Jump to content

Labirinto [Interpretazione]


Sigfrido
 Share

Recommended Posts

Domanda ai vari Master ,

voi come lo descrivereste un Labirinto riuscendo a coinvolgere i vostri giocatori senza fargli perdere la testa??E senza che voi stessi perdiate la testa nel cercar di spiegare a loro la loro posizione??

Mi spiego meglio , ho intenzione di far giocare ai miei pg un labirinto , per la mappa del labirinto basterà prenderne uno da google e piazzare in alcuni punti trappole , creature ecc...ecc....

La mia idea era di usare la lavagna che possiedo e di tracciarci un quadrato abbastanza grande , dà li avrei disegnato il tutto man mano che i giocatori si muovevano all'interno del labirinto così che tutti potevano vedere più o meno l'ambiente che li circonda , man mano che si addentrano avrei concesso a loro dei tiri per "ricordare" la strada dove sono già passati e se falliscono dalla lavagna cancello il pezzo precedente...Se loro si fanno furbi e segnano loro stessi il percorso allora non avrei cancellato nulla.

È il metodo giusto o si può fare di meglio?? Che tecnica narrativa usereste??

Link to comment
Share on other sites


Domanda ai vari Master ,

voi come lo descrivereste un Labirinto riuscendo a coinvolgere i vostri giocatori senza fargli perdere la testa??E senza che voi stessi perdiate la testa nel cercar di spiegare a loro la loro posizione??

Mi spiego meglio , ho intenzione di far giocare ai miei pg un labirinto , per la mappa del labirinto basterà prenderne uno da google e piazzare in alcuni punti trappole , creature ecc...ecc....

La mia idea era di usare la lavagna che possiedo e di tracciarci un quadrato abbastanza grande , dà li avrei disegnato il tutto man mano che i giocatori si muovevano all'interno del labirinto così che tutti potevano vedere più o meno l'ambiente che li circonda , man mano che si addentrano avrei concesso a loro dei tiri per "ricordare" la strada dove sono già passati e se falliscono dalla lavagna cancello il pezzo precedente...Se loro si fanno furbi e segnano loro stessi il percorso allora non avrei cancellato nulla.

È il metodo giusto o si può fare di meglio?? Che tecnica narrativa usereste??

Personalmente ho avuto il tuo stesso approccio la prima volta. Poi ho capito che senza disegnare direttamente io la mappa rendevo la cosa più snella e veloce.

Perché intendiamoci. I labirinti hanno un piccolo grande difetto: per risolverli basta tenere la mano destra attaccata al muro senza mai staccarla :lol:

Link to comment
Share on other sites

Personalmente ho avuto il tuo stesso approccio la prima volta. Poi ho capito che senza disegnare direttamente io la mappa rendevo la cosa più snella e veloce.

Perché intendiamoci. I labirinti hanno un piccolo grande difetto: per risolverli basta tenere la mano destra attaccata al muro senza mai staccarla :lol:

Penso di poter ovviare a questo "problema" , cioè nel mio labirinto ci sono 4 entrate e loro non devono proprio "uscire" ma trovare le scale che portano al piano superiore quindi basterà piazzare le scale da quelche parte nel labirinto. xD

In più chiudere delle strade e mettere meccanismi segreti che ne aprono altre...

Link to comment
Share on other sites

Non voglio essere distruttivo ma premetto che secondo me un labirinto non è una cosa molto divertente da vivere da PG.

Normalmente la mappa dei dungeon come la disegnate? perchè diventerebbe un pò strano se questa volta cambi e gliela cancelli ogni tanto.

Io fossi in te mi baserei sulle prote segrete o su una mappa mutevole per rendere le cose interessanti.

Link to comment
Share on other sites

Io disegno o riproduco in qualche modo solo l'ambiente in cui i PG si trovano, di solito, per cui è raro che disegni l'intera mappa di un dungeon o di un labirinto... Sta ai miei PG, se vogliono, disegnarsene una completa in base alle informazioni parziali che di volta in volta gli fornisco, man mano che si muovono da un luogo ad un altro...

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

quando si pensa ad un labirinto si pensa anche alla possibilità di perdere l'orientamento.

Io giocherei proprio questo fatto, ovvero un labirinto in cui è facile perdersi a causa di alcuni campi magici.

Prima di tutto la vera mappa del labirinto sarà in possesso solo a te (anche se in mano a qualche sfortunato viaggiatore i PG possono trovare alcuni pezzi incompleti) e tale mappa per praticità deve essere disegnata con blocchi facili da raccontare (incroci a T, corridoi a gomito, ecc, niente curve o altro).

Ai giocatori non darai nessuna mappa, ma la dovranno disegnare seguendo le tu indicazioni verbali.

Non farei un dedalo infinito, ma un labirinto di una dimensione media.

Poi piazzerei dei punti a specchio, ovvero delle zone alterate magicamente (come tutto il labirinto) che se attraversate fanno ritornare sui propri passi.

Per esempio se una di queste zone è a metà di un corridoio, i PG avranno l'impressione di andare dritti, in realtà torneranno indietro.

Nella tua mappa semplicemente darai indicazioni leggendo i percorso al contrario.

I tuoi PG se ne accorgeranno solo quando si ritroveranno in stanze o corridoi già visitati.

Come superare questi punti?

Non si possono aggirare, si deve prendere semplicemente una strada differente.

Queste zone possono essere a senso unico oppure a doppio senso.

Per esempio se una zona è a senso unico da sinistra a destra, significa che un pg che la attraversa da sinistra a destra verrà rimandato indietro verso sinistra.

Sulla stessa zona, un PG che la attraversa da destra a sinistra, la attraverserà concretamente senza alterazioni magiche (salvo poi se torna indietro, si troverà nella situazione precedente).

Le doppio senza invece riflettono sempre sia che si attraversi in un senso che nell'altro.

Una variante delle zone a specchio sono le zone di teletrasporto le quali funzionano bene sempre in presenza di corridoi lunghi senza punti di riferimento sia per il punto di partenza che di arrivo.

Con un pò di pazienza puoi creare un labirinto davvero interessante, creando corridoi ciechi prigione da cui non si può fuggire, piuttosto che dare grossi grattacapi.

Ciao :)

Link to comment
Share on other sites

Prima di tutto vorrei ringraziarvi per i vostri suggerimenti , li ho aprezzati.

Che ne dite se costruisco l'intero labirinto con programmi tipo Dungeoncrafter e poi li metto sul tavolo man mano che avanzano??

Spoiler:  

Rispondo dopo tutti questi giorni perchè sono sotto esami , non voglio sembrare un utente che apre un topic e poi sparisce.^^

Non voglio essere distruttivo ma premetto che secondo me un labirinto non è una cosa molto divertente da vivere da PG.

Normalmente la mappa dei dungeon come la disegnate? perchè diventerebbe un pò strano se questa volta cambi e gliela cancelli ogni tanto.

Io fossi in te mi baserei sulle prote segrete o su una mappa mutevole per rendere le cose interessanti.

Faccio il master a tempo perso , cosa vuol dire?? Semplicemente nel gruppo principale a causa degli impegni di 2 giocatori non possiamo fare una sessione a settimana ma una ogni 2 settimane , ebbene io mi sono preso l'incarico di fare la quest per gli altri giocatori durante la settimana "buca" , questo è il mio concetto di master a tempo perso.Ho molta esperienza come giocatore e poco da Master , poco non zero poichè ho masterato già un po' ; come persona sono un tipo meticoloso ed adoro la guerra del tipo "2 eserciti che si scontrano" e quindi per la mia poca esperienza non ho fatto molti dungeon (da master).I miei giocatori ai tempi si sono subiti un master (io) molto calcolatore nei combattimenti e poco interpretativo , ora penso di essere migliorato poichè ho dato l'anima nel ruolare al meglio i vari NPG e nel descrivere minuziosamente l'ambiente che li circonda per riuscire a farli immaginare meglio il luogo.Tra un po' inizieranno a dover affrontare i dungeon (come giusto che sia) ed è anche per questo che chiedo aiuto.

Link to comment
Share on other sites

Faccio il master a tempo perso , cosa vuol dire?? Semplicemente nel gruppo principale a causa degli impegni di 2 giocatori non possiamo fare una sessione a settimana ma una ogni 2 settimane , ebbene io mi sono preso l'incarico di fare la quest per gli altri giocatori durante la settimana "buca" , questo è il mio concetto di master a tempo perso.Ho molta esperienza come giocatore e poco da Master , poco non zero poichè ho masterato già un po' ; come persona sono un tipo meticoloso ed adoro la guerra del tipo "2 eserciti che si scontrano" e quindi per la mia poca esperienza non ho fatto molti dungeon (da master).I miei giocatori ai tempi si sono subiti un master (io) molto calcolatore nei combattimenti e poco interpretativo , ora penso di essere migliorato poichè ho dato l'anima nel ruolare al meglio i vari NPG e nel descrivere minuziosamente l'ambiente che li circonda per riuscire a farli immaginare meglio il luogo.Tra un po' inizieranno a dover affrontare i dungeon (come giusto che sia) ed è anche per questo che chiedo aiuto.

non ho capito

Link to comment
Share on other sites

Stavo parlando di come comportarti per far disegnare la mappa ai PG. Sarebbe strano se in genere usi una certa tecnica mentre ora, essendo un labirinto, ne usassi una diversa (tipo alcune di quelle suggerite). Per es io descrivo la zona ai PG, ma dopo la mappa gliela disegno io per velocizzare il gioco e perché rendere a parole con precisione ciò che vedono perfettamente con i loro occhi sarebbe lungo e noioso.

Se tu entri in una stanza mi immagino che vedi perfettamente dove si trovano le porte mentre per descriverla dovresti dire: entrate in una stanza di 6m in direzione est-ovest per 9m in direzione nord sud. Voi siete entrati dalla parete sud attraverso una porta di 3 m posizionata a 3 m dal muro ovest. Nellastanza ci sono altre due porte, la prima sulla parete nord di 1,5m posizionata a 3 m dalla parete est, la seconda sulla parete est, sempre di 1,5m, posizionata a 6 m dalla parete sud.

Se poi sbagliano sarebbe ridicolo perché in realtà si accorgerebbero benissimo se una porta è più vicino al muro nord o al muro sud e se è di 1,5 o di 3m.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Stavo parlando di come comportarti per far disegnare la mappa ai PG. Sarebbe strano se in genere usi una certa tecnica mentre ora, essendo un labirinto, ne usassi una diversa (tipo alcune di quelle suggerite). Per es io descrivo la zona ai PG, ma dopo la mappa gliela disegno io per velocizzare il gioco e perché rendere a parole con precisione ciò che vedono perfettamente con i loro occhi sarebbe lungo e noioso.

Se tu entri in una stanza mi immagino che vedi perfettamente dove si trovano le porte mentre per descriverla dovresti dire: entrate in una stanza di 6m in direzione est-ovest per 9m in direzione nord sud. Voi siete entrati dalla parete sud attraverso una porta di 3 m posizionata a 3 m dal muro ovest. Nellastanza ci sono altre due porte, la prima sulla parete nord di 1,5m posizionata a 3 m dalla parete est, la seconda sulla parete est, sempre di 1,5m, posizionata a 6 m dalla parete sud.

Se poi sbagliano sarebbe ridicolo perché in realtà si accorgerebbero benissimo se una porta è più vicino al muro nord o al muro sud e se è di 1,5 o di 3m.

Alla fine ho seguito questo consiglio , ho disegnato l'intero dungeon con dei programmi al pc e poi li ho stampati su fogli A4 , di positivo c'è che i giocatori sanno perfettamente cosa si trova dove ed anche il labirinto in questo modo sanno dove ci sono i muri ecc...ecc...

Di contro devo dire che in questo modo nel labirinto vedono perfettamente la strada ed è impossibile per loro perdersi , così per ovviare a questo problema ho fatto in modo che la porta d'uscita fosse chiuso e per uscire devono trovare i pezzi da allocare alla porta d'uscita che si troverano sparpagliati in tutto il labirinto , così li costringerò ad esplorarlo e dovranno affrontare le varie bestie o trappole.

PS:Il labirinto è solo un pezzo dell'intero dungeon , ora come ora la mia paura maggiore è che ci impiegano troppo poco tempo nell'oltrepassare i vari punti , qui penso che dovrò impegnarmi al massimo per rendere ogni singolo pezzo interessante , coinvolgente e particolare.Penso che dovrò descrivere bene il luogo i suoi misteri (nonostante vedano chiaramente la mappa).Sbaglio o va bene così??

Link to comment
Share on other sites

Di contro devo dire che in questo modo nel labirinto vedono perfettamente la strada ed è impossibile per loro perdersi

Questo è il motivo per cui io descrivo di volta in volta (anche disegnandolo magari) solo il pezzettino di labirinto (o dungeon o palazzo o quel che sia) che sono in grado di vedere, senza fornire loro mappe complete... Si va più lenti, ma si mantiene la suspence e la possibilità di smarrirsi... D'altronde, camminando per cunicoli intricati con la visuale ridotta a pochi metri illuminati da una torcia, è facile perdere la cognizione del tempo e delle distanze...

Link to comment
Share on other sites

Questo è il motivo per cui io descrivo di volta in volta (anche disegnandolo magari) solo il pezzettino di labirinto (o dungeon o palazzo o quel che sia) che sono in grado di vedere, senza fornire loro mappe complete... Si va più lenti, ma si mantiene la suspence e la possibilità di smarrirsi... D'altronde, camminando per cunicoli intricati con la visuale ridotta a pochi metri illuminati da una torcia, è facile perdere la cognizione del tempo e delle distanze...

Hai perfettamente ragione , me ne rendo conto.Avendo ormai disegnato la mappa non me la sento di tornare indietro , stavo pensando di puntare , a questo punto , molto di più sulla descrizione del labirinto mettere una musica a tema in sottofondo e cercare di spaventarli con i rumori delle bestie che si trovano all'interno , bestie che camminano , spadoni che grattano contro i muri , piedi pesanti ecc...ecc...

Link to comment
Share on other sites

ma la mappa che hai disegnato l'hai già data ai pg e state già giocando quell'avventura? perchè se l'hai già data ai giocatori ma ancora non la giocate, puoi sempre cambiare tot punti della mappa.

fossi in te la descriverei solo a voce con distanze approssimative (al buio e con strutture irregolari non è facilissimo capire se si percorrono in linea retta 20 o 30 metri...) disegnando su un'eventuale lavagna/schermo di gioco solo il punto particolare in cui c'è uno scontro con dei mostri o qualcosa dove le distanze ed il posizionamento dei giocatori contano veramente come ti ha già suggerito mad master. se i personaggi (personaggi eh, non giocatori) vogliono provare a tracciare una mappa per fatti loro mentre si avventurano nel sottosuolo, di sicuro la cosa non sarà facile, nè la mappa sarà accurata come un progetto architettonico :P

un'idea carina secondo me sarebeb far trovare ai pg il cadavere di un qualche avventuriero passato di lì tot tempo prima e che stava provando a disegnare una mappa del posto per trovare il capo della matassa e riuscire a venirne fuori prima di morire di fame e/o sbranato (e pare non ci sia riuscito XD) e in questo caso potresti dare ai pg una mappa disegnata e cancellata più volte, imprecisa e con zone mancanti e distanze molto approssimative.

tieni anche presente che quando un corridoio curva o quando le strade non si incrociano perfettamente ad angolo retto, è parecchio difficile capire la direzione che si sta prendendo, come è anche parecchio difficile da capire di quanto si sale/scende in alcuni corridoi che hanno una pendenza variabile, quindi il fatto di avere una mappa errata e incompleta o il fatto di aver disegnato male da sè una mappa (di un labirinto appositamente descritto in modo approssimativo) potrebbe dare bene ai giocatori l'idea di essersi persi più volte con la conseguente frustrazione che un posto del genere dovrebbe dare

Link to comment
Share on other sites

Veramente avevo suggerito di NON usare un labirinto ma se proprio devi di gestire la mappa come hai sempre fatto. Poi ti ho detto come gestisco io la mappa con il consiglio sottinteso di fare la stessa cosa ma non solo per i labirinto, bensì sempre. E cioè di disegnargli man mano quello che vedono, non di sbarbargli l'intera mappa davanti agli occhi.

Per rendere le cose più interessanti ti consigliavo anche di usare porte segrete e pareti mobili che alterassero la forma del labirinto in modo che avere la mappa non garantisca il successo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.