe bloccarlo, tuttavia se il collare è difettoso potrebbe anche esplodergli addosso! la voce del nano è sofferente e abbastanza bassa, coperta quasi del tutto dalla risata dell'uomo pesce e gli sproloqui dell'orco, per questo preferisce parlare tramite te come portavoce.

@ tutti

 

Spoiler

le catene sono semplicemente troppo robuste per essere spezzate a mano, inoltre le celle sono totalmente vuote fatta eccezione di qualche coperta e le mura scavate nella pietra sono state lisciate per non permettervi di usare pietre staccate dal muro come utensili.

@ Irryl:

Spoiler

si puoi provare a scassinarle con il pugnale

 

Link to comment
Share on other sites

Pancrazio Gell

Continuo il mio sforzo cercando di rompere le catene

Nnggghhhh. Niente da fare, sono troppo robuste. Bene, bella figura del cavolo, e adesso che faccio? Provo a cambiare argomento.

Orco, che intendi con cancelli aperti in modo sbagliato?

Forse dovrei parlare anche con Udo, in fondo siamo compagni, potrebbe avere qualche idea anche lui.

Ehm, Udo, che proponi? Stai attento con quel collare, hai sentito no, potresti esplodere. Dico con voce leggermente tremolante e preoccupata.

Link to comment
Share on other sites

 

Irryl

Il piacere è tutto nostro rispondo con sarcasmo al drow.
Mi alzo in piedi sbattendo i vestiti per togliermi la polvere di dosso. Poi, con un po' di fatica a causa delle catene, mi avvicino alla grata della cella e mi ci appoggio studiando la situazione. Drow che rapiscono gente per venderle come schiavi...bé, si direbbe che abbiamo scoperto la causa delle misteriose sparizioni. Stringo con forza una delle sbarre nel pugno Quei maledetti la pagheranno.
Dopo essermi assicurato dell'assenza delle guardie, mi rivolgo sempre al drow E tu, perché sei dentro? chiedo con ironia.
Contemporaneamente, con estrema nonchalance, tiro fuori il pugnale dallo stivale e cerco di scassinare la serratura della cella.

@DM

Spoiler

Provo a scassinare la porta della cella (Destrezza +3), riprovo più volte se serve. Aguzzo l'udito nel caso sentissi delle guardie avvicinarsi (Percezione +5), nel caso nascondo subito il coltello.

 

Link to comment
Share on other sites

Nittle

Rido assieme al kuotoa, almeno in un primo momento, dopo di che la cosa diventa imbarazzante e con lo sguardo cerco una spiegazione tra i vari presenti, prendendo le distanze dall'inopportuno uomo rospo. Drow? Ripeto, per nulla contento di esser prigioniero della peggior feccia dell'underdark. Perché tengono le torce? mi viene spontaneo chiedere non potendo fare a meno di notarne la presenza. Scrollo le spalle come se ora non avesse importanza.

Al nano rispondo un po riluttante Vittime di un agguato vicino a Mainverno. Eravamo in missione per conto delle lama d'argento, apparentemente un lavoro facile per disinfestare alcune caverne occupate da dei goblin, ma... insomma, ora siamo qui... come se facesse parte del discorso aggiungo ogni quanto passa una sentinella? Il tono di voce che sto usando é un misti di bisbigli e sussurri nel vano tentativo di non far troppo chiasso.

Irryl, psst, dando per scontato che si sia già messo all'opera quanto tempo ti serve?

Link to comment
Share on other sites

Udoodar

Le catene non si rompono...e sfortunatamente non sono abbastanza deboli da sciogliersi...penso dopo diversi tentativi di forzarle. Un po deluso mi metto in disparte a pensare sul da farsi mentre distrattamente ascolto le conversazioni degli altri compagni di cella finchè Pan non si rivlge direttamente a me. Mmm...ehm...questi cosi sono più duri di quanto pensassi...ghrh...ehm...dobbiamo torvare il modo di liberarcene, almeno di questo che ho al collo...ghrh...Poi come in un lontano ricordo di buone maniere, perse durante il lungo esilio, mi presento al quaggoth: Salve, sono Udoodar Tokul e vengo da Calim...ehm...come già avrete sentito dagli altri miei compagni ci troviamo in queste zone per conto della lama d'argento...ghrh...ehm, mi chiedevo se per caso aveste già tentato la fuga?Si?

Riguardo i miei compagni di cella attendendo una risposta e il mio pensiero poi va a Shaak! Shaak..Shaak, tutto ok? lo chiamo andando alle sbarre della cella e guardandomi per la prima volta intorno.

- DM

Spoiler

perception -1 (occhio di falco mi chiamavano ahahahha)

 

Link to comment
Share on other sites

Shaak

Sentendo la voce di Udodaar mi tranquillizzo un attimo, fortunatamente è ancora vivo, non ho fallito totalmente... "Si sono nella cella centrale, tutto ok, ma legato e queste catene non sono facilmente spezzabili. Tu come stai?" gli dico in draconico senza urlare.

Mi rivolgo poi agli abitanti della cella in un comune sibilante: "Drow, la pagheranno per questo affronto... E si pentiranno di non averci ucciso quando ne avevano la possibilità! "

Lancio un'occhiataccia all'uomo pesce che continua a ridere, poi sentendo i discorsi dell'orco e di Pancrazio, mi muovo verso le sbarre e mi affaccio dalla cella per studiare attentamente la zona. Saggio anche la resistenza delle sbarre provando a piegarle. "Si orco, cosa intendi con aprire i cancelli in modo sbagliato, spiegati meglio."

@Master

Spoiler

Prova di Forza +3 per piegare le sbarre e magari permettere a uno dei due picchetti di sgusciare fuori

Prova di Perception +3 per studiare l'ambiente circostante.
 

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

l'orco nella terza cella tenta di spiegarsi meglio con scarsi risultati. ma si dai, quando aprono male i cancelli... quando entrano e non richiudono la grata verso l'uscita e magari aprono anche una cella, non so se avete capito... quando aprono sbagliato insomma! l'orco sembra arrabbiarsi per la sua incapacità di essere chiaro, dopotutto resta pur sempre un orco e non brilla di intelligenza... nel vedere l'orco agitato l'uomopesce almeno smette di ridere e provocare quel fastidioso rumore.

nel mentre il principe Derendil risponde alla domanda di Udoadar. non tutti sono qui dallo stesso tempo, io sono qui da due settimane circa, quelli che hanno tentato la fuga per ora... sono tutti stati uccisi prima che mettessero piede fuori da quella grata. dice il Quaggoth/elfo indicando l'uscita dalle celle. tentar la fuga in modo avventato non è sinonimo di lunga vita qui... dobbiamo pensare bene ad ogni mossa... aggiunge il silenzioso derro mentre i suoi baffi si muovono al ritmo delle sue parole.

nella cella centrale invece il kuo-toa si riprende dalla lunga risata mentre Irryl estrae il pugnale per scassinare la serratura, a quel punto il drow si alza di scatto ed interviene. ehi tu nanerottolo! che cosa pensi di fare? ti farai ammazzare, metti via quel coltello e nascondilo bene, non è certo questa l'occasione più adatta alla fuga altrimenti io sarei già fuggito ti dice mentre estrae dallo stivale due ferri da scasso, forse parte di un set più grande di cui è riuscito a nascondere solo un paio di pezzi.  

non è questa la condizione più adatta alla nostra fuga, dobbiamo attendere un occasione più propizia, questi drow sono carcerieri da una vita, non sono sprovveduti, hanno armi avvelenate, le sentinelle da qui non si vedono ma ci sono sempre, le grate sono difficili da scassinare, le torce sono messe lì solo per confondervi, per fare abituare i vostri occhi alla luce in modo che nel buio voi siate totalmente ciechi! spiega velocemente l'elfo nascondendo di nuovo gli attrezzi.

e comunque anche i drow hanno bisogno di debolissime fonti di luce, tuttavia i ragni giganti no... e vi auguro proprio di non cadere nel precipizio oltre il costone di roccia mere tentate la vostra fuga improvvisata e per nulla studiata... in quel caso io me ne starò qui a vedervi mangiati vivi...conclude cupo con un sorriso beffardo

 

Link to comment
Share on other sites

Gli occhi mi brillano quando noto gli attrezzi da scasso del drow. Interessante...non sono l'unico che è riuscito a tenersi qualcosa di utile. D'accordo, d'accordo... rispondo alle parole dell'elfo, mentre metto via il pugnale. Sussurrando, rispondo a Nittle Non saprei, dipende da quanto sono complicate le serrature. Non sono neanche sicuro di poterci riuscire, dato che dovrei usare un coltello...ma forse il drow potrebbe riuscirci con quel grimaldello. Forse ha ragione, meglio studiare la situazione con calma prima...sempre se ne abbiamo il tempo.
Sempre appoggiato alla grata, mi metto ad osservare meglio il resto dei prigionieri. Quello che mi incuriosisce di più è certo il Quaggoth, in qualche modo convinto di essere un principe degli elfi. Che gli sia successo qualcosa? O forse è semplicemente pazzo...
Tornando a rivolgermi al drow, gli chiedo Quindi hai un piano? O intendi aspettare l'occasione giusta finché non ti porteranno a Menzoberranzan?
Dopo aver ascoltato la risposta dell'elfo, mi sposto vicino a Udoodar, esaminando il collare. Forse potrei almeno togliergli questo mormoro almeno potrà usare i suoi incantesimi quando faremo la nostra mossa.

 

Link to comment
Share on other sites

Pancrazio Gell

Non avendo capito quasi nulla dalla spiegazione quell'orco credo che sia come me, con delle evidenti difficoltà ad esprimersi con gli altri, però è meglio spalleggiarlo, la fiducia in se stessi è la cosa che conta. Va bene orco, ho capito. Bisogna aspettare il momento buono.

Quindi siamo osservati anche se non sappiamo di esserlo, certo i drow sono esperti nel vedere al buio, almeno così sembra da come ne parlano; qualcuno è riuscito anche a nascondere qualche arnese da scasso, potrebbe tornare utile agli altri. L'idea di togliere il collare non mi piace per niente, potrebbe essere pericoloso per Udo.

Nooo, per carità. Se scoppia mentre cerchi di togliere il collare Udo potrebbe fare boom. Boom è cosa brutta.

Link to comment
Share on other sites

Nittle

ascolto la spiegazione annuendo, trovandola piú che plausibile. Temevo vi fosse lo zampino dei drow, ma vedendo uno della loro razza assieme a noi in cella, speravo che si trattasse di tutt'altra situazione. Quando l'elfo oscuro fa per fermare Irryl, scatto verso di lui per frappormi armato di coltello, ma prontamente mi trattengo prima di combinare qualche pasticcio sulla base di un fraintendimento.

Allora suggerisco di aspettare... un consiglio rivolto un po a tutti, atto a valutare meglio l'organizazzione dei nostri aguzzini.

Spoiler

al meglio delle mie possibilità cerco di studiare il drow nostro compagno di cella. Il sospetto che possa essere una talpa mi sfiora per qualche attimo, considerate tutte le informazioni che ci sta dando e la gentilezza che esprime, andando in contrapposizione con i lughi comuni sulla suddetta razza.

Insight +2

se puó tornare utile ho i drow come nemico prescelto

  •  

 

Link to comment
Share on other sites

Shaak

Non comprendendo bene cosa stia dicendo l'orco annuisco con un roco sibilo. Stupido pelleverde, neanche capace di esprimere un pensiero... Però potrebbe sempre tornare utile come scudo di carne... Con questi pensieri in mente sogghigno lievemente.

La mia attenzione torna all'interno della cella dove assisto ai discorsi tra il drow e i miei piccoli compagni di disavventure.

"Elfo, e quale sarebbe la condizione più adatta alla fuga? Se come dici ci tengono d'occhio anche in questo momento sapranno sempre in anticipo eventuali nostri piani... E magari sanno anche che cosa nascondi nello stivale." 

Dopo un attimo continuo: "Sai cosa c'è oltre quella grata?" Domando indicando la grata che blocca l'uscita dell'anticamera.  

Link to comment
Share on other sites

Udoodar

Non tollero moltro la situazione in cui ci troviamo e comincio a girare e rigiriare facendo un cerchio atterra mentre dal naso sbuffi di fumo escono ritmici... finchè infastidito dal non trovare una via di fuga in uno sfogo di rabbia mi giro verso le barre e soffio verso le barre della cella formando una grossa fiammata...

- DM

Spoiler

sperando non ci sia nessuno nel cono della fiammata faccio: 15ft cone e 2d6 danni in teoria alle barre

 

Link to comment
Share on other sites

l'elfo risponde alle vostre domande con tono scocciato come se per lui fossero quasi elementari. no, almeno non ho un piano che possa essere definito tale. però avremo tempo tutti per studiare la situazione, solitamente tengono qui gli schiavi a lavorare per qualche settimana prima di venderli, così si fanno un idea di quale masione possono svolgere e quali problemi possono creare una volta a Menzobarrezan. inoltre se anche voi vi fate un idea del posto e della sua geografia è meglio, scappare da solo è inutile, scappare in pochi aiuta ma non in modo così incisivo, per avere una possibilità dovremmo evadere tutti... molti bersagli da riprendere, sicuramente qualcuno sfuggirà... purtroppo i piccoletti ed il grassone hanno poche possibilità di salvezza anche in questo caso...

cosa c'è oltre la grata? avrete modo di vederlo da soli quando inizieranno a farci lavorare all...  la voce del drow viene interrotta dal nervoso soffio infuocato di Udoadar che prova a sputare fiamme contro le sbarre della prigione, nella cella 1 nessuno viene investito nella fiammata e la cella 3 che è di fronte solo l'orco, perennemente attaccato alle sbarre fa un salto indietro, non perchè il fuoco lo raggingesse ma per lo spavento dell'improvvisa fiammata e subito dopo si mette a urlare in un quella che sembra una gutturale accozzaglia di versi primitivi.

sentite dall'esterno della grata d'uscita un gran trambusto e subito 4 guardie drow si affacciano per vedere cosa è successo nella cella, subito dopo però vengono interrotti da ua voce che chiede loro di tornare ai loro posti e fargli largo, un altro drow con i capelli raccolti in una lunga treccia e armato fino ai denti con indosso un armatura di metallo nero con l'effige di un ragno sul pettorale si avvicina alla grata ed inizia a parlare.

molto bene, vedo che i prigionieri si sono ripresi, ottimo... da quel che sento siete anche piuttosto sovversivi eh? spero di avere ragione così da potervi torturare piano piano uno ad uno... qui siete nelle mie prigioni e qui comando io, fate un torto a me e quello che avete in gola sarà il vostro ultimo respiro, tentate di fuggire e vi darò io stesso in pasto ai ragni! dopodichè si gira a parlare con una guardia tra poco fateli iniziare a lavorare, portate i più forti alla cava, l'orco, il drago quello che aveva l'armatura, quell'umano senza capelli, il pesce e il nostro amico Sarith, mandate tutti gli gnomi e l'halfing alla caverna di racolta, gli altri alla cascata, mi raccomando, tenete sempre divisi i due draghi e raddoppiate la guardia al gruppo delle miniere, prestate particolare attenzione ai draghi, almeno finchè Shoor non avrà trovato un modo per mettere a tacere il loro respiro di fuoco oltre alla loro magia. detto questo il comandante si gira sui suoi passi ignorando ogni vostro appello e se ne va.

Jimjar, lo gnomo della cella 1 commenta sarcastico sempre simpatico il comandante Jorlan eh? se poi adesso per colpa dei draghi dobbiamo avere anche a che fare con Shoor siamo apposto...

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.