Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Paths Peculiar - Per favore Arthur Cobblesworth, vai a dormire

Uno One Page Dungeon di Niklas Wistedt incentrato su dei rumori molesti in un cimitero

Read more...

Recensione: Tasha's Cauldron of Everything

Con colpevole ritardo pubblichiamo la recensione del penultimo manuale uscito per D&D 5E: Tasha's Cauldron of Everything.

Read more...

Quando un lupo non è un lupo? - Parte 2

Oggi Goblin Punch vi parlerà di una possibile e viscida variante per i vampiri per le vostre avventure.

Read more...

La WotC prende il controllo della localizzazione in Italia di D&D 5E

Un comunicato stampa appena rilasciato dalla Asmodee annuncia una importante novità per il futuro di D&D 5E in Italia.

Read more...

Viaggio nella DM's Guild XI - Il Genio dell'Illusione

Il Genio dell'Illusione è un’avventura Gdr in stile Fantasy/Medievale scritta ed illustrata da Matteo Valenti.

Read more...

Mororga, barbaro


Recommended Posts

https://docs.google.com/document/d/e/2PACX-1vQbERu_f5aR7JGd5rV4BNkW2r1v1b3qcIAFtcCNrMKDFIsCqCg1M5WN0O4AgAl9ZbCQS5cSTpaMOlLF/pub

spacer.png

Mororga lo sterminatore arriva da lontano. Ha combattuto nelle steppe, trucidato sulle montagne, saccheggiato dentro mura di pietra. L'unica cosa che gli piaccia più di bere e far festa è massacrare il nemico. Perché sì, perché sono le vie del suo popolo, e poi che importa? Gli dei della distruzione vogliono questo, e lui è molto pio. Nemico feroce, ma amico leale.

 

Gli dei della distruzione:

C'è Itomorgito, che muore ogni volta che combatte. Dopo aver massacrato tutti i nemici non può fermare la sua furia e piange e ulula di rabbia e allora si strappa le membra e gli occhi e li divora e poi digrigna i denti fino a che il suo scheletro si frantuma come sabbia secca. Una volta morto, la furia si placa e può risorgere pronto per la battaglia.

C'è Batuera lo spietato, che ama vedere i nemici che implorano pietà prima di finirli. Ma la sua suprema delizia è trucidare gli inermi e gli indifesi.

E ce ne sono almeno cento altri, qualsiasi cosa voglia dire, perché Mororga non è uno scriba e non sa contare fino a cento. Ma di questi altri racconteremo poi.

 

Un aneddoto sugli appetiti erculei di Mororga:

Dieci o quindici anni fa, quando Mororga era più giovane e snello. Si era nelle terre verso il sorgere del sole, a metà tra qua e la terra d'origine di Mororga. Faceva parte di una banda di razziatori con lo Spaventapassere, Minato l'Infame, e il vecchio Kaleimon, mercenario di professione e negromante per passatempo.

Incontrano due carrozzoni di guitti. Dopo averli sottomessi nasce un conflitto. Mororga vuole trucidare gli uomini e vendere le donne in schiavitù. Minato l'Infame vuole vendere gli uomini in schiavitù e torturare le donne per il suo piacere. Allo Spaventapassere, orrendo e bianco come un cadavere, frega poco e niente. Il vecchio Kaleimos propone che Mororga e Minato risolvano la cosa con una gara di bevute, dato che i guitti hanno due barili di grappa. Mororga non vede l'ora. Saltano fuori pure funghi e pozioni interessanti per aumentare lo spasso generale.

Si risveglia il giorno dopo senza ricordare nulla. Va detto: in una pozza di sangue, che dopo qualche cauto esame si rivela non suo (o suo solo in minima parte). Gli uomini e le donne sono stati tutti brutalmente massacrati, letteralmente fatti a pezzi. L'infame giace a faccia in giù con un foro dietro l'orecchio sinistro, il che potrebbe avere qualche connessione con i brandelli di cervello e ossa sul pugnale di Mororga. Il vecchio Kaleimon sembra essere placidamente morto nel sonno. La più giovane delle ragazze e lo Spaventapassere sono spariti.

Brutta storia, non ricordarsi. Ma che importa? Ormai è andata così e basta. Mororga fa a pezzi i carrozzoni e impila tutto e i cadaveri dei due amici in una bella pira funebre che piaccia agli dei della distruzione. Gli altri cadaveri faranno la felicità di lupi e aquile. Poi se ne va, sempre verso occidente.

Certo sarebbe bello reincontrare lo Spaventapassere e chiedergli che è successo. Sarebbe bello anche che gli passasse il mal di testa.

 

Attuale arma principale di Mororga:

Discerner.thumb.jpg.b4ceee692088ffe7b107bdd4c99d6000.jpg

Edited by Ji ji
Link to post
Share on other sites

  • Replies 2
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Posted Images

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.