Jump to content

clayone

Ordine del Drago
  • Content Count

    27
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

12 Goblin

About clayone

  • Rank
    Virtuoso
  • Birthday 06/19/1993

Recent Profile Visitors

90 profile views
  1. ... per tutto ciò che concerne la campagna. (Grazie per il suggerimento)
  2. Una delle due guardie atte a sorvegliare la cella si volge verso Harun ed incomincia a sghignazzare "Hai sentito Jon?" parla verso il suo commilitone "Il vecchio diavolo vuole confessare.. " una pausa "Ebbene ti ascoltiamo" e rimangono ferme nella loro posizione, interessante a quello che Harun ha da dire. Vi guardate intorno.. ma non c'è niente a terra che vi possa aiutare, solo un po' di paglia. Mentre parlate e cercate una soluzione sentite un nuovo rumore di passi.. i soldati che prima hanno prelevato Arioch ora sono qui per farlo ritornare nella cella. L'ufficiale guarda i soldati di guardia, parla verso di loro "Problemi?" e la risposta arriva rapida "Nessuno... solo il prigioniero qui.. stava per confessarci qualcosa" e nel sentire quelle parole il superiore scoppia in una fragorosa risata "Una confessione eh? Pensi si salvarti cosi la pelle vecchia volpe.." se la ride "non funzionerà" lo sguardo fermo su Harun e poi nel sentir le parole di Nucky sbuffa "Povera bestia" ed ora è palesemente infastidita la guardia "voi" riferendosi agli altri uomini "aprite la cella e rimettete in catene il prigioniero" riferendosi ad Arioch "e fate attenzione.. non sono uomini questi.. ma serpi" Le guardie attente e pronte all'azione mentre Arioch viene rimesso in catene, nella stessa maniera di prima, manete ai polsi ed alle caviglie. La cella viene richiusa "Jon termina il turno" comanda l'ufficiale ed un sospiro "Spero questi tre giorni passino in fretta" dopodichè tutte le guardie, meno che una, si allontanano. @Landar
  3. Alan prova ad alzarsi dalla sua posizione nel tentativo di comprendere quanta libertà di movimento abbia ma purtroppo nel farlo le catene strisciano inavvertitamente sul pavimento attirando cosi l'attenzione delle due guardie li vicino. Quella a sinistra fa presto ad aprire la porta della cella mentre quella a destra subito dopo è rapida ad assestare un potente gancio sul viso del giovane. Un pugno che deve indubbiamente far male. "Non ci sarà una seconda lezione, ragazzo" Questo è tutto quello che viene proferito dalla bocca del milite mentre passa lo sguardo su tutti gli altri "Vale anche per voi... niente scherzi" In tutto questa vicenda Corvyre tu noti che le guardie sono equipaggiate di una spada, uno scudo e quello che ti sembra una specie di manganello di qualche strano materiale, forse legno. Una delle due guardie, quella che ha aperto la cella ha poi anche un arco corto assicurato alla schiena con una faretra contenente qualche freccia. Mentre tutto questo accade dalla vostra vista scompare Arioch assieme all'ufficiale ed al gruppo di guardie che lo scorta. @Landar @b4d
  4. La guardia che sorveglia la vostra cella indossa una semplice divisa blu su cui spicca in una tonalità piuttosto accesa il simbolo della prigione di Branderscar: la forma stilizzata di un castello circondata da un giallo simboleggiante la luce di Mitra. Il sorvegliante di turno vi guarda, vi studia e nel momento in cui Alan parla è il primo a replicare proprio verso il ragazzo " Stai zitto o ti devo fare un nuovo marchio? Magari questa volte sulle palle, che ne dici" sghignazza la guardia mentre sposta lo sguardo verso la mezz'elfa ora "e tu lurida troia.. vorrei avessimo avuto più tempo noi due" il tono più basso nell'esporre quest'ultimo desiderio. Una lunga occhiata è quella che rivolge verso Leyla ma che poi si sposta anche verso Corvyre e termina soltanto quando un forte rumore di passi raggiunge il vostro udito. In poco tempo la guardia si mette sull'attenti ed altre sei guardie appena sopraggiunte si fermano dinanzi alla vostra cella. A capo dei soldati staziona quello che o dai gradi o dalla posizione tronfia del corpo riconoscete come un superiore ed è lui che parla guardando Arioch in particolare "Deve essere lui.. slegate quel pezzente" e poi gli occhi su tutti gli altri "e voi altri.. non pensate di crearmi problemi.. una sola mossa falsa e dovrete dire addio ad un arto ciascuno.. intesi?" il tono intimidatorio. Due guardie entrano all'interno della cella a togliere le manette ad Arioch mentre altre due stanno di guardia pronte ad intervenire. Mentre tutto questo accade è ancora il superiore a parlare "Non capisco proprio come abbia fatto questo pezzente ad irretire una donna del genere.. di tal animo da venire in un posto del genere solo per dire addio" sembra un po' intontito nel dirlo, qualche attimo di confusione ma si riprende subito "che animo.. Fatelo uscire e chiudete la cella, presto" Arioch viene a forza costretto ad uscire dalla cella, sotto la custodia delle guardie e condotto in un'altra stanza. @Landar @Pentolino
  5. 24 luglio del 16° anno del regno di re Markadian V il Valoros Troppo distanti dal calore e dalla benevolenza di Mitra siete giunti finalmente alla temuta prigione di massima sicurezza di Brandescar. Prendete un sospiro di sollievo, la vostra miserevole vita sta per terminare, la buona e giusta condanna della pena capitale sta per calare su di voi rapida e precisa. Tre giorni passano in fretta. Il vostro viaggio non è stato troppo lungo. Privati del senso della vista tramite una benda nera sono stati il profumo del mare ed il rumore fragoroso delle onde ad accompagnare la vostra ascesa verso la fortezza. Profumo.. che ben presto ha lasciato posto al puzzo della cella che vi hanno riservato... non prima di avervi marchiato a fuoco con una F runica sul braccio naturalmente, ad indicarvi per il tempo che rimane come i fallimenti che siete, incapaci di essere accolti tra le braccia amorevoli del Dio buono e giusto. Ed eccovi ora.. sbendati ma pronti a nascondere le vostre vergogne con l'unica cosa che vi rimane, stracci. Catene ai piedi. Catene alle mani. La comodità a Branderscar non è contemplata. Una guardia vi sorveglia in prossimità dell'ingresso della cella, chiusa ovviamente. Dall'altra parte della sbarre vi osserva, vi scruta, vi giudica, vi canzona. E voi attendete... inermi.. il compiersi del vostro destino. Rogo, boia o miniere di sale che siano.
  6. Convenzioni di scrittura che adotteremo per maggior chiarezza: Il testo fra virgolette e in grassetto indica che il proprio PG sta parlando: "Accidenti, questa caverna non finisce mai!" Il testo fra virgolette e in corsivo indica ciò che il proprio PG sta pensando: "Le parole di quel brigante non mi convincono del tutto, ma è meglio stare al suo gioco per il momento." Il testo in un riquadro di citazione indica uno scritto (lettera, biglietto, eccetera). Potete narrare in prima o terza persona, a vostra scelta. Mettete il nome del vostro personaggio nel titolo o nella prima riga di ogni post che scrivete. I dettagli tecnici (prove, tiri per colpire, ...) vanno messi sotto spoiler; tutto il resto va scritto in forma narrata. Le azioni che non vengono viste da tutto il gruppo vanno scritte sotto spoiler, indicando a quali giocatori è rivolto. Cercate di scrivere in italiano corretto. Non farò il grammar nazi sugli errori ortografici, ma il linguaggio da SMS comporta atti di crudeltà gratuita verso il vostro personaggio. Per chi scrive da cellulare ricordo che è possibile segnare il testo in grassetto racchiudendolo fra "[b ]" e "[/ b]" (senza spazi e senza virgolette), il corsivo si ottiene allo stesso modo usando la lettera "i", le citazioni usando "quote" nelle parentesi quadre e gli spoiler usando "spoiler".
  7. Inizieremo con: B4d, Pentolino, Ottaviano, Dmitrij,Albedo,Landar. Siamo più numerosi di quanto avessi immaginato inizialmente ma conto di bilanciarla per il numero (sempre che, ahimè, qualcuno non ci lasci prima).
  8. A questo punto attendo l'ultima scheda e poi direi che siamo pronti per iniziare.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.