Jump to content

Ricchezza pg


Silent Player
 Share

Recommended Posts

Come da manuale del Master, pag 54, i personaggi dovrebbero avere una "integrazione" di ricchezza rispetto alla tabella standard sempre nel manuale del master con la progressione della ricchezza dei personaggi.

Nel manuale viene specificato che questa integrazione serve "per pozioni, pergamene, cibo,munizioni" etc.

Alcuni dubbi mi tarlano il capo: Oggetti non esattamente monouso, ma che esauriscono la loro utilità "economica" in seguito ad usi, come ad esempio le bacchette, rientrerebbero dunque nella tabella standard (che io più che "ricchezza" del pg avrei chiamato "immobilizzazioni" del pg, visto che il termine ricchezza comprenderebbe già concettualmente l'aggiunta di pag 54) oppure dovrebbero essere coperto dal delta stesso esistente fra le due tabelle?

Inoltre, per "prospettiva di ricchezza" da acquisire si intende il valore di mercato o il valore di ricavo degli oggetti rinvenuti in seguito ai combattimento?

Non sono convintissimo a riguardo, in quanto se un pg acquisisse un anello di protezione +2, il suo VALORE è 8000 mo, ma rivenduto varrebbe molto meno.

Ciononostante, se il pg decidesse di mantenere il possesso del suddetto anello, la sua "ricchezza" aumenterebbe di 8000 mo,e non del suo valore di vendita. Dunque, come valutare un oggetto rinvenuto?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Non prenderla come un offesa, ma mi sembra ti faccia un po' troppi problemi... la ricchezza indicata è un numero indicativo, per dare un'idea del valore dell'equipaggiamento che si dovrebbe avere.

Poi il master decide se vuole aumentarla o diminiuirla, io nell'ultima avventura che ho fatto al 20° per la costruzione del PG avevo a disposizione 160.000mo invece delle 720.000 da manuale

Perché? Perché nell'ambientazione dove gioco gli oggetti magici non sono così diffusi, e soprattutto per aumentare la difficoltà dell'avventura.

Comunque, per rispondere alle domande:

Alcuni dubbi mi tarlano il capo: Oggetti non esattamente monouso, ma che esauriscono la loro utilità "economica" in seguito ad usi, come ad esempio le bacchette, rientrerebbero dunque nella tabella standard (che io più che "ricchezza" del pg avrei chiamato "immobilizzazioni" del pg, visto che il termine ricchezza comprenderebbe già concettualmente l'aggiunta di pag 54) oppure dovrebbero essere coperto dal delta stesso esistente fra le due tabelle?

Gli oggetti monouso o a cariche contanto come gli altri, il fatto che si esauriscano è insito nel loro costo irrisorio rispetto a un oggetto che costa di più, e da chi può usarlo.

Es. una pergamena di cura ferite leggere costa solo 25mo, mentre la bacchetta ti costa 750mo, cioé 30 volte tanto. Un oggetto che lo lanciasse 5 volte al giorno costerebbe intorno alle 1800 mo

Inoltre, per "prospettiva di ricchezza" da acquisire si intende il valore di mercato o il valore di ricavo degli oggetti rinvenuti in seguito ai combattimento?

Non sono convintissimo a riguardo, in quanto se un pg acquisisse un anello di protezione +2, il suo VALORE è 8000 mo, ma rivenduto varrebbe molto meno.

Ciononostante, se il pg decidesse di mantenere il possesso del suddetto anello, la sua "ricchezza" aumenterebbe di 8000 mo,e non del suo valore di vendita. Dunque, come valutare un oggetto rinvenuto?

Se l'oggetto non è consumabile, è da considerare come fosse nuovo. Il valore di riferimento serve anche per la creazione di nuovi PG, quindi è come se il PG di cui valuti l'equipaggiamento acquistasse tutti gli oggetti che ha. E gli oggetti non a cariche, non perdono di valore.

Il fatto che a venderlo ne ricavi molto meno, è solo dovuto al guadagno che il negoziante deve avere rivendendolo a sua volta.

Link to comment
Share on other sites

Non prenderla come un offesa, ma mi sembra ti faccia un po' troppi problemi... la ricchezza indicata è un numero indicativo, per dare un'idea del valore dell'equipaggiamento che si dovrebbe avere.

Poi il master decide se vuole aumentarla o diminiuirla, io nell'ultima avventura che ho fatto al 20° per la costruzione del PG avevo a disposizione 160.000mo invece delle 720.000 da manuale

Perché? Perché nell'ambientazione dove gioco gli oggetti magici non sono così diffusi, e soprattutto per aumentare la difficoltà dell'avventura.

Comunque, per rispondere alle domande:

Gli oggetti monouso o a cariche contanto come gli altri, il fatto che si esauriscano è insito nel loro costo irrisorio rispetto a un oggetto che costa di più, e da chi può usarlo.

Es. una pergamena di cura ferite leggere costa solo 25mo, mentre la bacchetta ti costa 750mo, cioé 30 volte tanto. Un oggetto che lo lanciasse 5 volte al giorno costerebbe intorno alle 1800 mo

Se l'oggetto non è consumabile, è da considerare come fosse nuovo. Il valore di riferimento serve anche per la creazione di nuovi PG, quindi è come se il PG di cui valuti l'equipaggiamento acquistasse tutti gli oggetti che ha. E gli oggetti non a cariche, non perdono di valore.

Il fatto che a venderlo ne ricavi molto meno, è solo dovuto al guadagno che il negoziante deve avere rivendendolo a sua volta.

Ti ringrazio per i chiarimenti. Il fatto è che alcuni giocatori sono "un po' fiscali" riguardo la ricchezza, e io stesso da qualche tempo mi sto facendo un po' di probelmi a riguardo,^^.

Riguardo alle pergamene etc anche io l'ho sempre pensata così, ma è il manuale stesso che stressa, e non capisco perchè.Cioè da descrizione è il manuale a non mettermi nella tabella "ricchezza" eventuali ressurrezioni pure,per fare un esempio.

Un chiarimento, forse non ho capito io, ma allora nell'ultimo caso, quello dell'anello, nella ricchezza pg da acquisire iscrivo 8000 o 4000,nel caso la vendita desse metà del valore?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ti ringrazio per i chiarimenti. Il fatto è che alcuni giocatori sono "un po' fiscali" riguardo la ricchezza, e io stesso da qualche tempo mi sto facendo un po' di probelmi a riguardo,^^.

Se sei il master non devi. Non è scritto da nessuna parte che tu devi dare quel valore ai pg. Se i giocatori si lamentano, si attaccano.

Riguardo alle pergamene etc anche io l'ho sempre pensata così, ma è il manuale stesso che stressa, e non capisco perchè.Cioè da descrizione è il manuale a non mettermi nella tabella "ricchezza" eventuali ressurrezioni pure,per fare un esempio.

Ma mi spieghi cosa intendi con ricchezza? I pg, in base al livello, hanno indicativamente quei soldi. Punti. Ora tu sei libero di fornire ai pg un valore di equipaggiamento e soldi che per ogni livello corrisponda grossomodo a quella tabella, oppure sei liberissimo di non guardarla nemmeno. Non devi essere un economista per queste cose. E se i tuoi giocatori pretendono che lo sia, fammelo dire, sotto questo aspetto non hanno capito veramente una mazza. Le resurrezioni pure sono incantesimi che lanci. Sta ai pg decidere se usare i soldi per quella o per altro. Tu devi solo decidere quanti soldi dargli, basta.

Un chiarimento, forse non ho capito io, ma allora nell'ultimo caso, quello dell'anello, nella ricchezza pg da acquisire iscrivo 8000 o 4000,nel caso la vendita desse metà del valore?

Vale il valore del nuovo.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

da descrizione è il manuale a non mettermi nella tabella "ricchezza" eventuali ressurrezioni pure, per fare un esempio.
Le eventuali Resurrezioni Pure, da manuale, fanno parte della ricchezza del Pg come anche tutte le altre risorse che decidono di acquistare.

La ricchezza extra indicata nella GdDM a pag. 54 indica la leggera quantità di MO eccedenti lo standard base di pag. 135 che i tesori dovrebbero concedere al gruppo di modo da coprire le spese che un Pg sostiene tra un livello e un altro, dato che gli oggetti a cariche si scaricano e perdono parte del valore che avevano.

Usarle come ammortizzatore per le Resurrezioni è possibile, ma un Pg di 13° avrebbe appena 3.323 MO di copertura totale comprensive di vitti, alloggi, risorse consumate, ecc.

In un gruppo di 5 Pg, ad esempio, ciò che dici è possibile a partire dal 14°/15° livello e basterebbe a coprirne una soltanto.

nella ricchezza pg da acquisire iscrivo 8000 o 4000,nel caso la vendita desse metà del valore?
Scrivi 8.000.Nel caso di vendita, puoi decidere di segnare quel prezzo e caricare la differenza in un tesoro successivo.

Anche perchè non è detto che il prezzo di vendita sia 4.000, in quanto esistono vendita diretta, collezionisti, rifornitori e trattative di Diplomazia.

Link to comment
Share on other sites

Anche perchè non è detto che il prezzo di vendita sia 4.000, in quanto esistono vendita diretta, collezionisti, rifornitori e trattative di Diplomazia.

De facto nel 90% dei casi [parlando quantomeno della mia esperienza personale] quei 4.000 sono già un buon traguardo da raggiungere :lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.