Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Giochi di Ruolo in una Tesi di Laurea


Metedair
 Share

Recommended Posts


  • Replies 7
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

  • Administrators

Interessante ma non e` il primo. :) credo che qualche anno fa proprio a milano fosse attivo un gruppo di ricerca che ha anche pubblicato delle cose. Purtroppo e` un settore ancora poco sfruttato :)

Inviato dal mio cellulare via Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

Il gruppo era a Siena, per la precisione il CIRG all'epoca aveva come principale motore il dott. Fabio Paglieri, che qualche anno fa ho avuto il piacere di invitare in una discussione sul Big Model, fra l'altro mi aveva parecchio spiazzato perché, a differenza delle mie obiezioni (cioè la mancanza di una base accademica e di riferimenti incrociati) per Paglieri invece era un modello molto ben fatto.

http://www.gentechegioca.it/smf/index.php/topic,1856

Purtroppo gli articoli citati sono spariti dal sito dell'università di Siena, bisognerebbe verificare se è possibile recuperarli

In merito invece alla teoria sul GDR in Italia siamo pure abbastanza avanti, infatti si possono citare parecchi essay nati nel movimento indie e jeep form tradotti in italiano, ma anche una buona quantità di articoli di autoctoni, li si può trovare raccolti in due libri gratuiti (i link danno direttamente al pdf):

Riflessioni appassionate (2010)

Giocare con le Emozioni (2011)

Quest'anno la raccolta di articoli riguarderà GIOCO E SOCIETÀ

A livello accademico non è il primo a fare una laurea sul GDR, in realtà ci sono stati parecchi studenti, appassionati o meno, a proporre tesi sul gdr, già cinque anni fa una mia amica ha proposto la sua tesi sul teatro del gioco, dedicando un capitolo a On Stage di Luca Giuliano; quindi questo non dice molto sul fatto che si stia uscendo dal ghetto nerd, certo è che ci sono manifestazioni, sopratutto nel nord europa e sopratutto legate ai live (non stiamo parlando di live "boffer") che si svolgono anche in vari locali e coinvolgono fasce di pubblico anche non specializzato, quindi bisogna sperare che sempre più si esca dalle quattro mura ;)

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

Per la cronaca, io facevo riferimeno al Gruppo di Ricerca sul Gioco di Ruolo di Milano Biccoca. Un intervento di Paglieri è contenuto in "Inventare destini. I giochi di ruolo per l'educazione" a cui ha lavorato anche lo stesso Giuliano (con Beniamino Sidoti di GdR2). Tra l'altro questi lavori sono di fine anni '90 - primi 2000, quindi è già un po' che si parla di GdR a livello accademico in Italia. :)

Link to comment
Share on other sites

@Sub

Questo mi mancava :) grazie della segnalazione.

Peccato che dieci anni siano un era geologica per internet e alcuni di questi articoli siano difficili da riesumare, noto comunque la presenza di Lorenzo Trenti, nel caso chiederò a lui.

Comunque è da molto che si parla di gioco di ruolo è anche da molto che lo si utilizza in vari campi della formazione, ad esempio il roleplay (non il roleplay game tabletop che è quello a cui noi si gioca) è da tempo usato nella selezione del personale.

Però dai, rendiamo atto che sia un modo molto carino di fare pubblicità ad un appassionato che ha reso la sua passione una tesi di laurea.

Non resta che fare a lui i complimenti a lui e in bocca al lupo per il futuro.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

Assolutamente, anzi, magari ce ne.fossero di piu`! E` solo che ci sono poche occasioni di parlare di gdr in modo serio impegnati come siamo a discutere di quale sia il modo piu` giusto di far finta di essere un elfo e mi piaceva segnalare qualche lavoro.

Inviato dal mio cellulare via Tapatalk

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.