Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Classe Armatura in Dungeons & Dragons 5E

In questo articolo analizziamo i maggiori cambiamenti alla Classe Armatura nella Quinta Edizione di Dungeons & Dragons.

Read more...

Personaggi di Classe - Collegio Bardico: Collegio del Metal

Nel secondo appuntamento con HicksHomebrew conosceremo un collegio bardico che insegna a cantare in growling e a realizzare potenti assoli. Preparatevi a pogare!

Read more...

Il Manuale dei Sandbox

In questo articolo di Gareth Ryder-Hanrahan vedremo un metodo particolare per la creazione di un sandbox. 

Read more...

Waterdeep: il Furto dei Dragoni. Remix - Parte 1B: Altre fazioni

Proseguiamo nel remix proposto da The Alexandrian dell'avventura Waterdeep: Il Furto dei Dragoni.

Read more...

Critical Role: The Legend of Vox Machina - A Breve in Uscita La Serie

Ci siamo quasi! In esclusiva su Amazon Prime Video, il 28 Gennaio avrà inizio la serie animata fantasy "The Legend of Vox Machina", basata sull'incredibile campagna di Dungeons & Dragons giocata dai ragazzi di Critical Role.

Read more...

Entrare in mischia o Sondare l'anima


Regulus
 Share

Recommended Posts


  • Replies 4
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Ho letto l'articolo.

Una richiesta: ti chiedo di rimuovere il fastidioso passaggio da un sito pubblicitario se non puoi, ti prego di copiare l'articolo qui;

Temo purtroppo di non essere affatto daccordo :) , almeno così posta, sia perché è un paragone di tipo analogico o è fare o è essere (hai precisato la contaminazione, ma la distinzione esiste perché tu hai riscontrato nella pratica che le cose andavano così immagino), sia per il fatto che non spiega in alcun modo come un giocatore del fare e dell'essere si comporti, data una situazione in maniera differente.

Faccio un esempio:

a fare qualcosa ovvero a far progredire la trama intervenendo attivamente su essa con il proprio personaggio e le capacità che quest’ultimo ha a disposizione

Un qualsiasi conflitto di cani, i giocatori intervengono a far progredire la trama intervenendo attivamente su di essa con il proprio personaggio e le capacità (con i tratti e con le relazioni).

Se entri in un conflitto è perché c'è qualcosa che vuoi e qualcuno te lo impedisce! "voglio salvare mia cugina dal linciaggio"

Pertanto significa che stai intervenendo attivamente sulla storia, cosa usi? Tratti e relazioni, gli strumenti del gioco, queste sono capacità o altri tratti distintivi del personaggio: sono le cose che ti interessa mettere in gioco del personaggio stesso.

Mi fai un esempio del perché e come Cani spinga invece all'interpretazione dell'essere per come la vedi tu?

Più in generale, il discorso mi pare molto molto... strano rispetto alla mia esperienza, riesci a farmi degli esempi concreti di persone con cui hai giocato che hanno avuto un atteggiamento (fare/essere) piuttosto che l'altro?

Link to comment
Share on other sites

Ho letto l'articolo.

Una richiesta: ti chiedo di rimuovere il fastidioso passaggio da un sito pubblicitario se non puoi, ti prego di copiare l'articolo qui;

Ho rimesso il link alla pagina originale

Temo purtroppo di non essere affatto daccordo :) , almeno così posta, sia perché è un paragone di tipo analogico o è fare o è essere (hai precisato la contaminazione, ma la distinzione esiste perché tu hai riscontrato nella pratica che le cose andavano così immagino), sia per il fatto che non spiega in alcun modo come un giocatore del fare e dell'essere si comporti, data una situazione in maniera differente.

Faccio un esempio:

Un qualsiasi conflitto di cani, i giocatori intervengono a far progredire la trama intervenendo attivamente su di essa con il proprio personaggio e le capacità (con i tratti e con le relazioni).

Se entri in un conflitto è perché c'è qualcosa che vuoi e qualcuno te lo impedisce! "voglio salvare mia cugina dal linciaggio"

Pertanto significa che stai intervenendo attivamente sulla storia, cosa usi? Tratti e relazioni, gli strumenti del gioco, queste sono capacità o altri tratti distintivi del personaggio: sono le cose che ti interessa mettere in gioco del personaggio stesso.

Mi fai un esempio del perché e come Cani spinga invece all'interpretazione dell'essere per come la vedi tu?

Più in generale, il discorso mi pare molto molto... strano rispetto alla mia esperienza, riesci a farmi degli esempi concreti di persone con cui hai giocato che hanno avuto un atteggiamento (fare/essere) piuttosto che l'altro?

Beh, io vedo i giocatori proiettati verso l'interno di se e del loro personaggio (essere) e quelli invece proiettati verso l'esterno (fare). Il primo si diverte semplicemente ruolando i propri drammi interiori, niente gli interessa di cosa accada fuori, è solo necessario che sia funzionale e veicoli il suo divertimento. Fondamentalmente gli basta qualcuno con cui confrontarsi. In Cani secondo me questo avviene di continuo : il bello del gioco è analizzare la duplice natura del Cane stesso , ragazzino investito di una carica molto potente che deve lottare tra l'umanità, la freddezza e l'applicazione delle regole che gli sono state messe in testa da sempre.

I giocatori dell'essere sono quelli che si divertono con piccoli mezzi, basta un semplice gioco di comitato ed una immersione totale nel personaggio. I secondo, in qualche modo, sono più esigenti, necessitano di un mondo movimentato intorno a loro, strumento attraverso il quale possono agire e, appunto, fare.

Link to comment
Share on other sites

Se ho capito bene, hai creato due gruppi nei quali i giocatori si devono identificare o ad un o all'altro.

Personalmente, trovo interessanti queste due distinzioni, ma non credo che l'uno debba necessariamente escludere l'altro. Io per primo mi riconosco in entrambi i gruppi, forse più ne "il giocatore dell'essere" che in quello del fare, ma non nego che anche il trovare erbe e ingredienti per le pozioni o il lanciare i vari incantesimi e vederne l'effetto prodotto sia molto divertente.

Probabilmente quindi i giocatori avranno diversi "gradi" in entrambi i ruoli. Io sono soprattutto un giocatore dell'essere, ma anche uno del fare in minor misura, qualcun altro lo sarà in equal misura e qualcun altro sarà invertito. Qualcuno sarà anche esclusivamente uno o esclusivamente l'altro, ma non necessariamente.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.