Jump to content

Lunga è la via che porta alla redenzione


Dardan

Recommended Posts

@ Antefatto

Spoiler

Sei sbarcata a Neverwinter per incontrarti con un tuo vecchio amico Aldred Dinar ma non lo hai trovato , sai che è un mercante itinerante specializzato in oggettistica sacra , ma è stato proprio lui a chiederti di incontrarlo perché doveva riferirti delle notizie importanti che non poteva scrivere per lettera ed è strano che non si sia presentato , chiedendo in giro sei venuta a sapere che è partito circa tre giorni fa verso al città di Triboar situata a diverse centinaia di chilometri da Neverwinter nell'entroterra , altri ti hanno riferito che è partito in tutta fretta , cosi decisa a capire cosa sta succedendo ti sei messa al suo inseguimento...

 

Lungo la strada che stavi percorrendo hai visto avvicinarsi dei nuvoloni neri e quando ti eri già abituata all'idea di ripararti dalla tempesta in arrivo nella foresta hai intravisto delle luci lungo la strada ed in poco tempo hai raggiunto una massiccia costruzione in pietra con ai lati due ampie stalle , in una ci sono un paio di cavalli e nell'altra un carro coperto ed una carrozza...

 

Lasci il tuo cavallo allo stalliere e senza soffermarti troppo fuori entri e qui trovi un ambiente caldo e confortevole , sulla destra vicino all'entrata un lungo bancone di legno scuro e sulla destra una sala di discrete dimensioni contenente una decina di tavoli quadrati con due o quattro sedie , in fondo alla sala dietro ai tavoli di trova un grande camino ed una piccola pedana in legno , sulla pedana e seduto un elfo intento a sistemare uno strumento a corda , un liuto probabilmente e poggiato sulla sua spalla vedi quella che ti pare un barbagianni bianco...tre dei tavoli sono occupati , tre umani che dai vestiti ti sembrano mercanti itineranti , due umani supponi avvolti in lunghi mantelli verde scuro con il cappuccio che gli copre il viso  , poggiati ai loro piedi dei fagotti , due archi e due faretre,  e in fine in un tavolo in disparte vedi quella che ti sembra una giovane nobildonna dalla pelle come porcellana e lunghi capelli biondi  che parlotta con quello che credi essere il suo paggio , un giovane ragazzo dai capelli rossicci , al tavolo insieme al loro due uomini d'arme , portano entrambi al fianco u a spada lunga ed un pugnale , uno sembra un veterano di molte battaglie , mentre l'altro è un giovane dallo sguardo determinato...

 

Quando entri una giovane cameriera ti accoglie e ti fa accomodare in uno dei primi tavoli vicino all'entrata , prende la tua ordinazione e poi si allontana tornando una decina di minuti dopo con quello che hai ordinato...

 

Stai mangiando da alcuni minuti quando la tempesta si scatena con lampi e tuoni e con poderose raffiche di vento , nulla di particolare cosi ti rimetti a mangiare e quando stai per finire la porta si spalanca all'improvviso facendo entrare pioggia e foglie e li sulla soglia si staglia una figura umanoide , un uomo , che fa pochi passi dentro la sala e poi stramazza a terra...per alcuni secondi nessuno dice niente poi una delle cameriere urla spaventata guardando oltre la porta aperta...da dove sei non riesci a vedere l'esterno...

 

@

Spoiler

Buon inizio ☺️

 

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Maya

descrizione

Spoiler

Maya è un'aasimar dai capelli biondi sciolti e gli occhi color rame. A un fisico atletico cha trasmette una relativa forza. Indossa un anonimo giacco di cuoio, pantaloni di pelle spessa e stivali. Ha diversi ornamenti, fra cui un filattero quasi sempre nascosto dai capelli. Nell'insieme da l'impressione di essere un'avventuriera, ma alcuni dettagli paiono fra loro contrastanti. Con sè ha una spada bastarda dall'elsa finemente lavorata e dall'apparente enorme valore, ad essa è abbinata un'anonima spada corta. Ha con sè un grande e pesante zaino che quando viene posato a terra rivela di contenere qualcosa di metallico.

Aasimar-warrior_female9.jpg

 

 

Sono già rassegnata a passare la notte all'aperto sotto l'acqua quando inaspettatamente scorgo delle luci sulla via, poco lontano, sprono il cavallo per arrivare al riparo prima della pioggia e, una volta arrivata dò una rapida occhiata ai carri dirigendomi direttamente nel corpo principale dell'edifico.

L'interno è caldo e confortevole, e le sensazioni che dà mi ripagano del freddo che iniziava ad entrarmi nelle ossa. Osservo i presenti. La dama con al sua scorta deve essere la proprietaria della carrozza, un bardo elfico accanto al fuoco, due cacciatori umani e tre mercanti. Chissà se conoscono Dinar....

La cameriera mi fa accomodare non lontano dalla porta, avrei preferito un posto più vicino al fuoco... Chi sono io per avere simili pretese? Istintivamente porto la mano al petto, per sentire il lieve rigonfio del simbolo sacro che porto al collo, e per ricordarmi il percorso di penitenza e la mia condanna.

Inizio a mangiare, quando verso la fine della cena e nel pieno della tempesta la porta si spalanca di colpo, un uomo barcolla dentro e cade a terra, poco dopo la cameriera urla osservando l'ingresso.

Scatto in piedi, mano sulla mia fedele spada, per vedere cosa abbai spaventato la cameriera e preparandomi ad ogni evenienza.

Link to comment
Share on other sites

Alle urla della cameriera da una porta dietro il bancone esce un omone dalla pelle scura , probabilmente il locandiere che tira fuori da dietro al bancone una grossa ascia e sempre tenendo d'occhio la porta inizia ad aggirare il bancone...

 

i tre uomini che ti sembrano mercanti itineranti si alzano in piedi ed arretrano , uno dei tre estrae un pugnale...

 

La giovane nobildonna pare spaventata ed il suo paggio fa di tutto per calmarla mentre i due uomini d'arme si alzano in piedi ed impugnata spapda e scudo si mettono a difesa della loro padrona...

 

L'elfo sulla pedana rimane seduto ma il suo barbagianni si stacca dalla sua spalla e vola in direzione della porta...

 

i due uomini avvolti nei mantelli si alzano arco in pugno...

 

capisci che vista la posizione degli avventori nessuno può vedere cosa ci sia oltre la porta aperta , gli unici sono una giovane cameriera bionda che sembra decisamente terrorizzata e il locandiere che pare fiducioso ma impugna nervosamente l'ascia...

 

ti sposti per avere un visuale di ciò che sta accadendo e comincia vedere meglio l'uomo a terra , è senz'altro umano  , dai vestiti potrebbe essere un cacciatore è stato colpito alla schiena da due frecce di grossolana fattura , è ancora vivo anche se respira a fatica...arrivi finalmente a guardare cosa si trova fuori della porta e grazie alla tua vista ed ai lampi che squarciano il cielo vedi una dozzina di strani grossi cani che portano un collare alquanto singolare...

 

@ Strani grossi cani

 

 

e dietro di loro oltre il limite della tua vista notturna vedi illuminata dai lampi , sfuggente come sua natura , una belva distorcente ,  la bestia magica è stata sellata e sulla sua schiena siede un grosso goblin o forse un hobgoblin che impugna un arco...

 

@ Cavalcatura e cavaliere

 

Due dei grossi cani si avvicinano all'uomo esanime e azzannandogli le gambe iniziano a trascinarlo fuori... 

 

@ Nota

Spoiler

Sei la più vicina all'umo inerme.

 

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Maya

strano cani e un ancora più strano ed inquietante figura dietro di loro. L'uomo è ancora vivo e devo fare il possibi... L'impossibile per salvarlo.

 

Nel sacro nome di Helm! Andatevenee lasciate stare questo pover'uomo!

estraggo la mia spada bastarda e colpisco il cane

Spoiler

Atk +7, danni 1d10+3.

 

Link to comment
Share on other sites

Ti scagli contro uno dei due grossi canidi che stanno cercando di trascinare via l'uomo ferito , il tuo colpi è preciso e la tua spada spacca il cranio del cane uccidendolo all'istante...nel momento in cui colpisci il canide percepisci un qualcosa di estremamente malvagio estraneo all'animale in se...il canide crolla a terra con il sangue che esce copioso dal cranio spaccato , il collare che porta a contatto col sangue si illumina debolmente e ti sembra che stia assorbendo il sangue che lo bagna...

Alla vista della tua azione il locandiere si fa coraggio e partendo alla carica cerca di colpire l'altro canide ma questo molla la presa della gamba del ferito e schiva il colpo...

@ Locandiere



Anche i due uomini con l'arco vengono in aiuto spostandosi e lanciando un paio di frecce verso i canidi che si trovano vicino al ferito riuscendo a ferirne uno...

@ Uomini incappucciati



Dobbiamo chiudere la porta...dice una seconda cameriere mentre corre per chiuderla...

@ Cameriera

Spoiler


Ma i canidi all'esterno no si fanno intimorire e partono all'assalto ma fortunatamente ne tu né il locandiere rimanere feriti ma è questione di poco perché la situazione degeneri...

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Maya

VOI DUE! Grido rivolta alla scorta della dama mentre cerco di far arretrare i cani in modo da poter chiudere la porta. Venite ad aiutarci o al vostra signora verrà sbranata! E qualcuno porti all'interno il ferito!

Spoiler

individuazione del magico se possibile, come abilità ladro

 

Edited by Albedo
Link to comment
Share on other sites

I due uomini d'arme si guardano poi quello più maturo...Vai tu ragazzo...il giovane non risponde e corre subito verso la porta per darvi man forte...

 

@ Uomini d'arme

 

la cameriera che prima ha parlato si avvicina ed inizia a trascinare via il ferito...

 

tu tieni a bada i canidi agitando la spada e l'oste fa lo stesso con l'ascia...

 

@ Individuazione del magico

Spoiler

In qualche modo nella concitazione riesci a concentrarti e riesci a capire che i collari che hanno i canidi sono magici , un collare simile si trova anche sulla belva distorcente , il goblin non ha oggetti magici con sé o almeno non riesci a vederne , poi noti l'aura di un altra figura una decina di metri dietro la belva distorcente , con la vista normale non l'avresti mai notata probabilmente è sotto un qualche incantesimo di occultamento , riesci comunque e distinguerne approssimativamente la forma , deve essere un umanoide  sul metro e quaranta , probabilmente un altro goblinoide , non riesci a distinguere se ha oggetti magici con se.

 

il giovane uomo d'arme arriva e chiude la porta con forza mentre la cameriera con uno strattone sposta il ferito quanto basta per farla chiudere...

 

i canidi cercano di interferire ma riuscite a tenerli a bada...

 

la porta si chiude e l'oste senza perdere tempo molla lascia e prende una grossa asse che si trova appoggiata al muro e la usa per bloccare la porta...

 

Spoiler

La porta sembra robusta.

Le finestre a questo piano sono chiuse con degli scuri .

per il piano superiore non sapresti dire.

 

Senti i cani scagliarsi sulla porta per sfondarla , la porta per ora regge...

 

poi senti la voce stridula della giovane nobildonna...Perché...perché lo avete tirato dentro...dovevate lasciarlo a loro...ora ci andremo di mezzo noi...il suo paggio cerca di calmarla ma la giovane sembra decisamente agitata...

 

@ Giovane nobildonna

 

@ Paggio

 

Link to comment
Share on other sites

Maya

Sospiro, pare che avremo un minimo di tregua. Rinfodero la spada e vada verso l'uomo ferito, ignoro le parole della donna, spero il suo paggio sia sufficientemente intelligente da spiegarle come funziona il mondo.

Poggiate il ferito su un tavolo, non può stare a terra! E portatemi dell'acqua e un alcolico forte per lavare le ferite.

Spoiler

controllo come sta il ferito (cura +8) al caso cerco di medicarlo e di fare il possibile con quello che ho a disposizione

Nel mentre mi rivolgo all'oste e agli altri.

Come sono le finestre del piano di sopra? Fuori ci sono due umanoidi, forse goblinoidi di cui uno resosi invisibile, dovremo fare molta attenzione e non soltanto limitarci a sperare che se ne vadano.

Link to comment
Share on other sites

Il locandiere e la cameriera nana prendono il corpo e lo poggiano sul bancone , poi la nana entra nella porta dietro al bancone e ne esce fuori con quello che hai chiesto ed in più dei panni puliti...cosi ti metti ad esaminare le sue ferite...

 

Spoiler

Il corpo presenta diverse escoriazioni e tagli superficiali come se fosse passato attraverso un fitto sottobosco ma nulla che possa considerarsi grave...le frecce conficcate nella schiena fortunatamente sono entrate poco in profondità ma le ferite hanno un brutto aspetto...veleno...non sai dire che tipo di veleno sia ma è sicuramente quello ad aver steso l'umano...i suoi vestiti sono lacerati in più punti e sporchi di fango deve aver corso sotto la pioggia per diverso tempo ed è caduto e rialzato molte volte...è incosciente sei certa che abbia la febbre , comunque il suo fisico è massiccio e sembra in buona salute , pulite le ferite bisognerà spettare che il veleno finisca il suo effetto , se è forte come pensi sopravviverà...frugando per cercare ulteriori ferite gli trovi nascosta addosso un piccolo porta pergamene sigillato con sopra lo stemma di Waterdeep e al collo porta un simbolo sacro del dio Tyr , percepisci sfiorandolo che non è solo un oggetto ornamentale , l'umano deve essere un sacerdote o un paladino del Dio ferito...al fianco ha il fodero di una spada ma la spada non c'è , non porta nessuna armatura o altro che possa identificarlo.

 

finito di sistemare il ferito parli agli altri...

 

Ho chiuso io le finestre al piano di sopra...dice la nana...ma credo sia meglio andare a dare un'altra occhiata...e detto questo si incammina su per le scale poste sulla parete a destra del bancone e con lei sale uno degli uomini incappucciati quello più giovane dopo aver scambiato con la nana alcune parole...

 

Goblin?....esclama la cameriera che aveva urlato alla vista dei canidi...da queste parti? non credevo ce ne fossero...

 

@ Altra cameriera

 

ed infatti non ce ne dovrebbero essere...dice l'oste...qualche orco sulle montagne ma non ho mai sentito parlare di goblin nella foresta o sulle montagne , e poi come sono arrivati qui , pattuglie di cavalieri di Neverwinter e Triboar sorvegliano la strada , un drappello è passato di qui un paio d'ore fa...

 

Anche noi abbiamo visto i cavalieri...dice il più anziano degli uomini incappucciati...veniamo da un villaggio che si trova a circa cinque miglia da qui all'interno della foresta...e anche se siamo in viaggio da un pò non abbiamo mai sentito di goblin nella foresta...

 

La carrozza...quelle bestie potrebbero rovinarla...uscite e sterminateli...dice con rinnovato fervore la giovane nobile rivolgendosi alla sua scorta...ma il veterano la zittisce rudemente quasi intimidendola mentre il paggio cerca di farle capire la situazione...

 

e cosa potremmo fare?...dice il giovane armigero...fuori è buio e piove , se usciamo sicuramente ci faremmo ammazzare...dovremmo resistere fino all'alba con la luce di certo desisteranno...

 

L'elfo seduto sulla pedana non dice nulla continuando ad ascoltare la discussione , il suo barbagianni è appollaiato sul corrimano del ballatoio al piano di sopra...

 

I tre mercanti itineranti stanno seduti al loro tavolo impegnati in una conversazione animata ma ad un volume decisamente basso rendendo impossibile capire quello che si dicono...

 

La porta viene colpita da un colpo possente ma non cede...non sembrano i colpi dei canidi...deve essere la belva distorcente....

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Maya

Considerando le condizioni del ferito, dovremo attendere che si riprenda, spero che non ci voglia troppo tempo. Immagino lo stessero braccando.. forse per la pergamena?                    

Sì, considerando che c'è anche una bestia distorcente là fuori, uscire penso sia un suicidio. Le pareti mi sembrano abbastanza spesse da poter resistere. Non ho sentito alcun nitrito dei cavalli e non saprei dire se è un bene o un male. Oste questa è l'unica porta?

L'elfo ha comportamento fin troppo tranquillo. Sarà bene tenerlo d'occhio per un po'.

Link to comment
Share on other sites

E' probabile che i cavalli siano già stati uccisi...dice il vecchio forestale...o che siano fuggiti...ma più importante non c'era anche uno stalliere?

 

la giovane cameriera lancia un piccolo grido...Il vecchio Merl...come abbiamo fatto a dimenticarci di lui...è ancora la fuori...poi si mette a piangere coprendosi il volto con le mani...

 

potremo forse guardare dalle finestre del piano di sopra...dice il giovane armigero...forse potremmo farci un'idea delle loro forze e vedere magari che fine ha fatto lo stalliere...ma servirebbe qualcuno che possa vedere al buio...la nana , o l'elfo laggiù...

 

Con questo tempo e con poca o niente luce usare l'arco è estremamente difficile...dice il vecchio forestale...anche se tirassimo dalle finestre del piano di sopra non credo che prenderemmo qualcosa e l'arciere goblin potrebbe colpirci...

 

Povero Merl era un brav'uomo..dice il locandiere senza troppo trasporto...e no...c'è una porta sul retro che porta al magazzino e alla legnaia , si trova in cucina...poi per qualche attimo rimane pensieroso poi impallidisce per quanto possibile...accidenti , non ricordo se l'ho chiusa a chiave...ed entra subito in cucina...

Link to comment
Share on other sites

Maya

Al momento preferisco non dire che anch'io ci vedo al buio, o comunque meglio di un umano, poi alle parole dell'oste sguaino la spada, imbraccio lo scudo e lo seguo verso la cucina.

Aspetti ad entrare! Potrebbero già essere dentro! Provo tardamente ad avvertirlo.

Link to comment
Share on other sites

Entri nella cucina qualche secondo dopo l'oste e la trovi sorprendentemente pulita...pavimento in pietra , piano di lavoro dove cucinare , alcune botti e casse , le pareti un tempo bianche sono in alcuni punti punti nere dalla fuliggine...ad una prima occhiata non noto noti nulla fuori posto...

la porta in fondo alla stanza è aperta , il pavimento lì vicino è poco bagnato , la porta non deve essere aperta da molto , non vedi impronte od altro...

l'oste ha sentito le tue parole e si è fermato a metà della stanza e ora si guarda intorno con preoccupazione...dietro di te vedi arrivare il giovane armigero anche lui con spada e scudo...

Link to comment
Share on other sites

Ti concentri nuovamente per percepire la magia e lo vedi appena fuori della porta aperta supponi pronto a balzare sul primo che andrà a chiuderla...per come lo vedi ora non credi sia un mago od uno stregone , non sai però dire cosa possa essere ma visto così da vicino la sua sagoma è decisamente piccola come quella di un goblin ma ora che sei più vicino percepisci un qualcosa di malefico provenire dalla piccola figura una malvagità non dissimile da quella dei collari...

Non sai per quanto rimarrà in attesa ma sai che non aspetterà molto ora che siete lì...

@

Spoiler

 

Edited by Dardan
Link to comment
Share on other sites

Maya

E' lì fuori... in attesa e invisibile... mormoro a chi mi è accanto ed è malvagio. Provo a caricarlo per buttarlo a terra e rientro subito chiudendo al porta... state pronti...

Spoiler

se possibile

 se c'è della farina o oltre cosa simile in sacco chiedo all'oste di prenderla e di gettarla verso la figura per rendere vana l'invisibilità (se fattibile, il mio pg dovrebbe saperlo) e poi mi avvicino alla pronta e gli ultimi passi li faccio in carica per colpire la figura con lo scudo in modo da farla cadere a terra e po rientro e chiudo la porta.

diversamente vado a chiudere la porta e udo lo scudo per tenere fuori la creatura

 

Link to comment
Share on other sites

Ti muovi verso la creatura eseguita dal giovane armigero e nel mentre dai sottovoce le indicazioni all'oste che si guarda intorno cercando qualcosa di adatto ed alla fine prese un cesto pieno di granaglie e lo lanciò in direzione della porta aperta...non come la farina ma le granaglie furono sufficienti a delineare per qualche istante i contorni della creatura invisibile che si accorse della cosa ma troppo tardi , il tuo colpo di scudo arrivò prima che potesse fare qualcosa...

Il colpo sebbene non molto preciso fu sufficiente a scagliare la piccola creatura invisibile ad un paio di metri dalla porta...

Il più velocemente possibile chiudi la porta e dai un paio di giri di chiave e inserisci i chiavistelli...

Ma che diamine era?...chiede l'oste piuttosto scosso...

 

L'ho intravisto per un attimo...dice l'armigero...mi sembrava un goblin dalla pelle rossastra con neri occhi vitrei...ma non potrei esserne certo...

 

Finito di controllare bene la cucina tornate nell'altra stanza e vedete scendere dalle scale la nana con il giovane forestale...Sopra è tutto chiuso e sprangato...dice la nana...

 

E ora che facciamo?...dice uno dei mercanti mentre tutti e tre si alzano dal loro tavolo e si avvicinano...

 

L'elfo ancora seduto sulla pedana vi guarda distratto mentre sistema il suo strumento...

Link to comment
Share on other sites

Maya

La mia idea funziona e riusciamo buttare fuori il goblin.

Grazie mille a tutti, almeno un pericolo in meno.. e in più siamo all'asciutto e loro sotto l'acqua.

Spoiler

la descrizione del goblin dalla pelle rossastra mi dice qualcosa?

Rientriamo nella sala da pranzo

Cosa facciamo?... Bella domanda. Possiamo restare chiusi qui e sperare che se ne vadano via. oppure mandare qualcuno a chiedere soccorso... elfo, sei stato stranamente silenzioso in questi frangenti... esattamente chi sei? Chiedo rivolgendomi all'elfo

Link to comment
Share on other sites

@ Goblin rosso

Spoiler

Non ti sembra che esistano goblin di colore rosso...

Ma comunque ti ricorda qualcosa che hai letto molto tempo fà , potrebbe essere un tipo di demone...

 

L'elfo smette di sistemare lo strumento e alza la testa...E' da maleducati chiedere il nome di qualcuno senza prima presentarsi...dice sorridendo...ma comunque sono Kyrtaar Shawarin menestrello girovago...sono preso dalla preparazione del mio strumento e non ho molto da dire sulla situazione...poi si rimette a controllare il suo strumento...

 

gli altri lo guardano per alcuni secondi per poi lasciarlo perdere...

 

Se vogliono il ferito...dice l'armigero veterano...dubito se ne andranno...

 

Già , già, già...dice la giovane nobildonna...avremmo dovuto buttarlo fuori subito come dicevo io...

 

Dobbiamo sperare nella solidità di questa locanda...dice uno dei mercanti itineranti...

 

Credo che uscire sia estremamente pericoloso...dice il vecchio forestale...non sappiamo quanti siano la fuori...

 

il nostro villaggio dista solo cinque miglia dentro la foresta...dice il giovane forestale...ma non possiamo certo rischiare di portarli fin li...

 

l'unica sarebbe provare a raggiungere le rovine di Phandalin...dice la nana...un villaggio in rovina che dista circa dieci miglia verso sud sulle pendici delle montagne , i cavalieri che pattugliano la strada hanno costruito lì la loro fortezza...molta strada da fare al buio , perché potrebbero vedere le luce delle torce...io non sono una combattente e non me la sento di provarci non saprei come comportarmi se dovesse succedere qualcosa...

un altro possente colpo si abbatte sulla porta che continua comunque a reggere...ma l'oste gli lancia comunque un'occhiata preoccupata...la porta è stata costruita per essere resistente ma quella bestia la fuori mi pareva bella forte , non so quanto resisterà...

il vento sempre più forte fa scricchiolare gli scuri delle finestre...

Link to comment
Share on other sites

Maya

Purtroppo la situazione mi ha fatto dimenticare le buone maniere. Io sono Maya. Rispondo all'elfo, riportando poi al mia attenzione verso gli altri, e ancora ignoro l'egoismo della nobildonna.

Dieci miglia al buio, per me non sarebbero un eccessivo problema... col bel tempo e senza essere inseguita... però se vogliono quel sacerdote di Tyr dubito si metterebbero a inseguirmi. Per intanto penso sia conveniente spostare qualche tavolo per bloccare ulteriormente le porte.

Potrei prendere il messaggio, leggerlo e poi decidere il da farsi. Non è molto corretto, ma è evidente che sta accadendo qualcosa, e vorrei evitare stavolta di andare dalla parte opposta o di non fare la cosa giusta. potrei prendere il messaggio di nascosto, ma se mi vedessero potrei destare sospetti. Oppure posso prenderlo e  leggerlo a  tutti, forse le informazioni potrebbero tornare utili in futuro. Se quei goblin e  quel piccolo demone vogliono il messaggio è perché non vogliono che si sappia il contenuto, se lo divulgo di certo vado a rompere le loro uova... istintivamente porto alla mano al petto e premo il ciondolo sacro che ancora porto.

Non credo comunque che vogliano quell'uomo in quanto uomo, ma un messaggio che ha con sè. E a questo punto credo che ci possa essere utile saperne il contenuto per poter meglio decidere cosa fare e come fare.

Senza aspettare vado a leggere il messaggio.

 

 

Link to comment
Share on other sites

×
×
  • Create New...