Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

[dair - F.R. 3.5] La Nascita della Tragedia


Dair

Recommended Posts

Sundabar

Ches 12 1379

Dopo parecchi giorni, sentite la diligenza rallentare: fuori dal finestrino potete vedere la lunga e irta strada che conduce a Sundabar. Guardarla vi fa rabbrividire: certo, la cittadella non è mai stata rinomata per le sua attrazioni o la sua bellezza, ma quella fitta coltre di nere nubi che avviluppa la rocca non promette nulla di rassicurante.

La diligenza avanza a passo d'uomo: i muscoli dei cavalli esausti sono in massima tensione e le briglie sembrano sul punto di spezzarsi; non passa però molto tempo prima di arrivare al portone principale: le due enormi lastre di legno placcate si aprono molto lentamente, ma ciò che più vi colpisce sono l'incredibile numero di frecce puntate su di voi. Nulla di preoccupante, visto che riprendete il tragitto tranquillamente.

Se fuori potevate rabbrividire, all'interno delle mura sentite disagio: una leggera nebbia nera attornia ogni cosa; dal soldato impettito al barbone morente, dal fabbro sudato alla prostituta poggiata sullo stipite della porta, appaiono ancora più miseri. Un altro "piccolo" particolare vi colpisce: le mura delle varie strutture paiono bucherellate come degli scolapasta.

Avanzate ancora nelle strette vie, fino ad arrivare ad una gigantesca piazza, dove si erge il palazzo del mastro: un gruppo affollato di enormi torri di pietra rotonda,bastioni irti di pesanti catapulte e baliste, da cui si ha una visione completa della città. Attraversato un pesante cancello, la diligenza si ferma in un piccolo cortile interno: nel tempo che impiegate a scendere, un piccolo plotone si disponde sul lato lungo, mentre un nano in armatura completa con una stupenda alabarda vi osserva da qualche metro di distanza. Aspettate lì vi dice asciuttamente Vi prego di consegnarci le vostre armi. Le riotterrete dopo l'udienza con il mastro

x Boendal

Spoiler:  
Sono due mesi che ti trovi a Sundabar: pensavi che ti saresti fermato per una decade, ma alla fine sei stato convinto a rimanere. Certo, la paga è ottima, ma speravi in qualcosa di più, data la tua natura. La monotona vita è mutata circa due decadi fa: all'inizio sembrava che una tempesta stesse per colpire la rocca, poi le condizioni sono mutate, facendo divenire quelle nuvole nere viola, per poi trasformare la pioggia in piccoli aculei di acido che hanno creato parecchio disagio, ferendo la gente e corrompendo le varie palazzine. Inutile parlare del terrore e delle teorie avanzate, in quanto scartate tutte. Tre giorni fa hai ricevuto una breve missiva firmato dal mastro Helm Dwarf-Friend in persona, con la proposta di ingaggio e una ricompensa piuttosto onerosa- 50'000 mo-. Ti trovi nell'anticamera della Sala del Mastro, aspettando altri avventurieri richiamati a Sundabar, quando senti rumori nel piccolo cortile interno: pare che gli stranieri siano arrivati

LEGGERE PRIMA DI POSTARE

Spoiler:  
Questo è il regolamento del pbf. Se lo seguirete come si deve sarà una gran campagna.

Le regole per scrivere sul topic di gioco sono:

- Si scrive in prima persona (come se voi foste il pg). Niente presenze esterne che narrano o cose simili… per quello c’è il master

- I dialoghi del personaggio vanno scritti in grassetto.

- I pensieri del personaggio vanno scritti in blu .

- Eventuali cose scritte dal personaggio (biglietti, lettere, ecc) vanno scritti in rosso.

- Come titolo di ogni vostro post dovete mettere il nome del PG.

- Quando volete compiere un’azione (combattimento, prova abilità, incantesimi, ecc) descrivete l’azione con scrittura normale, mentre mettete in SPOILER l’azione in forma di regole.

Es.

Mi guardo intorno cercando di notare eventuali nemici

Spoiler:  
Faccio una prova di osservare X+Y=Z

- Leggete solo gli spoiler intestati a voi o a tutto il gruppo. Se non c'è il vostro nome tra i destinatari dello spoiler non apritelo!

- Niente smiles nei messaggi!

- NON SCRIVERE NIENTE CHE NON SIA UN POST DI GIOCO!!! PER QUALSIASI DOMANDA/COMMENTO/QUALSIASI ALTRA COSA C’E’ IL TOPIC DI SERVIZIO!!!

Che altro... se mi sono sfuggite delle regole o altro le comunicherò sul topic di servizio, buon gioco!

Ps: in questo primo post mettete una vostra descrizione fisica

pps: per chi se lo stesse chiedendo, si, l'ho rubato a Lollinus

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 204
  • Created
  • Last Reply

@ Descricione

Spoiler:  
Tutto quello che riuscite a vedere di questo misterioso figuro sono gli occhi: freddi ed inespressivi, con delle particolari scaglie di grigio all'interno dell'iride castana. Per il resto, sapete solo che si tratta di un maschio di una razza indefinita anche se, probabilmente, umana, di media statura ma dal fisico prestante. Indossa una serie di pezzi di stoffa nera che lo ricoprono da capo a piedi, lasciando, appunto scoperti solo gli occhi. Sulle spalle ha una corta spada con l'impugnatura anch'essa nera, mentre alla cintura che porta legata in vita è appesa una piccola balestra a mano, oltre ad alcuni curiosi sacchetti. Oltre alle armi, ha con se solo un piccolo zainetto.

Mmm... Città interessante Sundabar...

Mentre ci avviciniamo alle mura della città, i miei occhi non possono fare a meno di cercare di afferrare ogni particolare, che, forse, potrà essermi utile in seguito.

Quando la carrozza si ferma e la porta si apre sono il primo a balzare a terra, gli occhi che scattano subito attorno a me alla ricerca di eventuali mnacce; non vedendo niente di pericoloso, mi rilasso leggermente.

Sposto la mia attenzione su gli altri occupanti della carrozza, almeno fino a quando il nano non ci intima di consegnare le nostre armi.

Richiesta prevedibile.. Ma non per questo meno sgradevole.. Odio sempre dovermi separare anche temporaneamente dalla mia fedele Murasame..

Seppur con evidente riluttanza, consegno al nano la mia balestra a mano e la corta spada che porta appesa sulla schiena.

Sempre in silenzio, faccio un passo indietro ed aspetto che anche gli altri facciano altrettanto.

Link to comment
Share on other sites

Oalwen Dragonfire

descrizione

Spoiler:  
Umano alto e magro dall’aspetto giovanile con lunghi capelli rosso fiammante e mani grandi e nodose da contadino o lavoratore. Indossa abiti da viaggiatore color marrone chiaro e abbastanza larghi seppur non così tanto da impedirgli di correre e combattere e adora portare orecchini, anelli e bracciali decorati … ne ha addosso un notevole quantitativo. Il capo di vestiario più straordinario è tuttavia il multicolore mantello a disegni geometrici e fantasiosi che porta sulle spalle, esso pare immune alla polvere della strada e i suoi disegni sono in perenne movimento: non è il tipo di vestito che passa inosservato lungo una strada, o in qualsiasi altro posto se è per quetso.. In mano impugna un lungo e disadorno bastone di pietra nera.

Accanto a lui c'è una giovane donna dalla corporatura minuta vestita di una lunga tunica dorata, dalla faccia lentigginosa e simpatica anche se leggermente accigliata per l'atmosfera cupa della città.

Notevoli queste fortificazioni ... darebbero filo da torcere anche a me se fossi costretto ad abbatterle. Per fortuna stavolta pare non sia così.

Iridia, che ne dici? Dico scendendo con eleganza dalla diligenza e porgendo una mano ad aiutare la mia compagna a scendere, il mantello multicolore e i capelli rossi fiammanti contrastano stridentemente con l'atmosfera opprimente del luogo.

Ho visto di meglio e di peggio insieme con te Oalwen. La cosa importante è chi popola queste mura, non la loro impressionante maestosità. I nani di questa rocca hanno fama di essere ospitali e impervi alle tentazioni del male, forse dovresti parlargli dato che ti hanno invitato qui.

Uff Hai ragione. Ma loro gentili non sono stati con noi, no, no e ancora no. Perchè gentili dovremo essere noi? affermo rivolto alla mia compagna.

Vogliate scusarmi mio buon mastro nano, ma cortesia non ho rilevato che il destino abbia in mano. Ospiti siamo e diritti certi abbiamo ...

Per quanto riguarda delle armi questione, proseguo poi sullo stesso tono serio e grave di poco prima muovendo i capelli e i bracciali delle mani in un sommesso tintinnio di metallo contro metallo, di Ionon io sono il rriverito padrone.

piccola nota per il DM e per chiunque abbia sentito parlare di me e delle mie imprese (innumerevoli)

Spoiler:  
Oalwen Dragonfire è famoso oltre che per la sua potenza distruttiva in combattimento e la sue fenomenale magia, per la sua eccentricità e il suo modo assolutamente stravagante di parlare e di atteggiarsi.
Link to comment
Share on other sites

Descrizione

Spoiler:  

<descrizione fisica generale>Layla è una ragazza magra non molto muscolosa con lunghi capelli blue grandi occhi viola. Ha un corpo ben fatto, snello e tonico, con ilseno di media grandezza, il ventre piatto e braccia e gambe muscolosema non deformi o disarmoniche.

<voce> Voce gentile e delicata

<vestiti> Layla indossa unmantello blu notte che emana dei bagliori argentei che fanno sembrareil tessuto come se fosse punteggiato da centinaia di minuscole stelled'argento ed una veste dello stesso tessuto e colore.

<armi ed equipaggiamento> Laylaveste una corazza di piastre argentata con inciso, al livello delpetto, il simbolo del Cormyr di un colore bianco abbagliante. E'armata con una Spadalunga (chiamata da lei Imalzir) che sembra entrare in risonanzaogni volta che la ragazza parla.

Dopo aver dormito per tutto il viaggio mi sveglio, nel momento in cui la carrozza si ferma e attenta a non inciampare scendo dal calesse

Ma siamo matti? Io dare la mia spada a loro.... bah...

Awww.... sbadiglio ... non è che potete fare uno strappo alla regola? Non faccio male a nessuno ve lo prometto... Imalzir mi sta troppo a cuore per darla a qualcun' altro, lei mi può capire vero? accenno alla guardia dalla bella alabarda ha una così bella alabarda, ne deve andare molto fiero....

@ Dm

Spoiler:  
Diplomazia + 38, potresti spiegarmi perché sono arrivata in questa città? Ed inoltre uso il mio vero nome o quello falso (questo a seconda della motivazione per cui sono qui, se è per l'esercito quello falso altrimenti quello vero)?
Link to comment
Share on other sites

Un soldato semplice si avvicina e prende le armi del figuro ammantato; poi il nano si rivolge al poeta con il bastone e dice Ne sono stato avvertito messer Dragonfire...

x Oalwen

Spoiler:  
...di tutte e due... dice con una lieve nota di disprezzo

La bellissima ragazza si muove verso la guardia facendogli gli occhi dolci e cerca di convincerlo con tuono suadente a lascerle la spada: il guerriero spalanca gli occhi e cerca di balbettare qualcosa Ehm... ma... eeeeh... protocollo... eeeeh... farò una piccola... eeeeh... eccezione

x psion

Spoiler:  
sei qui perché sei stata ingaggiata, non sai esattamente per cosa, ma le 50'000 MO di ricompensa ti hanno invogliato ad andare ad ascoltare quale sia il lavoro. E' ricollegato in parte all'esercito perché sei stata ingaggiata per le tue imprese, quindi valuta te

x Ifrid

Spoiler:  
Ti avvicini alla finestra e vedi un gruppetto di quattro persone: cogli non troppo dei dialoghi, ma vedi un figuro ammantato consegnare le proprie armi, un mezzo buffone mostrare un bastone legato con le catene ai suoi polsi, e una bellissima ragazza fare gli occhi dolci al capitano DeepAxe
Link to comment
Share on other sites

Scocco un'occhiata alquanto perplessa all'umano dai capelli rossi.

E questo buffone chi sarebbe? Mah...

Sempre in silenzio, seguo l'evolversi della consegna delle armi al nano; quando mi rendo conto che sono stato il solo ad aver consegnato la sua arma alle guardie, mi rivolgo immediatamente al nano.

Ehi amico, se questi qui si tengono le loro armi, esigo di riavere anche io la mia.

Link to comment
Share on other sites

Guest Boendal

@ DM

Spoiler:  
dalla mia posizione continuo a seguire con lo sguardo i nuovi arrivati. Non sono particolarmente interessato e non cerco di capire i dialoghi.

Sono stanco di aspettare buttato quassù... Certo che se quel nanerottolo li fa entrare armati, dimistra scarsa coerenza....

rimango a fissare per qualche secondo

in che mani ho lasciato Bloodreins... se solo lo hanno maneggiato con poca cura, avranno un'assaggio della sua lama e la pioggia acida sarà nulla in confronto alla mia ira

Link to comment
Share on other sites

L'esclamazione dell'uomo ammantato scuote il nano che diventa paonazzo: si rimette in posizione eretta con l'alabarda inclinata all'indietro. Inizialmente bofonchia qualcosa, poi dice ...riconsegnategli le armi lo fissa dritto negli occhi e dice Ma se uno di voi prova a fare una mossa falsa lo rinchiudo nella più buia e stretta cella di questa fortezza e state certi che vi lascerò lì a marcire mentre i topi vi rosicchiano i piedi

Link to comment
Share on other sites

Oalwen

Bene mastro nano! La cortesia non è migliorata ma la spiegazione è stata ascoltata. Ribatte prontamente Oalwen con un aperto e caldo sorriso apparentemente affatto turbato dalla minaccia del nano e facendo svolazzare il mantello ancor più velocemente.

Eccoci dunque a partire speriamo solo di non dovere morire ! Iridia mia andiamo ?

Certo, andiamo pure. Vorrei proprio sperare che all'interno sia un pò meno opprimente.

Link to comment
Share on other sites

Non appena la guardia mi porge la mia spada, afferro rapido Murasame.

Molto bene.. Non ho dovuto faticare per riaverti mia fedela amica..

Sposto quindi la mia attenzione sul nano che sembra essere a capo del drappello di guardie.

Sarebbe stato molto difficile tenermi rinchiuso da qualche parte amico..

Un sugghigno da lupo, nascosto dal cappuccio che cela la mia identità, compare sul mio volto.

Molto bene.. Appianata questa piccola incomprensione anche per me possiamo andare

Link to comment
Share on other sites

Guest Boendal

@DM

Spoiler:  
appena vedo la scena, con grande fatica e forza di volontà, mi controllo

...cos'è questa disparità? è inammissibile!!! GGGGGGGRRRRRRRRRRRRRRRRRRR

in silenzio ringhio come una bestia rabbiosa e solo per rispetto di chi ci ha convocati, evito di entrare in collera,

...calmati Ifrid... devi stare calmo.... nano maledetto devi ringraziare gli dei che stai protetto qua dentro e che sono qui sotto convocazione altrimenti mi sarei ripreso il mio fido compagno e ne avresti fatto la conoscenza... GGGGGGGGGRRRRRRRRRRRRRRR

Link to comment
Share on other sites

Inizialmente il nano lancia un'occhiataccia al mago variopinto, ma poi si "distrae" con le parole della bella ragazza. Vi volta le spalle e comincia a camminare Seguitemi

Vi incamminate lungo una breve scala a chiocciola che vi conduce in un corridoio percorso piuttosto scarno, per quello che dovrebbe essere la dimora del Mastro cittadino, ma abbastanza coerente con la funzione primaria del luogo. Camminate per parecchi minuti, in cui potete sentire una lieve ma abbastanza perdurante sensazione di oppressione, probabilmente derivante dalla cupezza degli ambienti.

Dopo l'ennesima svolta, vi ritrovate dinanzi ad una grande porta, a cui lati vi sono delle alcove conteneti due mezzibusti. Vicino alla finestra c'è un uomo piuttosto massiccio che alza lo sguardo appena arrivate. Questi rappresentano il resto della compagnia dice il nano che poi si gira verso di voi Dovete aspettare ancora qualche minuto.

Si avvicina alla porta, afferra il batacchio di ferro e colpisce più volte le massicce ante, dopodichè entra e vi lascia nell'anticamera.

x boendal

Spoiler:  
Dal cortile vedi Deepaxe entrare con gli stranieri. Passano alcuni minuti prima che tu veda arrivarli. Questi rappresentano il resto della compagnia dice il nano che poi si gira verso gli altri Dovete aspettare ancora qualche minuto

Spoiler:  
d'adesso ruola senza spoiler
Link to comment
Share on other sites

Il resto della compagnia ? Eheillallà la faccenda divertente sarà ! Commento ridacchiando come un pazzo tra me e me mentre Iridia esamina le statue presenti nelle nicchie ... prima di rivolgermi a miei presunti compagni.

Per caso non è che avete ricevuto tutti un lettera che vi invitava a venire qui e una grossa ricompensa in premio?

Certo è che qui l'ambiente è un pò opprimente e freddo non vi pare? e poi quel nano ... senza un minimo di ironia, ma appunto è un nano e se non fosse nano non si comportarebbe come nano che in effetti è. Quantunque nani siano anche questo busti di pietra che ci osservano dall'alto in basso.

Link to comment
Share on other sites

Guest Boendal

inizialmente in silenzio osservo i miei futuri compagni

salve. si anche io sono stato convocato dal mastro Helm Dwarf-Friend

Descrizione

Spoiler:  
davanti a voi si presenta un umano, di carnagione chiara, verso la trentina, che dall'alto dei suoi due metri vi osserva attraverso due occhi grigio chiari, quasi perlacei.

Ha i capelli biondo chiaro, lunghi e lisci fino alle scapole, tenuti raccolti da una sottilissima fascia all'altezza della fronte. La sua voce è bassa, quasi cavernosa.

Da sotto un semplice mantello nero, mostra di essere ben piazzato. Il resto dell'abbigliamento, quello che si vede, è semplice.

e dopo una breve pausa continuo molto meglio il freddo alla pioggia acida

Link to comment
Share on other sites

Con sguardo attento, seguo il nano, osservando e cercando di mandare a memoria il percorso che abbiamo fatto fino ad ora.

Quando il nano entra in quella che ha tutta l'aria di essere un'anticamera, osservo senza apparente interesse il tizio in piedi.

Mmm... Sembra sapere il fatto suo...

Quando il mago variopinto riprende a parlare, inarco leggermente un sopracciglio.

Adesso ha smesso di parlare per rime.. Deve essere proprio fuori di testa..

Quando sento l'accenno alla pergamena che mi ha condotto qui, la mia attenzione si sposta di nuovo sulla conversazione in atto; senza parlare, mi limito a fare un cenno con la testa.

Link to comment
Share on other sites

x tutti

Spoiler:  
fino al ritorno di boendal ne faccio le veci

Il rude combattente guarda Rimia e fa un piccolo cenno di assenso Il mio nome è Ifrid e sono... ma viene interrotto bruscamente dall'appariscente Dragonfire che viene ovviamente squadrato. E' pioggia acida, punto dice seccamente Ifrid Sono qui da un paio di mesi come rinforzio a Sundabar, in seguito all'attacco di Mezzoinverno. Circa due decadi fa c'è stato un devastante temporale di aculei acidi. Penso abbiate visto come sono ridotte le case lì sotto sospira Da allora in poi pare che la situazione sia andata a peggiorare, non che ci siano stati cambiamenti eccezionali, ma avrete notato la strana foschia che vige sulla città. Tre giorni fa mastro Dwarf-Friend mi ha inviato la pergamena con promessa di una offerta di lavoro... come anche a voi immagino

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.