Jump to content

Druido assedia una cittadella


Sadhu
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti!

Sto scrivendo la parte iniziale di una nuova avventura, che si svolge all'interno di una cittadella "assediata" da un potente druido. La cittadella è composta da un castello arroccato su una ripida sporgenza rocciosa e dal borgo ad esso sottostante; intorno al suo versante nord (verso il castello) si estende una enorme foresta, simile alle foreste della Germania. La foresta è sotto la protezione di un potente Druido, di allineamento malvagio, che è deciso a condurre una personale crociata contro il signore della cittadella. I PG sono stati ingaggiati come guardie speciali per respingere i suoi attacchi.

Quali strategie o "armi" potrebbe usare il Druido?

Pensavo di metterlo a capo di una tribù di Elfi Selvaggi ai quali accostare di volta in volta creature come dei worg o una coppia di troll. L'avventura è per personaggi di 5°-6° livello!

Link to comment
Share on other sites


Su due piedi e senza altre infomazioni ti direi:

- Ci sono i Metarborei sul bestiario del Nephandum. Sono dei Treant corrotti. Molto in tema.

- E gli Animanoidi, sempre bestiario del Nephandum. Animali simili agli uomoni. Dà molto l'idea di "ti mando contro cani e porci".

- Cosa te ne pare dell'idea che il druido, proprio perché sia malvagio e tematico con la natura, non crei altri problemi con una malattia? A quei livelli ci si potrebbe anche morire di malattia. Occasione più unica che rara.

- Troll, come hai già detto.

- Roveto da battaglia, Manuale dei Mostri III

- Folletti malvagi come il berretto rosso, Manuale dei mostri III sempre.

E poi tante, tante evocazioni. La druida del gruppo aveva riempito in pochi turni la caverna del drago di leoni :D

PS: perché attacca la cittadina? Di quanti abitanti è composta? Druido di che livello?

Link to comment
Share on other sites

Grazie, darò un'occhiata, mi piace soprattutto l'idea dei folletti!

PS: perché attacca la cittadina? Di quanti abitanti è composta? Druido di che livello?

Il signore della cittadella è un vampiro, cosa che di per se costituisce una prima motivazione per il druido (un potente non-morto costituisce un abominio contrario alle leggi di natura). Il vampiro si è "nutrito" di alcuni degli elfi selvaggi della foresta, oltre che di animali, cosa che ha fatto infuriare ancora di più il druido. Nessuno sa della vera natura del vampiro, ad eccezione di una coppia di sue progenie (uno è il capitano delle guardie cittadine, l'altro il custode del castello).

La città è un piccolo borgo, poco più di un'espansione del castello stesso.

Il livello del druido è da definire... ma nella storyline che ho in mente i PG non dovrebbero combatterlo (o quantomeno non fino alla morte).

Link to comment
Share on other sites

Quali strategie o "armi" potrebbe usare il Druido?

Pensavo di metterlo a capo di una tribù di Elfi Selvaggi ai quali accostare di volta in volta creature come dei worg o una coppia di troll. L'avventura è per personaggi di 5°-6° livello!

Ma questi elfi sono malvagi? Perché di base, sebbene i loro concetti siano diversi da quelli umani, gli elfi dovrebbero essere comunque CB...

Inoltre, quanto è potente questo druido? Se fosse tipo di 17° cosa gli impedirebbe di evocare un monolita elementale (GS 17) e distruggere tutto senza speranza per i PG? O anche solo di usare incantesimi come tempesta di fuoco o turbine?

Link to comment
Share on other sites

Ciao, una cittadella si prende con un bel assedio e grazie alla magia il druido può rendere la vita all'interno della cittadella un inferno.

Per esempio controllando il tempo atmosferico può fare in modo che non piova mai, che le falde si secchino.

Gli ortaggi negli orti muoiono, i pozzi si seccano, le cisterne d'acqua si esauriscono, senza acqua si cucina con difficoltà oltre a tutti i problemi di igiene e non solo.

Qualche bella piaga, malattia, pestilenza e la cittadella cade.

Le forze degli invasori dovrebbero farsi vedere ogni tanto e ogni tanto condurre degli attacchi giusto per incrementare la disperazione dei difensori.

Senza rinforzi dall'esterno, la cittadella e i suoi occupanti sono destinati a soccombere.

Il druido però potrebbe avere un secondo fine, per esempio quello di attirare il vampiro allo scoperto.

Potrebbe permettere a delle spie del vampiro di scoprire dove il druido ha il suo campo base.

Potrebbe anche lasciare il campo base apparentemente poco protetto, dimostrando una notevole sicurezza di sé.

Tutto ciò è una trappola, lo scopo è sperare che il vampiro esca per attaccare direttamente il druido.

Lo scopo non è ucciderlo subito ma catturarlo ed attendere l'alba.

Il vampiro verrebbe portato davanti alle mura del castello e davanti ai suoi soldati potrebbe incontrare la morte incenerito dalla luce del sole.

Questa potrebbe essere un traccia da seguire in cui infilare le avventure dei PG.

Ciao :)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il signore della cittadella è un vampiro, cosa che di per se costituisce una prima motivazione per il druido (un potente non-morto costituisce un abominio contrario alle leggi di natura). Il vampiro si è "nutrito" di alcuni degli elfi selvaggi della foresta, oltre che di animali, cosa che ha fatto infuriare ancora di più il druido. Nessuno sa della vera natura del vampiro, ad eccezione di una coppia di sue progenie (uno è il capitano delle guardie cittadine, l'altro il custode del castello)..

se il druido è tanto potente perchè non entra tranquillamente nel castello sotto forma selvatica, cerca il vampiro mentre riposa e lo scaraventa dalla finestra sotto la luce del sole? Perchè muove guerra alla cittadella incurante di quante persone uccide pur di arrivare al vampiro?

Link to comment
Share on other sites

se il druido è tanto potente perchè non entra tranquillamente nel castello sotto forma selvatica, cerca il vampiro mentre riposa e lo scaraventa dalla finestra sotto la luce del sole? Perchè muove guerra alla cittadella incurante di quante persone uccide pur di arrivare al vampiro?

Per non parlare di incantesimi come sunbeam ed sunburst che i vampiri li polverizzano.

Link to comment
Share on other sites

Ma questi elfi sono malvagi? Perché di base, sebbene i loro concetti siano diversi da quelli umani, gli elfi dovrebbero essere comunque CB...

Sono indeciso, anche per quanto riguarda il druido, tra NM e N. Gli elfi selvaggi di questa foresta sono estremamente diffidenti verso gli umani e gli insediamenti più civilizzati, hanno un temperamento aggressivo e brutale. Non si preoccupano di fare differenze tra il vampiro signore della città e i suoi sudditi, una volta "provocati" tenteranno con ogni mezzo di liberarsi di entrambi. Diciamo che per questa nuova campagna vorrei ricreare un'atmosfera un pò più "gotica", cosa che forse tende a farmi assegnare allineamenti malvagi anche quando non sono giustificati!

Comunque avete ragione per quanto riguarda i poteri del druido.

Avrei voluto ricreare una situazione in cui due forze molto potenti, il druido ed il vampiro, si confrontano per mezzo dei propri sottoposti, cosa che pone il druido in una posizione di evidente vantaggio e rende necessario l'intervento dei PG per bilanciare le cose.

In generale mi piacerebbe mantenere, almeno all'inizio, una certa imprevedibilità negli scontri... i PG vengono ingaggiati per "difendere la fortezza da un assedio" per ritrovarsi poi a combattere contro troll, lupi crudeli e folletti malvagi.

Potrei cambiare il druido con un ranger? Mi consentirebbe comunque di mantenere le tattiche che ha descritto Elamilmago!

EDIT: mi rendo conto che far combattere dei lupi contro un vampiro sarebbe un controsenso. Potrei inserire una scena, durante un combattimento, in cui il vampiro scaccia i lupi dalla città semplicemente cavalcando furiosamente verso di loro. Potrebbe essere un ulteriore indizio per i PG.

Link to comment
Share on other sites

Potrei cambiare il druido con un ranger? Mi consentirebbe comunque di mantenere le tattiche che ha descritto Elamilmago!

Forse così avrebbe più senso un assedio per raggiungere il vampiro...e magari il ranger è anche un cacciatore di vampiri e/o non morti.

O questo, o trovi un modo per il quale il druido non può usare i suoi poteri liberamente...

Link to comment
Share on other sites

Forse così avrebbe più senso un assedio per raggiungere il vampiro...e magari il ranger è anche un cacciatore di vampiri e/o non morti.

O questo, o trovi un modo per il quale il druido non può usare i suoi poteri liberamente...

Il ranger/cacciatore di non morti non mi dispiace affatto, però come giustifico in quel caso il fatto che abbia troll e bestie varie dalla propria parte? Con il druido mi sembrava più semplice.

EDIT: Al limite potrei cambiare anche gli elfi con una razza più decisamente malvagia...

Link to comment
Share on other sites

il druido non può entrare nella cittadella perchè il vampiro, che tutto scemo non è, l'ha riempita di trappole, individuazioni magiche,guardiani e chi più ne ha più ne metta proprio per evitare che qualche simpatico burlone lo trascini fuori durante il giorno. motivo per cui il druido vuole che ad assediare la cittadella siano i suoi sottoposti e non lui direttamente.

il vampiro non vuole combattere gli invasori in prima persona per non svelare di essere un vampiro (come abbia fatto a non far nascere sospetti nella popolazione senza mai farsi vedere in giro di giorno me lo pego poco, ma vabbè...) e per questo assolda i pg.

Link to comment
Share on other sites

Il ranger/cacciatore di non morti non mi dispiace affatto, però come giustifico in quel caso il fatto che abbia troll e bestie varie dalla propria parte? Con il druido mi sembrava più semplice.

EDIT: Al limite potrei cambiare anche gli elfi con una razza più decisamente malvagia...

Qual è il problema di un ranger con troll dalla sua parte? Certamente sono creature più "naturali" di un vampiro...al massimo sono gli elfi che stanno male coi troll, ma se come dici un motivo per allearsi ce l'hanno, ci può stare...

Link to comment
Share on other sites

(come abbia fatto a non far nascere sospetti nella popolazione senza mai farsi vedere in giro di giorno me lo pego poco, ma vabbè...)

Questa parte l'ho definita nei dettagli, anche perchè rappresenta la parte investigativa dell'avventura... è quella che mi ha dato meno problemi.

Qual è il problema di un ranger con troll dalla sua parte? Certamente sono creature più "naturali" di un vampiro...al massimo sono gli elfi che stanno male coi troll, ma se come dici un motivo per allearsi ce l'hanno, ci può stare...

Si, più che altro gli elfi. Ma anche il ranger stesso, lo vedo meno in grado di imporre il proprio volere sui troll rispetto al druido. Darò un'occhiata ai manuali per vedere se trovo qualche alternativa ai troll, fondamentalmente mi servono dei picchiatori. Comunque con il ranger mi quadrano di più anche altri aspetti della storia, quindi credo che opterò per questa classe, potrebbe venirne fuori un PNG interessante.

:-)

Link to comment
Share on other sites

Volendo il ranger potrebbe essere a capo di una confraternita che si occupa di uccidere quelli che per loro sono esseri contro natura (non morti, aberrazioni, etc...) o anche punire coloro che sfruttano la natura in maniera eccessiva (ad esempio città colpevoli di una deforestazione selvaggia o della semi-estinzione di una specie). Così potresti inserire dei confratelli come spie o sabotatori dentro la cittadella o fare che il ranger comandi solo una parte della Confraternita e che quindi sconfiggendolo (nel caso ci riescano ovviamente :evil:) i PG si siano fatti dei nemici potenti.

Link to comment
Share on other sites

Si, più che altro gli elfi. Ma anche il ranger stesso, lo vedo meno in grado di imporre il proprio volere sui troll rispetto al druido. Darò un'occhiata ai manuali per vedere se trovo qualche alternativa ai troll, fondamentalmente mi servono dei picchiatori. Comunque con il ranger mi quadrano di più anche altri aspetti della storia, quindi credo che opterò per questa classe, potrebbe venirne fuori un PNG interessante.

:-)

Magari i troll sono semplici mercenari, a cui il ranger ha promesso di poter far razzia in città...se è malvagio non vedo perché non potrebbe farlo. Oppure come gli elfi anche i troll hanno motivi di attaccare la città.

Senza contare comunque che un ranger di alto livello che un troll lo fa a fettine in pochi secondi, senz'altro è temuto da loro. I troll sono stupidi, ma non senza cervello.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i consigli, sto rielaborando un pò la trama.

Terrei il ranger come avversario, abbastanza potente da difendersi nel corpo a corpo contro un vampiro (motivo per cui il vampiro stesso non esce dal proprio castello di notte per ucciderlo) ma non abbastanza da stanarlo assieme alle sue progenie da una fortezza ben difesa (motivo per cui dà inizio ad un assedio).

Il ranger è anche il capotribù degli elfi selvaggi ed agisce per difendere la propria gente e per vendetta personale... tra le vittime del vampiro ci sono infatti alcuni suoi familiari. Il desiderio di vendetta rende il ranger indifferente rispetto alle sofferenze degli abitanti della cittadella e lo spinge ad servirsi di creature come i troll (minacciandoli e al tempo stesso garantendo loro il permesso di saccheggiare la cittadella).

Chiaramente non si tratta di un assedio tradizionale ma piuttosto di una guerriglia.

Le cose che mi vengono in mente sono il blocco delle strade (e quindi dei rifornimenti) che vanno verso la città, la distruzione delle fattorie e dei raccolti, l'avvelenamento di cibo e acqua.

Tutte cose a cui i PG sono chiamati a porre rimedio.

Quello che non mi spiego è come un gruppo di elfi, seppure aiutato da qualche troll, possa portare attacchi diretti contro una cittadella fortificata da mura!

Link to comment
Share on other sites

Grazie per i consigli, sto rielaborando un pò la trama.

Terrei il ranger come avversario, abbastanza potente da difendersi nel corpo a corpo contro un vampiro (motivo per cui il vampiro stesso non esce dal proprio castello di notte per ucciderlo) ma non abbastanza da stanarlo assieme alle sue progenie da una fortezza ben difesa (motivo per cui dà inizio ad un assedio).

Il ranger è anche il capotribù degli elfi selvaggi ed agisce per difendere la propria gente e per vendetta personale... tra le vittime del vampiro ci sono infatti alcuni suoi familiari. Il desiderio di vendetta rende il ranger indifferente rispetto alle sofferenze degli abitanti della cittadella e lo spinge ad servirsi di creature come i troll (minacciandoli e al tempo stesso garantendo loro il permesso di saccheggiare la cittadella).

Chiaramente non si tratta di un assedio tradizionale ma piuttosto di una guerriglia.

Le cose che mi vengono in mente sono il blocco delle strade (e quindi dei rifornimenti) che vanno verso la città, la distruzione delle fattorie e dei raccolti, l'avvelenamento di cibo e acqua.

Tutte cose a cui i PG sono chiamati a porre rimedio.

Quello che non mi spiego è come un gruppo di elfi, seppure aiutato da qualche troll, possa portare attacchi diretti contro una cittadella fortificata da mura!

Magari tra gli elfi sì c'è qualche druido di livello non troppo alto in grado però di fare la differenza con incantesimi e forma selvatica. Esempio banale: di notte uno si trasforma in animale, entra in città e apre il cancello per fare entrare un gruppo armato.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.