Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

L'arte del pacing – Parte 3: Riempire la cornice

In questo terzo articolo sul pacing, ovvero lo svolgimento degli eventi nella vostra campagna, analizzeremo gli elementi della scena e come utilizzarli per riempirla.

Read more...

Need Games: le uscite di Marzo, Aprile e Maggio, oltre a Nuovi Annunci

Need Games ci offre tre mesi ricchi di manuali a lungo attesi e di grosse novità, oltre ad annunciare altre uscite per il futuro.

Read more...

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Cyrstalpunk, Temples and Tombs, Twisted Taverns

Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo

Read more...

La Hasbro si ristruttura per dare più spazio alla WotC e a D&D

La Hasbro ha deciso di ristrutturarsi internamente, creando in particolare una divisione incentrata sulla WotC e i suoi brand.

Read more...

Fabula Ultima: Bravely Default II

Need Games + Nintendo Italia + InnTale = Bravely Default II x Fabula Ultima

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti, è la prima volta che cerco di realizzare una classe per un'edizione di D&D, spero che questa prima bozza possa minimamente funzionare. L'idea di base è un incantatore specializzato nelle evocazioni, una specie di "mago" ma limitato ad un solo aspetto ben specifico, ancora più che la sottoclasse; come caratteristica distintiva ho pensato di dargli una sorta di "evocazione permanente", prendendo spunto dallo Steel Denfender dell'artefice

Dado vita: d6; Armature: leggere; Armi: semplici; Attrezzi: nessuno; Ts: Intelligenza e Saggezza; Abilità: 2 tra Arcana, Natura, Intimidazione, Persuasione, Raggirare, Percezione

Equipaggiamento: arma semplice/balestra leggera; borsa delle componenti/focus arcano; scholar's pack; armatura di cuoio; arma leggera 

Incantesimi: stessa progressione dell'artefice (pensavo di usare in alternativa quella del warlock); Spell save dc: 8+bonus competenza+modificatore di Int; Bonus Attacco Magico: bonus competenza+modificatore Int; incantatore rituale: si possono usare gli incantesimi rituali 

Livello 2: pentacolo d'evocazione (come i nomi di tutte le abilità si accettano suggerimenti) ottieni un amuleto con su inscritto un pentacolo utilizzabile per richiamare spiriti da altri piani; come azione standard puoi evocare uno spirito in uno spazio inoccupato e visibile entro 30 ft da te, quando lo fai puoi scegliere tra le forme di Attaccante, Difensore ed Esploratore; ogni forma ha CA 15, HP 2+modificatore di Intelligenza+5 volte il tuo livello di Evocatore, Bonus di Competenza uguale al tuo, immunità alle condizioni di Charmed e Frightened; lo spirito deve rimanere entro 30 ft dal personaggio, se supera questo limite si dissolve; lo spirito rimane per 1 minuto, o fin quando non viene distrutto o congedato; lo spirito può essere evocato un numero di volte pari al modificatore di Intelligenza, e recuperi ogni uso al termine di un riposo breve (non sono sicurissimo della durata, l'alternativa che mi era venuta in mente era di farlo durare 1 ora senza cariche, e farlo rievocare al termine di un riposo breve; non l'ho messa a concentrazione per evitare che si sovrapponesse agli altri incantesimi di evocazione, ma non sono del tutto convinto della cosa); al livello 14 puoi evocare 2 spiriti invece che uno

Spoiler

Attaccante: uno spirito armato di due spade lunghe, specializzato nell'attacco; esterno medio; F 16, D 12, C 14, I 8, S 10, C 4; Schermidore: ripete gli 1 e 2 ai tiri per i danni; Azioni: spada: attacco magico in mischia: TpC uguale al tuo bonus d'attacco magico, 5 ft, 1d8+bonus competenza danni da forza; multiattacco: un attacco con entrambe le spade, TpC uguale al tuo bonus d'attacco magico, 5 ft, 1d8+bonus competenza danni da forza; al livello 10: carica dello spirito: l'Attaccante si teletrasporta entro 5ft da un nemico che lui o l'Evocatore possono vedere, attaccando con entrambe le armi, ha vantaggio al tiro per colpire per questo attacco

Difensore: uno spirito armato di lancia e scudo; esterno medio; F 14 D 10 C 16 I 10 S 10 C 4; Vigile: il Difensore non può essere sorpreso; Azioni: lancia del custode: attacco magico in mischia, TpC uguale al tuo bonus d'attacco magico, portata 10 ft, 1d6+PB danni da forza; rigenerazione: 2d6+PB; Reazioni: scudo del custode: impone svantaggio ad una creatura entro 5 ft da lui che può vedere, la creatura non può essere il difensore stesso; al liv 10: sacrificio: il difensore si teletrasporta entro 5 ft da una creatura che lui o l'Evocatore possono vedere, attirando su se stesso l'attacco, una volta fatto non può ripetere la reazione fin quando non è evocato di nuovo

Esploratore: si accettano consigli

(stavo poi pensando ad una quarta forma, specializzata negli attacchi a distanza, ma non sono del tutto sicuro sia necessaria o utile)

Livello 3: cabala dell'evocatore; i tuoi studi e le tue ricerche ti hanno fatto avvicinare ad una particolare cabala di evocatori, puoi scegliere se dedicarti alla cabala della Legione o alla cabala del Titano (non le ho ancora sviluppate per bene, ma in poche parole, come suggeriscono i nomi, si basano la prima sull'evocare quante più creature possibili, la seconda poche creature più forti)

Livello 10: sigilli arcani: le rune ed i glifi inscritti nel tuo pentacolo funzionano come sigilli di sicurezza; mentre mantieni la concentrazione su un incantesimo di Evocazione (conjuring), non può essere interrotta come risultato del subire danni (uguale al privilegio della sottoclasse da mago di pari livello)

Livello 18: incantesimo infuso: quando lanci un incantesimo di Evocazione con tempo di lancio superiore ad un'azione standard, puoi invece lanciarlo come azione come azione standard un numero di volte pari al modificatore di Intelligenza; riguadagni gli usi spesi al termine di un riposo lungo 

Livello 20: mente condivisa: il tuo pentacolo agisce come estensione della tua mente; puoi mantenere la concentrazione su due incantesimi di Evocazione allo stesso tempo (questa, insieme alla capacità precedente, sono le due che mi convincono di meno, e su cui mi piacerebbe sapere il vostro parere)

Link to post
Share on other sites

  • Replies 6
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Uhm, meccanicamente lo trovo problematico. Spiegami meglio come lo vedi. Se la classe è pensata sulle evocazioni, ma il personaggio ha la mezza progressione, ti trovi con slots per le evocazio

Uhm, non ti sembrerebbe più ragionevole gestirlo come un patrono del Warlock con patto della catena? Alla fine è un mezzo incantatore con un famiglio. Il famiglio base del Warlock è già top in "esplorazione": creerei un nuovo patrono -- con un suo set di invocazioni specifico -- che potrebbe offrire le altre due varianti: famigli non utili per esplorare ma che offrono danno o controllo. Farei scalare la potenza del famiglio solo con le invocazioni, così da tener bilanciato il personaggio.

Altrimenti non so, è carino e non mi sembra sbilanciato, ma meccanicamente è molto simile ad un artefice/warlock (a seconda del set di spells che usi) e come "spazio narrativo" mi sembra un po' poco per farne una classe. Il fatto che hai difficoltà a pensare a archetipi sufficientemente diversi mi sembra rappresentativo.

Link to post
Share on other sites

Purtroppo lo “spazio narrativo” è poco in generale, visto il numero di classi e sottoclassi esistenti; l’idea non è tanto quella di riempire un vuoto, quanto più di creare qualcosa che riprenda (secondo me) meglio un determinato archetipo di personaggio 

Il dubbio sull’usare il warlock come base per gli incantesimi è il numero esiguo di slot, perché per mantenere la classe flessibile dovrei rimuovere almeno la limitazione agli incantesimi conosciuti; pensavo quindi di mantenere la progressione come l’artefice, e stendere una lista di incantesimi ad hoc per la classe 

Avevo la mezza idea di creare qualcosa di simile alle invocazioni del warlock, ma temevo di rendere il tutto troppo complicato 

In bozza ci sarebbe, in teoria, una terza sottoclasse, dedicata al fondersi con lo spirito evocato, ma ancora devo capire bene come renderla; mentre le altre due, più o meno, le ho quasi pronte almeno nell’impostazione generale 

Link to post
Share on other sites

Darei un'occhiata allo spiritualist di pathfinder se vuoi qualche spunto in più, e forse anche al summoner con archetipo synthesist per le meccaniche di fusione con lo spirito.

Roba di 3.x come meccaniche eh, ma magari può essere utile.

Prendere ispirazione non fa mai male!

Edited by Dellis
Link to post
Share on other sites

Uhm, meccanicamente lo trovo problematico. Spiegami meglio come lo vedi.

  1. Se la classe è pensata sulle evocazioni, ma il personaggio ha la mezza progressione, ti trovi con slots per le evocazioni di livelli molto più basso. Conjure elementals lo prenderai al 17 invece che al 9, ma con i pericoli che affronti al 17 un mostro CR5 difficilmente ti aiuterà granché.
  2. Non ci sono evocazioni prima degli incantesimi di terzo livello, che un artefice prende al nono livello. Fino al nono livello è un evocatore senza evocazioni.
  3. Il famiglio scala negli HP, ma poco nel danno. Questo crea molti problemi. Al secondo livello, questo evocatore fa un danno completamente sproporzionato dalle altre classi: il suo famigliare attaccante fa 2d8+2*bonus competenza, a cui si somma 1d10 con un trucchetto (circa 19 in totale), tutti i round senza usare risorse. Allo stesso livello un ladro fa 2d6+des se può fare sneak attack (circa 10), e un guerriero con arma a due mani 2d6+str (circa 10). Fa il doppio delle classi che fanno più danno, ed è danno da forza che non viene resistito. Andando avanti il danno non aumenta tanto, e quindi viene recuperato e poi superato. Ma ai livelli bassi è incredibilmente forte.

Come ti immagini vada il combattimento tipico, round per round, diciamo al livello 8? Che azioni farebbe, mentre il famiglio fa danni?

Un Warlock lo vedo più adatto perché sarebbe poco influenzato dai pochi incantesimi conosciuti, se ho capito correttamente che essenzialmente dovrebbe lanciare evocazioni, e i pochi slot alti che si ricaricano a riposo breve dovrebbero permettergli di lanciare evocazioni con costanza. Inoltre, usando invocazioni per fare aumentare il danno e gli altri poteri del famiglio, permetti che sia automaticamente bilanciato, perché fa più danno il famiglio ma meno il personaggio.

Altrimenti lo vedo possibile come sottoclasse del mago, alternativo all'evocatore standard.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Conti alla mano, per la parte incantesimi, in effetti è meglio usare la progressione del warlock, altrimenti c'è davvero troppo ritardo tra il livello e gli incantesimi che può lanciare; a questo punto non so se togliere davvero la limitazione agli incantesimi conosciuti, facendogli conoscere tutta la lista da subito, perché temo che facendoglieli scegliere potrebbe diventare troppo limitante come gioco

L'idea alla base è un incantatore che faccia combattere altre creature evocate al posto suo, rimanendo nelle retrovie ad attaccare i nemici o potenziandole; allego la bozza di lista degli incantesimi

Spoiler
  • cantrip: create bonfire; mage hand; produce flame; blade ward; resistance; minor illusion; fire bolt; light; ray of frost; guidance

  • liv 1: find familiar; fog cloud; entangle; unseen servant; absorb elements; shield; burnings hands; magic missile

  • liv 2: find steed; flocks of familiar; healing spirits; summon beast; arcane lock; darkness; spiritual weapons

  • liv 3: conjure animals; conjure barrage; spirits guardians; summon fey; summon lesser demon; summon shadowspawn; thunder step; counterspell; glyph of warding; magic circle

  • liv 4: conjure minor elementals; conjure woodland beings; evard's black tentacles; leomund's sacred chest; mordekaien's faithful hounds; summon aberration; summon elemental; summon gretaer demons; mordekaien's private sanctum; planar binding; fire shield

  • liv 5: conjure elementals; conjure volley; summon celestial; teleportation circle; bigby's hand; immolation

All'8 livello, ipotizzando con la progressione da warlock, il personaggio avrebbe in teoria: lo spirito del pentacolo, difensore o attaccante che sia; una o più creature evocate con un incantesimo, diciamo un elementale con Summon Elemental, o comunque un incantesimo a concentrazione; un solo slot libero per un altro incantesimo e la possibilità di lanciare cantrip, ipotizzo fire bolt/ray of frost e guidance. Quindi, in teoria, il danno medio sarebbe 2d8+2*bonus competenza dallo spirito, 2*(1d10+8) dall'elementale, 1d10 da fire bolt; non so, in sincerità, se sia bilanciato o meno (temo di no), ma posso ridurre il danno dello spirito e cambiare la tipologia da forza a qualcosa di più comune, almeno per i primi livelli 

Metto anche la bozza per la cabala del Titano, focalizzata sull'evocare poche creature e potenziarle; l'ultima abilità credo che dovrò riscriverla vista la nuova progressione di incantesimi 

Liv 5: dono del padrone: quando evochi una creatura con un incantesimo di evocazione, puoi assegnarli la resistenza ad un tipo di danno tra: fuoco, ghiaccio, acido, tuono, fulmine; in alternativa puoi assegnarli la capacità di ignorare la resistenza ad un tipo di danno scelto dalla precedente lista

Liv 9: vigore del titano: spendendo un'azione, puoi potenziare lo spirito evocato dal tuo pentacolo; la sua taglia passa da media a grande, riguadagna HP pari a 3 volte il tuo livello da convocatore, fino alla fine del tuo prossimo turno ottiene resistenza ai danni da fuoco, ghiaccio, acido, tuono, fulmine, vantaggio al tiro per colpire ed ai danni; al 14 livello entrambi gli spiriti possono essere potenziati con la stessa azione

Liv 15: ancora degli spiriti: quando lo spirito evocato dal tuo pentacolo verrebbe distrutto come risultato di un attacco, come reazione puoi sacrificare uno slot incantesimo per vincolarlo di nuovo al mondo, facendolo rimanere in vita con hp pari al livello dello slot sacrificato più il tuo modificatore di intelligenza

 

Link to post
Share on other sites

Con la progressione da warlock è molto più ragionevole, e se proprio non vuoi fare un archetipo del warlock guarderei comunque al warlock per bilanciamento, visto che è davvero molto simile. Mi sembra molto organico come meccaniche, visto che in pratica il suo potere principale è una riedizione del patto della catena e gli incantesimi funzionano uguale. Perché così rimane il problema che al secondo livello fa ancora il doppio del danno delle classi che fanno danno, nonostante non sia il suo ruolo principale (è chiaramente un controller).

Una cosa necessaria è far crescere il famiglio con il livello, altrimenti è troppo forte al 2 e troppo debole al 9. Ti suggerisco di usare una lista stile invocazioni del warlock (che è il motivo per cui lo gestirei come un archetipo), piuttosto che una progressione fissa, per lasciare libertà al personaggio di personalizzare un po' il personaggio, scegliendo ad esempio quale delle tre forme di famiglio potenziare. Facendo solo l'esempio del famiglio che attacca (perché i danni sono più facili da confrontare), farei così.

Il famiglio di base fa 1d6+3 danni da taglio con la primaria e 1d6 danni da taglio con la secondaria, avendo forza 16 e due spade corta, e richiede l'azione dell'evocatore per attaccare. Il danno è così in linea con le altre classi.

Nei vari livelli, può "comprare" varie invocazioni. Un'invocazione gli da l'equivalente del talento per combattere con due armi, un'altra l'equivalente dello stile per combattere con due armi. Il danno aumenta a 2d8+6. Al quinto livello puoi dare multiattacco al famiglio. Al sesto puoi selezionare l'invocazione che offre spade + 1 come armi, che superano quindi le immunità/resistenze e aumentano il danno. Ad un certo livello gli puoi dare l'abilità che proponevi per sparire e riapparire. E così via. Il danno rimane alto, in linea con le altre classi, ma per potenziare il danno in questo modo hai speso tutte le invocazioni su questo familiare, e gli altri non saranno competitivi. Crei una scelta: puoi essere in testa al danno, oppure puoi essere un ottimo controllore. Ma come il guerriero deve scegliere uno stile, anche lui non potrà essere entrambe le cose.

Un punto finale sulla lista di incantesimi. Avere pochi incantesimi limita davvero poco questo personaggio, non ti preoccupare: i limiti sono la parte interessante del gioco. Fallo scegliere. Questo personaggio evoca elementali o demoni o animali? Ne dovrà scegliere uno. Questo ti permette di caratterizzare ogni personaggio senza intaccare la potenza (spessissimo non cambia niente tra i vari incantesimi di evocazione, nell'uso effettivo).

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By Ermenegildo2
      Questo topic è essenzialmente un diario su cui appuntare alcune riflessioni sul guerriero, il sistema dei talenti , il sistema di combattimento e le altre classi non incantatrici. Se qualcuno volesse inserirsi per dare la sua opinione sarebbe fantastico. Il tono potrebbe essere iperbolico a tratti.
      Se non abbiamo un guerriero decente è tutta colpa: del Duellante
      Il primo bersaglio della mia ira è la classe di prestigio(cdp) del duellante e quello che in senso lato rappresenta. Il duellante è sostanzialmente un guerriero agile ed intelligente che non usa armature e che usa una singola arma ad una mano. Il fatto che questo "archetipo" richieda una cdp specifica è strettamente legato al fatto che il guerriero sia una classe estremamente rigida:
      1) Non ha meccanismi per alzare la CA quando si è senza armatura (questo è un problema non solo perchè impedisce di giocare degli archetipi fantasy consolidati, ma anche perchè penalizza estremamente il guerriero quando è privo del suo equipaggiamento ottimale).
      2) Non ci sono meccaniche che permettano di sfruttare la mano libera in combattimento per fare qualcosa di utile che non sia occuparla subito (con uno scudo od un arma). Ma questo è un problema di diverso tipo che affronterò più avanti.
      3) I metodi per alzare la CA in combattimento in maniera temporanea scalano malissimo con il livello. C'è l'impressione che il guerriero sia un ciocco di legno con una super armatura che passa il tempo a farsi colpire ma non ferire perchè indossa un armatura super pesante. Per carià può essere un archetipo fantasy anche questo ma rischia di diventare ridicolo rapidamente.
      Una possibile e semplice soluzione del problema è che il guerriero di 1° livello abbia la seguente capacità:
      Difesa esperta [nome abbastanza pietoso]: Il personaggio può aggiungere il suo bonus di intelligenza al bonus di destrezza ai fini di calcolare la classe armatura, 1 punto per ogni due livelli arrotondando per eccesso. Quando si usa un azione di difesa totale o combattere sulla difensiva si ottiene un bonus di schivata pari alla metà dei livelli di guerriero arrotondato per eccesso ed un bonus al tiro salvezza sui riflessi pari ad un quarto dei livelli di guerriero arrotondato per eccesso. Entrambi questi bonus non possono superare il massissimo bonus alla destrezza imposto dall'uso di un armatura/ingombro [o in alternativa entrambi i bonus sono ridotti dal Armor Check Penalty].
      Non sono completamente soddisfatto per la parte sulla difesa totale ed il combattere sulla difensiva perchè mi sembra che il problema sia molto più profondo e vada affrontato proprio a livello di meccaniche base. Come si può notare i bonus sono limitati ma non totalmente bloccati dalle armature. Questo perchè volevo che l'intelligenza avesse un uso per tutti i guerrieri. Con questa versione visto che il costo dei bonus alle caratteristiche non cresce linearmente con il bonus ne con gli oggetti magici ne alla creazione con il points buy) ci saranno dei momenti in cui alzare l'intelligenza sarà una maniera meno costosa per alzare la CA. Il metodo esatto per valutare quanto un armatura riduca questi bonus è ancora da valutare. Se per il bonus fisso alla CA la scelta è molto semplice (c'è già una meccanica simile per la destrezza) per il bonus legato alle azioni di difesa totale e combattere sulla difensiva la cosa è meno automatica.
      Cosa fare di ciò che resta del duellante? Penso che la soluzione migliore sia trasformarlo in un talento o dissolverlo in talenti già esistenti come bonus secondari/di livello più alto. Questa è un idea che ripeterò spesso: molte classi di prestigio non hanno motivo di esistere come classi di prestigio ma sarebbero meglio come talenti. Sicuramente il duellante è una di queste per due motivi:
      1) è piuttosto vaga e generica come idea
      2) non è meccanicamente pesante/interessante, non c'è una meccanica veramente nuova o ingombrante che deve essere gestita con una progressione di classe, sono solo dei bonus sparsi e piuttosto circoscritti che potrebbero tranquillamente essere raccolti in dei talenti.
       
    • By Grimorio
      Andiamo a scoprire assieme i Kickstarter in ambito GdR attivi in questo periodo
      Crystalpunk Campaign Setting for 5e
      Scadenza 04 Marzo

      Crystalpunk è una nuovissima ambientazione techno-magic per D&D 5E realizzata dalla Plus Three Press. È ambientata in un mondo unico in cui incantesimi, anime, demoni e cristalli infusi alimentano una tecnologia brutale e unica. In Crystalpunk, i giocatori si faranno strada attraverso avventure neo-noir intrise di fantasy futuristico che li metterà di fronte a scelte morali difficili .
      Al centro di Crystalpunk c'è una domanda: "Come sarebbe un'ambientazione fantasy in un futuro dark?" Crystalpunk risponde a questa domanda con un mondo in cui la tecnologia sfrutta l'esistenza della magia, un mondo di oscuri misteri dove vengono scagliati incantesimi contro creature terrificanti all'interno di enormi megalopoli futuristiche.
      Per entrare più dentro l'atmosfera di gioco a Crystalpunk è stata abbinata una colonna sonora apposita su Spotify, la potete ascoltare cliccando qui sotto, magari ascoltandola mentre leggete l'articolo.


      La Campaign Guide è un manuale di 200 pagine che conterrà tutto il necessario per giocare, con consigli su come impostare una campagna Crystalpunk e splendidi disegni a colori per cogliere lo spirito del gioco. Presenterà, inoltre, numerosissime novità e opzioni rispetto ad una classica campagna fantasy.
      Nuove Razze: vengono introdotte cinque nuove razze dei personaggi, come i Soulfueled (Infusi) fabbricati in laboratorio e i non morti chiamati Eternals (Eterni). Una Nuova Classe: l'Evolutionist (Evoluzionista) un terrificante guerriero potenziato. Perfetta per creare cyborg e mutanti, questa classe marziale personalizzabile è il modo migliore per esplorare le modifiche corporee e portarle ai loro limiti assoluti. Nuove Sottoclassi: sette nuove sottoclassi perfette per il futuro neo-noir di Crystalpunk, ognuna attinge agli aspetti unici dell'ambientazione. Dall'archetipo Quickdraw dalla parlantina facile alla School of Infiltration (Scuola dell'Infiltrazione) che trasforma un Mago in un hacker arcano. Equipaggiamento e Incantesimi Magitech: si potrà equipaggiare il proprio personaggio con armi arcane, equipaggiamento Magitech e una varietà di nuovi veicoli. Gli incantatori potranno usare una serie completamente nuova di incantesimi che potenziano la tecnologia del mondo e saranno essenziali nelle avventure urbane. Costruire il Proprio Passato: per creare i propri personaggi neo-noir con una serie di background urbani e tabelle casuali, inclusi nomi di strade, eventi tragici e frasi tipiche.
      La Plus Three Press ha messo a disposizione una preview gratuita dell'Evolutionist e di tre sottoclassi: Il College of Momentum (Collegio dell'Impeto) per il Bardo, il Domain of Faith (Dominio della Fede) per il Chierico e il Weaponforger (Forgiatore d'Armi) per il Guerriero. Cliccate sulle immagini per dargli un'occhiata.


      Oltre che alla creazione del personaggio verrà dato ampio spazio anche a tutte le sfumature dell'ambientazione, dove verrà spiegata nel dettaglio la tecnologia Magitech e come fanno a convivere divinità fantasy e megacorporazioni globalizzate.

      Tecnologia Alimentata dalla Magia: il cuore di Crystalpunk è la sua tecnologia unica, completamente alimentata dalla magia. Parte di questa tecnologia, come incantesimi e armi da fuoco arcane, è alimentata dalla magia pura, ottenuta dall'io interiore delle persone e dalle anime dei defunti. Ma altri tipi di tecnologia, come i veicoli, richiedono qualcosa di un po' più forte e usano demoni prigionieri come fonte di energia. Alla base di tutta questa tecnologia ci sono i preziosi cristalli, che vengono utilizzati per trasferire la magia da un posto all'altro e per farle cambiare stato della materia. Una Megalopoli Senza Legge: Prismatic Falls è il luogo principale di Crystalpunk: una megalopoli senza legge dove piove ininterrottamente. Con una popolazione massiccia, edifici galleggianti che si estendono oltre le nuvole e strade piene di violenza e opportunità è il luogo perfetto per le storie neo-noir. Culti Aziendali e Nuovi Dei: questo mondo è gestito da sette enormi megacorporazioni che hanno giurato fedeltà a delle divinità e traggono potere da esse in cambio della loro fede. Ciascuno di questi culti segue una divinità proveniente da un pantheon completamente nuovo, unico nei suoi ideali e principi, e costantemente in lotta per il potere. Soulspace, un Mondo Etereo: usando nuovi incantesimi, molti hanno facile accesso allo soulspace, un mondo etereo e parallelo dal potenziale illimitato in cui le persone vivono una seconda vita attraverso le loro anime, vengono stipulati accordi in segreto e gli esploratori eterei rubano informazioni tenute nascoste. Creature dal Vuoto: con una cosmologia completamente nuova in cui storie e credenze possono influenzare il mondo reale, creature terrificanti, nate dalla paura, appaiono dal Vuoto creato dall'uso eccessivo della magia. Misteri Irrisolti: molti misteri importanti sono sparsi per il continente aspettando solo di essere risolti. Dal rintracciare mostri sfuggenti e mortali che vagano in città, alla ricerca dell'origine di luoghi misteriosi come la Overgrowth, i giocatori non finiranno mai le cose da scoprire. Tre Nuovi Luoghi: posti esotici intrisi di magitech: gli stati medievali in guerra dello Shattered Empire (Impero Frantumato), il deserto infestato dai demoni che è la Scorching Frontier (Frontiera Ardente) e la giungla massiccia della Overgrowth (Crescita).
      Il manuale sarà pieno di strumenti e suggerimenti utili per i GM, inclusi consigli per costruire avventure, potenziali agganci di trama per le campagne e potenziali soluzioni per i molti misteri del mondo. Includerà anche nuove regole, come un miglioramento alla regola del Riposo, il combattimento con i veicoli e morti più soddisfacenti per i giocatori, un nuovo sistema di equipaggiamento per oggetti magici in modo da mantenere il gioco equilibrato in un mondo con abbondanza di magia e nuovi nemici, come creature da incubo o astuti mercenari.
       
      A seconda del pledge scelto si potrà anche ottenere Crystalpunk Chronicles, un libro digitale di racconti brevi ambientati nel mondo di Crystalpunk. Ogni racconto conterrà anche dei possibili spunti di avventura. Qui di seguito avete a disposizione in anteprima uno dei racconti: The Soul Thief.

      Pledge
      I pledge sono mostrati nell'immagine sottostante, espressi sia in dollari australiani che americani. È importante notare che la spedizione delle copie fisiche sarà gratuita.

      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/plusthreepress/crystalpunk-campaign-setting-for-5e/description The Seeker's Guide to Twisted Taverns
      Scadenza 6 Marzo

      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns è una raccolta di taverne e locande, tutte con diverse gradazioni di fantasy, dal low all'high. Ognuna di queste locande può essere apprezzata da qualsiasi avventuriero e può essere usata in qualsiasi ambientazione, spaziando dalla triste e squallida Bloated Bounty alla Wildaback Tavern, capace di plasmare i mondi. La diversità di culture di ogni taverna e locanda è uno spettacolo a sé stante.

      Queste locande sono popolate da una vasta gamma di personaggi, alcuni dei quali possono essere incontrati ovunque. Inoltre, questi edifici ospitano anche nemici mostruosi, oggetti magici di varia potenza e presentano nuove meccaniche di gioco.
      Questo libro è più di quello che sembra. Queste locande sono ricche di segreti, storie nascoste e porte chiuse a chiave. Ma più che per le storie, il libro stesso serve come guida alla scoperta di segreti tramite risoluzione di codici, cacce al tesoro e investigazione.

      Per la maggior parte dei segreti inclusi, si consiglia di supportare il progetto almeno con il pledge di livello Tavern Keeper, ma l'enigma principale può essere svelato da chiunque possegga la versione cartacea.
      Giochi Aggiuntivi
      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns non è solamente una lista di locande peculiari ma, se si finanzia il progetto acquistando i pledge più avanzati, presenta anche dei mini giochi autonomi.

      Ad esempio, una delle locande semplicemente non può essere contenuta nelle pagine del manuale. Perché cambia forma ogni volta che la si visita. Usando dozzine di carte stanza e una tabella di descrizioni, si potrà far addentrare i giocatori dentro un labirinto potenzialmente infinito di stanze. Se si aggiunge la variante foschia arcana, che riempie di rabbia la mente di ogni ospite, si può potenzialmente usare questa taverna come un gioco da tavolo autonomo di stampo roguelike.
      Oppure prendendo il mazzo di carte personalizzato, si potrà giocare a un gioco di nuova concezione pensato per le carte da poker.
      Pledge
      Il progetto presenta diversi tipi di pledge, ognuno con differenti ricompense. Quelli più alti offrono anche una vasta gamma di gadget aggiuntivi, come mostrato nelle immagini.









       
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/415994272/the-seekers-guide-to-twisted-taverns?ref=recommendation-projectpage-footer-2 Temples & Tombs
      Scadenza 16 Marzo

      Christopher Grey, designer indie nominato più volte agli ENnie, ha deciso di tornare su Kickstarter con un nuovo prodotto. E, come il titolo di questo GdR potrà suggerirvi, si tratta di un tributo alle pellicole pulp legate all'archeologia "occulta", mischiando delle presunte ricerche scientifiche a miti e leggende reinterpretati in maniera più cinematografica, come la serie di Indiana Jones o La Mummia. Temples & Tombs si propone di farci rivivere quell'atmosfera con delle meccaniche semplici e intuitive, che sfrutteranno lo Year Zero Engine della Free League Games, alla base di giochi come Tales from the Loop o Mutant Year Zero. Andiamo, quindi, a leggere tutto quello che sappiamo su questo nuovo prodotto. 

      Qui sopra potete vedere la scheda del personaggio. Chiunque conosca il sistema su cui si appoggia questo GdR potrà notare immediatamente alcune differenze con il sistema base: Grey ha infatti annunciato che ha modificato le regole per fornire un'esperienza che replichi veramente il tono pulp. In particolare, Temples & Tombs avrà:
      Delle abilità personalizzate e dei talenti pensati esplicitamente per un gioco avventuroso e dinamico. Una meccanica legata alla fortuna, che permetterà di ottenere più dadi da tirare per ottenere dei successi, con il rischio di "finire la propria buona sorte". Una meccanica "Eroica", per fornire delle ulteriori possibilità di successo. Delle conseguenze basate su delle condizioni, per evitare la morte degli eroi (a meno che non sia climatica ed eccitante). Una struttura a scene, che aiuterà a fornire ai giocatori un'esperienza simile a quella delle vostre storie d'azione/avventura preferite. Sappiamo, inoltre, che saranno disponibili tredici archetipi, ognuno caratterizzato da delle abilità e dei background. I personaggi interpreteranno i reietti della società, i curiosi e i coraggiosi, pronti a tuffarsi in qualunque impresa, anche quando si dovesse parlare della ricerca della verità dietro ai miti più famosi. Tra le opzioni disponibili troviamo ruoli come l'Archeologo, il Dottore, il Criminale, il Giornalista o la Spia, tutti ben integrati nelle storie di questo genere.
      Il sistema fornisce molti strumenti per i master, tra cui una serie di tabelle pensate per aiutarli a generare le loro avventure, aiutandoli nella creazione di eccitanti MacGuffins, pericoli, PNG o scene dall'alto potenziale cinematografico. Saranno, inoltre, presenti due avventure prefatte, che aiuteranno i master inesperti a prendere mano con il sistema e forniranno spunti interessanti anche ai più navigati. La prima, Il Tempio della Piuma di Ma'at (Temple of the Plume of Ma'at), parlerà della leggendaria piuma usata da Anubi per pesare le anime dei morti, molto più reale di quanto si pensi, mentre la seconda, L'Isola della Quercia e i Lavori Perduti di Shakespeare (Oak Island and Shakespeare’s Lost Works), permetterà ai nostri avventurieri di esplorare un'isola misteriosa in cerca di una reliquia legata, in qualche modo, al Bardo di Stratford. 
      Gettatevi, quindi, anche voi tra Templi e Tombe con questo nuovo GdR!
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/greyauthor/temples-and-tombs
      Visualizza articolo completo
    • By Azog il Profanatore
      Salve a tutti, ho visto che in mlti mi avete chiesto di entrare nell'avventura, e allora ho creato una nuova gilda per fare una nuova campagna. Chi è interessato?
      La campagna sarà fantasy, dove i protagonisti non saranno i "soliti" eroi buoni che devono salvare il mondo, ma invece, dovranno offrire il mondo di Yrdog al  dio della guerra e della distruzione. Saranno loro i malvagi! C'è sol una restrizione: niente elfi come pg per questa campagna.
      Ciao a tutti!
      chiedo anche ad @Alonewolf87 che mi aveva chiesto a proporito dell gilda vecchia.
    • By Lucane
      In questo articolo Mike Shea ci illustra i vantaggi  di utilizzare i valori medi per i danni dei mostri, piuttosto che tirare ogni volta manciate di dadi. Voi come la pensate? 
      Articolo di Mike Shea del 16 Settembre 2019
      Questo articolo è un aggiornamento di quello originale scritto nel Novembre 2015.
      Il Manuale dei Mostri della 5a edizione di Dungeons & Dragons include di base il danno statico nel blocco statistiche di ogni mostro eppure il 90% di noi tira ancora per i danni. La tradizione quarantennale di tirare per i danni dei mostri è un'abitudine dura da abbandonare e molti non hanno alcuna intenzione di farlo. Questo, naturalmente, va benissimo. In questo articolo, tuttavia, voglio perorare la causa di usare i valori di danno statici per gli attacchi dei mostri.

      Il Danno Statico Velocizza i Combattimenti
      La velocità dei combattimenti non è un punto critico per la quinta edizione di D&D come lo era per la quarta edizione, ma possiamo sempre limare via quelle parti del gioco che non sono vitali per la storia che si sta svolgendo al nostro tavolo. Tirare per i danni dei mostri può essere una di queste parti. Tirare solo per gli attacchi, anche paragonato al tirare contemporaneamente per attacchi e danni, è molto più veloce che tirare per entrambi. Non è solo una questione di tiri, riguarda anche la matematica. Alcuni di noi sono davvero in gamba a fare rapidi calcoli a mente, ma non è comunque veloce quanto recitare un numero che abbiamo già di fronte a noi. 
      Altri GdR indipendenti come The 13th Age e Numenera hanno reso il danno statico per i mostri non solo come metodo base, ma anche come l'unico metodo per stabilire i danni dei mostri. Quelli di noi che hanno giocato a questi giochi hanno visto che funziona bene. 
      C'è anche il vantaggio di aver bisogno di meno dadi. È già da un pezzo che mi porto dietro un piccolo set di dadi di metallo della Easy Roller nella mia borsa da DM itinerante, ma non ho mai avuto bisogno di più dadi di quanti ce ne fossero dentro a quella piccola scatola (ho sostituito il dado percentuale con un altro d20 per il Vantaggio e lo Svantaggio). Un set piccolo significa anche che posso spendere più di tempo a concentrarmi sul mondo e meno a rovistare in una gigantesca borsa di dadi. Blasfemia per qualcuno, ne sono certo, ma qualche volta è bene lasciare che i vecchi dei muoiano. 
      Anche se la durata dei combattimenti non è più il problema che era un tempo, usare i danni statici per i mostri è un modo rapido e semplice per velocizzare le nostre sessioni e porre l'enfasi dove è richiesta:  nella storia. 

      Fa parte delle regole
      Se date un'occhiata al blocco statistiche del Manuale dei Mostri, vi accorgerete che il danno statico è fuori dalle parentesi mentre l'equazione con i dadi si trova all'interno. Questo implica che il numero del danno statico è la regola di base, ma, certo, potete tirare i dadi dell'equazione, se volete. Lo fanno quasi tutti. Vi accorgerete che i punti ferita funzionano allo stesso  modo. Quante persone tirano per i punti ferita dei mostri? Scommetto praticamente nessuno. Quante tirano per i danni? Nove su dieci. Perché? Perché siamo abituati così. 
      Se pensate che usare il danno medio per i mostri sia contro le regole, non lo è. Sta proprio lì sulla pagina. Se pensate che sia contro lo spirito del gioco, potreste considerare che questo spirito è cambiato attraverso le edizioni. Tirare per il danno dei mostri non è così importante quanto in passato.
      Non Importa a Nessuno
      L'argomento più facile da portare a favore dell'uso dei danni statici è che, generalmente, non importa davvero a nessuno. I giocatori amano vedere le variazioni nei propri danni, ma tendono a non prestare la stessa attenzione riguardo a quanto bene sono andati i tiri per i danni di un mostro. Se le cose si mettono davvero male potrebbero fare attenzione a quanti punti ferita gli restino, ma a meno che non siano veramente al limite, non è comunque importante. 
      ''I miei giocatori farebbero metagame'' è un argomento comune che sento spesso quando provo a promuovere l'uso del danno statico per i mostri, ma non credo che questo accada così di frequente e, se accade, non credo sia così importante. Se vedete che i vostri giocatori fanno continuamente metagame sul danno dei mostri, chiedetevi se sia davvero così rilevante. Potrebbero comunque indovinare l'ammontare di danno medio prestando attenzione. Se il metagame porta problemi, potreste avere un problema più grosso tra le mani. Perché i giocatori non sono interessati alla storia? E comunque potete sempre tornare al danno con i dadi, se lo volete.
      Tirare le prove di Attacco è molto importante. Ci sono un sacco di variabili possibili in quel tiro di 1d20. C'è molta meno variabile in quei 6d6+7 che un gigante del fuoco tira per i danni. Semplificatevi la vita e optate per quel 28. Focalizzate la vostra attenzione più sulla storia che avviene in gioco e sulle descrizioni del mondo via via che si sviluppa, e meno sulla matematica.

      Gestire i Critici
      Come fate a gestire i colpi critici usando il danno statico? Data la scarsa frequenza con cui avviene, non è un brutto momento per tirare fuori il dado. Se un mostro ha un valore di danno statico pari a "9 (1d8+4)" e ottiene un critico, tirate soltanto quel 1d8 extra che avreste tirato per un colpo andato a segno. In caso di critico, tirate tutti i dadi riportati nell'equazione. Se vi capita di conoscere il risultato medio di un dado (arrotondato per difetto), potete usare quello invece, ma solo nel caso in cui sia più rapido rispetto al tirare. Probabilmente è più semplice tirare quel dado. 
      -3+1d6 
      Se volete aggiungere un pochino di variabile al vostro tiro per i danni, potete usare il trucchetto di Chris Perkins e sottrarre 3 all'ammontare di danno statico e aggiungere il risultato del tiro di 1d6. L'attacco di un gigante del fuoco infliggerebbe così  25+1d6 danni invece che i 28 statici. Onestamente, non sono sicuro che sia rilevante e a questo punto stiamo di nuovo tirando dadi, il che annulla molti dei vantaggi che avremmo usando soltanto il danno statico. In ogni caso si tratta di una opzione, nel caso vi preoccupiate di avere troppa poca variabile. 
      Regolare il Danno dei Mostri al Volo
      Uno dei grandissimi vantaggi del danno statico è che possiamo regolare il danno dei mostri al volo in base alla storia e al ritmo. Possiamo usare la media elencata, ma non siamo costretti. Quando ho parlato con Jeremy Crawford su DM Deep Dive, ha accennato che siamo liberi di regolare il danno dei mostri entro i parametri dei dadi elencati, incluso massimizzarli se lo desideriamo. Questo ci permette di regolare i mostri alla bisogna per raggiungere il giusto grado di pericolosità, mentre stiamo conducendo la sessione. Quel gigante del fuoco con 28 punti di danno sembra spaventoso? Sapete che cosa è più spaventoso? Un gigante del fuoco che infligge 43 danni a ogni colpo. Questo è spaventoso. 
      Nella mia esperienza, i mostri con grado sfida più alto non colpiscono abbastanza duro da essere una minaccia per i personaggi di alto livello. Massimizzarne i danni è un trucco semplice per rappresentare una minaccia come si deve.
      Certo, potete aggiungere altri dadi al tiro per i danni per ottenere lo stesso effetto, ma i giocatori se ne accorgeranno e l'oscillazione del risultato cambierà parecchio. Aggiungere altri 6d6 all'attacco di un gigante del fuoco vi da lo stesso danno medio in generale, ma ora il gigante di fuoco infligge 12d6+7 danni e questo potrebbe rappresentare una soglia troppo alta. 

      Provatelo
      Anche dopo aver letto questo articolo potreste sentirvi a disagio ad utilizzare il danno statico per i mostri. Potrebbe non sembrarvi giusto dopo tutti questi anni passati a tirare i danni dei mostri. Se davvero non volete usarlo, non siete certo costretti. Potreste provare. Magari usarlo in una battaglia con un sacco di nemici la cui variabile di danno sia piuttosto insignificante. Vedete cosa si prova. 
      Come me, e come molti altri che sono già passati al danno statico per i mostri, potreste iniziare ad apprezzarlo.
      Link all'articolo originale:  https://slyflourish.com/static_monster_damage.html
      Visualizza articolo completo
    • By Grimorio
      Crystalpunk Campaign Setting for 5e
      Scadenza 04 Marzo

      Crystalpunk è una nuovissima ambientazione techno-magic per D&D 5E realizzata dalla Plus Three Press. È ambientata in un mondo unico in cui incantesimi, anime, demoni e cristalli infusi alimentano una tecnologia brutale e unica. In Crystalpunk, i giocatori si faranno strada attraverso avventure neo-noir intrise di fantasy futuristico che li metterà di fronte a scelte morali difficili .
      Al centro di Crystalpunk c'è una domanda: "Come sarebbe un'ambientazione fantasy in un futuro dark?" Crystalpunk risponde a questa domanda con un mondo in cui la tecnologia sfrutta l'esistenza della magia, un mondo di oscuri misteri dove vengono scagliati incantesimi contro creature terrificanti all'interno di enormi megalopoli futuristiche.
      Per entrare più dentro l'atmosfera di gioco a Crystalpunk è stata abbinata una colonna sonora apposita su Spotify, la potete ascoltare cliccando qui sotto, magari ascoltandola mentre leggete l'articolo.


      La Campaign Guide è un manuale di 200 pagine che conterrà tutto il necessario per giocare, con consigli su come impostare una campagna Crystalpunk e splendidi disegni a colori per cogliere lo spirito del gioco. Presenterà, inoltre, numerosissime novità e opzioni rispetto ad una classica campagna fantasy.
      Nuove Razze: vengono introdotte cinque nuove razze dei personaggi, come i Soulfueled (Infusi) fabbricati in laboratorio e i non morti chiamati Eternals (Eterni). Una Nuova Classe: l'Evolutionist (Evoluzionista) un terrificante guerriero potenziato. Perfetta per creare cyborg e mutanti, questa classe marziale personalizzabile è il modo migliore per esplorare le modifiche corporee e portarle ai loro limiti assoluti. Nuove Sottoclassi: sette nuove sottoclassi perfette per il futuro neo-noir di Crystalpunk, ognuna attinge agli aspetti unici dell'ambientazione. Dall'archetipo Quickdraw dalla parlantina facile alla School of Infiltration (Scuola dell'Infiltrazione) che trasforma un Mago in un hacker arcano. Equipaggiamento e Incantesimi Magitech: si potrà equipaggiare il proprio personaggio con armi arcane, equipaggiamento Magitech e una varietà di nuovi veicoli. Gli incantatori potranno usare una serie completamente nuova di incantesimi che potenziano la tecnologia del mondo e saranno essenziali nelle avventure urbane. Costruire il Proprio Passato: per creare i propri personaggi neo-noir con una serie di background urbani e tabelle casuali, inclusi nomi di strade, eventi tragici e frasi tipiche.
      La Plus Three Press ha messo a disposizione una preview gratuita dell'Evolutionist e di tre sottoclassi: Il College of Momentum (Collegio dell'Impeto) per il Bardo, il Domain of Faith (Dominio della Fede) per il Chierico e il Weaponforger (Forgiatore d'Armi) per il Guerriero. Cliccate sulle immagini per dargli un'occhiata.


      Oltre che alla creazione del personaggio verrà dato ampio spazio anche a tutte le sfumature dell'ambientazione, dove verrà spiegata nel dettaglio la tecnologia Magitech e come fanno a convivere divinità fantasy e megacorporazioni globalizzate.

      Tecnologia Alimentata dalla Magia: il cuore di Crystalpunk è la sua tecnologia unica, completamente alimentata dalla magia. Parte di questa tecnologia, come incantesimi e armi da fuoco arcane, è alimentata dalla magia pura, ottenuta dall'io interiore delle persone e dalle anime dei defunti. Ma altri tipi di tecnologia, come i veicoli, richiedono qualcosa di un po' più forte e usano demoni prigionieri come fonte di energia. Alla base di tutta questa tecnologia ci sono i preziosi cristalli, che vengono utilizzati per trasferire la magia da un posto all'altro e per farle cambiare stato della materia. Una Megalopoli Senza Legge: Prismatic Falls è il luogo principale di Crystalpunk: una megalopoli senza legge dove piove ininterrottamente. Con una popolazione massiccia, edifici galleggianti che si estendono oltre le nuvole e strade piene di violenza e opportunità è il luogo perfetto per le storie neo-noir. Culti Aziendali e Nuovi Dei: questo mondo è gestito da sette enormi megacorporazioni che hanno giurato fedeltà a delle divinità e traggono potere da esse in cambio della loro fede. Ciascuno di questi culti segue una divinità proveniente da un pantheon completamente nuovo, unico nei suoi ideali e principi, e costantemente in lotta per il potere. Soulspace, un Mondo Etereo: usando nuovi incantesimi, molti hanno facile accesso allo soulspace, un mondo etereo e parallelo dal potenziale illimitato in cui le persone vivono una seconda vita attraverso le loro anime, vengono stipulati accordi in segreto e gli esploratori eterei rubano informazioni tenute nascoste. Creature dal Vuoto: con una cosmologia completamente nuova in cui storie e credenze possono influenzare il mondo reale, creature terrificanti, nate dalla paura, appaiono dal Vuoto creato dall'uso eccessivo della magia. Misteri Irrisolti: molti misteri importanti sono sparsi per il continente aspettando solo di essere risolti. Dal rintracciare mostri sfuggenti e mortali che vagano in città, alla ricerca dell'origine di luoghi misteriosi come la Overgrowth, i giocatori non finiranno mai le cose da scoprire. Tre Nuovi Luoghi: posti esotici intrisi di magitech: gli stati medievali in guerra dello Shattered Empire (Impero Frantumato), il deserto infestato dai demoni che è la Scorching Frontier (Frontiera Ardente) e la giungla massiccia della Overgrowth (Crescita).
      Il manuale sarà pieno di strumenti e suggerimenti utili per i GM, inclusi consigli per costruire avventure, potenziali agganci di trama per le campagne e potenziali soluzioni per i molti misteri del mondo. Includerà anche nuove regole, come un miglioramento alla regola del Riposo, il combattimento con i veicoli e morti più soddisfacenti per i giocatori, un nuovo sistema di equipaggiamento per oggetti magici in modo da mantenere il gioco equilibrato in un mondo con abbondanza di magia e nuovi nemici, come creature da incubo o astuti mercenari.
       
      A seconda del pledge scelto si potrà anche ottenere Crystalpunk Chronicles, un libro digitale di racconti brevi ambientati nel mondo di Crystalpunk. Ogni racconto conterrà anche dei possibili spunti di avventura. Qui di seguito avete a disposizione in anteprima uno dei racconti: The Soul Thief.

      Pledge
      I pledge sono mostrati nell'immagine sottostante, espressi sia in dollari australiani che americani. È importante notare che la spedizione delle copie fisiche sarà gratuita.

      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/plusthreepress/crystalpunk-campaign-setting-for-5e/description The Seeker's Guide to Twisted Taverns
      Scadenza 6 Marzo

      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns è una raccolta di taverne e locande, tutte con diverse gradazioni di fantasy, dal low all'high. Ognuna di queste locande può essere apprezzata da qualsiasi avventuriero e può essere usata in qualsiasi ambientazione, spaziando dalla triste e squallida Bloated Bounty alla Wildaback Tavern, capace di plasmare i mondi. La diversità di culture di ogni taverna e locanda è uno spettacolo a sé stante.

      Queste locande sono popolate da una vasta gamma di personaggi, alcuni dei quali possono essere incontrati ovunque. Inoltre, questi edifici ospitano anche nemici mostruosi, oggetti magici di varia potenza e presentano nuove meccaniche di gioco.
      Questo libro è più di quello che sembra. Queste locande sono ricche di segreti, storie nascoste e porte chiuse a chiave. Ma più che per le storie, il libro stesso serve come guida alla scoperta di segreti tramite risoluzione di codici, cacce al tesoro e investigazione.

      Per la maggior parte dei segreti inclusi, si consiglia di supportare il progetto almeno con il pledge di livello Tavern Keeper, ma l'enigma principale può essere svelato da chiunque possegga la versione cartacea.
      Giochi Aggiuntivi
      The Seeker’s Guide to Twisted Taverns non è solamente una lista di locande peculiari ma, se si finanzia il progetto acquistando i pledge più avanzati, presenta anche dei mini giochi autonomi.

      Ad esempio, una delle locande semplicemente non può essere contenuta nelle pagine del manuale. Perché cambia forma ogni volta che la si visita. Usando dozzine di carte stanza e una tabella di descrizioni, si potrà far addentrare i giocatori dentro un labirinto potenzialmente infinito di stanze. Se si aggiunge la variante foschia arcana, che riempie di rabbia la mente di ogni ospite, si può potenzialmente usare questa taverna come un gioco da tavolo autonomo di stampo roguelike.
      Oppure prendendo il mazzo di carte personalizzato, si potrà giocare a un gioco di nuova concezione pensato per le carte da poker.
      Pledge
      Il progetto presenta diversi tipi di pledge, ognuno con differenti ricompense. Quelli più alti offrono anche una vasta gamma di gadget aggiuntivi, come mostrato nelle immagini.









       
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/415994272/the-seekers-guide-to-twisted-taverns?ref=recommendation-projectpage-footer-2 Temples & Tombs
      Scadenza 16 Marzo

      Christopher Grey, designer indie nominato più volte agli ENnie, ha deciso di tornare su Kickstarter con un nuovo prodotto. E, come il titolo di questo GdR potrà suggerirvi, si tratta di un tributo alle pellicole pulp legate all'archeologia "occulta", mischiando delle presunte ricerche scientifiche a miti e leggende reinterpretati in maniera più cinematografica, come la serie di Indiana Jones o La Mummia. Temples & Tombs si propone di farci rivivere quell'atmosfera con delle meccaniche semplici e intuitive, che sfrutteranno lo Year Zero Engine della Free League Games, alla base di giochi come Tales from the Loop o Mutant Year Zero. Andiamo, quindi, a leggere tutto quello che sappiamo su questo nuovo prodotto. 

      Qui sopra potete vedere la scheda del personaggio. Chiunque conosca il sistema su cui si appoggia questo GdR potrà notare immediatamente alcune differenze con il sistema base: Grey ha infatti annunciato che ha modificato le regole per fornire un'esperienza che replichi veramente il tono pulp. In particolare, Temples & Tombs avrà:
      Delle abilità personalizzate e dei talenti pensati esplicitamente per un gioco avventuroso e dinamico. Una meccanica legata alla fortuna, che permetterà di ottenere più dadi da tirare per ottenere dei successi, con il rischio di "finire la propria buona sorte". Una meccanica "Eroica", per fornire delle ulteriori possibilità di successo. Delle conseguenze basate su delle condizioni, per evitare la morte degli eroi (a meno che non sia climatica ed eccitante). Una struttura a scene, che aiuterà a fornire ai giocatori un'esperienza simile a quella delle vostre storie d'azione/avventura preferite. Sappiamo, inoltre, che saranno disponibili tredici archetipi, ognuno caratterizzato da delle abilità e dei background. I personaggi interpreteranno i reietti della società, i curiosi e i coraggiosi, pronti a tuffarsi in qualunque impresa, anche quando si dovesse parlare della ricerca della verità dietro ai miti più famosi. Tra le opzioni disponibili troviamo ruoli come l'Archeologo, il Dottore, il Criminale, il Giornalista o la Spia, tutti ben integrati nelle storie di questo genere.
      Il sistema fornisce molti strumenti per i master, tra cui una serie di tabelle pensate per aiutarli a generare le loro avventure, aiutandoli nella creazione di eccitanti MacGuffins, pericoli, PNG o scene dall'alto potenziale cinematografico. Saranno, inoltre, presenti due avventure prefatte, che aiuteranno i master inesperti a prendere mano con il sistema e forniranno spunti interessanti anche ai più navigati. La prima, Il Tempio della Piuma di Ma'at (Temple of the Plume of Ma'at), parlerà della leggendaria piuma usata da Anubi per pesare le anime dei morti, molto più reale di quanto si pensi, mentre la seconda, L'Isola della Quercia e i Lavori Perduti di Shakespeare (Oak Island and Shakespeare’s Lost Works), permetterà ai nostri avventurieri di esplorare un'isola misteriosa in cerca di una reliquia legata, in qualche modo, al Bardo di Stratford. 
      Gettatevi, quindi, anche voi tra Templi e Tombe con questo nuovo GdR!
      Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/greyauthor/temples-and-tombs

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.