Jump to content

Differenze tra la 3 e la 3.5


Gatus
 Share

Recommended Posts

salve a tutti, oggi dopo 8 anni ho ripreso in mano i vecchi volumi di D&D della 3°edizione , con cui avevo inziato con un gruppo di amici !

La mia prima domanda dopo cosi tanto tempo di letargo :sleep: è :

Cosè cambiato dall'edizione 3° alla 3,5° ?

E dalla 3° alla 4° ?

Grazie in anticipo delle risposte ;-) !!!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 11
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Dunque, dalla 3.0 alla 3.5 il cambiamento è sostanzialmente una correzione della maggior parte dei problemi della 3.0

Come il fatto di avere armi che arrivavano a fare critico 10-20, che il ranger non avesse nulla a parte i nemici prescelti dopo il primo livello, la modifica di alcuni incantesimi, inserimento di altri, eliminazione di altri ancora.

Alcuni continuano a preferire la 3.0, sebbene possa definirsi "buggata" sotto alcuni aspetti. Io preferisco la 3.5, messa un po' meglio.

Riguardo la quarta edizione, è tutta un'altra storia. Personalmente non è assolutamente il mio genere, e non ci giocherò mai.

Ad ogni modo, i cambiamenti sono diversi. Il principale è che tutti le classi hanno dei poteri da utlizzare a volontà, a incontro o al giorno, la quasi totalità di essi fa semplicemente danni.

Non ci sono più i multiclasse, ma ci sono dei talenti che te lo possono far fare in un modo un po' diverso.

Le classi sono aumentate, a quelli del manuale del giocatore 3e se ne sono aggiunte alcune come il condottiero, il vendicatore e cose così.

Quanto alle razze, hanno aggiunto i dragonidi, e ci hanno buttato dentro anche altre razze come tielfing e goliath.

Gli incantesimi da usare fuori dal combattimento sono invece praticamente estinti (es, disco fluttuante di tenser, creare acqua ecc..), ma ci sono i rituali che ne sostituiscono alcuni.

Link to comment
Share on other sites

Cosè cambiato dall'edizione 3° alla 3,5° ?

Non molto, sono compatibili con un minimo adattamento.

Qualche talento e incantesimo che funziona in modo diverso, alcuni privilegi di classe leggermente modificati (ad es. Schivare prodigioso, Raffica di colpi, Compagno animale), forse quello che è cambiato di più è il ranger.

Più altre piccole cose, adesso non ricordo tutto...

Se ti interessa c'è il manualetto di conversione.:bye:

Link to comment
Share on other sites

Grazie delle info :lol: !!!

Il fatto di avere alcuni libri di terza , e poi aver sentito di una versione 3,5 (hai tempi che furono ) ; mi aveva fatto pensare di non poterli utilizare piu ! Ma se c'è un modo di convertirli e se non c'è una differenza cosi epocolae , si potrebbe dire che con un pò di lavoro si possono riaddattare i libri di 3° a 3,5° ; giusto :-) !?

@Demerzel : grazie dell'info del libretto , ma non si apre la pagina !?

Link to comment
Share on other sites

io non vorrei fare lo spezza bolgia... ma a me la differenza sembra sostanziale... ma tanto tanto... molti talenti, incantesimi, armi, azioni, classi e molto altro sono cambiati notevolmente... inoltre... sono usciti libri come i perfetti a sostituire il pugno e la spada e simili e mi sembrano fatti moooooooolto meglio... però il link che hai postato è carino e spiega alcuni cambiamenti sostanziali anche se non tutti...

Link to comment
Share on other sites

Beh io ho sempre giocato con i manuali 3 "mischiati" alla 3.5 senza grossi problemi. Alla gente che ti mette paura tipo "fire" consiglio di provare a giocare ad AD&D: lì sì che se sbaglaiavi tra i manuali della pria o della seconda ed erano dolori (battuta beninteso non me ne volere). ^^

Link to comment
Share on other sites

XD lo so che AD&D era ancora più incasinato tra la prima e la seconda(ho giocato anche a quello), resta il fatto che ci sono parecchie differenze e bisogna darci una occhiata seria se si vuole modificare la 3.0 senza prendere i manuali 3.5... poi per il resto si può fare... era questo che intendevo non volevo mettere paura a nessuno...

Link to comment
Share on other sites

Dunque, dalla 3.0 alla 3.5 il cambiamento è sostanzialmente una correzione della maggior parte dei problemi della 3.0

Se solo non ne avessero introdotti altri :)

Alcuni continuano a preferire la 3.0, sebbene possa definirsi "buggata" sotto alcuni aspetti. Io preferisco la 3.5, messa un po' meglio.

Entrambe hanno le loro cose buone e le loro cose brutte.

Riguardo la quarta edizione, è tutta un'altra storia. Personalmente non è assolutamente il mio genere, e non ci giocherò mai.

A parte questo, semplicemente è tutto un altro gioco.

Grazie Dedalo per il link !

Adesso con questo piccolo info-pack( di solo 40 pagine :banghead:) posso usare il mauale base e tutti glialtri manuali di 3° con quelli di 3,5° ; giusto !?

Se è per questo hai la srd a disposizione, già linkata da solkanar.

io non vorrei fare lo spezza bolgia... ma a me la differenza sembra sostanziale... ma tanto tanto... molti talenti, incantesimi, armi, azioni, classi e molto altro sono cambiati notevolmente...

E' una tua impresisone. Gli aggiustamenti importanti sono davvero minimi. Ad esempio le azioni che da parziali diventano standard, ma il significato è uguale. Semplicemente hanno risistemato, in molti casi, la terminologia.

inoltre... sono usciti libri come i perfetti a sostituire il pugno e la spada e simili e mi sembrano fatti moooooooolto meglio...

Si e no. Sono sparite alcune delle cdp più carine a livello interpretativo (maestro delle catene, flagellatore, gladiatore, indagatore della milizia...), anche se ce ne sono altre introdotte anch'esse molto carine...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.