Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Strumenti per i nuovi DM III - Improvvisazione per i nuovi Dungeon Master di D&D

In questo terzo articolo della nostra rubrica dedicata ai nuovi DM affronteremo il tema dell'improvvisazione e di tutte le abitudini che possono renderci più flessibili quando masteriamo.

Read more...

Pathfinder Prima e Seconda Edizione in offerta su Amazon

Amazon fa una gradita sorpresa ai fan di Pathfinder scontando molti manuali di entrambe le edizioni del fortunatissimo gioco della Paizo.

Read more...

Le Sale del Mago Folle

Esplorate le sale di Callisto, il mago folle, e perdetevi dentro le sue stanze realizzate secondo un impossibile geometria non euclidea.

Read more...

Jaquayare i Dungeon Appendice I - Parte 2: Trucchi e Suggerimenti

Eccovi la seconda parte della prima appendice di Jaquayare i Dungeon, dopo averci mostrato tutti i vari modi in cui è possibile collegare i livelli di un dungeon l'autore ci insegnerà come usare i vari connettori in modo più creativo.

Read more...

I 10 GdR più attesi del 2021

ENWorld ha stilato anche per il 2021 la sua lista di GdR più attesi dell'anno, andiamo a scoprirli assieme.

Read more...

Quest di Interludio-Fumo e Fuoco


Recommended Posts

@Nilyn

 
Lui ti sorride.

<<Se fossimo dalle mie parti, eh...>> dice sorridendoti un secondo e cercando di stemperare il tuo imbarazzo, si mette a raccontare. <<Se tu fossi stata di un villaggio con saremmo stati in guerra, durante una razzia ti avrei preso e portato via e poi, tornato a casa, avrei detto che eri mia e lottato per te contro chiunque avesse qualcosa in contrario. Tu fossi stata nel mio villaggio, avrei potuto fare due cose: chiederei ai miei di parlare con i tuoi e dimostrarmi degno di te con una caccia od una serie di lotte...o siccome sono senza famiglia, avrei provato a strapparti un carezza alla mano e poi avrei picchiato i tuoi fratelli, prima di chiederti a tuo padre.>> mentre parla, con una certa malizia, mette un poco in mostra i muscoli, come a metter bene in chiaro che ce l’avrebbe fatta nel suo intento. Poi ti sorride, appoggiando la fronte alla tua.

<<Anche per me sarebbe la prima volta. Non sono mai stato attirato da nessuno o nessuna.>> ti dice prima di prendere una mano nella sua e portarsela alla labbra per darci un bacio.

<<Ma mi piaci davvero...e vorrei di più. Vorrei tu diventassi la mia donna.>>

Link to post
Share on other sites

  • Replies 30
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Non smettono di smuoversi i capelli arancioni per via dell'imbarazzo, così come lo sguardo passa dal suo volto al terreno di quella tenda in cui sono accampati. Un sorrisetto che fuoriesce dalle sue labbra, ricco di nervosismo per la situazione del tutto nuova e difficile da gestire per via dell'emotività della Ifrit. Sembra riflettere con calma, SEMBRA perchè la sua testa è in totale caos per via della cotta che prova verso il ragazzo e della felicità nel sentire certi discorsi che sono diretti proprio a lei.
Beh.. Allora direi che sei fortunato.. Non siamo in guerra e non devi lottare con nessuno.. Non ho genitori a cui dovresti chiedere la mia mano o, almeno, non li ho mai conosciuti..
Cede la voce quando cade sull'argomento fratelli.
Ho solo una sorella e la rivoglio qualsiasi sia il costo.
Mormora sottovoce per poi strusciare leggermente la fronte su quella del ragazzo nel rialzare lo sguardo e poterlo guardare meglio in volto.
E credo che ti accetterebbe senza alcun problema.
Nel sentire che è la prima volta anche Baldr, quasi le sembra qualcosa di incredibile, difatti gli stessi occhi della barda si spalancherebbero un poco per l'incredulità, aumentando l'imbarazzo per il baciamano che le viene donato. Oramai non sembra riuscire a trovare la via di fuga da quella cotta adolescenziale che raggiunge il culmine quando le viene fatta quell'ultima proposta.
Il suo cuore parrebbe quasi fermarsi, ma in realtà sono quei secondi che per lei durano minuti interi, continuando ad osservarlo con una certa incredulità e, infine, tentando di fare ciò che il cuore comanda e provando a spezzare le catene dell'imbarazzo per tuffarsi in quella sua prima esperienza. Lascia tacere tutti i pensieri nella sua testa e andrebbe ad afferrare il volto di Baldr con entrambe le mani, soffermandosi sulle guance.
Socchiuderebbe gli occhi e si avvicinerebbe velocemente sul suo volto per cercare di baciarlo con le sue labbra. Sarà un bacio casto, essendo il suo primo bacio che viene donato, mentre i suoi capelli continuano ad agitarsi ancora un poco per poi scaricare completamente la tensione e tornare a scendere ed adagiarsi sul proprio volto e sulle proprie spalle. Un profondo espiro che fuoriesce dal nasino nel momento di quel bacio, evitando ancora di staccare le labbra, mentre il cuore continua a battere.
Alla fine di quel bacio non farebbe che riporre le mani verso il proprio sacco a pelo, riaprire gli occhi e annuire in sua direzione.
Vorrei che tu fossi il mio uomo..
Dice infine, rispondendo così alla sua proposta.

Link to post
Share on other sites

Lui al bacio per un secondo si irrigidisce, quasi fosse stato colto di sorpresa. Lascia passare un sospiro sensuale che ha un che di animale quasi.

<<Allora sei mia, Lily...ed io sono tuo.>> dice mentre si avvicina di nuovo per baciarti...con tutt’altro spirito rispetto a quello tuo “casto” di prima: il suo è sensuale ed animalesco, simile a quello di un assetato che beve dopo chissà quanto o come il primo respiro dopo aver sentito bruciare i polmoni dopo l’apnea. Mentre ti bacia si avvicina a te, facendo in modo che i vostri corpi si tocchino.

———————

Il mattino dopo la giornata si rivela essere leggermente uggiosa, ma la cosa è funzionale specialmente per gli altri, visto la diminuita calura.

Link to post
Share on other sites
  • 3 weeks later...

Lily

Il mattino dopo la calura è diminuita, ma Lily non pare avere alcun problema a sopportare quelle temperature. Si sistema con molta cura dopo la notte passata in compagnia di Baldr e, proprio verso quest'ultimo, non può far altro che donargli un tenero bacio di una ragazza che è completamente soddisfatta e persa della persona che ha a fianco. Si sente felice, realizzata almeno sul piano sentimentale con una relazione nei confronti di una persona di cui si è innamorata nel momento in cui gli ha posato gli occhi al primo incontro. Emozioni, espressioni che tendono a raffreddarsi un poco quando si è in presenza degli altri, specialmente per l'imbarazzo e il chiedersi quanto possano aver sentito, sebbene pare non ci siano particolari commenti che facciano credere ciò.
Nonostante tutto si può bene intendere, almeno dal fare della Ifrit, che c'è qualcosa di ben più forte tra loro due. Che un legame si è venuto a creare, anche dal fatto che la barda sembra gironzolargli sempre intorno e cercare di poggiarsi a lui ogni volta che ne ha l'opportunità, mostrando anche come i capelli sembrano agitarsi con maggior vigore in sua vicinanza nel mostrare l'agitazione che provoca nel suo animo.
Consumata una semplice e veloce colazione, Lily si avvicinerebbe proprio a Baldr e ne ricercherebbe l'attenzione per domandargli.
Come proseguiamo oggi?
Una domanda che però si estende anche al resto del gruppo, giusto per capire quanto può mancare alla destinazione.

Link to post
Share on other sites

Gli altri si svegliano, chi più e chi meno, abbastanza bene. Noti una certa somiglianza fra te e Baldr ed Jhael e Meredith per come entrambe guardate il vostro uomo e per come loro guardano voi.

<<Ah, un’altra magnifica notte di sonno...>> dice Drong, stiracchiandosi, guardando l’elfa. <<...non avrei mai creduto che il tuo trucchetto per il silenzio fra una tenda e l’altra e per l’allarme nelle tende qualora qualcuno sconfini nell’accampamento potesse permetterci di dormire così bene.>> in realtà alle parole del nano acconsentono tutti e l’elfa fa un leggero inchino per ringraziare.

Dopo una mezzoretta ( se non avete niente da dirvi o fare) potreste anche partire.

<<Oh beh, a parte mettere tutto da parte e dirigerci verso la metà, non abbiamo granché altro da fare.>>

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...

Lily

La giovane Ifrit si sveglia nel mattino, aprendo con calma le proprie palpebre per ritrovarsi accanto Baldr. Le serve qualche secondo per abituarsi a quella visione, quasi fosse stato tutto un semplice sogno tra piacere e sofferenza, ma fatto sta che i suoi sentimenti sono stati ricambiati e questo le basta per sollevare la mano destra e cercare di accarezzare i suoi capelli per ricambiare un sorriso nei suoi confronti.
Un semplice e casto bacio verrebbe dato sulla fronte del ragazzo, prima di decidere di prepararsi e quindi poter riprendere il viaggio, notyando come anche Jhael e Meredith sembra avere una relazione.. In effetti non ci era ancora arrivata e adesso.. Beh, non può far altro che venirle da sorridere all'idea che non è l'unica "coppia" all'interno di quel gruppo di ventura.

Eh.. Sì.. Commenta semplicemente alle parole di Drong, sebbene non ci sia stato così tanto sonno all'interno della loro tenda, ma non vuole di certo scendere in dettagli e parlare troppo. Dopo aver fatto la propria colazione, nella quale cercherebbe di venire incontro alle chiacchiere del gruppo per cercare di conoscere meglio i vari componenti di quel gruppo, Lily terminerebbe i propri preparativi per poi aggiungere.

Allora possiamo partire e che Desna illumini la nostra strada

Link to post
Share on other sites

Vi inoltrate ancora nel deserto, alla ricerca del fantomatico luogo che ricercate: l’oasi della nebbia della strega della nebbia. 
Non proprio originalissimo. Anzi.

Ci mettete una mezza giornata, prima di intravedere la nebbia e sentire la temperatura scendere drasticamente, un sottile strato di brina scende leggero per più sciogliersi sulla sabbia generando rose del deserto e nebbia. 
Una volta arrivati, vi fermate, osservando in giro. Al centro di una piccola oasi si trova una fonte abbastanza grande, un laghetto d’acque cristalline. Al centro dell’atollo un piccolo pinnacolo di terra alto un sei metri, sopra di esso si trova una figura in meditazione: probabilmente una donna, il capo coperto da una pelliccia di alce, il palco di corna imponenti, i lunghissimi capelli bianchi giungono a comporre una spirale nell’acqua, intorno ad essi cristalli di ghiaccio. È probabilmente umana, la pelle così scura da essere “cotta” dal sole. È probabilmente più bassa di te, un poco tracagnotta, sembra stia osservando il cielo, forse il sole. Oppure medita. Gli animali dell’oasi sembrano camminare “in punta di piedi” per non disturbarla, non per paura ma per rispetto.

Link to post
Share on other sites

Lily

Dopo quel lungo viaggio, finalmente riesce a giungere alla meta. Se finora aveva resistito perfettamente alle temperature del deserto, adesso può sentire il freddo che inizia ad impadronirsi del suo corpo, facendola rabbrividire un poco e portando entrambe le braccia a stringersi intorno a lei nel tentativo di darsi un po' di calore con lo strofinamento delle mani.
Uno sguardo preoccupato viene donato in direzione di Baldr e degli altri del suo gruppo, cercando di capire se sono realmente giunti nel luogo giusto o se c'è qualcosa che possa effettivamente essere preoccupante come quel cambio drastico della temperatura. Nonostante ciò, i suoi occhi arancioni si soffermano anche sugli animali che gironzolano per quell'oasi e che sembrano quasi rispettare la figura di quella donna che se ne sta in atto di meditazione. La barda è affascinata da tutto ciò, iniziando a riflettere su come doversi comportare in un posto simile e, la prima cosa che farebbe, è avvicinarsi allo specchio d'acqua per affondare la propria mano destra su di questa.. Studiarne la temperatura per pura curiosità e, se la considerasse semplice acqua, prenderne qualche sorso per il lungo cammino effettuato sinora.

Non sa come intervenire in questo momento, non volendo interrompere assolutamente nulla di importante e non volendo entrare già nelle possibili antipatie di quella strega. L'idea più congegnale è quella di prendere il proprio Liuto ed intonare qualche semplice e docile nota che possa far comprendere alla strega che vi è qualcun altro in quell'oasi oltre a lei, qualcun altro di umanoide.
Se riuscisse ad attirarne l'attenzione, la giovane deciderebbe di chinare leggermente il proprio busto in direzione della suddetta strega, nel mostrarle il rispetto che per lei merita, prima di poter finalmente parlare.

Ci dispiace interrompervi, non è nostra intenzione arrecare alcun disturbo alla vostra oasi e alla vostra vita, ma abbiamo viaggiato molto per questo deserto nella speranza di incontrarvi. Vi chiediamo.. Anzi, vi chiedo cortesemente di donarci parte del vostro tempo per ascoltare la mia richiesta.

Qualche breve attimo per lasciare alla strega il tempo di soppesare quelle parole, andando a raddrizzare la schiena e cercando di mostrare un leggero sorriso nei confronti di lei.

Il mio nome è Lily, sono una barda seguace della dea Desna e del dio Chadali, giunta fino a qua per una richiesta molto egoistica, ma che è necessaria per riempire il vuoto che sento all'interno del mio animo. Sono nata orfana e schiava, ma ho scoperto la libertà con il sacrificio di un'altra persona a cui devo tutto.
Ho conosciuto l'amicizia e l'amore..


Un breve sguardo a Baldr, arrossendo appena nell'ammettere proprio quel sentimento nei confronti del ragazzo, anche se oramai sembra esserci ben poco da nascondere.. Ma il carattere della Ifrit è alquanto facile alle emozioni, anche quelle oramai più ovvie.

E ora vorrei conoscere le mie origini. So di discendere da un Djinni, sebbene sia alla ricerca del suo nome, ma non conosco l'identità dei miei genitori naturali. Vorrei sapere chi sono, così da conoscere il motivo del mio passato e dell'essere cresciuta senza di loro.

Un momento di silenzio, prima di volgere uno sguardo anche agli altri e lasciare che un semplice sussurro fuoriesca dalle sue labbra, sperando di non essere sentita dalla strega.

Voi non volete chiederle nulla?

x DM

Spoiler

Diplomazia +12

Conoscenze Arcane per lo stato del luogo (essendo freddo) +12

 

Link to post
Share on other sites
Spoiler

Diresti che la “saggia” anacoreta è una strega di ghiaccio, visto l’incarnato pallido ed il naso adunco. È lei a spargere il freddo. 

La strega volge lo sguardo verso di te, silenziosa ed impassibile. Sembra sia cieca, visto gli occhi lattiginosi. Senza un rumore, scende dalla alta colonna, senza grande grazia. Atterra a quattro zampe su del ghiaccio che si forma prima che atterri.

Si avvicina lentamente ed il freddo aumenta. Noti adesso i lunghi artigli color ferro lievemente bluastro.

<<Il tuo sangue sa chi sono i tuoi genitori. Se nulla ricordi di loro, te ne servirà ben più di una stilla. E ben di più te ne servirà per pagarmi. Insieme a carne...>> dice lisciandosi le labbra secche e screpolate.

Link to post
Share on other sites

Lily

Osserva la strega, la giovane Ifrit, mentre si avvicina in quella maniera abbastanza inquietante e decidendo di fare un passo indietro per avvicinarsi meglio a Baldr, osservandola fino a quando non deciderà di parlare e cercare di prendere un'espressione più decisa e attenta alle sue parole.
....
Non risponde ancora, cercando di valutare attentamente quelle parole.
Carne?...
Non sembra capire o, forse, non vuole capire fino in fondo.
Che cosa chiedi di preciso? A parte il mio sangue? Carne.. da mangiare?.. Di qualche animale?
Insomma vuole puntare sulla possibilità più innocua e meno inquietante, donando anche uno sguardo al resto del gruppo per comprendere le loro reazioni nell'avere a che fare con una creatura del genere.

 

Link to post
Share on other sites

<<La carne degli animali non mi da alcuna soddisfazione, piccina. Quella di bambino, d’altra parte...>> dice lisciandosi le labbra rivelando i suoi denti osceni. I due cavalieri con te sono lì lì ad estrarre le spade, si vede.

Link to post
Share on other sites

Lily

L'espressione della Ifrit diviene dura.. Se inizialmente sembrava essere ben disponibile ad andare incontro alla strega, in questo momento i suoi occhi arancioni riescono semplicemente a vedere un certo astio verso quella creatura e la sua voglia di cibarsi di carne di bambini.
Non ho nessuna intenzione di procurarti della carne di bambino!
Risponde immediatamente con un tono di voce ben più altisonante, cercando di osservare con attenzione la strega. Non si cura molto dei propri compagni in questo momento, comprendendo ad ogni modo le loro ragioni per essere pronti ad estrarre le spade contro quella che sta prendendo i connotati di un mostro all'interno della mente della barda.
Chiedo un altro tipo di pagamento per ricevere le informazioni che desidero.. Un pagamento che non faccia soffrire degli innocenti. Vuoi parte del mio sangue? Non è un problema, finchè non risulta essere fatale. Non posso pagarti con la carne che cerchi però.. Posso darti delle monete d'oro oppure..
Cercherebbe anche lo sguardo di Baldr nel richiedere una mano in qualche maniera, almeno per effettuare quel rituale, anche se..
Scusatemi un momento
Cercherebbe di prendere per mano il ragazzo, allontanandosi giusto la distanza necessaria per potergli parlare a bassa voce e non farsi sentire dalla creatura.
E' una creatura che non mi piace, per nulla.. Ma mi servono quelle informazioni e, una volta ottenute, potremo fare ciò che vogliamo di lei..
Non è sicura di quanto possa essere semplice uno scontro con quella strega, ma l'idea che si nutra di quella carne non può far altro che farla rabbrividire.
Una volta terminato lo scambio di battute con Baldr, tornerebbe ad avvicinarsi alla strega per continuare quella sorta di contrattazione.

Link to post
Share on other sites

<<Se non vuoi darmi carne di infante, posso sempre accontentarmi della tua.>> dice facendo rapidamente spallucce. Quando ti allontani assottiglia gli occhi e percepisci perfettamente che ti scruta tutto il tempo. 
<<Allora? Se non vuoi accontentarmi, puoi anche andartene. Il deserto e grande, magari troverai qualcuno che acconsentirà alle tue richieste...altrimenti...>> dice ridendo sguaiatamente all’inizio e poi facendosi pensierosa.

Edited by Zellos
Link to post
Share on other sites

Lily

Socchiude gli occhi per qualche secondo, cercando di mantenere la calma di fronte a quella creatura che adesso cerca di insistere sui desideri dell'ifrit, chiedendole quel sangue e quella carne.
Allora ascoltami!
Risponde per cercare nuovamente di avvicinarsi con una certa determinazione.
Posso accettare questo tuo tributo di sangue, ma la carne te la scordi.. Che sia mia, che sia di uno di noi o che sia di un bambino.. La cosa mi disgusta.. Una cosa del genere non merita neanche di vivere.
Parte con un tentativo di trovare un accordo ma, più va avanti e più riflette su quella strega, e più si accorge di non voler avere a che fare con una creatura talmente orribile. E' sicura di poter trovare un'altra maniera per scoprire chi sono i suoi genitori.
Non posso guardare i miei genitori negli occhi e dire che ho stipulato un patto con una come te.. Piuttosto preferirei che mi guardassero come una ragazza che ha eliminato un altro male da questo mondo.
Stringe con forza entrambe le mani per andare a guardare Baldr e i suoi compagni dietro. Vorrebbe eliminare quel mostro dall'esistenza, ma cerca l'approvazione anche degli altri.. Non vuole di certo costringerli a combattere una battaglia che non vogliono.

Link to post
Share on other sites

La strega assottiglia gli occhi, guardandovi in cagnesco. È una creatura terribile all’aspetto, ripugnante.

Si getta all’indietro, ancor più in acqua, su cui cammina senza alcun problema.

<<Vi ucciderò tutti e mi ciberò delle vostre carni!>> dice indicando il nano, verso cui lancia un raggio di gelo puro...che però si dissolve prima di giungere a lui. Il vecchio Drong ride.

<<Stupido mostro! La magia su noi nani è impervia!>> dice il nano ridendo sguaiato. La strega rimane allibita, prima di fare un altro passo indietro. È evidente che cercherà di vender cara la pelle.

@lily

Spoiler

Al momento, puoi postare in autonomia. È iniziato il combattimento! Appena posti provvederò a postare velocemente i turni per non incartarci!

 

Link to post
Share on other sites

Lily

Lo scontro sembra avere inizio e la giovane Ifrit entra in combattimento con il proprio strumento preferito, ovvero il proprio liuto, iniziando a pizzicare le corde per trasmettere la propria magia attraverso il suono, infondendo i propri alleati del benessere e del coraggio che porta la sua musica.

Spoiler

 

Compie qualche passo indietro non appena vede arrivare quel raggio, credendo che sia diretto proprio in sua direzione, ma invece sembra bersagliare il nano che se la ride di gusto. Gli occhi della Ifrit si sgranano un poco nel notare che nulla è successo al corpo del nano, neanche una sola ferita, lasciando ben presto che un sorrisetto si mostri sulle sue labbra sottile.
I tuoi giorni sono finiti luridi strega.. Morirai con il solo ricordo del tuo ultimo orribile pasto e creeremo un posto migliore!
 

Spoiler

Azione di Movimento: Arretro per mettermi dietro al gruppo di Baldr.
Azione Standard: Attivo la bardic performance (ispirare coraggio): +2 bonus morale a ts contro charme e paura, txc e danni con armi.

 

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Il combattimento è brutale e spietato. I tuoi attuali compagni hanno già le armi in mano quando la strega attacca, mirando agli occhi del cavaliere discromico, aiutato dallo scudo del suo compagno che si frappone agli artigli della strega il giusto affinché venga ferito a lato della testa e non accecato da lei.

Il nano estrae velocemente una coppia di pistole, raggiungendo il petto ed il volto della strega, che si fa indietro infastidita per essere colpita da altri due colpi, lanciati da altre due pistole, quest’ultime però sfrigolano con maggior forza sulla pelle della strega che emette un lamento. L’elfa inizia ad invocare poteri magici, la sua voce si sdoppia mentre si alza leggermente da terra, mentre emette un raggio di energia oscura che investe in pieno la strega, che sembra farsi più piccola ed avvizzita. Baldr in compenso si getta contro la strega con una coppia di accette, colpendola con forza ad un braccio. L’ultimo ad agire è il ragazzo colpito per primo, che alza la spada lunga che inizia a brillare di una luce bluastra al punto di far eco al sole, prima di caricare la strega e mozzarle un braccio.

La megera urla di dolore, lanciandosi indietro, mentre quella che sembra essere una tormenta di neve si scatena ovunque intorno a voi, rendendo tutto poco visibile.

<<CERCHIO!!!>> urla il nano, e senti gli altri portarsi più vicino. Per almeno mezzo minuto resistete a tentativi della strega di trascinarvi via o colpirvi con violenza. Si sente qualche sibilo di insoddisfazione, mentre la temperatura si abbassa.

<<Vi ucciderò, carini...mangerò i vostri occhi...>> dice sprezzante la strega prima che il nano si fiondi in avanti e la nebbia sparisca d’improvviso.

<<Come...come mi hai visto?!>> domanda incredula la strega con il cranio spaccato a metà dall’ascia bipenne del nano, prima di riuscire a ritrarsi in una piccola tormenta di neve, vicino all’acqua dell’oasi. Il nano non le risponde, ma alcuni tatuaggi che ha sul corpo ancora brillano.

La strega è chiaramente sulla difensiva. Borbotta. <<Meh...questo luogo lontano da tutti mi piaceva così tanto...Meh...>>

Link to post
Share on other sites

Lily

La battaglia sembra essere terribilmente violenta e la giovane Ifrit non può far altro che continuare a suonare, ad intonare quella magia musicale per essere di supporto al gruppo di persone e al ragazzo verso il quale ha espresso il suo amore. Il combattimento sembra pronto a concludersi non appena il ragazzo riesce a mozzare l'arto della strega, permettendo così una ritirata da parte di questa all'interno di una tormenta di neve.
Il nano urla di avvicinarsi e formare un cerchio e Lily non fa altro che eseguire quegli ordini, cercando di guardarsi intorno e tentare di comprendere in che direzione potrebbe arrivare il prossimo attacco, ma le resta molto complicato osservare all'interno di quella nebbia. Rabbrividisce un poco per la temperatura che si abbassa ulteriormente, fino a quando sarà lo stesso nano a concludere lo scontro o, almeno, a portarlo sempre più vicino alla fine.

Osserva quella piccola tormenta di neve dove la strega decide di ritirarsi ed è qui che la barda smetterebbe di suonare il proprio strumento per cercare di avvicinarsi ad essa e tentare di utilizzare quell'abilità che ha acquisito tramite l'ementale del fuoco che ha risvegliato la sua lontana discendenza. Cercherebbe di concentrarsi, socchiudendo gli occhi, prima di sfruttare quei polmoni che si illuminano ulteriormente nel tentativo di aspirare quella nebbia con il proprio respiro.
 

Spoiler

Tento di far sparire questa nebbia con l'abilità di Lily. d20+7 e la cd 11+livello dell'incantesimo in questione 😮

 

Link to post
Share on other sites

La forte inspirazione di Lily lascia per un secondo interdetta la strega, finché non nota come i suoi polmoni elementali stiano cercando di dissolvere e divorare la tormenta da lei evocata. Immediatamente abbassa la temperatura della stessa, costringendo la giovane ifrit a smettere di inspirare per il gelo che sta prendendole le membra.

Da lì a breve le ostilità ripartirebbero...se la strega non si muovesse lestamente, afferrando un piccolo feticcio a forma di bambola ed agitandolo, non sparisse letteralmente nel nulla.

Rimanete un poco delusi, leggermente contusi, ma avete vinto. La strega è scappata e difficilmente tornerà qui...ma chissà dove sarà andata?

@Nilyn

Spoiler

Noti che alla base del “picco” in mezzo all’oasi, che adesso sta tornando normale e non ghiacciato, si trova una corda. Una rapida identificazione ti svela che si tratta di una versione fissa del trucco della corda! La strega ha lasciato qui probabilmente la sua casa...con chissà cosa dentro!

 

Link to post
Share on other sites

Lily

Inspira per cercare di utilizzare quell'abilità che è riuscita ad apprendere tramite il proprio retaggio, provando ad inspirare quella nube fredda che inizia ad avere una temperatura sempre più bassa, fino a quando la stessa Lily deciderebbe di smettere nel proprio tentativo per puntare i suoi occhi sulla strega che si trova ancora lì per poco.. Sparisce tramite uno dei suoi incantesimi, lasciando interdetta anche la stessa barda che osserva quel luogo oramai privo dell'influenza di quell'orribile creatura, andando così ad osservare il resto dei compagni che ha accompagnato la sua battaglia.. Anzi si potrebbe persino dire che è stata lei ad accompagnare i colpi e le difese di quel gruppo.

Vi devo ringraziare.. Insomma mi conoscete da poco eppure state facendo così tanto per me.

Proferisce per poi donare uno sguardo a Baldr, essendo l'unico escluso da quelle parole, visto che lo conosce da più tempo.. Ad ogni modo il ringraziamento rimane anche per lui, sorridendole come solo una ragazza innamorata può fare, prima di tornare a guardare la zona occupata dalla strega e notare quello che è un utilizzo del trucco della corda.

Mh.. Potremo controllare che cosa ha lasciato la strega, che ne dite? Magari potremo trovare qualcosa di utile.. D'altronde preferisco che qualsiasi suo avere sia nelle mani giuste, piuttosto che nelle sue.

Un concetto di giustizia piuttosto personale, ma d'altronde preferisce che quella creatura malvagia rimanga senza alcun possedimento, se proprio deve continuare a circolare per quelle terre. La sua decisione rimane quindi di dare una controllata ai suoi possedimenti.

Link to post
Share on other sites
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.