Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Viaggio nella DM's Guild VI - L'isola della Tregua

Questa settimana vi parliamo de L'isola della Tregua, un'avventura uscita dalle menti di Andrea Maffia, Massimo Tartaro, Matteo Galassi e Simone Rossi Tisbeni!

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: Death of Divinity, Dreadful Realms, Heroes of the Cypher System

Vediamo assieme le ultime novità su Kickstarter relative al mondo dei GdR.

Read more...

Per Jeremy Crawford modificare razze e allineamenti in D&D richiederà anni

In un'intervista, il Lead Desiger della WotC ha parlato di Razze, Allineamenti e dei piani futuri della WotC in merito.

Read more...

Le strutture dei giochi - Parte 13: Strutture Personalizzate

In questa tredicesima parte della nostra rubrica sulle strutture di gioco, risponderemo alla domanda lasciata in sospeso la settimana scorsa: cosa succede se la struttura adatta non esiste?

Read more...

Una prima anticipazione sul GdR di Dune

Dopo l'annuncio iniziale di due anni fa, la Modiphius ha rilasciato delle prime anticipazioni su Dune RPG, il GdR dedicato alla famosa serie letteraria di fantascienza.

Read more...

Recommended Posts

Salve a tutti, ho cercato informazioni a riguardo anche in altri forum, ma non avendo trovato risposte soddisfacenti, o addirittura contradditori, ho deciso di aprire questo tread in proposito, nella speranza di eviscerare la questione esaustivamente ed essere utile anche per altri giocatori.

Antefatto: devo creare un personaggio drago d'oro "molto giovane" avente 11 DV con un mod L di +5 ed un LEP 16. Il Dm per la sua campagna vuole esclusivamente personaggi di razza draconica di qualsiasi genere, con l'unica limitante al fatto che siano draghi per la maggior parte buoni. La campagna parte dal 16° livello, e sarà composta da tre atti che a detta sua porteranno i pg giocanti ad un livello circa 50, pertanto ampiamente nei livelli epici.

 

Veniamo a noi. Per la creazione del mio pg mi sono affidato ovviamente al Draconomicon leggendo la sezione dedicata all'utilizzo di draghi come pg giocanti. Il procedimento è tutto abbastanza chiaro, ad esclusione di alcuni punti in cui alcune azioni non esplicate a dovere, lasciano adito ad interpretazioni.

Come spiega il manuale nella tabella 3-21 pag 143, partendo da 6 anni di età con 11 Dv con il LEP 16, al raggiungimento di 136k px posso avanzare di livello in una qualsiasi classe io voglia. A questo proposito è mia intenzione prendere un solo livello di classe nel chierico per attuare una micro combo,  in quanto oltre che a livello interpretativo, trovo ridicolo iniziare una qualsiasi build o classe da incantatore al liv 17, dove tutti i miei avversari lanciano magie di L 8/9. Ma stando a quello che dice il manuale, io posso prendere con l'esperienza accumulata dalle avventure, qualsiasi livello di classe desideri liberamente. Quindi avrei 11 Dv drago 1 chi mod Liv +5, LEP 17. Tuttavia al raggiungimento dell'8° anno di età, sono "costretto" ad avanzare come drago prendendo il mio 12° DV razziale, e sempre come dice il manuale, deve essere il primo livello che prendo da quel momento. Acquisito questo 12° Dv, posso riprendere la mia progressione.

Domanda 1: Questo primo Dv razziale, e tutti gli altri a seguire, vanno acquisiti accumulando esperienza come i normali livelli di classe?

 

Continuando a livellare, come spiegato sempre dalla tabella 3-21 di pag 143, alla fine raggiungerò la fascia d'età "giovane" del mio drago d'oro, acquisirò il 14° Dv con un mod L +6 che mi farà avere LEP 21 o addirittura superiore, in base a quanti Lv classe sono stati presi durante il percorso. Qui però avviene l'altro grande dilemma di questa progressione, in quanto in tale tabella, praticamente l'avanzamento di tutte le razze di drago e non solo quella del drago d'oro, si fermano al dv 14 o per tutto al raggiungimento del LEP 20 di soli dv draconici, allo stesso modo del MM che a partire dall'età successiva non segna più alcun mod L, ma al suo posto un generico (altro:-).

 

Domanda 2: Questo significa che oltre quel punto non è più possibile avanzare come drago, oppure che in un modo di pensare alquanto contorto, non avere alcun mod L indica che si è raggiunto un equilibrio di potenza con gli altri membri del gruppo?

 

Nel Draconomicon ci sono inoltre molte CDP riservate ai draghi, lacune esclusivamente ai draghi puri però, che prevedono tra le altre cose di avere un pg drago in età piuttosto avanzata come è "adulto giovane", età in cui il mio drago ha 20 DV razziali. Nel manuale, nel trafiletto citato prima spiega precisamente che quel livellamento razziale è stato creato appositamente per avere una progressione continua, senza che di punto in bianco al passaggio da "cucciolo" a "molto giovane", così come a "giovane" non si prendano di punto in bianco 3 Dv che come spiega, sono un sostanzioso e in certi punti drastico aumento di potenza.

Domanda 3: non essendoci più la tabella che ti dice in quale anno intermedio acquisisco un determinato Dv intermedio razziale, significa che dopo il 16° anno ed il dv 14 della tabella 3-21 di pag 143 il drago avanzerà automaticamente ad "adolescente" una volta compiuti i 26 anni di vita, e così facendo per le altre fasce d'età?

 

La cosa che mi confonde è che finora ho avuto a che fare con razze come il mezzo-celestiale i cui poteri superiori vengono sbloccati con l'acquisizione generica di dv senza fare distinzione tra classe e razza, in cui erano una cosa sola. Anche perchè, sarebbe mio desidero in questo frangente fare un drago più puro possibile, in quanto la razza/classe del drago ha tutte le cose più forti che si possano desiderare, e qualsiasi imbastardimento con una classe, salvo alcune cose e dipendenti dal metodo di progressione, finirebbero solo per ritardare o disperdere il suo potere. Il Dm tra l'altro avrebbe piacere che al momento opportuno prendessi una di quelle cdp dove nella descrizione in genere si fa esplicito riferimento ad un solo livello di classe, nella fattispecie il chierico per un questione di conversione di incantesimi razziali del drago...solo che devo arrivarci ad avere gli incantesimi razziali del drago.

Domanda 4: Essendo d'accordo con il mio Dm che volendo potrei accumulare esperienza per livellare esclusivamente come drago, (riferito nei nostri discorsi però al periodo delle tabelle) come faccio ad avanzare solo dei Dv razziali ogni tot anni quando un ipotetico compagno mezzodrago guerriero potrebbe aver accumulato nei due anni che devono trascorrere tra il dv 11 al 12, svariati livelli?

 

Credo di aver concluso. Avevo scritto un precedente tread che a mio avviso era più chiaro, ma che purtroppo mi si era cancellato, e sono dovuto andare a memoria, ma credo di aver sviscerato la questione in maniera chiara e profonda. Attendo solo le vostre opinioni al riguardo.

 

Link to post
Share on other sites

  • Replies 3
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Due premesse importanti: 1) Non c'è bisogno di prendere tutte le regole alla lettera, perché magari non sono neanche così bilanciate, soprattutto coi mostri di mezzo. Tipo il Bodak ha GS 8 perché ha

Due premesse importanti:
1) Non c'è bisogno di prendere tutte le regole alla lettera, perché magari non sono neanche così bilanciate, soprattutto coi mostri di mezzo. Tipo il Bodak ha GS 8 perché ha un attacco mortale, ma per il resto fa abbastanza pena.
2) Mischiare PG "mostri" con PG normali è complicato e non puoi arrivare a fare dei paragoni con dei PG senza MdL. Per esempio un drago d'oro giovane ha LEP 20 (14DV+6MdL), ma ha solo GS 9. Quindi per esempio un party di 4 PG draghi d'oro giovani, tutti con LEP 20, secondo il normale pensiero dovrebbe affrontare con facilità dei mostri con GS 20 come un diavolo della fossa. Ovviamente verrebbero massacrati dato che hanno GS 9 loro, in confronto a 4 PG di 20° che hanno GS 20.
In questo caso per avere un bilanciamento sensato andrebbe più considerato il GS che il LEP dei PG draghi.

14 ore fa, Firefox ha scritto:

Domanda 1: Questo primo Dv razziale, e tutti gli altri a seguire, vanno acquisiti accumulando esperienza come i normali livelli di classe?

Sì.

14 ore fa, Firefox ha scritto:

Domanda 2: Questo significa che oltre quel punto non è più possibile avanzare come drago, oppure che in un modo di pensare alquanto contorto, non avere alcun mod L indica che si è raggiunto un equilibrio di potenza con gli altri membri del gruppo?

Da manuale non potresti avanzare perché hai raggiunto LEP 20, ma come ho scritto sotto non ha molto senso perché hai ancora un GS molto basso.

14 ore fa, Firefox ha scritto:

Domanda 3: non essendoci più la tabella che ti dice in quale anno intermedio acquisisco un determinato Dv intermedio razziale, significa che dopo il 16° anno ed il dv 14 della tabella 3-21 di pag 143 il drago avanzerà automaticamente ad "adolescente" una volta compiuti i 26 anni di vita, e così facendo per le altre fasce d'età?

Qui si crea il paradosso perché se avanzi con l'esperienza diventeresti un drago di 10 anni con magari 40DV, dato che difficilmente passeranno 1000 anni durante l'avventura. Non c'è una soluzione reale, ma una potrebbe essere quella di partire con il LEP designato come drago e poi avanzare solo con livelli di classe. Oppure vedi sotto.

14 ore fa, Firefox ha scritto:

Domanda 4: Essendo d'accordo con il mio Dm che volendo potrei accumulare esperienza per livellare esclusivamente come drago, (riferito nei nostri discorsi però al periodo delle tabelle) come faccio ad avanzare solo dei Dv razziali ogni tot anni quando un ipotetico compagno mezzodrago guerriero potrebbe aver accumulato nei due anni che devono trascorrere tra il dv 11 al 12, svariati livelli?

Personalmente l'unica avventura in cui c'era un PG drago "puro" abbiamo fatto in modo che fosse in un età corretta per il cambio di fascia d'età. In modo che avesse agilmente 5 livelli di DV razziali con un passaggio d'età in mezzo senza troppe complicanze. Ti dirò di più, per rendere le cose più naturali abbiamo anche spalmato i bonus del cambio di fascia d'età in quei livelli, in modo che non avesse degli aumenti di DV che non davano niente e poi di botto uno che dava bonus stratosferici.

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
15 hours ago, Firefox said:

Domanda 1: Questo primo Dv razziale, e tutti gli altri a seguire, vanno acquisiti accumulando esperienza come i normali livelli di classe?

Sì.

 

15 hours ago, Firefox said:

Domanda 2: Questo significa che oltre quel punto non è più possibile avanzare come drago, oppure che in un modo di pensare alquanto contorto, non avere alcun mod L indica che si è raggiunto un equilibrio di potenza con gli altri membri del gruppo?

Significa solo che le tabelle non sono complete e andrebbero estrapolate. I creatori del manuale non pensavano che qualcuno volesse raggiungere il livello 50 😉. Hanno scritto il manuale pensando ai livelli 1-20

 

15 hours ago, Firefox said:

Domanda 3: non essendoci più la tabella che ti dice in quale anno intermedio acquisisco un determinato Dv intermedio razziale, significa che dopo il 16° anno ed il dv 14 della tabella 3-21 di pag 143 il drago avanzerà automaticamente ad "adolescente" una volta compiuti i 26 anni di vita, e così facendo per le altre fasce d'età?

No, significa che la tabella va estrapolata, cioè il DM dovrebbe decidere età intermedie per i DV intermedi delle età più alte ispirandosi a quanto avviene per le età più basse.

 

15 hours ago, Firefox said:

Domanda 4: Essendo d'accordo con il mio Dm che volendo potrei accumulare esperienza per livellare esclusivamente come drago, (riferito nei nostri discorsi però al periodo delle tabelle) come faccio ad avanzare solo dei Dv razziali ogni tot anni quando un ipotetico compagno mezzodrago guerriero potrebbe aver accumulato nei due anni che devono trascorrere tra il dv 11 al 12, svariati livelli?

È il punto cruciale della questione. I draghi si basano su un avanzamento legato all'età, che è un principio completamente diverso rispetto all'avanzamento dei personaggi tipici di D&D.

Per questo mescolare draghi puri con personaggi che non sono draghi puri è un po' azzardato. Anche i ML e i LEP sono solo delle rozze approssimazioni, perché un drago puro "funziona" in modo radicalmente diverso da un personaggio umanoide ed è molto difficile confrontarli e bilanciarli tra loro.

 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Similar Content

    • By BZR
      La Progenie di Bahamut è una pseudo-razza giocabile tratta dal manuale Races of The Dragon. Per diventare una progenie di Bahamut bisogna costruirsi un finto uovo (valore 100 mo), essere di allineamento non malvagio e avere almeno 3 in Intelligenza. Quindi vanno passate 24 h dentro all'uovo, al termine delle quali si emerge da esso come Progenie di Bahamut. il diventare una Progenie di Bahamut dona +2 cos -2 des, fa ottenere il sottotipo Sangue di Drago, fa perdere tutti i talenti bonus guadagnati con la razza precedente (e tutti i talenti che hanno come prerequisito uno di quei talenti), dona immunità alla presenza terrificante, +2 CA schivare contro i draghi, mantiene i vecchi bonus ai punteggi, i linguaggi (aggiunge il Draconico) e i punti abilità di classe, ottiene come classe preferita il guerriero e la possibilità di multiclasse libero con il Paladino. Un bel po' di roba ma fino qua non è un grandissimo problema.
      A QUESTO punto va scelta un Aspetto del Drago: cuore, mente o ali.
      con l'aspetto "Ali" puoi fare salti con +10 di bonus razziale, e a 6 DV puoi volare 9 metri e planare. Con 12 DV invece puoi pure rimanere in aria alla conclusione del tuo turno, fare le picchiate, raddoppiando tutti i danni perforanti. In teoria volare sarebbe di base un LEP+1.
      con l'aspetto "Mente" hai immunità al sonno e alla paralisi (!!!), +2 ad Ascoltare, Cercare e Osservare, e scurovisione 9 metri. E questo è solo con 1 DV, sia chiaro. Dopo si arriva anche a guadagnare Scurovisione come un drago puro, e anche la vista cieca. Anche questo in teoria varrebbe come un LEP+1
      Con l'aspetto "Cuore" si fanno 1d8  (+1d8 ogni 3 DV) danni da fuoco/freddo/veleno/acido/elettricità (a scelta ogni volta che soffi) utilizzabili ogni 1d4 round. il TS è su Riflessi e la CD è 10+1/2 DV+ Mod.Cos. Un arma a soffio in teoria dà LEP+1.
      La descrizione dei tratti di razza dice espressamente "Nessuno dei tratti della Progenie di Bahamut aumenta il LEP".
      Tutti questi tratti aumentano di potenza in base ai DV del Progenie di Bahamut, rendendolo veramente potente. QUI SORGE IL DILEMMA: come si fa ad avere un Aspetto del Drago e non incorrere in nessun aumento di LEP???
      e un altra domanda: la Progenie di Bahamut potrebbe eventualmente essere usata come razza base, magari togliendo un po di cose (capire cosa sarebbe fantastico)? 
    • By Firefox
      Buongiorno ragazzi, vorrei alcuni pareri per una build druido da 20 livelli, di un pg che è modificato, e vorrei farlo il più forte possibile.
      la campagna del master è ambientata nel Faerun, non sono calcolati manuali dei Tome of, Specie selvagge, i dragon magazine, nessuna variante e ovviamente nessun'altra ambientazione. Questo pg l'ho già giocato a bassi livelli con una buil potente da evocatore, e ovviamente mi ha dato tante soddisfazioni, ma vi ho incontrato anche un enorme problema: il tempo di lancio dell'evoca alleato naturale, come la castrazione dovuta al fatto che per potenziare il mio pet, questo doveva per forza di cose ritardare il turno per aspettare che finissi l'evocazione, e poi lanciare il potenziamento su di me che attraverso il legame ha effetto su di lui, per via della vicinanza a 1,5m.
      Per far fronte a questo, sono pensavo di passare da questa:
      1- evoca servitore arboreo
      b- incantesimi focalizzati
      3-aumentare evocazione
      6-incantesimi naturali
      a
      1-evoca servitore arboreo
      b-incantesimi veloci
      3-companion spellbond
      6-incantesimi naturali
      Con questa combinazione sacrificando leggermente la potenza offensiva delle evocazioni, ma le casto come azione standard, e posso buffare contemporaneamente me e il compagno anche dopo averlo mandato all'attacco. Tuttavia ho qualche riserva, specialmente sul secondo talento.
      Tutto sommato fin qui le idee sono abbastanza chiare, ma dal 9 comincia qualche indecisione seria. Non potendo usare le specie selvagge, "frozen wilde shape" perde molto valore, se consideriamo che fino al livello 15 non lo sfrutterei nemmeno, va da se che fino al liv 15 non ha alcun senso prenderlo, risultante un talento molto più adatto al MMF. Per come voglio giocare io, potenziando più o meno tutto, vorrei prendere anche "Legame Naturale" in modo da potenziare qualsiasi compagno prendo più del normale (al 6° liv il mio cane da galoppo che era più forte del guerriero), come sì come per potenziare l'iniziativa altrimenti penosa mi fa tanta gola "Yondalla sense", che potrei compensare con dei bracciali che danno +5, ma così non avrei posto per bracciali armatura o salute. Vorrei le vostre opinioni su questi talenti e sugli altri 4 talenti che devo prendere in futuro. Probabilmente nel mezzo ci sarà anche Evoca elementare rashemi, ma non ho le idee chiare al momento, per questo vorrei quelle che secondo voi sono la miglior selezione di talenti, per creare un potente PP etico.
       
       
      Separatamente, ne approfitto per porre due domande.
      1- i talenti che gli animali base possiedono, possono essere modificato quando diventano il tuo compagno, oppure rimangono quelli e ci aggiungi solo gli eventuali talenti bonus futuri?
      2- gli contantesimi santificati o infami, possono essere lanciati da un druido NN, oppure deve avere l'asse buono o male?
       
       
    • By Warp
      Slave, volevo un consiglio su una delle peggiori build da fare in D&D 3.5, un arciere.
      Sabato comincerò una campagna dove non esiste la magia e le capacità magiche di conseguenza sono inutilizzabili.
      Avevo in mente all'inizio di fare cangiante ladro/esploratore, tuttavia mi è venuto in mente che nel party non sono  presenti combattenti a distanza ed io sarei quello più classificato dato che vi sono insieme a me un barbaro, un monaco ed un necromante del terrore (unica classe magica con la benedizione del master).
      Volevo quindi chiedere consiglio a voi gente della tana del drago.
      Iniziamo dal livello 1 con un point buy di 34 punti con un solo 18, a disposizione tutti i manuali ed i dragon magazine.
      Grazie ancora in anticipo.
    • By Arkoss
      Salve a tutti mi servirebbe un consiglio su quale delle due build che sto per elencare mi consigliate. Il PG di partenza sarebbe un dragonide rosso/tielfling di dispater. La storia di questo PG è: quando era veramente piccolo il suo villaggio è stato attaccato da un diavolo, quest'ultimo uccide tutti gli abitanti tranne il mio PG ( con questa parte ci starebbe bene il background posseduto, perchè non conosce le cause perchè è stato risparmiato) fatto sta che questo diavolo lo prende o lo porta con se nell'inferno dove impara subito a combattere facendosi strada nelle schiere infernali fino a diventare ufficiale dell'esercito. Mentre si trova nell'inferno stipula un patto con un diavolo e se possibile vorrei fargli stipulare un patto con un arcidiavolo per avere più potere ma questo deve essere accettato dal master. Come patto so che i diavoli vogliono che gli si venda la propria anima ma preferirei che in realtà mi ha dato un oggetto con il quale rinchiudere le anime delle persone che uccido ( almeno una nuova anima al giorno ). Così viene inviato o teletrasportato sul piano materiale per qualche oscuro motivo e continua la sua vita a combattere e ad eseguire gli ordini del proprio signore facendo crollare, grazie al suo carisma, monarchi o società. La campagna dovrebbe partire dal lv 6 e avevo in mente due diversi stili di PG il primo è un dragonide paladino di conquista e warlock immondo patto della lama (3 paladino, 3 warlock). Su questo puntavo come un paladino normale molto sulla forza e sul carisma, facendo sì che non potrei avere entrambi 18 così il problema si riuscirebbe ad evitare chiedendo al diavolo una cintura di forza dei giganti così da concentrarmi sul carisma. Questo lo vedo più come il generale con una stazza imponente che incute timore solo a guardarlo. L'altro PG invece sarebbe un Tielfling dispater sempre 3 paladino di conquista e 3 di warlock hexblade che si concentra solamente sul carisma e come seconda caratteristica destrezza. Questo invece lo vedo più come un subdolo manipolatore che preferisci convincere le persone ad uccidersi a vicenda piuttosto che ucciderle di persona anche se entrambi hanno un enorme sete di sangue e di vendetta. Entrambi sarebbero legale malvagio e come background o posseduto o soldato o magari un misto dei due. Le suppliche che prenderei sarebbero: vista del diavolo e deflagrazione agonizzante. Invece con il patto con il diavolo chiederei nel primo caso la cintura di forza dei giganti, incanto del sempiterno o l'incanto delle mille lingue e se possibile con l'utilizzo di wish dicendolo al meglio affinchè il desiderio non mi dia effetti sgraditi una scurovisione come i diavoli o comunque qualcosa che dimostri la mia appartenenza ai novi inferi così avendo la scurovisione pura sceglierei anche un altra supplica. Invece con il patto del secondo PG chiderei un oggetto che ancora devo decidere ( anzì se potete consigliare sarebbe gradito), incanto delle mille lingue e come prima la scurovisione. Entrambi dovrebbero combattere con lo spadone. Scusate del lungo messaggio e correggetemi se delle cose a livello di regole sono scritte male. Grazie in anticipo delle risposte  

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.