Jump to content

iKaR

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    2,460
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

iKaR last won the day on February 16 2010

iKaR had the most liked content!

Community Reputation

47 Orco

About iKaR

  • Rank
    Maestro
  • Birthday 05/07/1986

Profile Information

  • Location
    Milano
  • GdR preferiti
    D&D 3.5

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Salve a tutti, era un po' che non scrivevo. Mi è venuto un dubbio su quanto segue: La descrizione della capacità soprannaturali afferma che solitamente viene usato il carisma per determinarne la CD. Con che criterio alcune capacità soprannaturali utilizzano una caratteristica differente? So che la risposta semplice a questa domanda è "non te ne interessare, se nella entry della capacità non è scritto differentemente, presupponi carisma". Ma se volessi comprendere quale sia la ratio della differente scelta per alcune capacità, che criterio dovrei utilizzare? Ad esempio: una capacità di origine "divina", potrebbe avere come caratteristica fondamentale la saggezza?
  2. Salve a tutti... É un po' che non postavo nulla. Volevo sapere: chi di voi ha comprato le ristampe dei tre manuali core uscite dopo settembre 2012 in lingua originale? Lo chiedo perché pare che nelle suddette ristampe, oltre ad essere integrate le errata, dovrebbe essere stato anche modificato del materiale, o così pare da alcune recensioni che ho letto online... Qualcuno ha informazioni a riguardo? O invece contengono "semplicemente" le errata al suo interno e hanno una nuova copertina? Grazie.
  3. Allora... Cominciamo dall'inizio con delle premesse: 1) ognuno può fare quello che vuole, posto che il master sia d'accordo... 2) la potenza di un elemento custom bisognerebbe valutarla nel contesto della campagna in cui va inserito... non è indifferente mettere una cdp in una campagna low power o una high power, high magic, high resources... 3) scrivere qui permette di avere dei consigli, che possono essere seguiti o meno, ma tantovale darci orecchio 4) imho per valutare un elemento custom bisogna considerare gli elementi simili, in questo caso il sapiente elementale, il monaco puro, il pugno illuminato ed, eventualmente, il ladro degli elementi, postato su questo foro, di cui ora non trovo la scheda. Il concept è buono. Suggerisco questo, per accedere alla CDP all'11°: Abilità : concentrazione 13 gradi , sapienza magica 8 gradi Talenti : sostituzione energetica Capacità di classe: raffica di colpi, capacità di lanciare incantesimi arcani di 3° livello Ok. Ci metterei tutti i TS alti, ok livello dell'incantatore, la lista delle class features però va sistemata. In primo luogo prendi esempio dal sapiente elementale per quanto riguarda la necessità di lanciare spell solo del suo elemento, e prendi ispirazione anche per quanto riguarda come si comporta coi suoi incantesimi, magari togliendo i bonus al superamento dell'RI e dei danni. L'aura elementale la metterei attivabile con 5 minuti di meditazione, e spendibile come energy absorption. Attivabile 1/2 x livello della CDP. Il colpo ki elementale lo metterei che si arriva con 2 usi di pugno stordente e fa al 2° +1d6, al 5° +1d8 e all'8° esplosione elementale. Durata 1xlivello cdp. Volendo puoi inserire l'incanalamento come il pugno illuminato o come l'incantaspade. L'anima adamantina tienila uguale al monaco se non vuoi farne a meno, cumulabili i livelli di monaco e di questa cdp a questi fini. Decidi poi una capacità interessante per il 10° e direi che va bene così Ok il cumulo con le capacità del monaco. Così dovrebbe essere più equilibrato.
  4. Secondo me la cosa migliore è conciliare un po' il tutto. Il pugnale è un oggetto +1/+2 (da decidere) con 3 rune di tipo A ed una di tipo B. É un artefatto minore, quindi non è possibile ricaricarlo. 1/gg è possibile attivarlo (swift) [runa di tipo B] rendendolo semplicemente più potente (+3/+5, da decidere) per una manciata di round. 3/vita è possibile attivare anche una runa di tipo A (swift) quando quella di tipo B è già attiva. Per quel round gli attacchi si risolvono come attacchi di contatto con l'extra feature di imporre 1d6 danni ad una caratteristica random (durata 1h) ed ottenerne la metà come bonus (durata 1h). Esaurite le rune di tipo A rimane solo quella di tipo B. Così sarebbe un oggetto molto forte: un pugnale 1/gg +5 per pochi round può essere un'arma molto forte, ma è vero che il classico guerriero del gruppo forse preferirebbe usare uno spadone (2d6 + 1 e 1/2 STR e poderoso x2), rispetto al pugnale 1d4+5+STR, diventando quindi verosimilmente l'arma del roguish del party.
  5. Forse hai letto di fretta, io sostenevo il contrario, ossia che indossare dei guanti non magici (che possono servire da focus o meramente a fini estetici) di per sé NON dovrebbe impedire di utilizzare un oggetto magico nello slot mani. Al massimo può essere più complicato per lo slot piedi (non me li vedo un paio di stivali magici SOPRA/SOTTO degli stivali non magici), ma da regole i limiti spaziali si riferiscono solo agli oggetti magici (chessò, è possibile sicuramente avere delle calze preziose non magiche sotto degli stivali magici, e viceversa, ma non delle calze magiche sotto gli stivali magici).
  6. Il nome è ancora in fase beta, c'è tempo per pensarci, quello è l'ultimo dei problemi Dovrò accontentarmi di condividere l'incantesimo allora... Vabbè, effettivamente comunque la questione della scuola non convinceva neanche me, e altre soluzioni propostemi IMHO non erano comunque adeguate (vedi abiurazione, che forse potrebbe essere adeguata per determinati bonus, ma sicuramente non per quelli al TxC e danni). Trasmutazione era l'unica scuola che potesse avere un vago senso, ma probabilmente sarebbe stata più sensata se ci fosse stato un altro tipo di bonus... La RI si abbassa con azione standard, non gratuita, né tantomeno immediata (se fosse gratuita, ad ogni modo, potrebbe essere effettuata solo durante il proprio round). L'unico modo per essere sicuri che un incantesimo benefico possa applicarsi anche ad una creatura con RI è avvisarla il round prima, in modo che quando tocchi ad essa possa sprecare la sua azione standard per abbassare la RI ed il round successivo l'incantatore possa lanciare l'incantesimo. Non è possibile neanche preparare un'azione per lanciarlo perché: 1) non sono sicuro se abbassare la propria RI abbia una qualche manifestazione (a parte il fatto che il personaggio occuperà la propria azione standard con un'azione "solo mentale", che tra l'altro non richiede concentrazione ma solo di essere coscienti) e quindi non credo che sia una condizione su cui si possa basare il trigger di un'azione preparata; 2) in ogni caso l'azione preparata si risolve subito prima che si completi quella scaturente, quindi preparando l'azione l'incantesimo si dovrebbe comunque confrontare con la RI. L'unica soluzione sarebbe quindi attendere il turno successivo o, al massimo, ritardare dopo il personaggio con RI. I drow si possono buffare grazie al fatto che l'RI di una creatura non interagisce coi propri oggetti o incantesimi, ma un drow morente non potrebbe ad esempio abbassare la sua RI per essere curato, e in ogni caso un drow in combattimento, se vorrà essere buffato "a colpo sicuro" da spell con RI, dovrà sottostare alla tiritera precedentemente illustrata. Alternativamente per le creature esiste sempre questo talento: Spoiler: Reactive Resistance [General] Source: Drow of the Underdark Through extensive practice and meditation, you can lower your spell resistance quickly. Prerequisite: Spell resistance Benefit: You can lower your spell resistance as an immediate action. It returns to normal at the start of your next turn. Normal: Normal: Lowering spell resistance for 1 round is a standard action. Effettivamente, comunque, come dice Blackstorm, la maggior parte degli spells di Enchantment [Compulsion] [Mind affecting] concedono RI. E se mettessi TS: will (harmless) e RI: no? Effettivamente anche questa proposta non è male... Il bardo che rievoca battaglie passate (in cui i personaggi sono usciti vittoriosi) per rinfrancare il loro morale... Effettivamente ci sta... E potrebbe comportare anche un leggero cambio di nome dello spell Più che altro la limitazione al movimento a quel punto avrebbe IMHO meno senso... Anche se in realtà era più una componente di flavour, non credo pesasse molto nella bilancia... Se decidessi di scegliere che l'incantesimo faccia rievocare passate battaglie può essere che abbia senso re-inserire la componente verbale e tolga la necessità di vedere l'incantatore... Direi che le due cose sono abbastanza intercambiabili, no? Credo dipenda fondamentalmente da una mia scelta. Ad ogni modo un focus è un focus. Avere dei guanti bianchi di X MO indosso non comporta che non si possano indossare dei guanti magici sopra (o sotto), posto che quelli che fanno da focus non siano già essi magici. Gli oggetti magici (tranne armi ed armature) adattano le loro dimensioni al portatore, quindi sicuramente non vanno in conflitto con l'indossare oggetti "mondani". Ecco quindi la versione 3.0 del mio spell:
  7. L'incantesimo è nato come morale bonus perché almeno non si cumuli con Buone speranze. Anche secondo me un bonus come competenza sarebbe più adeguato, ma in questo modo i due spell stackerebbero e questo spell diverrebbe certamente molto più efficace (non stackerebbe con ispirare grandezza ad esempio, però tra i due effetti è sicuramente più potente buone speranze).
  8. Per fare un'analisi corretta forse però dovresti partire da Buone speranze, incantesimo da cui sono partito per partorire questo nuovo... Il mio spell, confrontato con questo, ha i seguenti pro e contro: pros: -scuola --- preferivo non fosse mind-affecting per far sì che influisse anche sui costrutti, visto che il mio PG ha dei minion, che generalmente svolgono il solo scopo di fare da guardia la notte e interpretare ruoli di puro role-playing, ma ha senso che il mio PG voglia potenziare anche loro, anche solo per il bonus ai TS visto che potrebbero rischiare di essere colpiti da incantesimi); -RI: yes (harmless) contro RI: no --- questo perché presto avrò anche un famiglio, e i famigli hanno l'RI, fondamentalmente è lo stesso discorso di prima -target presi in un'area maggiore -bonus +3 scalabile contro +2 fisso -conferisce esplicitamente bonus ai danni delle weaponlike spells e dà un bonus all'LI (ma solo per le prove di dispel e per superare la RI, quindi è abbastanza situazionale) cons: -2 livelli in più; -range più limitato, ma mi sembrava più sensato così -durata dalla concentrazione (tieni tu la concentrazione per 13min [=1min/LI a LI 13]) -limitazioni al movimento Come si vede, a parte il leggero aumento dei bonus e le piccole chicche extra l'incantesimo non dà molti vantaggi rispetto al precedente, non fosse per il cambio di scuola e il metodo di selezione dei bersagli solitamente più flessibile (è più facile che i compagni siano entro 11 quadretti dall'incantatore che tutti lontano da lui ma entro 6 quadretti gli uni da gli altri). Da questo esame risulta comunque autoevidente che la proposta "+2 bonus, non scalabile, ogni creatura entro 18 m, nemici compresi" sia un nonsense. Hanno senso eventualmente la riduzione dei round in cui l'effetto persiste una volta terminata la concentrazione a 3 [sempre per limitarlo] e richiedere che gli alleati siano in grado di vedere l'incantatore nel momento in cui vengono bersagliati... Guardiamo poi per curiosità altri spells: Cosa ne dite quindi di questa eventuale versione "aggiornata"?
  9. Sapevo che ci sarebbe stato il paragone con eroismo superiore. D'altronde però bisogna anche vedere che a LI 13 altri incantatori fanno cose strabilianti... Basta vedere teletrasporto superiore o blasfemia. Sicuramente questo incantesimo è disegnato per essere più efficace di eroismo superiore, anche perché altrimenti il mio personaggio non spenderebbe tempo e risorse per ricercare un incantesimo che risulti meno efficace di uno che potrebbe imparare semplicemente sviluppando la propria esperienza. Il bonus massimo è una cosa coerente. Effettivamente stavo valutando anch'io di inserirlo. Per quanto comunque nell'ambientazione in cui giochiamo i livelli epici siano molto elitari, e IMHO ci può stare che un bardo epico possa fare ancora di meglio. Ad ogni modo credo che il mio personaggio difficilmente riuscirà a raggiungere quel +5, figurarsi un valore superiore Per quanto riguarda il limite di 9m l'ho volutamente eliminato. Volevo che l'incantesimo fosse leggermente più versatile di buone speranze, e per rendere la cosa ho pensato di utilizzare il raggio corto, per indicare il fatto che più bravo era il bardo (maggior LI) e più potente era l'area in cui riusciva a canalizzare l'effetto. La tua proposta del "muro da sfondare" mi sembra interessante. Personalmente avevo scelto il muro "che blocca" in quanto in questo modo potevo inserire la restrizione al movimento, per ridimensionare l'incantesimo. Però si potrebbe mantenere la limitazione indicando che il gesto sia quello da te suggerito. Il +1 ogni 3 l'ho messo perché volevo uno spell scalabile. Mi sembra veramente una cosa da poco mettere +3 fisso con 2 livelli dell'incantesimo più alto rispetto a buone speranze, a questo punto se fosse fisso dovrebbe essere almeno +4. Falso. Il bardo non può utilizzare il talento incantesimi silenziosi ma non tutti i suoi incantesimi hanno componente verbale. Per esempio guardare glibness, gaseous form e mislead. Mi ero informato preventivamente E per un incantesimo che richiede di mimare qualcosa la componente verbale mi sembrava inutile... Per questo punto mi sono ispirato alla capacità bardica di ispirare coraggio. Si potrebbe eventualmente trasformare in un "concentration (max 1 round/level) + 5 round". Per quanto riguarda l'area io volevo in ogni caso che fosse centrata sul caster, in quando lui sta eseguendo la performance. "tutti gli alleati entro 9 metri" mi sembrava riduttivo e soprattutto non mi piaceva il fatto che l'incantesimo fosse onniscente, sapendo chi siano gli alleati. Per questo motivo ho optato per selezionare i target in un range short. Si potrebbe fare target entro 18m, ma non credo sia una soluzione migliore. Per la questione della necessità di vedere non sapevo bene come gestirla... Ho pensato a lungo a questa problematica ma non sono giunto ad una soluzione lineare. La cosa più coerente sarebbe dire che dal momento in cui il caster non è più visibile è come se non stesse più mantenendo la concentrazione (quindi partono i 5 round residui), però mi sembra bruttina come soluzione...
  10. Salve a tutti, sono qui per chiedere il vostro parere su uno spell che vorrei ricercare (secondo le regole del DMG per creare nuovi incantesimi). Il mio PG è un bardo di 11°, e vorrebbe ricercare questo spell una volta raggiunto il 12°-13° in modo da impararlo come spell di 5° (sempre rimanendo nel limite degli incantesimi conosciuti da un bardo). Il fatto che forse sia "leggermente overpowered" personalmente lo lego al fatto che questo è un incantesimo "unico" e ricercato dal personaggio, con la relativa spesa di tempo e denaro in un luogo adeguato alla ricerca. L'idea di base è quella di creare una specie di "buone speranze superiore", senza rimanere legato però alla struttura originale dello spell e dando qualche "extra feature". Ecco il testo dell'incantesimo. Attendo commenti, possibilmente costruttivi (so che sulle board la tendenza è di dire che qualsiasi materiale homebrew sia sgravo). PS: Per valutare l'adeguatezza dell'incantesimo bisogna specificare che nella nostra campagna utilizziamo materiale da qualsiasi manuale (compresi i "compendium" per esempio), previa valutazione preventiva da parte del master dell'adeguatezza alla campagna e al BG del giocatore. Il mio PG è un bardo 5/burattinaio 6 (CDP di nephandum che porta avanti l'LI e permette di creare dei minuscoli costrutti con le meccaniche simili a quella del famiglio che, in più, possono essere caricati dal burattinaio con degli incantesimi per tot tempo e possono rilasciarli come azione gratuita) proveniente da una famiglia di circensi e che ripone la maggioranza dei suoi sforzi in battle nel buff/de-buff, con delle punte di battlefield control. É inoltre il face del party. L'ambientazione è Mystara. L'arte in cui è specializzato è la recitazione, in special modo apprezza l'arte mimica, motivo per cui l'incantesimo prevede questo tipo di gestualità.
  11. E' il caso però di puntualizzare che il suddetto +4 vada SOLO all'eventuale TxC connesso alla manovra, ad esempio quello di contatto necessario per iniziare la lotta. Non andrà a migliorare l'eventuale prova necessaria per completare l'azione speciale e, quindi, sarà ad esempio inutile in caso si optasse per effettuare un bull rush come AdO (non necessitando di alcun TxC) e non migliorerà la prova di forza necessaria per sbilanciare o lottare.
  12. Partiamo dal presupposto che l'effetto dell'anello dell'invisibilità non è continuo, bensì attivato ad azione standard e dura 3 minuti per ogni attivazione. Quindi in realtà il prezzo dell'anello dell'invisibilità dovrebbe essere 2x3x1'800=10'800. Costa 20'000 perché, ad hoc, considerata l'efficacia e l'utilità specifica di un oggetto del genere, il prezzo viene aumentato rispetto alle regole generali. Passando al concetto dell'eventuale "amuleto dell'invisibilità", personalmente non ci vedo nulla di male, purché si mantenga il prezzo modificato ad hoc anche per questo tipo di oggetto, e non si abbassi il prezzo seguendo le tabelle. Secondo me lo slot collo, essendo legato (più o meno) a tutto ciò che è fisico, può supportare anche l'effetto di invisibilità. Considerato che ci sono esempi di mantelli dell'invisibilità e di stivali "occultanti", e che i guanti sono legati alla destrezza, direi che qualsiasi di questi slot sia adatto all'effetto in questione. Probabilmente anche la maschera (slot faccia) sarebbe adeguata. Tuttora non capisco l'obiezione di Blackstorm sull'aumento del prezzo nello slot collo, quindi lo prego di essere più chiaro.
  13. La meccanica per i due esempi è indifferente. Sicuramente però in nessun caso si "dissolve senza attivarsi". Lo scenario presenta le seguenti alternative: 1) utilizzi l'azione immediata per DISSOLVERE, quindi l'incantesimo è già attivo quando parte il dispel e non c'è nessun problema interpretativo di sorta. 2) utilizzi l'azione immediata per CONTROINCANTARE, ad esempio con celerity+dissolvi magie. SE si considera preparabile un'azione contro un'azione già iniziata ("controincanto l'incantesimo in atto da parte del caster X") allora la meccanica sarà quella normale dell'essersi preparati per controincantare. 3) utilizzi l'azione immediata per DANNEGGIARE, ad esempio con celerity+palla di fuoco. Se riesci effettivamente a fare danni all'incantatore X, lui dovrà fare la consueta prova di concentrazione per non perdere l'incantesimo Ovviamente se tu stavi lanciando l'incantesimo 1, caster X ti interrompe con l'azione immediata per lanciare l'incantesimo 2, tu, in quanto concentrato sull'incantesimo 1, non potrai interromperlo a tua volta, salvo perdere la concentrazione sul primo incantesimo. Potrà però essere un terzo incantatore (incantatore Z) a interrompere il caster X che cercava di interrompere te.
  14. In realtà la distinzione trai tre tipi di "tesoro" (a quanto mi risulti) è assolutamente irrilevante, salvo permettere al DM di determinare la reperibilità dei vari pezzi. La reperibilità specifica di un oggetto direi che dipende dal tipo di campagna, a prescindere dai manuali: in una campagna high-magic & high-level è più sensato che i PG possano trovare praticamente tutto in una città "abbastanza grossa", magari non alla bancarella del mercato, ma quantomeno alla scuola di magia, al grosso emporio magico o dal ricettatore locale... Tutto con un limite di coerenza, ad esempio se uno chiede un anello dell'intermittenza superiore (non segnato sui manuali, ma dal prezzo calcolabile secondo le formule del manuale del master) sicuramente dovrà farselo creare ad hoc, per un normale anello dell'intermittenza, posto che ci si trovi in un insediamento più grosso di un villaggio, direi che è possibile trovarlo. Discorso diverso vale per le campagne low-magic & low level: in quel caso è più ragionevole essere più stringenti sulla disponibilità specifica di oggetti magici di valore, basandosi effettivamente sulle tabelle da manuale ed essendo molto di manica stretta per le disponibilità dei pezzi più rari, salve commissioni specifiche al mago crafter di turno, che però ci metterà giustamente il tempo necessario, e quindi richiederà al party di fermarsi diverso tempo in quel luogo, o di tornarci in seguito per recuperare l'oggetto costruito.
  15. Un esempio di qualcosa che probabilmente è inadatto alla 3.5 è la celebre CDP del Discepolo di Dispater, in quanto ti permette in 10 livelli di ottenere una minaccia di critico impossibile da ottenere normalmente in 3.5. Questa capacità, per come è scritta, comporterebbe che un PG dotato di essa e del talento Critico migliorato (Falchion) avesse una minaccia di critico 9-20, cosa assolutamente impensabile in 3.5 (dove, tra l'altro, in generale gli effetti che ampliano la minaccia di critico non si cumulano tra loro).
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.