Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ragionando sui Viaggi nelle Terre Selvagge - Parte 2

In questa seconda parte vedremo come aggiungere maggiore complessità ai nostri itinerari.

Read more...

La casa degli orrori

Gareth Ryder-Hanrahan ci presenta una breve idea per una serie di nuovi nemici di Fear Itself legati ad una casa degli orrori fin troppo reale...

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 1

GoblinPunch ci fa intravedere un altro squarcio nel suo mondo peculiare e bizzarro.

Read more...

draghi nel mondo


Pau_wolf
 Share

Recommended Posts

io mi chiedo... come mai nelle ambientazioni D&D non c'è un sovraffollamento di draghi? I draghi vivono mille anni, son difficili da uccidere, e fanno una decina d uova ogni covata. COn queste premesse, e considerando che di solito i cacciatori di draghi sembrano essere personaggi rari e fuori dal comune, la logica suggerirebbe che ogni ambientazione con almeno una razza di drago dovrebbe esserne piena. Non capisco come siano possibili cose come un drago che vive sempre solitario in cima a una montagna, e nessun altro suo simile non si vede nel raggio di chilometri e chilometri... come la spiegate? Lotte tra draghi? Poche abitudini di accoppiamento? Secondo me non basta... se c'è almeno un drago nell'ambientazione, nel giro di poco dovrebbe diventare uno scenario tipo "Il regno del fuoco" (non so se lo conoscete, è un film dove i draghi hanno invaso la terra e gli umani son costretti a combatterli e rifugiarsi da loro)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

riproduzione ogni qualche centinaio di anni? Magari fragilità delle uova e non tutte si schiudono? Magari sono nemici così pericolosi e tremendi ad età avanzata ma da "giovani" (qualche centinaio di anni) non sono così al sicuro da aggressioni esterne. Indole solitaria che porta a non vivere in comunità e a cercare l'isolamento anche se questo li rende più vulnerabili.

Ps: Simpatico il film =P

Link to comment
Share on other sites

Ogni quanto si ha una covata?

Quante uova si schiudono senza che cretaure, da mostri molto potenti, ad avventurieri che ne necessitano per rituali di varia natura, ad altri draghi che non vogliono essere surclassati, lo impediscano?

Un drago è più un animale che ogni volta che può depone uova o più simile piuttosto ad un umano che persegue degli obiettivi nella sua vita e mette al mondo una progenie solo Quando decide che per lui è arrivato quel momento, considerando tutte le variabili del caso?

Quanti draghi, una volta nati, crescono (con ritmi molto lenti) e soprattutto, dopo che se ne sono andati dalla tana parentale, diventano adulti senza essere uccisi da altri draghi, avventurieri o nemici di varia natura?

Questi sono i primi metodi di controllo del numero di draghi che potrebbero generare un "ecosistema" in equilibrio che mi vengono in mente, ma di sicuro se ne possono trovare altri

Link to comment
Share on other sites

:-p Sono draghi, non conigli!

Si tratta di creature dotate di grande intelligenza, che quindi si renderanno conto delle risorse che essi stessi consumano in un determinato ambiente, e quanti di loro possono abitarvi.

Secondariamente, accoppiarsi (la parte divertente) non implica necessariamente procreare (la parte piena di fastidi). :-p

Link to comment
Share on other sites

COn queste premesse, e considerando che di solito i cacciatori di draghi sembrano essere personaggi rari e fuori dal comune, la logica suggerirebbe che ogni ambientazione con almeno una razza di drago dovrebbe esserne piena. Non capisco come siano possibili cose come un drago che vive sempre solitario in cima a una montagna, e nessun altro suo simile non si vede nel raggio di chilometri e chilometri... come la spiegate? Lotte tra draghi? Poche abitudini di accoppiamento?

La società dei draghi è molto particolare. Essendo esseri millenari e discretamente saggi e intelligenti, sanno benissimo che il sovraffollamento è pericoloso. Preferiscono restare in pochi ma avere ampi territori di caccia senza altre interferenze.

Secondo me non basta... se c'è almeno un drago nell'ambientazione, nel giro di poco dovrebbe diventare uno scenario tipo "Il regno del fuoco" (non so se lo conoscete, è un film dove i draghi hanno invaso la terra e gli umani son costretti a combatterli e rifugiarsi da loro)

A parte essere uno dei film più brutti che abbia mai visto, quel film si basa su premesse decisamente ignobili, come il fatto che i draghi sono tutti femmine e c'è solo un maschio. Inoltre, se ti ricordi verso la fine del film, i draghi si scannano tra di loro perchè il cibo non basta. Ora, considerando che i draghi di quella stupidissima pellicola sono semplicemente delle bestie con il cervello delle dimensioni di una nocciolina, fai il confronto con un essere non solo millenario, ma anche saggio e intelligente, e vedi se un essere del genere non sia in grado di prevedere che il sovraffollamento di draghi porta prima o poi a scarsità di risorse ergo cannibalismo.

Ancora, non in tutte le ambientazioni esistenti i draghi depongono una decina di uova a covata.

Link to comment
Share on other sites

Nella mia campagna i draghi vivono nella parte più vasta del pianeta, che è al contempo la più adatta a consentire a creature di così massicce dimensioni fisiche di muoversi e vivere in tranquillità con ampi spazi di caccia.

Spoiler:  
Gli oceani, che nel mio mondo, così come nel pianeta terra, coprono oltre i due terzi del pianeta.
Link to comment
Share on other sites

Io considero i draghi non cosí rari. Ma sono rari quelli adulti. Un drago piccolo puó essere ucciso da un gruppo di giganti o persino da un orso crudele. E comunque non me li vedo a filiare spesso. Infine, non mi pongo il problema:snooty:

Geki-what else?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Comicshunter
      Buongiorno a tutti,
      Come si evince dal titolo sono un nuovo iscritto, ma semplicemente perchè non trovo più le credenziali del vecchio account.
      Sono qui perché vorrei tornare a giocare e far giocare un po'.
      Quindi cerco qualche giocatore per far partire una nuova campagna qui sul forum.
      sarà una campagna 3.5 ambientata nel forgotten.
      Livello 8 di partenza.
      Manuali concessi:
      quelli base più i vari perfetti (avventuriero, sacerdote, arcanista ecc..)
      quando vi proponete, provate a pensare a un ipotetico personaggio, entro fine settimana verrà stabilito il gruppo di partenza.
      per qualsiasi altra domanda, sono a disposizione.
      Non fatevi ingannare dai pochi messaggi che ho postato, purtroppo il mio vecchio account è andato perso.
      Vi aspetto
    • By supremenerd88
      Ciao a tutti!
      Qualcuno di voi che gioca su Roll20 come ha risolto la questione di come gestire le varie forme selvatiche del druido? La soluzione di creare una scheda per ogni forma selvatica mi sembra improponibile (finchè si è sotto la decina è anche proponibile ma poi?)
      Grazie di cuore.
    • By MadLuke
      Ciao,
      sono il master della campagna D&D 3.5 Il destino dei guerrieri già avviata con ambientazione artigianale ispirata a Gengis Khan e alla Mongolia del XII sec. I personaggi sono tutti barbari (nel senso culturale del termine) appartenenti a una tribù di nomadi.
      Sono ammesse tutte le classi e varianti di qualunque pubblicazione ufficiale WotC (del ToB solo il Warblade però) ma non esistono gli incantesimi, per cui di fatto tutte le classi incantatrici non sono giocabili (ma ci sono PnG druidi e sciamani) mentre abbondano barbari (in senso regolistico), guerrieri, ranger, ladri selvaggi, ecc.
      Nella campagna sono in uso le regole opzionali descritte in Unearthed Arcane: Punti Riserva, Armature con riduzione del danno e Punti danno.
      Infine: chi volesse unirsi alla campagna deve avere ben chiaro che per me il PbF non consiste semplicemente nel mettere per iscritto le frasi che si sarebbero dette se si fosse giocato normalmente al tavolo, bensì richiede la volontà (nonché il tempo e anche la capacità) di partecipare alla stesura di un "romanzo", un romanzo senza dubbio dilettantistico, ma pur sempre un romanzo, perciò nei post ci saranno non solo le mere azioni meccaniche dei personaggi bensì descrizione dei luoghi, le atmosfere, gli stati d'animo e le suggestioni che ne possono derivare.
      Per chi ha parimenti voglia di giocare a D&D così come di scrivere, questa è la campagna giusta, diversamente non si può fare parte del gruppo.
      Essendo rimasti solo 3 PG sto cercando almeno un paio di nuovi giocatori, chi volesse proporsi dovrà giocare solo poche settimane con un personaggio elfo selvaggio già mezzo creato (l'altra metà si può personalizzare), così da consentire la conoscenza reciproca tra tutti i giocatori e poi potrà creare un personaggio interamente proprio per contribuire liberamente alla campagna.
      Ciao, MadLuke.
    • By Alonewolf87
      Salve a tutti, cerco 2-3 giocatori per il mio PbF Ritorno al Tempio del Male Elementale, ispirato all'omonima campagna per D&D 3E. I PG rimasti sono 2 al momento (un mago tiefling debuffer/control e una halfling chierica/malconvoker) e il livello di gioco è il 10°.
      Ecco un breve riassunto dell'avventura.
      Il ritmo dei miei post è abbastanza fisso su ogni 48 ore (72 nel fine settimana) e richiedo serietà e soprattutto costanza nel medio lungo periodo.
      Per ogni domanda e richiesta di chiarimenti sono a disposizione.
    • By Joe Naberius
      Saluti,
      apro l’annuncio a nome di un un server Discord che ha come uno degli obbiettivi, quello di mantenere l’utenza al minimo necessario.
      E con il necessario si intende ovviamente; il minimo di presenza o interesse alle proposte che sono esposte all’interno del server e quel minimo di rispetto necessario per permettere di mantenere un luogo tranquillo e sereno per tutti.
      In fondo il gioco di ruolo così come i videogiochi servono a distrarsi dal quotidiano e noi, ci ritroviamo nella nostra ludoteca online con quello scopo.
      Fatta questa piccola premessa, stiamo cercando uno ma anche più master in particolar modo di Licantropi, Vampiri e Maghi (Mondo di Tenebre) ma anche di D&D 3.5/5.0, Starfinder, Call of Cthulhu, 7 Seas, Cyberpunk, Cypher System, Pathfinder, Sine Requie, ecc ecc
      La community è inclusiva, si cerca appunto di conoscersi e tramite riunioni conoscitive che hanno appunto il fine di organizzare party.
      I master non hanno particolare difficoltà a postare le proprie campagne o trovare comunque giocatori interessati e per un certo qual modo presenti.
      Se sei comunque dell’idea secondo la quale un server dedicato al ruolo deve mantenersi a coloro che sono realmente presenti e appassionati, non esitare a contattarmi al mio tag di Discord; Joe Naberius#7360 e ne parleremo meglio a voce.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.