Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Sottoclassi, Parte 4

Articolo di Ben Petrisor, con Jeremy Crawford, Dan Dillon e Taymoor Rehman - 5 Agosto 2020
Due spettrali Sottoclassi si manifestano negli Arcani Rivelati di oggi: il College degli Spiriti (College of Spirits) per il Bardo e il Patrono Non Morto (Undead Patron) per il Warlock. Potete trovare questi talenti nel PDF disponibile più in basso, mentre rilasceremo presto un sondaggio per sapere cosa ne pensate di loro.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
arcani rivelati: sottoclassi, parte 4
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/subclasses-part-4
Read more...

Curse of Strahd: la Beadle & Grimm pubblicherà la Legendary Edition

Se la Revamped Edition recentemente annunciata dalla WotC non dovesse bastarvi, potrebbe essere vostro interesse sapere che la Beadle & Grimms ha deciso di pubblicare la Legendary Edition di Curse of Strahd, l'Avventura dark fantasy per D&D 5e ambientata a Ravenloft (qui potete trovare la recensione pubblicata su DL'). Per chi tra voi non lo sapesse, le Legendary Edition della Beadle & Grimm sono versioni extra-lusso delle avventure pubblicate dalla WotC per D&D, contenenti oltre all'avventura tutta una serie di accessori pensati per rendere l'esperienza dei giocatori più immersiva e divertente.
Al costo di 359 dollari, dunque, all'interno della Legendary Edition di Curse of Strahd potrete trovare:
l'Avventura per D&D 5e Curse of Strahd suddivisa in libri più piccoli, in modo da aiutare DM e giocatori a orientarsi più facilmente nel suo ampio contenuto. Come aggiunta, sono stati inseriti alcuni PG pre-generati per i giocatori e una serie di incontri di combattimento bonus. 17 mappe per il combattimento che coprono ogni angolo di Castle Ravenloft, la dimora di Strahd. Una mappa dell'intera Barovia disegnata su tela. 60 Carte di Scontro, che permetteranno ai giocatori di farsi un'idea dei PNG e dei mostri che si troveranno di fronte grazie alle loro illustrazioni. Una serie di supporti di gioco per i giocatori, quali lettere, atti relativi a misteriose proprietà, note scritte dal proprio "gentile" ospite, monete del Regno di Barovia, ecc., utili per dare ai vostri giocatori elementi concreti con cui sentirsi più immersi nella campagna. Uno Schermo del DM con illustrazioni originali sul fronte e le informazioni utili a gestire la campagna sul retro. Una serie di pupazzi per le dita, con cui divertirsi a interpretare i mostri e i PNG dell'Avventura. La Legendary Edition di Curse of Strahd uscirà a Novembre 2020.
Grazie a @Muso per la segnalazione.


Fonte: https://www.enworld.org/threads/beadle-grimms-legendary-edition-curse-of-strahd.673629/
Link alla pagina ufficiale di Beadle & Grimm: https://beadleandgrimms.com/legendary/curse-of-strahd
Read more...
By aza

D&D 3a Edizione compie 20 anni!

Nel mese di Agosto, di 20 anni fa, veniva rilasciato il Manuale del Giocatore di Dungeons & Dragons 3a edizione.
Sicuramente la 3a edizione rappresenta uno spartiacque per quel che riguarda D&D e segna l’inizio dell’epoca moderna del gioco per diversi motivi:
Innanzitutto, per la prima volta D&D aveva un sistema coerente di regole. Precedentemente erano presenti svariati sottosistemi che non si integravano tra di loro. C’era ben poca coerenza. Ci ha donato l’OGL, che ha rappresentato una svolta enorme nel mondo dei giochi di ruolo. L'OGL infatti ha permesso a chiunque di poter produrre materiale compatibile o derivato dal regolamento di D&D. La quantità di materiale pubblicata per d20 negli anni 2000 è, e probabilmente lo sarà per sempre, ineguagliabile. Ha revitalizzato D&D in un modo che non si vedeva da moltissimo tempo. Negli anni ’90 con il boom dei videogiochi, la nascita dei giochi di carte collezionabili e regolamenti ben più evoluti di AD&D (si può pensare alla White Wolf che all’epoca era il nome più importante) D&D soffriva e non poco. Ha visto il ritorno di Diavoli, Demoni, Assassini, Barbari, Mezzorchi e Monaci. La seconda edizione nacque con ancora fresco il ricordo delle polemiche riguardanti il “satanic panic” degli anni ’80. Quindi tutto ciò che poteva essere considerato “moralmente offensivo” come diavoli/demoni, assassini o mezzorchi venne rimosso. I barbari vennero ritenuti ridondanti rispetto ai guerrieri e i monaci  poco adatti ad ambientazioni basate sull’Europa occidentale medievale. Queste le prime cose che mi vengono in mente, ma vi invito a condividere con noi i vostri ricordi, le esperienze e i pensieri per questo 20° anniversario di D&D 3E.
Read more...

Fuga dall'Abisso è uscito in lingua italiana

A partire da ieri, 30 Luglio 2020, l'Avventura Fuga dall'Abisso per D&D 5e è finalmente uscita in lingua italiana. Pensata per PG di livello 1-15, quest'avventura è ambientata nel Sottosuolo dei Forgotten Realms ed è caratterizzata dalla presenza dei mostruosi Signori dei Demoni.
Qui di seguito potrete trovare la descrizione ufficiale dell'Avventura, la copertina del manuale e la recensione da noi pubblicata su DL'.
Fuga dall'Abisso
Dungeons & Dragons è un gioco per veri eroi che amano vivere intense e adrenaliniche avventure, e Fuga dall’Abisso è il manuale giusto per chi sente il bisogno di passare la serata a salvare il mondo!
A causa di un piccolo errore di calcolo, l'arcimago drow Gromph Baenre, di Menzoberranzan, si pente di aver iniziato la sua carriera arcana…
Che cosa succede quando i cancelli dell’Underdark si aprono per far entrare i demoni dell’Abisso? Una quantità di orrori inimmaginabile si riversa nel sottosuolo, creature d’ombra che rendono ancora più claustrofobici i cunicoli di pietra…i personaggi saranno in grado di sopravvivere alla follia?
Dedicata agli amanti dei dungeons labirintici, Fuga dall’Abisso è un’avventura adatta a personaggi dal livello dal 1° al 15°, che dovranno riuscire a sopravvivere e a tornare in superficie prima di abbandonarsi alla disperazione, ma non solo: dovranno fermare una catastrofe imminente, che potrebbe distruggere non solo le antiche città naniche, duergar e drow, ma raggiungere persino i Reami Dimenticati!
Avranno molte scelte importanti da compiere, e la possibilità di unirsi a molti compagni di viaggio. Un’esperienza di gioco tra le più appassionanti e tra le più riuscite della saga di “Furia dei Demoni”.
Lingua: italiano
Formato: Copertina rigida
Prezzo: 49,99 euro
Articoli di Dragons' Lair:
❚ Recensione di Fuori dall'Abisso

Link alla pagina ufficiale del sito Asmodee Italia: https://www.asmodee.it/news.php?id=722
Read more...
By senhull

Intervista a Keith Baker riguardo Exploring Eberron

Questo è il link all’evento andato in onda ieri.
Qui sotto trovate una breve sintesi per chi non avesse voglia/tempo di guardarsi tutta la registrazione.
Exploring Eberron
Il libro sarà pubblicato su DMs Guild sia come PDF sia in un'edizione cartacea su copertina rigida (ad oggi ancora senza data ufficiale), ma Keith ha detto più volte in tutto lo stream che ciò potrebbe avvenire in qualsiasi momento. Stanno aspettando che le copie stampate ottengano il via libera poiché credo che il precedente processo di stampa fosse disallineato/con errori. Quindi dita incrociate per questo fine settimana e Keith ha ribadito che è ciò che spera. Il prezzo del libro non è stato menzionato nello stream. Si tratta di 248 pagine e ci saranno più parole che in Rising from the Last War.
Il libro mira a coprire temi che sono stati ignorati o solo brevemente menzionati nei precedenti libri canonici, tra i quali la cosmologia planare, gli oceani e i regni dei mostri (goblinoidi in primis).
C'è un intero capitolo dedicato alla cosmologia planare, che include una mappa splendidamente illustrata dei piani e ogni piano avrà tra 4-6 pagine che descrivono in dettaglio i concetti (per esempio come funziona Fernia, e quindi far passare il messaggio che non è solo il piano di fuoco). L’obiettivo è quello di permettere ai DM di predisporre con serenità e completezza tutto quel che necessario per sviluppare un'avventura planare, nonché definire come i piani potrebbero influenzare un'avventura anche se di viaggi planari non ne vuoi sentir parlare: praticamente come funzionano le zone di manifestazione. C'è anche una grande sezione dedicata ai goblinoidi Dhakaan in cui probabilmente verranno dati molti dettagli sulla storia del loro impero e di ciò che ci si deve aspettare esplorando le loro rovine.
Sottoclassi
Ci sono sei nuove sottoclassi. Due di loro sono "solo" per personaggi di razza goblinoide, anche se non è detto che siano vincoli razziali, ma trattandosi di Dhakaan…
Adepto della Forgia (Artefice) (Goblinoide)
Keith descrive questa classe come la tradizione di artefice Dhakaan (OT: su questo potrei aprire una bella discussione…), ed è una sorta di spin-off della sottoclasse del Battle Smith da Rising from the Last War. Laddove il Battle Smith si concentra sul costrutto/famiglio, l’Adepto della Forgia cercherà di creare un'arma perfetta e quindi migliorarla. Usa l'idea che i Dhakaani siano, per tradizione marziale, principalmente dediti alla forgiatura di armi e armature, quindi l’Adepto della Forgia è un esperto nella creazione di armi e armature e cerca di creare "l'arma perfetta". Questa è un'altra sottoclasse di artefici melee. Ovviamente l’arma perfetta ha anche un nome specifico in goblin che non vedo l’ora di leggere!
Collegio dei Cantori Funebri (Bardo) (Goblinoide)
Basandosi sul fatto che i Dhakaani tendenzialmente non amano la magia arcana e divina, molti dei loro leader spirituali erano Bardi (clan Kech Volaar, in primis). Lo descriverei come una sorta di comandante del campo di battaglia che ispira costantemente le truppe. Keith lo descrive dicendo "sto interpretando il mio ruolo attraverso i miei compagni, non ho bisogno di combattere; sto guidando gli altri". Sembra una sorta di sottoclasse.
Maverick (Artefice)
Questa sottoclasse si rifà all'infusione dell’artefice della 3.5 " Spell Storing Item” (Accumulatore di incantesimi). Keith la spiega così: "Farò la cosa di cui abbiamo bisogno, datemi un minuto". L'artefice è in grado di immagazzinare incantesimi negli oggetti (cura ferite portatili? Torrette fulminanti? Mine fireball?). Il Maverick è in grado di scegliere incantesimi destinati ad altre classi anche se in misura limitata, e con il consueto incremento man mano che si sale di livello. Sono anche in grado di cambiare i cantrip con un breve riposo.
Via dell’Arma Vivente (Monaco)
Questo attinge ad alcune classi di prestigio descritte nei manuali Eberron 3.5 come il Quori Nightmare e il Were-touch Master, e si concentra sul trasformare il tuo corpo in un'arma. Sebbene non siano bloccati dal punto di vista razziale, esistono apparentemente "percorsi" diversi che si amalgamano bene con razze come Forgiati, Morfici o Cangianti.
Circolo della Forgia (Druido) (Questo potrebbe essere razzialmente vincolato ai forgiati)
Parte di questa classe è in realtà frutto di una discussione che chi ha giocato ad Eberron un druido forgiato (in qualsiasi edizione) si sarà PER FORZA posto: "Ma un forgiato si trasforma in un animale in carne e ossa o in un Animale forgiato/costrutto? ". La risposta ufficiale è sempre stata quella di trasformarsi in un animale in carne e ossa. Questa sottoclasse ora ti consente di trasformarti in un animale forgiato (OT: ma quanto bella è questa idea…???). Apparentemente è simile al Cerchio della Luna in quanto è un druido guidato da una forma selvaggia, ma si concentra maggiormente sull'essere un costrutto. Todd ha anche menzionato cose come "Adamantine Hide", "Skin of Steel", "Elemental Fury", ma queste non sono state ampliate durante i discorsi, accendendo in me un interesse ancora più forte…
Dominio della Mente (Chierico)
Questa sembra essere la cosa più vicina ai poteri psionici, direi che è assolutamente perfetto per i Kalashtar visto che sfrutta per bene i poteri psionici, ma che devono essere per forza di allineamento buono. Si ottengono quindi incantesimi come Comando, Confusione, Dominare Persone e Telecinesi. Quando lanci un incantesimo che infligge danno radiante, puoi invece fargli infliggere danno psichico, quindi cose come la fiamma sacra ora possono avere il flavour di un'esplosione mentale.
Sottorazze
Rune Bound / Rune Born / Ruin Blood (?)
C'è una sottorazza (accennata, ma potrei aver inteso male) che il libro aggiunge, questa è la sottorazza di Rune Bound per il Nano e si rivolge ai Nani delle Rocche di Mror e più specificamente a coloro che giocano lo stregone. Mentre i nani “standard” combattono senza sosta contro i Daelkyr, il Rune Bound Dwarf nasce con un simbionte dentro di sé e con la capacità di usarlo. Il nano (figherrimo) sulla copertina di Exploring Eberron è uno di questi.
Marchi del Drago
Gli oggetti Focus dei Marchi del Drago hanno una nuova sezione, con molte più opzioni da esplorare.
I marchi del drago sono stati ampliati per includere ora i Marchi Siberys (finalmente!!!). Questa non è un talento, né un'aggiunta di sottorazza, un Marchio Siberys può essere acquisito solo tramite il DM che permette ad un giocatore di ottenerne uno, e dovrebbe richiedere una grande ragione narrativa dietro a tale concessione. Keith li definisce Doni Soprannaturali.
La classificazione è: se hai un marchio del drago (talento di Rising from the Last War) potete migliorarlo a Marchio Superiore. Se non avete un marchio e lo ottieni, ora avete un Marchio Siberys. Questo è stato fatto per provare a combinare i le due opzioni, semplificando. In definitiva, se non si desidera utilizzare i marchi Siberys, dipende dal DM.
Oggetti magici
C'è un bel pacchetto di nuovi oggetti magici.
Oggetti simbiotici come
Crawling Gauntlet (Guanto strisciante?) Hungry Weapon (Arma Affamata) Coat of Many Eyes (Manto dei molti occhi) Tongue Worm (Verme lingua?) Wandering Eye (occhio errante) Sono stati inseriti oggetti focus dei Marchi del Drago, per risolvere il problema di chi possiede il marchio ma non è un incantatore e quindi avrebbe delle difficoltà oggettive a lanciare il proprio incantesimo. Questi elementi dovrebbero risolverlo.
Varie ed Eventuali
Si parla poi di:
Oggetti magici Dhakaani Armi magiche d’assedio Altre cose C'è un capitolo chiamato Friends & Foes (Amici e Nemici), che dovrebbe contenere blocchi di statistiche sia per gli amici che per i nemici. Parte di questo capitolo parla di Valaara, la Regina Strisciante, una delle Sei Piaghe Daelkyr (fra l’altro tra gli spoiler che trovate sul blog di Keith). Un altro Quori e poi altre informazioni sulle razze acquatiche.
Non ci sono nuove informazioni sul Marchio della Morte, ma viene trattata la storia di Erandis, nonché una sezione sul Sangue di Vol e le altre fedi. Keith chiarisce alcune informazioni contrastanti di diversi autori, e ha specificato che tutte le informazioni nel libro rappresentano la SUA visione e di come aveva originariamente creato Eberron.
Si discute poi sul flavour dei personaggi psionici.
Ci sono alcuni nuovi talenti.
C'è una sezione sull'Ultima Guerra, su come è stata effettivamente combattuta e sui metodi usati, questo probabilmente includerà le armi magiche d'assedio.
Read more...

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

Lucifero

Campagna in singolo - I regni del male

Recommended Posts

La città è tranquilla, troppo tranquilla. O almeno così sembra. Tra le guardie corrono voci strane: molti corpi sono stati ritrovati totalmente prosciugati del loro sangue, altri erano letteralmente stati divorati. Il Daimyo, tuo signore, ti ha convocato d'urgenza, insieme a tutti gli altri guerrieri. La pianta dodecagonale (a dodici lati) con le vie disposte a ragnatela, perfettamente simmetriche, erano battute regolarmente dalle guardie, giorno e notte, qualcosa non quadrava.

Al tuo arrivo al palazzo hai fatto la scoperta peggiore possibile: il capo delle guardie Kobi Kirito, chinata sul corpo esanime del daimyo Kumanosuke, si sta accingendo ad affondare il lunghi canini nel suo collo, lo stupendo volto femminile della bellissima donna deturpato dalla sua eredità sovrannaturale. I samurai del tuo clan sono più pochi, almeno quelli sopravvissuti, visto i sedici guerrieri morti, stesi sul pavimento, due per l'esattezza: tu e il principe Suseki Kumanosuke. Insieme a voi c'è la principessa, Sumitimo Kumanosuke. Il primo vestito nella sua armatura completa, le Katane della famiglia sono legate alla cintura, splendide nei loro foderi in legno d'ebano, la seconda indossa il suo kimono, lo stemma della casata dietro la schiena. Tutti conosco la pericolosità di quella ragazza: le maniche del kimono sono imbottite di pietre, così da essere usate come armi, mentre dodici pietre levigate riposano lungo tutta la loro lunghezza; la spessa cintura che porta in vita contiene diversi pugnali e i suoi micidiali ventagli da guerra, mentre ai polsi porta legate due lame celate, pronte a bere il sangue dei propri avversari.

Ora siete lì, davanti all'ampia sala del trono. Le guardie morte si stanno lentamente risvegliando dal loro sonno post morte: denti affilati e carnagione pallida, sono in suo potere. Le possenti colonne, alte svariati metri sono coperte dalle icore dei samurai che, stranamente, non sembrano essere stati tramutati in vampiri a loro volta. I principi, gemelli omozigoti, sono come paralizzati, la morte del padre è un trauma troppo grosso., resti quindi solo tu, ultimo difensore della casata Kumanosuke...

Spoiler:  
Iniziamo, a te la parola, metti sempre il titolo, il parlato in grassetto e il pensato in corsivo blu. Scegli se combattere e rischiare, oppure fuggire e salvare te e i principi... FORSE!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Deglutisco nervosamente, mentre il mio sguardo dardeggia tra l'essere mostruoso chino sul corpo del Daimyo e le carcasse in procinto di rialzarsi.

Maledizione!

"Suseki-san! Sumitimo-hime!" grido ai due figli del Daimyo; "MIEI SIGNORI!" grido ancora più forte, per scuoterli dallo shock che li ha comprensibilmente travolti. "Dovete mettervi in salvo, purtroppo qui non c'è più niente che possiamo fare!". Non perdo tempo attendendo la reazione dei miei due principi, ogni istante è prezioso: muovo alcuni passi avanti facendo appello a tutta la disciplina di cui sono capace, e mi frappongo tra le orrende creature ed i gemelli. "Tratterrò queste sventurate creature per tutto il tempo che sarà necessario. Ora vi prego, andate!"

Volgo lo sguardo verso la bestia che un tempo era il capo delle guardie. Non aggiungo altro, limitandomi a portare la mano all'elsa di Ebikage e facendo balenare un minimo tratto della scintillante lama fuori del fodero nero: sono pronto a dare la vita, se necessario, affinchè i miei due principi possano lasciare quella stanza inondata di sangue sani e salvi. Un fugace pensiero mi attraversa la mente, come una minima consolazione: se perirò con onore come gli altri Samurai che giacciono qui, forse non sarò strappato al sonno della morte. Non è il momento di pensare alla sconfitta, forza!

Spoiler:  
Vorrei prendere posizione di guardia e prepararmi ad intercettare gli aggressori per dare il tempo ai principi gemelli di fuggire... tuttavia visto il numero degli avversari, mi preparerò se possibile ad una ordinata ritirata, una volta che i due saranno lontani!

Share this post


Link to post
Share on other sites

I morti sono definitivamente tornati in vita, mentre Kobi affonda i denti nel collo del Daymio e ne beve il caldo nettare cremisi (ok, non mi chiedere da dove mi è uscita). Immediatamente siete sotto l'assalto dei mostri, ma fortunatamente i principi si risvegliano in tempo dal loro shock: Suseki, rapido come il lampo, estrae le katane e decapita il primo vampiro che gli capita a tiro muovendo le lame come un paio di forbici, mentre l'agile principessa sfreccia tra i mostri e li supera in velocità, ponendosi dietro di loro, i ventagli estratti, pronta a colpire. Due vampiri intanto si avvicinano rapidamente a te, mossi dalla sete di sangue...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se non altro si sono ripresi... mi ritrovo a pensare, mentre muovo un primo passo verso le minacciose sagome dei due vampiri. "Creature abiette, vi restituirò all'oblio della morte!" tuono con voce ferma. Mentre estraggo completamente Ebikage dal fodero laccato quasi socchiudo gli occhi, mentre per un momento il canto dell'acciaio liberato eclissa ogni altro suono nella stanza inondata di sangue. Stringo l'elsa con entrambe le mani ed assumo la posizione di guardia dello Stile Kagemitsu; "In guardia! HIAIII!" grido, scattando verso i miei avversari; il tutto senza perdere di vista i due gemelli - poichè senza di loro tutto è perduto.

Spoiler:  
Attacco i due vampiri tentando di sbarazzarmene nel miglior tempo possibile; al contempo tengo d'occhio i due principi, pronto ad intervenire se dovessi vederli in seria difficoltà.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Le lame del principe tranciano la carne morta senza alcun problema, teste cadono, arti vengono tranciati, mentre il samurai si avvicina lentamente al padre; dall'altra parte dello schieramento la principessa sembra trasformata, scaglia pietre ovunque, facendole rimbalzare con precisione, mentre colpisce con calci, pugni e ventagli. La tua lama colpisce profondamente il tuo avversario che, però incurante del danno appena subito, ti si avventa contro, solo per vedere i suoi artigli scivolare sulla tua armatura, così come quelli della creatura che sta alla tua destra.

Spoiler:  
Come vedi vorrei evitare di indicare i singoli tiri di dado e l'ammontare di danni, così da rendere tutto più scorrevole. Scusa se sono lento col rispondere, ma abito a chiavari e la situazione non è delle migliori anche se si sta velocemente risolvendo, almeno qui da me

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per un istante non posso fare a meno di sgranare gli occhi, nel vedere il mio avversario incurante della profonda lacerazione inferta dalla lama di Ebikage. Una simile resistenza... maledetto mostro!

Il mio sguardo spazia sul campo di battaglia, mentre osservo le mosse dei due principi gemelli; non posso fare a meno di essere sollevato, nel vederli badare a sé stessi. Le mie riflessioni vengono interrotte dallo stridere degli artigli sulle piastre dell'armatura, il rumore fastidioso che mi riporta alla realtà. Il principe Suseki sta tentando di raggiungere il corpo del padre... vorrà strapparlo a queste abiette creature. Non posso fare a meno di sostenerlo nel suo sforzo, dunque.

"Indietro! Indietro, progenie dell'oscurità!" grido, mentre fendente dopo fendente tento di farmi strada verso Suseki-san, per affiancarlo nel folto dello scontro.

Spoiler:  

Dopo un rapido attacco vorrei passare oltre i due esseri che mi fronteggiano, non importa se farlo mi esporrà ad un attacco; vorrei raggiungere il principe, per essere al suo fianco (qualunque cosa stia cercando di fare).

Out-game:

Spoiler:  
Ovviamente non c'è nessun problema, rispondi pure con tutta calma quando hai occasione, io non scappo di sicuro ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La principessa viene improvvisamente colpita da uno dei vampiri in mezzo al petto non protetto e comincia a perdere copiosamente sangue da un lungo taglio che dalla spalla sinistra arriva fino all'ombelico, i suoi movimenti diventano nettamente più lenti e goffi, perdendo rapidamente efficacia. Il principe nel frattempo si esibisce in uno spettacolo meraviglioso quanto letale: impugnando le due spade gemelle come se si trattasse di un bastone, inizia a compiere innumerevoli rotazioni seguite da colpi letali e precisi, terminando il tutto impugnando nuovamente una spada per mano e tranciando il corpo morto di uno dei vampiri di netto. A questo punto tre cose accadono in un istante: il vampiro che fu Kirito fissa negli occhi il principe, questi, dal canto suo, lascia cadere le armi e crolla a terra; i restanti vampiri incalzano, la principessa vede la sua gola squarciata da una spazzata degli artigli, il principe viene morso ripetutamente alla gola dai vampiri e la tua armatura viene squarciata lungo tutto l'addome assieme al tuo corpo, mentre, ostinato, cerchi di farti strada verso di loro. In fine il tempo sembra quasi fermarsi: dalle colonne, dai muri, dal soffitto e dalle finestre compaiono i vostri avversari, frecce piovono sui mostri, mentre le lame di molti ninja trapassano i corpi dei vampiri lasciando poco più che polvere.

L'ex-capo delle guardie si rialza e dopo aver reciso la testa del daimyo assume una strana consistenza gassosa poco prima di sfrecciare lontano da voi.

Stai perdendo i sensi, ma riesci comunque a vedere in lontananza una figura, cammina verso di te, con la lama sguainata.

Ti risvegli qualche giorno dopo, lo squarcio sull'addome ti è stato ricucito, come come i tagli subiti dai gemelli, sdraiati nei letti accanto al tuo. Le rispettive armi e armature sono state riparate e poste su manichini in fondo alla stanza. Si capisce che ti trovi in un infermeria, ragazze e ragazzi corrono avanti e indietro tra moltissimi letti, moltissimi feriti giacciono su varie brandine, solo tu e i principi avete avuto un vero letto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Impiego lunghi istanti nel tentativo di comprendere quello che è successo. Il mio sguardo si posa sui principi distesi accanto a me... solo dopo aver constatato che sono stati medicati mi concedo qualche secondo per esaminare la situazione: tutti questi feriti sono forse altri superstiti di quella fatale notte? Cosa sarà accaduto? Chi erano quei ninja?. Inspiro profondamente, reprimendo un capogiro.

Volgo il mio sguardo sui ragazzi che si agitano correndo tra i letti. "Ragazzo" dico, tentando di attirare l'attenzione di uno di loro; mi alzo a sedere sul letto, tentando di afferrarlo per un braccio. "Dove ci troviamo? Parla, per favore". Non sono felice di distrarre il giovanotto dalle cure che sta prestando ai feriti, ma ho bisogno di sapere.

Spoiler:  
Non so come vuoi regolarti per le prove di abilità: ti chiedo io attivamente di usarle, o me le fai fare tu quando credi sia opportuno? In caso, proverei Diplomazia (se necessaria) per intavolare una conversazione con il ragazzo, e Percepire Intenzioni durante la chiacchierata per esser sicuro che non mi stia raccontando bugie o nascondendo qualcosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ragazzo a cui ti sei rivolto si gira verso di te e ti sorride con gentilezza State tranquillo, mio signore, siete nei territori dei Riuniti, ma ora riposate, il comandante sarà qui .da voi entro pochi minuti, per accogliere gli ultimi membri del clan della Spadail ragazzo, un giovane umano sui 17 anni, veste un camice bianco che, sulla schiena, è ricamato con un simbolo strano, composto da un'armatura completa, un pugnale e un arco di fili d'oro si sfondo rosso. Intanto i principi sembrano essersi svegliati dal loro sonno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascio che il ragazzo torni alla sua opera... i miei interrogativi per il momento dovranno attendere. "Suseki-san, Sumitimo-hime... grazie al cielo state bene". Attendo la loro risposta senza aggiungere altro, d'altronde suppongo che saranno confusi quanto me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

I principi gemelli si svegliano del tutto, scuotendo la testa come a mandar via il brutto incubo. Poi, contemporaneamente, volgono i visi verso di te, nei loro occhi uno sguardo interrogativo, stai per parlare quando, dal fondo della camerata, si ode suono di trombe e una figura, simile a quella che hai visto prima di svenire, entra nella struttura, salutato al modo militare da tutti, infermieri inclusi.

L'uomo, imponente e muscoloso, non sembra produrre rumore, veste abiti leggeri, nei colori oro e nero. Una lunga e sottile spada è appesa al suo fianco sinistro, mentre dietro la schiena si vedono i manici di due balestre. Una cartucciera a X divide in quattro parti il suo torace, piena di dardi di ogni tipo.

I due fratelli saltano giù dai letti, Suseki corre dalle sue armi e le impugna, le punte contro l'uomo, mentre Sumitimo spicca un balzo e si pone davanti a lui, i pugni alti, pronta a colpire.

State calmi, miei principi. Da oggi non siamo più rivali, ma siamo qua per discutere una trattativa di alleanza. Quando siamo arrivati al vostro palazzo, abbiamo solo potuto raccogliere i vostri corpi da terra e portarvi qui da noi. Vi prego, riponete le armi e abbassate i pugni. Appena vi sarete rimessi celebreremo la morte di vostro padre e gli daremo gli onori di cui ogni morto è degno. La nostra rivalità è terminata nel momento in cui tutte e tre le città capitali dei nostri clan sono state attaccate.

Il volto dell'uomo è amichevole, ma i principi non sembrano convinti, anche se abbassano la guardia.

Spoiler:  
Le prove le tiro io, quando mi sembrerà opportuno. Come CD userò la tecnica delle CD fisse, quindi in base a come parli (scrivi) aumento o abbasso la CD della prova)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se ci avessero voluti morti, non ci saremmo neppure risvegliati...

Mi affretto a scendere a mia volta dal letto, e mi pongo tra il nuovo interlocutore ed i principi; la mia postura è rilassata e per nulla aggressiva, ma lascio che il nuovo venuto legga nel mio sguardo fermo che non tollererò comportamenti inopportuni o minacciosi. "Suseki-san, Sumitimo-hime" dico, rivolgendomi con tono rispettoso ai gemelli, "non credo che abbiamo da temere da quest'uomo... in caso contrario, non si sarebbe certo preso la briga di farci curare". Le parole sono pronunciate con tono umile e capo lievemente chino; presumo che i principi siano nervosi, ed è importante che sappiano che il Samurai Kagemitsu Sentaro è ancora un loro devoto servitore.

A quel punto mi rivolgo al nostro misterioso anfitrione: "il mio nome è Kagemitsu Sentaro, successore della Tecnica di Scherma Kagemitsu e Samurai del Clan della Spada" mi presento, con tono educato e formale; "spero che non mi giudicherete scortese se prima di proseguire con questa conversazione - sempre che i miei principi lo ritengano opportuno, ovviamente - riprendo possesso delle mie armi. Come potrete facilmente immaginare, un Samurai è incompleto senza il suo daisho".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non solo non vi giudicherei scortese, ma mi reputerei offeso se un samurai, mio alleato, nonché protettore dei miei ospiti si presentasse al mio cospetto senza il dovuto armamentario, invito anche voi, principe Suseki, a indossare nuovamente la vostra armatura e le vostre armi, mi sono inoltre permesso di far portare in una stanza qui a palazzo il vostro armadio, affinchè possiate vestire abiti comodi durante la convalescenza. ​Si rivolge a te e al principe in maniera molto formale, con sguardo fiero, poi il suo volto si addolcisce e si rivolge alla principessa Principessa, non possiedo figlie femmine e quindi non ho nulla da darvi affinchè possiate stare comoda a palazzo, la raccomando quindi a Akibo, la mia Kunoichi. Inoltre buona parte del vostro equipaggiamento è andato distrutto, quindi sarà sua premura fornirle ciò di cui ha bisogno.

Gli sguardi sono afflitti, ma al contempo fieri. Con un gesto di assenso del capo i principi si congedano, invitandoti a seguirli. Escono dalla camerata e si dirigono a passo spedito verso una zona poco affollata, dove ti aspettano... Noti che il principe non ha ancora indossato il suo equipaggiamento. Gli sguardi sono seri e nei loro occhi non vi è alcuna gioia, solo dolore, non solo per la perdita del padre...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non posso certo biasimarli... è incredibile pensare a quanto sia andato perduto nell'arco di una singola notte.

"Suseki-san, Sumitimo-hime" mi rivolgo ai principi, con sguardo serio ma rispettoso, "posso solo immaginare la gravità del vostro dolore per quanto accaduto. Inoltre il padrone di casa ha dipinto uno scenario ben grave, se davvero le capitali sono state attaccate tutte nell'arco di una singola notte... tuttavia, di una sola cosa posso dirmi assolutamente sicuro". A questo punto oso sollevare il capo fino a incrociare lo sguardo dei mei principi, anche se solo per un attimo: "ciò che è accaduto non resterà impunito. La morte del Daimyo sarà vendicata, lo giuro sul mio onore".

Share this post


Link to post
Share on other sites

I principi, dopo aver alzato una mano per intimarti il silenzio Kagemitsu Sentaro, sei agli ordini di nostro padre da molti anni, ma adesso le cose devono cambiare. Come vedi nessuno di noi indossa armi, va e prendile, sono tue, da oggi sei congedato. Le nostre armi sono il tuo onore, non perderle e usale se ti sembra che sia il caso. Sumitimo estrae intanto dai gambali una coppia di pugnali Chiunque abbia visto questi pugnali prima di oggi non è mai sopravvissuto per raccontarlo, eccetto mio fratello. Io li dono a te, Samurai, affinchè anche nei momenti più difficili tu abbia qualcosa con cui difenderti. Inoltre ci sono alcune particolarità, che scoprirai col tempo, ma ti invito, quando troverai qualcuno degno della tua fiducia, a studiarli molto attentamente. Il principe, dopo averti detto di attendere alcuni minuti, torna da te con la sua armatura in uno zaino e le sue spade nell'altra Queste sono Barakkukuro e Shiroi ha dice, estraendo prima la katana nera, poi quella bianca Io te ne faccio dono perchè, qualora la tua arma andasse smarrita, tu riceva il mio. Fino a che avrai almeno una di queste tre spade il tuo onore non sarà toccato, ma se le dovessi perdere, gettare o, peggio, distruggere, l'onta che ricadrà sul tuo capo non potrà più essere lavato. Inoltre, come le armi di mia sorella, anche queste armi hanno proprietà eccezionali, che ti invito a scoprire appena ti sarà possibile. L'armatura che porta il nome di Toride sarà la tua difesa ultima, nettamente superiore a quella di qualsiasi altra armatura. I due principi tornano ora a parlare all'unisono La nostra casata è estinta e il nostro clan sciolto, per questo sei congedato e ti vietiamo di seguirci. Adesso va, Samurai, rendi il tuo comportamento degno delle armi che indossi. Caccia coloro che hanno ucciso nostro padre, solo allora torneremo a governare sui suoi territori. Con queste parole i due principi se ne vanno, senza più voltarsi indietro.

Una cosa ti colpisce subito: gli oggetti che ti sono stati dati sono perfetti, forgiati in maniera eccelsa. I pugnali sono perfettamente identici tra loro, lunghe incisioni in una lingua che non comprendi corrono per tutta la lama e sull'elsa, inoltre sono caldi al tatto e bilanciati magistralmente. Le katane sono opere d'arte: la lama nera è intarsiata con finissimi fili d'oro che creano il suo nome, mentre l'elsa è ricoperta da strisce di seta; in maniera analoga è decorata quella bianca. Per ultima l'armatura, imponente, con piastre spesse e lucide. Il pettorale è intarsiato con scene di combattimento, la schiena porta la benedizione di una dea, incisa nel metallo e poi riempita con una colata di acciaio rosso. Dietro la schiena e lungo la cinta, vi sono numerose aperture, sullo scopo dei due dietro le spalle non hai dubbi, sono i foderi delle katane, dove era solito riporle il principi, ma gli altri non li hai mai notati. L'intera armatura pare pesare quanto una montagna, quando invece è estremamente leggera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimango in silenzio per alcuni istanti, prima di rispondere con un profondo inchino. "Voi mi onorate, miei principi" dico con tono quasi commosso, "giuro che le vostre armi e la vostra armatura saranno per me preziose quanto la vita stessa, e che sarà una delle vostre lame a reclamare vendetta sull'assassino di vostro padre". So bene che i principi se stanno andando e che non si volteranno verso di me, ma l'importante è che le mie ultime parole li raggiungano. Il loro destino, almeno per adesso, è lontano dal mio.

A quel punto vesto l'equipaggiamento ricevuto: la grande armatura, le spade del principe Suseki e i pugnali della principessa Sumitimo vengono dapprima sollevati al cielo in segno di rispetto e poi indossati con gesti lenti e cerimoniosi, rendendo questa nuova vestizione un vero e proprio rituale durante il quale rinnovo a me stesso i miei giuramenti verso i principi e verso il codice del Bushido.

A quel punto torno sui miei passi, e cerco di incontrare nuovamente il padrone di casa.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti serve tempo per ritrovare il padrone di casa, il palazzo è un labirinto e anche con i consigli degli inservienti la ricerca diventa frustrante. Lo raggiungi nella sala del trono. Lo trovi seduto atterra, intento a scrutare una grande mappa dei regni. Quando vieni annunciato la sua meraviglia è immensa. Tu devi essere il Samurai... Kagemitsu se ricordo bene. Come mai indossi le armi dei tupi principi, cosa gli è successo?! La voce è molto apprensiva, mentre ti invita ad avvicinarti a lui con un gesto della mano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

"I principi mi hanno liberato dai miei vincoli affinchè fossi libero di portare la giustizia della spada su coloro che hanno causato tanto scempio, primo tra tutti l'assassino del Daimyo loro padre" spiego, mentre rivolgo al mio interlocutore un breve inchino di rispettoso saluto, "l'equipaggiamento è un loro dono affinchè potessi affrontare i pericoli futuri nel migliore dei modi... mi hanno reso un grande onore, farò del mio meglio per esserne all'altezza".

A quel punto il mio sguardo cade sulla mappa che il padrone di casa stava consultando. Indicandola brevemente, riprendo a parlare: "Signore, sareste così cortese da ragguagliarmi sulla situazione attuale dei Regni, in modo che io possa pianificare i giorni a venire?"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti ragguaglierò volentieri, ma lascia che ti faccia vedere come funziona quell'armatura afferra le armi che ti sono state consegnate dai principi e le infila nei vari buchi dell'armatura. Nessuna delle armi ti appesantisce e non le senti premere contro la carne, nonostante siano infilate sotto la protezione. Adesso vieni continua mentre si avvicina alla mappa. Indica i territori a nord, quelli del suo clan Qui ci sono stati danni lievi, fortunatamente siamo abili esploratori e siamo sempre allerta, inoltre è difficile trovarci se non lo vogliamo. I territori del clan dell'arco continua, mentre con il dito indica il mezzo della mappa hanno subito danni di un certo spessore, ma quando i nemici non riescono ad arrivare in corpo a corpo posso fare pochi danni con i loro morsi e i loro artigli. Infine, dice, mentre muove la mano a sud ci sono i vostri territori, siete stati quasi totalmente rasi al suolo, siete sfuggito solo tu, i principi e pochi altri, che ancora stiamo cercando. In questo senso ti pregherei di unirti ai nostri esploratori, i ricami sulla tua armatura tranquillizzerebbero sicuramente i pochi sopravvissuti. Una breve pausa, poi aggiunge Per quanto possa contare, mi dispiace, siamo stati troppo lenti, ma la distanza è grande e i nemici veloci oltre che apparentemente instancabili.

Spoiler:  
Come mappa usa quella del giappone odierno, ma cambieranno i nomi delle città ovviamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lascio trascorrere alcuni istanti, mentre assimilo le cattive notizie. "Non avete niente di cui essere dispiaciuto" replico a quel punto, "nessuno avrebbe potuto immaginare un attacco di questa entità, e per di più portato da tali mostruosi avversari". Senza contare che nessuno si sarebbe aspettato una missione di soccorso tra i nostri Clan... penso tra me e me.

Faccio scorrere brevemente le dita sulla mappa, in prossimità delle terre martoriate del mio Clan. "E' essenziale che io torni là al più presto, sia per trovare superstiti che per iniziare ad indagare sulla direzione da prendere per mettermi sulle tracce del nemico" dico; "desidero mettermi in viaggio quanto prima; avete dell'equipaggiamento da viaggio da condividere con me, per il giusto prezzo?" chiedo quindi con tono educato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.