Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

L'ombra dell'eroe - Il giorno della canaglia


Zaiphen

Recommended Posts

L'ombra dell'eroe

Il giorno della canaglia

Chi è quest'anima errante che chiede informazioni sulle segrete delle Tre torri? Vedo che l'oro non ti manca, sembra pesante se vuoi posso aiutarti io. Posso dirti che da quello che dicono sembra davvero un brutto posto, li posso contare sul palmo della mia mano le persone che ci sono state e hanno avuto la fortuna di raccontarlo. La storia delle tre torri risale all'alba dei tempi ma che io ricordi fino alla grande caduta è sempre stata la scuola e il centro della corporazione dei Tre Cerchi, che grazie al sodalizio con la famiglia reale, ha permesso ad entrambi di prosperare nei secoli. Da quando è in mano degli scarlatti c'è poco da raccontare, le torri sono rimaste le stesse, solo i vessilli sono cambiati, ma è quello che c'è dentro ad essere cambiato, la magia è ribelle, non sembra più possibile padroneggiarla come ai vecchi tempi. Siccome non era più sicura molti Lord hanno ristretto la possibilità di utilizzarla e studiarla, una fortuna che da queste parti hanno solo gli scarlatti. Con loro si fanno grossi affari, se sai giocare alle loro regole, ma non è gente con cui scherzare, sono vendicativi, fanatici e sadici, i loro poteri vanno oltre la magia, le loro trame politiche i loro tentacoli vanno dal mercante di Sandar fino ai Lord di Hereastle. Ascolta uno stupido avere a che fare con loro è pericoloso, e ora non è esattamente il momento buono per chiedergli qualcosa.

Zhavel Quattrodita

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 76
  • Created
  • Last Reply

E' notte inoltrata e nelle profondità delle tre torri arcane di Hereastle, fra strumenti di tortura e pareti umide, sono rinchiusi gli eretici e i dannati. Gli scarlatti da tempo hanno un loro statuto che in accordo con i lord gli permette di avere delle prigioni per rinchiudere i reietti. Sono luoghi oscuri e sono temuti in tutte le contee. Al livello più basso è situata la stanza più inospitale, quella riservata ai traditori e ai disobbedienti. Le celle sono in verità delle buche coperte da una grata, i prigionieri sono incatenati alle pareti, i più sfortunati sono costretti a condividere la propria cella con qualche bestia famelica. Urla strazianti, latrati e ruggiti rendono l'atmosfera surreale. Ogni tanto qualche figura incappuciata passa sopra le grate con una torcia per controllare i prigionieri.

Ad un tratto un uomo in catene dal fisico possente viene spinto fino ad una buca da due figure incappucciate, il prigioniero si muove a fatica, le ferite sulla schiena e le bruciature indicano chiaramente che è stato torturato a lungo. All'interno della buca c'è già un altro prigioniero che veste una tunica degli scarlatti, fatta in brandelli e piena di bruciature. Una volta sceso nella buca l'uomo viene incatenato con i polsi alla grata, una posizione che gli permette di toccare il terreno solo a braccia oltremodo distese e in punta di piedi.

"Vediamo se una notte qua dentro ti rinfresca la memoria" Dice uno dei due incappucciati, mentre l'altro divertito si rivolge al mago reietto. "Ehi sei contento che ti abbiamo portato un nuovo amichetto, eh Malgrimm? Riposa un po' hai la faccia sbattuta, eheh... Oppure goditi queste ultime ore, domani verrai di nuovo interrogato e poi giustiziato! Non vedo l'ora di gustarmi l'esecuzione, sarà uno spettacolo... eheh!"

I muri delle tre torri arcane sono secolari e con il tempo e l'umidità si sono creati stretti e minuscoli corridoi tra essi, una sorta di mini-labirinto, popolato da ragni, vermi e piccoli topi. Tra gli spifferi gli unici padroni di questo mondo sotterraneo sono queste minuscole creature. Un topolino grigio si muove fulmineo nel labirinto di tunnel, pieno di svolte, diramazioni, saliscendi fino a sbucare in una stanza con una bestia famelica che non appena la vede prova a mangiarsela in un solo boccone, ma il topolino è più veloce e in un lampo sfrutta il corpo della bestia come scala per raggiungere la grata, la salvezza. Uscito dalla cella il topolino scende in un altra vicino sempre sbarrata da una grata, questa volta la cella ospita due uomini feriti quasi svenuti, un mago dalla tunica rossa incatenato con i polsi alle pareti e un uomo robusto legato a penzoloni.

Spoiler:  

Siete tutti senza equipaggiamento, incatenati per i polsi, siete stati tutti sottoposti a torture ma siete semi-coscienti (tutti ad un solo punto ferita).

Shydomask, Morion sono nella stessa cella, Pandatrendy e Mithril assieme in quella affianco.

Link to comment
Share on other sites

Thief_by_namesjames.jpg

“Morion! Coff Coff!! Sei vivo? Quell’infame di Zhavèl ci ha traditi! Lo dovevo immaginare! Ci ha consegnato agli scarlatti per coprire la sua fuga. C’è qualcosa che non torna… Di sicuro non era il piano che aveva rivelato a noi, aveva programmato tutto fin dall’inizio, non gli interessavano affatto i tesori degli scarlatti, comincio anche a dubitare che quella fosse la stanza dei tesori, è stata una missione suicida amico mio… te la ricordi la stanza? C’erano pochi oggetti preziosi per essere la stanza del tesori non ti pare? Non c’erano grossi forzieri, non c’era nient’altro che fuori di qui avrebbe avuto gran valore, e mi ricordo anche che quel bastardo di Zhavèl non ha preso nient’altro che una sacca, poi ci ha guidato proprio contro i guardiani ancora non ho capito come ha fatto a sparire nel nulla. Il furto dei tesori è stata una copertura Zhavèl! Ci ha traditi assieme a quel Malgrimm, noi non siamo stati altro che delle pedine. stavolta non ne usciamo vivi…”

Finito di confidarsi con il suo amico, l'elfo provò a liberarsi dalle catene che lo intrappolavano.

Spoiler:  

Artista della fuga +10 [4gradi +4des +2 talento Agile]

Link to comment
Share on other sites

Le catene ai polsi avevano cominciato già a mordere la carne e la posizione innaturale causava dolorosi crampi a Malgrimm poco avvezzo a simili trattamenti...

Mancava solo questo bestione a peggiorare la situazione... Ma tanto, ancora poche ore e non avrò più motivo di lamentarmi

Alzando lo sguardo verso la grata vide qualcosa che lo rincuorò, con la voce raschiante e bassa per le urla di dolore e per il lungo silenzio chiamò a se il piccolo topo:

Grigio, almeno tu non mi hai abbandonato...

Poi si rivolse all'uomo incatenato davanti a se cercando di usare, per quanto possibile, un tono più alto e forte:

Benvenuto, sentivo il bisogno di avere qualcuno con cui parlare.

Link to comment
Share on other sites

Heee... un lungo sospiro è quanto esce dalla mia bocca al fiume di parole di Shydomask... Sapevo che non dovevo farmi trascinare da te in questa cosa... quantomai sconsolato quanto esausto... Bè, direi di rilassarci e di goderci la villeggiatura.. Con queste catene non sembra che possiamo far niente.. dico pur tentando di sfuggire in qualche modo alla loro presa, contorcendo e tirando mani e dita..

Comunque ti avverto, se mi torturano come a quello io canto come un canarino.. indicando con un cenno del mento i ltizio che hanno appena portato.

DM

Spoiler:  
Artista della fuga +7
Link to comment
Share on other sites

Mentre cerca di liberarsi in qualche modo dalle catene, si ferma un istante, come turbato dalle parole appena udite dietro la sua testa, provenienti da quei muri i cui labirinti trasportano parole fino alla sua cella...

DM, Shydo

Spoiler:  
Hey! Shydo! è poi in un sussurro che si rivolge al compagno di cella, Hai mica detto Malgrimm? chiede conferma del nome pronunciato da Shydo, Mi sa che quel tizio è nella buca affianco alla nostra... E mi sa pure che domani lo fanno secco! parlando pianissimo, il minimo indispensabile per farsi udire da Shydomask

Descrizione

Spoiler:  

post-7428-14347050921023_thumb.jpg

Trasandato, trascurato, perennemente con i lunghi capelli biondi in disordine nonostante siano legati in una coda.. Così come i suoi indumenti, sono il perfetto specchio della sua personalità pigra e svogliata..

I suoi tratti sono dovuti praticamente solo alla parte elfica del suo sangue, con lunghe orecchie a punta e lineamenti allungati.

Prima di esser spogliato di tutti i suoi averi, indossava una leggera armatura di cuoio borchiato, di un naturale colore marrone con qualche sfumatura verde, mentre diverse armi erano fissate con delle cinghie in vari parti del corpo, da una daga nell’avambraccio sinistro, un pugnale da mischia nell’esterno coscia destro, due kukri incrociati nella zona lombare..

Dal fisico asciutto e muscoloso, è però particolarmente smilzo e magrolino anche per i rappresentanti della sua razza.. Non ha quindi affatto l’aria di un robusto guerriero, ma piuttosto di un agile e scattante membro dell'antica razza.

Lo si poteva vedere spesso appisolato sotto un albero, disteso sopra un tetto, o dondolare in una sedia sbadigliando..

Link to comment
Share on other sites

Il colosso non sembrò prestare attenzione alle parole del mago. Le catene delle segrete non permettevano a Malgrimm grande libertà di movimento, ma erano larghe il minimo indispensabile per permettergli di muovere i polsi. Il reietto con gesto ritmico e sinuoso mosse le sue dita fino a mormorare una cantilena fatta di parole incomprensibili ai più.

Nell’altra cella i due furfanti incatenati incominciarono a muoversi convulsamente per liberarsi. Non era la prima volta che venivano legati, ma mai con questo tipo di manette e di catene. Dopo una decina di minuti di imprecazioni l’elfo sorrise con un ghigno, era riuscito a liberarsi.

Dopo qualche ora gli ospiti delle celle cominciarono a rendersi conto che il pavimento e le pareti stavano diventando sempre più umide, tra i latrati e le urla un gorgoglio in lontananza si faceva sempre più forte.

@Malgrimm

Spoiler:  

Incantesimo Individuazione delle porte segrete Effetti della magia selvaggia: d% 13 bersaglio o area casuale.

Non noti nessuna porta o passaggio segreto appositamente costruito per sfuggire all’individuazione.

@Lainadan

Spoiler:  

Ipotizzo che affronti l’abilità con prendere 20 dato che hai abbastanza tempo.

Artista della fuga, 27 per quanto ti sforzi non riesci a liberarti.

@Shydomask

Spoiler:  

Ipotizzo che affronti l’abilità con prendere 20 dato che hai abbastanza tempo.

Artista della fuga, 30 grazie alle tue abilità riesci a liberarti dalle manette.

Link to comment
Share on other sites

Wow! Ci sai fare amico! si lasciò sfuggire una esclamazione d'esultanza prima di nascondersi tra le spalle non appena si accorse di aver parlato a voce troppo alta.. Avanti dammi una mano che forse riusciamo a squagliarcela.. abbassando ora la voce..

Hey.. ma cos'è questo rumore..? Lo senti anche tu? Sembrerebbe acqua, o comunque qualche liquido.. dico appoggiando l'orecchio alla parete per cercare di capirne qualcosa di più dal rumore.

Link to comment
Share on other sites

Sshhh fai silenzio fammi sentire... poi vediamo come fare con queste maledette catene!

Liberato dalle manette e dal resto delle catene l'elfo si massaggiò i polsi. Poi dopo un profondo sospiro cominciò a guardarsi intorno, infine appoggiò l'orecchio contro il muro osservando nel frattempo le catene del suo amico mezz'elfo e la grata che li imprigionava.

Spoiler:  

Ascoltare +4

Osservare +4

Cercare +7

Se ho tempo faccio prendere 20 per tutte le prove

Link to comment
Share on other sites

La situazione non era affatto incoraggiante... Anche potendo lanciare qualche incantesimo, e non era poi così sicuro che avrebbero funzionato, c'era davvero poco che potesse fare per liberarsi da quelle catene...

Forse puoi aiutarmi tu, vecchio amico... disse rivolto al piccolo topo appollaiato sulla sua spalla

Vai, cerca le cose luccicanti, trova la chiave!

Se Grigio può individuare la chiave, forse posso raggiungerla con la magia ed usarla per liberarmi... Almeno spero, dai piccolo, non mi deludere

Spoiler:  
Se il topolino può vedere la chiave della cella, ammesso che sia in vista da qualche parte e che capisca cosa deve trovare, potrei vederla anch'io... a quel punto userei mano magica per portarla qui nella cella, sempre che non ci sia nessuno in vista e di riuscire a muovere le mani a sufficienza... se no, almeno sapremo dove si trova o se è disponibile
Link to comment
Share on other sites

Con il passare del tempo le grida e i ruggiti si fecero sempre più forti, le segrete erano appena illuminate da qualche torcia, ogni tanto qualche ombra incappucciata passava sopra le grate per controllare che tutto fosse tranquillo, se un posto del genere poteva definirsi "tranquillo".

Alle parole del suo padrone il topolino sì arrampicò fin sopra la grata della loro cella. Appena sopra, Grigio si mosse sinuoso tra i piccoli ponti in legno che dall'alto dominavano le celle. Le urla dall'alto erano ancora più strazianti, il topolino accellerò l'andatura fin quando non si mosse alle spalle di un guardiano incappucciato con in mano una lanterna che faceva il suo giro di ronda e sembrava non averlo notato. La vesta rossa era lunga e ampia abbastanza da permettergli di nascondersi appena dietro i suoi piedi e rimaner celato a qualche osservatore indesiderato. Grigiò segui il guardiano fino alle scale che portavano all'uscita. la grande porta in ferro fu aperta da un altro guardiano che si trovava fuori con l'aiuto di una bacchetta magica. Il guardiano dell'ingresso teneva un volto dilaniato dal terrore e delle bruttissime ferite al collo, infatti non appena aprì il portone si accasciò contro il guardiano della ronda. La stanza d'ingresso ai carceri appariva più come uno stretto corridoio che saliva. In fondo al ripido corridoio una decina di orrendi ghoul affamati pronti a caricare contro i due sfortunati guardiani. Il topolino impaurito conosceva bene quel corridoio o meglio quei muri, infatti appena vide un buco in un angolino vi entrò e scomparì alla vista dei ghoul che non lo notarono nemmeno.

I muri esterni delle celle cominciarono ad esibire qualche strana e pericolosa crepa. Le pareti da umide divennero completamente bagnate in pochi minuti, il gorgoglio oltre queste si fece sempre più evidente ed un sinistro scricchiolio echeggiò nelle segrete.

@tutti

Spoiler:  

Non riuscite chiaramente a vedere i ghoul, riuscite però a sentire i loro versi irriconoscibili e le grida dei guardiani che per un attimo zittiscono tutte le segrete.

@Malgrimm

Spoiler:  

Il legamo empatico con Grigio rivela grandissima paura.

@Shydomask

Spoiler:  

Avvicinandoti alla parete adiacente a dove eri incatenato noti che il muro è completamente bagnato, delle strane crepe crescono lungo le nervature delle pietre, ascoltando attaccato alla parete sei quasi sicuro che oltre questo muro c'è un enorme quantitativo d'acqua che si sta infrangendo contro questa parete.

@Lainadan e Shydomask

Spoiler:  

Shydomask è riuscito a liberarsi, ma non riesce a liberare te, le manette non sono provviste di serrature ma sono state chiuse grazie a delle chiodature poi martellate. In compenso con il suo aiuto riesci a liberarti dalle catene che ti legavano al muro, sei libero di muoverti solo che hai le mani giunte dalle manette.

Link to comment
Share on other sites

Ma che diavolo sta succedendo la sopra.. disse sbigottito rivolgendosi al compagno di cella, nel sentire quegli animaleschi rumori provenire da fuori la cella, ma soprattutto le grida dei guardiani.. E tutta quest'acqua.. Dobbiamo uscire in fretta da qui. l'urgenza era palpabile nel tono della sua voce. Se monti sulle mie spale riesci ad arrivare alla grata? Ci dev'essere un lucchetto o un chiavistello anche li. O peromeno un meccanismo.. cercando di mantenere la lucidità, prese a dare una prima occhiata alle sbarre sopra la sua testa, per poi andare ad appoggiare la schiena alla parete bagnata, per poi abbassarsi porgendo coscia e poi spalle ai piedi di Shydomask.

Link to comment
Share on other sites

Shydomask cominciò ad agitarsi "Queste pareti si romperanno da un momento all'altro!" Disse allarmato a Lainadan "Le bestiacce si stanno agitando forse sentono l'acqua prima di noi! Dovrai rimanere ancora in manette per un po' amico, troviamo un modo per uscire subito da qui o si rischia di fare la fine del topo!". Seguendo i movimenti del mezzelfo, Shydomask si arrampicò sulle pareti tentando di raggiungere la grata.

Spoiler:  

Scalare +4 (+1 for +3 for) dovrei avere qualche bonus in più dato che Morion mi aiuta.

Ascoltare +4 Osservare +4 Appena salgo fino a raggiungere la grata.

Link to comment
Share on other sites

Malgrimm richiamò mentalmente il piccolo famiglio perché lo raggiungesse di nuovo nella cella... Non l'avrebbe certo abbandonato in un momento come quello.

Brutto bestione decerebrato, fai qualcosa, prima che facciamo entrambi la fine del topo! Ormai quasi gridava, la paura e la tensione ridavano vigore al suo corpo martoriato.

Strattonò inutilmente le catene, poi cercò di ritrovare la calma.

Non devo farmi prendere dal panico, se resto calmo forse posso ancora evitare di crepare

Spoiler:  
Se l'acqua spacca le mura, forse posso approfittarne per liberarmi. Cercherò di mantenere la calma e di tenere in tensione le catene, in modo che se il muro cede, potrei riuscire a divellerle.
Link to comment
Share on other sites

Guest Boendal

Grontax invano iniziò ad agitarsi per attirare la loro attenzione su di lui e lanciò una brutta occhiata al mio compagno di cella

se non fossi legato te lo farei vedere io chi è il bestione decelebrato

seguito da un ringhio

Link to comment
Share on other sites

Si risvegliò con uno scatto in avanti, colto da una serie di colpi di tosse, la testa duoleva, la vista annebiata, intorno lui un vociare di persone agitate, grida e strani versi. Gli ci volle un po per capire di essere incatenato, appena riusci a riaversi dal torpore incominciò ad accusare i dolori delle numerose ferite che aveva sul corpo, gli torno in mente la sconfitta sul campo di battaglia, ciò lo faceva imbestialire e lo infastidiva ancor più delle ferite. Ma riemerse dai suoi pensieri appena udi un grido di dolore, conosceva quei suoni e quelle urla, erano quelle di un massacro, si guardò intorno nervosamente chiedendo che cosa sta succedendo?

Spoiler:  
]Descrizione; alto poco meno di 1,80, rasato occhi castani, baffi corti e pizzetto caprino, muscoloso con un'accenno di pancetta, completamente ricoperto di cicatrici.
Link to comment
Share on other sites

L'elfo, grazie all'aiuto del suo amico, riuscì a raggiungere agilmente la grata, l'aria sopra non era molto più salutare, gli odori marci che salivano da tutte le celle erano insopportabili. Le deboli torce mal illuminavano le grandi inferriate che sembravano ben salde tra loro. Le grate delle segrete lasciavano appena lo spazio per una piccola mano ed i congegni di chiusura non sembravano presentare serrature di qualche genere.

Gli strani ruggiti sembravano farsi sempre più forti, nuove grida si aggiunsero a quelle provenienti dalle celle. Lo scricchiolio delle pareti creò delle grandi crepe sulle pareti. Tutte le celle vicino la parete danneggiata furono investite da una cascata d'acqua che in pochi salì alle caviglie dei prigionieri.

Spoiler:  

Le celle sono profonde 3 metri, i pavimenti e le pareti sono in pietra ruvida e sono larghe 3 metri per 3. Nella grande stanza delle segrete ci sono 16 celle in totale, quattro per lato, voi come avrete capito siete in quelle perimetrali esposte al muro crepato.

@Lainadan e Shydomask

Spoiler:  

Lainadan scalare [CD 10 aiutare a scalare] 10!( 9 dado +3 for -2 perché ammanettato)

Shydomask scalare [CD 20 superficie ruvida]24! = 18 +4 abilità +2 Lainadan

Shydomask osservare 20! = 16 +4 ascoltare 18! = 14 +4

La grata è chiusa da uno strano doppio disco che non sembra presentare punti deboli. Il pontile in legno è sollevato dalle grate una trentina di centimetri. La sala delle segrete è buia a parte per le 2 deboli torce per lato che la illuminano.

Shydomask riesce a capire che i nuovi ruggiti arrivano dall'ingresso delle segrete.

Link to comment
Share on other sites

Ci mancava anche l'acqua! Ma che razza di chiusure sono queste? Non ci sono serrature! Sicuro gli scarlatti si serviranno di qualche magia! Dopo essersi rivolto all'amico Shydomask scrutò con attenzione la grata in cerca di un punto debole "Avrà pure delle dannate cerniere questa griglia!" Poi facendo forza sulle braccia per tenersi appeso alla grata cominciò a prendere a calci le sbarre ripetutamente.

Spoiler:  

Prova Cercare +7 per cercare un punto debole nella grata, soprattutto nelle cerniere.

Prova Acrobazia +6 per rimanere appeso sulla grata mentre la prendo a calci.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.