Jump to content

Ai confini della realtà: nuovo Progressive italiano?


Aerys II

Recommended Posts

Ieri pomeriggio stavo tornando da casa di Lady Isabel, ho sintonizzato l'autoradio su Radio 2 e mi sono beccato un assolo di sintetizzatore molto anni '70. Allora ho pensato "Progressive a quest'ora del giorno su Radio 2? Mitico!". Dopo l'assolo, è arrivata la voce. Voce italiana: "Ma chi sono? Sarenno le Orme qualcuno di simile?". Ascolto le parole e non è niente di già noto, anzi mi sembra un testo un po' banale ma "nuovo". Finisce il pezzo, che non è malaccio e presenta dei bei vocalizzi a più voci, e una donna a me sconosciuta mi informa di aver appena sentito il nuovo singolo degli "Aram Quartet, vincitori di XFactor". :confused:

Aspetta aspetta, forse finalmente la spazzatura televisiva ha prodotto (complice Morgan e le sue invettive pro new wave e contro la banalità) qualcosa di buono?

Ho sentito solo un paio di minuti di canzone, ma onestamente credo sia la novità migliore prodotta dall'Italia negli ultimi anni.

Qualcuno ha sentito 'sta roba?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 4
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Morgan era quello che ci capiva di più la dentro... e per questo dava fastidio a qualcuno che non ci capiva una fava.

Mi erano piaciuti già in quelle due o tre puntate che (lo ammetto) sono stato costretto a vedere dalla morosa... e non erano i soli.

Poi come va a finire coi CD lo vedremo (ma, temo, lo sappiamo). Sta di fatto che sono proprio bravi.

Quella canzone, mi pare si chiami Chi (Who).

Link to comment
Share on other sites

Dato un'ascoltata rapida all'album che da quanto ho capito han prodotto per loro quelli del programma. Che dire? Cover tranne la canzone di cui sopra, che onestamente mi sembra l'episodio più alto del disco, per il resto non hanno avuto tempo/modo di fare riarrangiamenti e secondo me non è che si sentisse proprio il bisogno di gente che imitasse i Velvet Underground o gli Who con pronuncia inglese un po' discutibile senza aggiungere altro che due variazioni alla linea vocale qua e là... Però secondo me se facessero un album senza cedere ai compromessi televisivi e se il loro stile fosse quello che mostrano a tratti nel singolo... Devo dire che per essere italiani e comporre musica nel 2008 mi sembrano decisamente promettenti.

Insomma, questi qui ora possono smer*arsi alla grande e tornare nel dimenticatoio, possono smer*arsi alla grandissima e fare i ruffiani per sparire nell'arco di due anni, oppure avere il coraggio di comporre musica seria. Chiaro, partono con l'handicap di essere tipicamente "cantanti meschinamente italiani", probabilmente non per scelta, ossia si presentano come gruppo sì, ma di soli vocalist. E la chitarra chi la suona? E la batteria? Insomma, il solito problema del divismo del frontman a discapito dell'identità dei musicisti, cosa che si rivela poi debolezza estrema: che possibilità di avere uno stile proprio c'è quando si tira avanti a turnisti o poco via? E fatelo sto gruppo! Non si vedono band di otto elementi? Beh, chi se ne frega, vorrà dire che sarete tra i primi, ma fatelo!

Insomma, aspetto un album vero per giudicare, ma secondo me le possibilità ci sono. Speriamo bene.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...