Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Ma cosa bisogna fare per...


Iena
 Share

Recommended Posts

Come da titolo... Cosa bisogna fare per... Farsi dar retta in codesto forum? Come posso destar l'interesse che porta alla risposta ad una facile domanda... Mhe tapino, purtroppo non ho da chiedere informazioni sul guerriero /mago /chierico/mistificatore /stalker /capo cuoco di 31 livello (quello sì che catturerebbe l'interesse) ma solo su un misero artefice... Che io sia dannato per la mia banalità... Ch'io venga folgorato giacché non mi importa di ottimizzare ma solo di creare un personaggio che sembri una persona e non un arsenale.... Ecco popolo, il mio poetico sfogo 

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 2
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Ma.. 

Il 11/10/2019 alle 10:13, Iena ha scritto:

ma solo su un misero artefice... Che io sia dannato per la mia banalità... Ch'io venga folgorato giacché non mi importa di ottimizzare ma solo di creare un personaggio che sembri una persona e non un arsenale.... Ecco popolo, il mio poetico sfogo 

e poi direttamente dal MANUALE DELL'ARTEFICE

Cita

Gruppo 1: Sono in grado di fare ogni cosa e di ricoprire ogni ruolo, a volte più efficacemente di classi che sono specializzate in quel ruolo. Spesso possono risolvere un incontro con il solo utilizzo di una abilità di classe e un minimo di ragionamento da parte del giocatore. Ad alti livelli possiedono poteri in grado di alterare l'intero mondo di gioco.

Queste classi, se giocate al massimo, possono devastare una campagna ed essere molto difficili da sfidare senza interventi ad hoc da parte del Master; sopratutto se nel gruppo sono presenti classi del Gruppo 3 o inferiori.

Esempi: Mago, Druido, Chierico, Archivista, Artificer (Artefice)

Ora io dico.
Tu cosa hai chiesto? Non ti basta guardare il manuale sopracitato? Hai espressamente richiesto di creare un artefice "normale"? 
Normalmente si chiede di build OP o PP,  non ho quasi mai visto richieste di PG sviluppati al contrario, cioè sotto-sviluppandolo per limitare la potenza

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By EXTREME DUNGEON MASTER
      Dieci anni.
      Dieci anni sono un tempo abbastanza lungo da poterlo inserire all'interno di una storia. D'altronde, rappresenta abbastanza tempo per ricominciare, dimenticare, cambiare e finire.
      Nel Gennaio 2009 un giovane EDM, stupidamente convinto che i giochi di ruolo fossero "di nicchia", si è iscritto a questo forum con la sua ADSL nuova di pacca ed un computer che papà gli aveva regalato dallo studio, fisso ovviamente ma con il nuovissimo Windows XP (Guardo il mio portatile, che sono in grado di sollevare con tre dita, e ricordo come per gli standard odierni è un mattone). E gli si aperto un mondo enorme.
      Build, discussioni, soluzioni e nuovi problemi. E PbF mai finiti, Play by chat mai iniziati, progetti lasciati lì a prendere polvere in secula seculorum. Pensando "prima o poi lo finirò. Magari tra un mese." Che illuso. Ed il bullismo, la solitudine, gli amici, l'allegria, i primi amori, le prime delusioni... Questo posto c'era. A volte presente e vivo, a volte accantonato in qualche angolo della mente che sapeva stare lì. Adesso guardo gli utenti online e riconosco ancora qualche nome. Non è proprio come reincontrare un vecchio amico, ma ci siamo quasi. Forse è come tornare dopo tanto tempo nella città dove si è nati e scoprire che il cane dei vicini, quello che ti abbaiava sempre ma ogni tanto si faceva accarezzare, è ancora vivo e continua a romperti le palle quando torni a casa alle tre del mattino. Che, per inciso, era un'orario che non esisteva dieci anni fa.
      Dieci anni.
      Fa ridere, perchè è il quantitativo di tempo giusto per far avverare una qualche profezia o antiche maledizioni. La quantità di tempo che intercorre tra un sacrificio ad un dio folle e l'altro. 
      Io ho il mio piccolo resoconto, schematizzato.
      Ho guadagnato 40 chili e 19 centimetri. Ho le spalle larghe. I capelli lunghi. Persino un accenno di barba ormai. Mi sono iscritto due volte all'università. Non è andata mai bene. I giochi di ruolo ormai sono parte integrante della mia vita e del mio lavoro. Ah, e lavoro. Prendi questo, me di 14 anni. Fino a qualche mese fa, avrei potuto dire che sto ancora insieme alla stessa persona di dieci anni fa. Ora invece quella persona è fuori dalla mia vita, e non credo avrà voglia di tornarci. Sto creando un sistema di gioco. Ed invece che stare lì a pensare come dieci anni fa di pubblicarlo un giorno e di guadagnarci, lo sto facendo per me. Perché voglio. Ho persone accanto a me che mi comprendono e condividono le mie passioni. Ed ho scoperto che le mie passioni uniscono qualsiasi estrazione sociale, sesso, razza e religione.  Ho scoperto di non essere ateo. Mi ha sorpreso più di scoprire di non credere in Dio. Ho cambiato città, 60 chilometri più a nord. A casa ci torno ogni tanto, sporadicamente. Vedo poco i miei e mi dispiace, ma quando parliamo ricordo il perché. Non ho vinto al gioco della vita. Ma ho capito che non stavo nemmeno partecipando. Ho capito di essere buono. Che l'essere maligno ed augurare il male non ha mai fatto per me, o per i miei personaggi. Che mi piace sapere che gli altri sono felici di avermi vicino. So cucinare. Neanche troppo male. Tutto sommato, sono ancora un cretino. Fine. Forse ci risentiremo presto. Forse tra altri dieci anni. 
      Ma nel frattempo raccontatemi: cos'è cambiato per voi in questi ultimi due lustri? Che avete combinato? Siete dove speravate? Esiste qualcosa come l'arrivare dove si sperava?
      Ah, e vi dirò la stessa cosa che dicevo al cane rumoroso dei vicini.
       
      "Vi voglio bene."

    • By Plettro
      Ok, forse è stato un pò esagerato scrivere una cosa del genere ma... come è messo il vostro manuale del giocatore (5e)?  Io l'ho comprato a Ottobre e adesso è ridotto bene ma non benissimo. 
      Ha i bordi sciupati e le pagine sono spiegazzate (sono stato abbastanza attento, credo) è il manuale di qualità infima? O sono io il cattivo della situazione? 
    • By Sir Daeltan Fernagdor
      Visto che qui abbiamo raggiunto i 1000 post, ecco il nuovo thread, che ho l'onore e il piacere di inaugurare.
      Buon 47 a tutti!
      Shalafi, questa è la discussione in questione...
    • By shalafi
      dopo 8 anni riuscirò a iniziare un angolo dello sfogo?
    • By MadLuke
      "Tre cose solamente m’ènno in grado,
      le quali posso non ben ben fornire,
      cioè la donna, la taverna e ’l dado:
      queste mi fanno ’l cuor lieto sentire."
      Con questa strofa di Cecco Angiolieri si firmava sempre un frequentatore (di cui davvero non ricordo il nome) su ihggd. L'ho sempre considerata magnifica in quanto colta, aulica ed estremamente pertinente col gdr (il dado)... E oggi, dopo anni che non mi capitava di leggerla, mentre lavavo il pavimento in cucina, ne ho spontaneamente avuto reminiscenza.
      Ciao, MadLuke.
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.