Jump to content

Idee per campagna e sub quest dei PG


nani
 Share

Recommended Posts

Mi trovo a giocare con 7 giocatori di cui molti alle primissime armi, il gruppo è mediamente buono/neutrale.

La campagna principale riguarda la minaccia del ritorno di Tiamat: la divinità è bloccata su un altro piano ma i suoi adepti mirano a compiere un rituale che le consentirebbe di tornare. Per caso si sono trovati immischiati nella cosa (uno degli artefatti necessari al rituale è fisicamente legato a loro) e alla fine hanno deciso di schierarsi dalla parte di Bahamut.

Tra non molto verrà loro affidata una missione per testarli con l'affidamento di un uovo di drago (o direttamente di un cucciolo, difficile da gestire ma potrebbe essere molto divertente come gioco) da riportare nel covo di una dragonessa LB (gli umani che hanno incontrato non possono prendere decisioni in merito, sono i draghi a decidere). Il drago, nel caso vada tutto bene, spiegherà loro cosa bisogna fare per fermare Tiamat e quale sarà il loro ruolo (sono giovani e inesperti, ma avendo loro l'artefatto saranno il cardine di tutto quanto).

Le sotto-trame dei PG non sono semplici da seguire perché la quest principale è sempre più "urgente" quindi teoricamente non hanno tempo di occuparsi di altro.

Mi piacerebbe però dare seguito ai loro BG, soprattutto due:

Il Barbaro ha perso la memoria e, da quando si è risvegliato in mezzo a dei cadaveri, ricorda solo il nome di suo fratello... nome che solo sentirlo lo fa andare in ira (se può farlo). Il bardo invece sogna una donna, sua sorella "perduta", che spesso gli dà consigli o suggerimenti ma di cui non sa niente. Mi hanno lasciato totale libertà di decidere come spiegare/svolgere la cosa.

Avevo pensato che la sorella potesse essere legata alla trama principale, rivelandosi legata a Bahamut o Tiamat, e sfrutti il legame con il bardo perché ha bisogno di lui, potrebbero incontrarla più avanti così. Il fratello del barbaro potrebbe essere magari un cattivone fedele a Tiamat...

Però a questo punto mi sembra di legare troppo a forza tutto alla quest principale, e la cosa diventa poi molto ripetitiva con questi parenti che spuntano qua e là.

Consigli su come sviluppare queste due idee e legarle in qualche modo a ciò che stanno facendo i PG?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 15
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Beh, come hai detto tu non è che devi per forza legarle alla trama principale (lo scontro fra divinità draconiche) ma puoi comunque inserire delle sottotrame che potrebbero dare dei bonus o dei malus ai PG se ben gestite. Il bardo sogna una donna? Non renderla la somma sacerdotessa di bahamut o che so io, ma, la butto lì, uno dei componenti di spicco di una gilda di ladri, e il legame funziona a doppio senso: lui riceve consigli dalla sorella e lei dal fratello.

Nel viaggio per portare le uova/cuccioli questi aiuti si trasformano in una richiesta di aiuto. La gilda aveva un colpo importante da fare nella torre di un mago, ma le trappole magiche hanno fatto sì che la squadra rimansse rinchiusa in una sorta di labirinto senza fine dal quale può uscire solo se aiutata dall'esterno. Se rispondono alla chiamata i PG avrebbero l'appoggio della sorella del bardo, che potrebbe mettere una buona parola con il capo della gilda e permettere loro di usare quel circolo di teletrasporto in disuso nei sotterranei della gilda...

Cose così: non legate direttamente ma utili in qualche modo al fine ultimo

Link to comment
Share on other sites

Arcanista, ora ti chiederei di proseguire. Come potrebbe il party aiutarli dall'esterno? Rendendolo credibile, visto che se il mago riesce a mettere in crisi un'intera gilda non so bene un party di 4-5 livello cosa possa fare. :lol:

Link to comment
Share on other sites

Era un idea buttata li senza troppo senso devo ammetterlo :(

Certo è che possiamo considerare varie cose:

1) non e detto che la Gilda sia a conoscenza del fatto (trappola) e non è detto nemmeno che sia vicina la Gilda alla torre del mago. Per loro il ritardo è solo ritardo appunto, problemi nell'infiltrazione...

2) tutte le trappole in qualche modo possono essere disattivate... Almeno, se è in un posto abitato... E se un mago se la mette dentro la sua torre...

3) non c'è un punto tre: ma non sottovalutare i tuoi PG, io l'ho fatto e la mia campagna è finita nel cesso...

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille dei consigli! Non li sottovaluto ma un labirinto di trappole che mette in crisi una gilda di ladri me li stende i miei pg di livello 4 senza ladro, soprattutto se dietro c'è un mago abbastanza cazzuto (si può dire nel forum?) da mettere in difficoltà la gilda (o almeno quei 5-6 uomini che hanno verosimilmente mandato, non troppo schiappe presumibilmente se sono entrati nella torre).

Link to comment
Share on other sites

Il problema poi è che nei sogni è lei a dare a lui messaggi, non lui a lei (eh) quindi non potrebbe lei sapere che lui ha bisogno del teletrasporto o altro. E al momento i 7 pg non sono abbastanza uniti da dire "va bene, lasciamo perdere per un po' la dragonessa che aspetta il suo cucciolo e Tiamat che sta per distruggere il mondo e seguiamo le tue visioni secondo cui dovrebbe esserci una tizia incastrata con dei ladri in una torre"...

E poi, come potrebbe venire disattivata una trappola simile, contando che però a questo punto sarebbe poi la gilda ad occuparsi del mago in cima alla torre e non i pg (essendo evidentemente più scarsi di una gilda intera)? Per quale motivo la donna chiama attraverso millanta inciuci un suo fratello perduto da anni quando, a questo punto, poteva comunicare con un membro della gilda? Perché, se la sorella lavora in una gilda di ladri super **** non ha chiamato il fratello prima per riunire la famigliola?

Ok, sto facendo domande a cui io dovrei trovare risposta :P Comunque una sorella o fratello perduto e poi ritrovato riesco ad inserirlo senza problemi, il punto è il secondo... o lo faccio schizofrenico per cui quel nome che ricorda il barbaro non è un fratello ma è il nome che si dà la sua seconda personalità (sto immaginando sul momento, e mi pare divertente se peggiora) oppure... mmm... boh. Non volevo ricreare due situazioni troppo simili in cui alla beautiful escono parenti ritrovati da ogni dungeon.

Link to comment
Share on other sites

La schizofrenia è sempre interessante... Io avevo creato uno stregone con una personalità piromane... Era divertente giocarlo perché ogni tanto saltava fuori l'altra personalità (quando usavo troppi incantesimi di fuoco) e quella a differenza del mio PG "vero" si faceva pochi problemi a colpire anche gli alleati, se necessario... Solo che dovresti trovare un motivo per cui la personalità del barbaro si è divisa...

Per idee su questa parte potresti leggerti Air Gear: uno dei personaggi (Akito/Agito) ha due personalità...

Potrebbe essere legato a eventi precedenti alla strage, oppure legato in qualche modo a Tihamat, non so, tipo maledizione....

Per il fatto Gilda dei ladri, non deve essere necessariamente una Gilda di ladri, ma semplicemente un qualcosa che i PG possono fare oppure no, con ripercussioni sulla trama principale, in bene o in male...

Link to comment
Share on other sites

Beh per ora sono livello 3 _(saliranno al 4 a fine missione circa), aspetto magari che vadano ancora un pochino avanti sulla trama principale e poi inserisco la subquest, con loro di livello più alto posso giocarmela molto più tranquillamente credo, inserendo anche cose "più grandi" (tipo gilde).

Per la schizofrenia del barbaro credo sarà meglio parlarne con il giocatore interessato, se gli piace l'idea... altrimenti potrebbe essere tranquillamente che il nome che ricorda è un suo ex maestro/fratello maggiore/gemello cattivo che, si scoprirà, serve proprio Tiamat e ha tradito e incastrato (con la strage) lui per compiacere qualche suo superiore (drago rosso immagino)... quindi potrebbe banalmente incontrarlo più avanti.

Pensavo che comunque,visto che vuole lui che quel nome lo faccia andare in ira se può, si potrebbe decidere che se va in ira così ha un ulteriore bonus ai tpc o ai danni (è più violenta) ma ha una certa percentuale di possibilità di non riconoscere i propri alleati... che ne dici?

Inoltre sto pensando se il cucciolo di drago può essere una idea carina... mi permette A. di giocarlo io e mostrare un po' meglio ai "noob" come si gioca, che comunque stanno ancora imparando. B. portare molto più rapidamente avanti la storia (l'uovo, eventualmente, non parlerebbe). C. inscenare siparietti molto divertenti in cui il cucciolo fa i capricci e loro devo fare da dragositter. D. inserire nemici comunque un po' sopra il loro LI perché comunque il draghetto è un bel aiuto.

Ma non so sinceramente quanto la cosa possa diventare complicata (?)

Link to comment
Share on other sites

Le sotto-trame dei PG non sono semplici da seguire perché la quest principale è sempre più "urgente" quindi teoricamente non hanno tempo di occuparsi di altro.

Mi piacerebbe però dare seguito ai loro BG, soprattutto due:

Il Barbaro ha perso la memoria e, da quando si è risvegliato in mezzo a dei cadaveri, ricorda solo il nome di suo fratello... nome che solo sentirlo lo fa andare in ira (se può farlo). Il bardo invece sogna una donna, sua sorella "perduta", che spesso gli dà consigli o suggerimenti ma di cui non sa niente.

Il rischio di solito è esagerare con le sottotrame e farle sembrare troppo scollegate, troppi eventi random. In un libro o in un film non succede, no? D'altro canto unire ogni sottotrama semplicemente alla trama principale, come suggerisci anche tu, è particolarmente banale e ripetitivo. La soluzione è unire le sottotrame alla trama principale e tra loro. Ovviamente non è facile. La cosa bizzarra però è che è più facile unire tante trame che poche.

Pensa anche agli altri PG: ci sono sottotrame che potrebbero venire fuori?

C'è nel passato di qualche personaggio una donna che potrebbe essere la sorella del bardo?

Potresti identificare un evento in ogni BG che spiega perché il PG si è unito al gruppo? Ad esempio una caduta da cavallo, il barbaro unico sopravvissuto... potrebbe essere la sorella del bardo, intrappolata in un luogo in cui passato e futuro si confondono, che ha manipolato le vite degli altri per permettergli di sopravvivere e proteggere il fratello?

Insomma, cercherei di trovare un modo per rendere le sottotrame personali delle trame di gruppo, e non degli "a parte".

Link to comment
Share on other sites

I film con 7 protagonisti diventano più tipo aGoT con millemila sottotrame anche slegate, a dire il vero, è forse più realistico che non siano tutti legati da incredibili casualità e destini incrociati fatalmente in un unica trama... credo che alcune cose rimarranno slegate (tipo qualche piccola trama su alcuni pg) ma la maggior parte saranno un "in più" alla trama principale. Come, al momento, salvare il Paladino da una maledizione che lo renderebbe un non-morto si collega a salvare, insieme a lui, una sacerdotessa buona che li aiuterà a proseguire e trovare i fedeli di Bahamut... quindi trama extra ma comunque legata a quella principale per causa-effetto. :D

Link to comment
Share on other sites

Ma non sono slegate in aGoT, come non sono slegate in nessuna opera letteraria. Non voglio entrare troppo nel dettaglio del tuo esempio, ma la questione è che ogni sottotrama è legata a più di un'altra, non sembra mai estranea al tutto, ci sono continui riferimenti. Trama è un termine che viene dai tessuti, dagli arazzi: se i fili non si incrociano, non è una trama.

Il motivo è semplice, ed è legato alla spiegazione del perché NON sia una coincidenza, ma il viceversa. Quello che tu hai in mente, pensando al fatto che sembri una coincidenza, è che le storie dei protagonisti sono collegate PERCHE' loro sono i protagonisti. Questa sarebbe una forzatura. Il rapporto causale è invece inverso: Loro sono i protagonisti PERCHE' le loro storie sono collegate. Non si tratta di coincidenze, semplicemente state narrando la loro storia perché è una storia unica. Ci sarà da qualche altra parte del mondo la storia di un altro personaggio che combatte il male, una storia altrettanto interessante: ma la sua storia non è necessaria per comprendere la vostra, e quindi non è un protagonista, non è un PG.

Non è necessario cercare forzature, ma se puoi in qualche modo unire qualche sottotrama, introdurre qualche colpo di scena, rendere ogni storia la storia del gruppo e non la storia di un singolo (seppure con la luce della ribalta su un personaggio diverso ogni volta), le sessioni in generale ne guadagnano.

Link to comment
Share on other sites

Dare dei bonus per l'interpretazione contro il manuale?

Mi piace :cool:

Solo attenzione a non esagerare, e rendilo casuale, altrimenti gli altri PG se ne accorgeranno e useranno quel nome come "Parola magica" per avere una macchina d'assedio pronta all'uso. Deve avere un senso, tipo pronunciato dai nemici, allora sì che prenderebbe dei bonus... ovviamente rischiando di rifare una strage...

Per il dragonsitting non lo so sinceramente: hai già un gruppo di 7 persone, che da quanto ho capito non sono proprio espertissimi (mi sbaglio?) quindi inserire un ottavo giocatore, il drago, sebbene possa accentuare la parte interpretativa (devono davvero convincerlo, non solo dire "ok, provo a convincerlo, tiro di diplomazia... Ho fatto 20, il draghetto ci segue senza fare storie") potrebbe togliere la scena ai protagonisti... Già sarà difficile che tutti possano dire la loro e avere sempre i riflettori puntati contro di loro, ma con un drago, mediamente quasi più intelligente dei PG, il loro ruolo verrebbe eclissato...

Link to comment
Share on other sites

Il drago lo muoverei sempre io, non un ottavo giocatore comunque, ma come un png qualsiasi. La missione non sarebbe delle più lunghe ma pensavo obbligherebbe i meno esperti a dover sempre interagire con un png senza limitarsi ai tiri di dado... Poi pensavo a un drago d'argento cucciolo in forma umana, così che per la maggior parte della missione sia più uno "scortare una ragazzina elfica apparentemente indifesa" e solo dopo un po' giocare con un drago... diciamo da risolversi in 3-4 serate massimo, perché comunque la missione non li invoglierà a girovagare ma ad andare il più rapidamente possibile a destinazione. Così che verranno introdotti in modo più cosciente alla storia di Tiamat e Bahamut (di cui ora alcuni non sanno quasi nulla a dire il vero!).

Dite che è comunque "troppo"?

Link to comment
Share on other sites

Ok, adesso sono io a farti una domanda... In 3-4 sessioni? Da quante ore? Perché con il mio gruppo quando masteravo in 3-4 sessioni ancora non avevano quasi iniziato la trama principale della mia campagna ._.

come fai a mantenere un ritmo così veloce?

Link to comment
Share on other sites

Sono reattivi e veloci a muoversi/organizzarsi/decidere? XD No beh io intendo da quando il drago si unisce a loro e partono... insomma 3/4 sessioni di viaggio puro con il draghetto/elfa nel party, poi dipende perché vanno da 4 a 6 ore a seconda di quanto tempo abbiamo... era per dire un viaggio piuttosto breve, non è la quest il viaggio, è solo un modo per farli arrivare dal drago adulto e introdurre anche simpaticamente "draghi amici" nella campagna...

EDIT POST GIOCATA: Il bardo minaccia di fare la cosa peggiore e più odiosa, cioè smettere di giocare. Ergo il suo BG al momento verrà palesemente ignorato finché non sapremo con certezza se tornerà. Il barbaro ha bocciato l'idea della schizofrenia, e forse è meglio perché non è ancora il top a interpretare e il metagame da "voglio l'altra personalità perché adesso mi servirebbe" poteva essere un bel rischio. Quindi il nome che ricorda potrà essere un png malvagio che più avanti creerà non pochi problemi al party tornando in mezzo ai piedi.

Hanno quasi finito la sub-quest legata soprattutto al paladino che stanno giocando, quindi alla prossima volta potrebbero iniziare a partire... l'idea finale è di mettere un cucciolo di drago d'argento in forma umanoide (mezzelfa) da scortare, che sembrerà soprattutto un peso morto da difendere continuamente. Soltanto verso la fine potrebbe rivelare la sua vera identità. Ci starebbe che il nido del drago d'argento sia "sopra le nuvole", ma al momento mi manca quale incantesimo potrebbe portare tutto il party su: deve durare finché il drago vorrà loro parlare ma non di più (diventerebbe successivamente un bonus eccessivamente elevato!).:confused:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.