Jump to content

Linguaggi cifrati, linguaggi criptati, linguaggi in codice e altri misfatti


kozaim
 Share

Recommended Posts

Nella mia campagna ambientata in un futuro talmente futuro che sembra il passato (AKA Avventure per il mare - La trovate qui sul sito), c'è il cattivone supremo che gioca a governare il mondo nell'ombra grazie a suoi cloni creati per mezzo di antiche tecnologie perdute che lui e pochi altri sanno usare.

I cloni così creati hanno queste particolarità:

  • I cloni non condividono la stessa mentalità del clonatore ma piuttosto la sua stessa personalità. Per questo motivo il soggetto originale istruisce nei vari laboratori sparsi per il mondo i suoi cloni perchè abbiano il suo stesso modo di pensare. Questo rende ogni clone diverso a modo suo. (Indottrinazione)
  • I cloni nascono in diversi laboratori sparsi per il mondo. Più tecnologie ha a disposizione il laboratorio, maggiore è il potenziale del clone che durante i suoi anni d'addestramento è in grado di raggiungere un livello più alto. (Addestramento)
  • I cloni sono tutti umani, ma non vivono quanto gli altri esseri umani. Ad ogni nuova generazione di cloni (Ovvero, dopo che il soggetto originario è morto ed il clone migliore ha preso il suo posto come nuovo soggetto originario - può sembrare un meccanismo senza senso ma ha un suo fondo di storia) la durata vitale dei nuovi cloni si accorcia. Ad oggi maturano, invecchiano e muoiono in meno di 40 anni. L'addestramento e l'indottrinazione durano 10 anni circa per i cloni base. Il tempo di maturazione di ognuno di loro è variabile.

Vi ho detto questo perchè sono indeciso sul nome in codice che avrebbe contraddistinto ogni clone. Questo è il ragionamento che avevo fatto fin'ora:

Ogni clone ha stampato un codice a barre sulla nuca. Più è elevata la loro potenzialità di crescita misurata alla loro nascita, maggiore sarà il livello di complessità del lingauggio in codice che gli è stampato addosso. Inoltre ogni codice tradotto sarà il nome di quel clone, molto spesso coinciderà con l’obbiettivo da portare a termine per il quale è stato creato o col nome del laboratorio nel quale è stato creato.

Livello 1-4: Binario

Livello 5-8: Ottale

Livello 9-12: Decimale

Livello 13-16: Esadecimale

Livello 17-20: Base 64

Ma ultimamente avevo cominciato a ragionare in termini di codice a barre e sigle (Code 128, EAN, Codabar...). Il problema con quest'ultimo tipo di codice è che nonostante abbiano molto più senso, sono puramente visuali. I giocatori capiranno cosa sono e magari sapranno pure tradurli, ma i pg no (Con le tecnologie attualmente in loro possesso).

Mentre i codici numerici potranno essere tradotti e trasmessi con facilità, nonostante siano massicci, i codici a barre sono invece piccoli e maneggevoli, possono contenere una gran quantità di informazioni in un piccolo spazio, ma sono molto complessi e difficilmente ricopiabili (Ricopiare ogni signola linea è decisamente impossibile). Inoltre non si possono mascherare i codici alfa-numerici che generano il codice a barre perciò anche volendo rifilare quello ai giocatori capirebbero subito il significato.

Può sembrare banale però il mio è un vero e proprio grattacapo.

Consigli? Idee? Suggerimenti? Linguaggi che conoscete utilizzate voi personalmente? Altri linguaggi cifrati utilizzati in ambito tecnologico?

Inutile a dirsi, ma ho la giocata tra un paio d'ore e la questione è rilevante in quanto oggi potrebbero scoprire il primo dei molti cloni esistenti. Qualsiasi salvatore venga ad illuminare quest'anima beota avrà gratitudine eterna, px, soldi, fama e potere.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Potresti inserire un quintuplo codice che non è immediatamente verificabile, uno composto da numeri (base), l'altro da numeri e punti sottostanti i numeri, l'altro da punti sovrastanti, ai lati, quadrati che circondano solo alcuni numeri, eccetera. Ad esempio, un clone di livello basso avrebbe un codice composto da soli numeri (e lettere, magari), uno di livello più alto avrebbe i punti inclusi, eccetera, fino a quelli di livello massimo con tutti i numeri racchiusi da quadrati con punti sottostanti e sovrastanti (magari inclusi nella cornice del quadrato per non sovraffollare il codice).

Un'alternativa nel caso che i PG non debbano capirlo subito potrebbe essere inserire una sbarra color carne sui numeri (insomma, sono divisi in due, orizzontalmente o verticalmente) che non è immediata da vedere. Più sbarre ci sono più il clone è potente/importante.

Link to comment
Share on other sites

http://lsdtolkien.altervista.org/img/MappaRune.jpg

Più codici numerici prima e dopo

X-Y-Z *nome runico* A-B-C

XYZ è la sua locazione numerata:

X ID continente

Y ID regione

Z ID laboratorio

ovviamente potrebbe anche essere 41227 dove X4 Y12 Z27

ABC indicano rispettivamente

A Data creazione

B Data scadenza

C Livello aggiornato

Che potrebbe essere 22820132282070*livello in modo cifrato*

Link to comment
Share on other sites

http://barcode.tec-it.com/?LANG=it

Potresti creare i codici tramite questo generatore per i cloni. Inoltre i codici puoi usarli spesso per creare enigmi da risolvere (completamento per risolvere un'equazione, piastrelle da calpestare per non cadere in una trappola): una volta che il gruppo comincia a capire i meccanismi potrebbe essere divertente/scervellante per i giocatori.

Link to comment
Share on other sites

Mi sono fatto aspettare abbastanza.

Prima di tutto, i miei pg mi hanno fatto un regalo prolungando l'attesa della scoperta del clone PERCHE' SONO ESPLOSI TUTTI. Almeno in parte. 3 giocatori su 6 hanno avuto la brillante idea di far detonare una cintura di bombe portandosi all'inferno qualunque essere vivente nel raggio di 30 metri, compreso il clone del cattivone che era stato intrappolato nelle fogne dall'esplosione e la conseguente frana dell'uscita principale, per "salvarsi" dal contingente di guardie che era riuscito a catturarli.

"Per fortuna" due del gruppo hanno voluto uscire dalle fogne in altro modo, salvandosi il sedere e assistendo a distanza al brillamento.

L'idea dei codici qui proposti non sono male. Un pò troppo complicato quello di Drimos, mentre Saito mi ha dato un buono spunto. Grazie mille Map per il sito, mi serviva proprio.

La questione legata al clone quindi si può dire conclusa, ma la curiosità rimane.

Avete mai usato o inventato linguaggi in codice nelle vostre campagne? Non con una prova di linguaggi ben azzeccata, ma veri e propri linguaggi criptati che potevano provare a decifrare i vostri pg?

Se si, quali? Quali conoscete? Fantasy o meno, runici o numerici.

Tirateli fuori.

Link to comment
Share on other sites

Avete mai usato o inventato linguaggi in codice nelle vostre campagne? Non con una prova di linguaggi ben azzeccata, ma veri e propri linguaggi criptati che potevano provare a decifrare i vostri pg?

una volta un'intera corrispondenza in codice con un trucco che credevo fin troppo banale...numeri al posto delle lettere, lo 0 al posto dello spazio. Mi sembrava banalissima come cosa, non sono riusciti a capirlo. Non è granchè, ma ha il vantaggio che ci metti pochissimo a scrivere qualsiasi cosa...che per un DM con poco tempo per meditare sul problema non è poco

Link to comment
Share on other sites

una volta un'intera corrispondenza in codice con un trucco che credevo fin troppo banale...numeri al posto delle lettere, lo 0 al posto dello spazio. Mi sembrava banalissima come cosa, non sono riusciti a capirlo.

Se non separi le lettere, che ne sai se un 15 è "ae" oppure "o"? Diventa molto confusionario.

Link to comment
Share on other sites

Prova a documentarti sul linguaggio Al Bhed di Final Fantasy X

Sembrano documenti scritti da un bambino che ha appena imparato l'alfabeto

Ahaha vero, l'avevo completamente dimenticato. Certo, non parliamo di un codice al livello di ENIGMA, ma può sempre risultare utile.

Ho anche provato a googlare qualcosa ma nulla che mi dia risultati utili o applicabili ad un gioco di ruolo.

Proverò a cercare più a fondo e a chiedere alle persone sbagliate, e se trovo qualcosa di interessante vi farò sapere.

PS:

una volta un'intera corrispondenza in codice con un trucco che credevo fin troppo banale...numeri al posto delle lettere, lo 0 al posto dello spazio. Mi sembrava banalissima come cosa, non sono riusciti a capirlo. Non è granchè, ma ha il vantaggio che ci metti pochissimo a scrivere qualsiasi cosa...che per un DM con poco tempo per meditare sul problema non è poco

Il dubbio di Blackstorm è rilevante, ma ho capito cosa intendi. Dal mio canto però non ho mai usato questo linguaggio in codice perchè ho quasi sempre avuto a che fare con persone con un grado di intelligenza molto superiore al mio che avrebbe craccato quel codice con estrema facilità.

Se però lo provassi col gruppo di adesso andrei sul sicuro.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.