Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Cosa c'è di nuovo su Kickstarter: Scavenger

Traduzione del testo della pagina Kickstarter di Scavenger, creato da Alexandru Negoita e Marquis Harris.
Esplorate il mondo in rovina di Akara e lo strano mondo di Torn in questo manuale pieno di storie avvincenti, arditi personaggi, illustrazioni fantastiche e nuove regole per la Quinta Edizione del gioco di ruolo più famoso del mondo.
Scavenger è un libro che raccoglie immagini, storie e informazioni che vi permetteranno di creare avventure ambientate su Akara, un mondo morente e che cerca disperatamente di sopravvivere. In questo tomo di circa 175 pagine scoprirete le culture in rovina di Akara, lo strano mondo inesplorato di Torn e i Raccoglitori (Scavenger, traduzione non ufficiale) che dovrebbero essere la salvezza dell'umanità.

I Raccoglitori sono esploratori, viandanti, cacciatori di tesori o razziatori, tutti quanti attirati da un mondo antico ed alieno. Alcuni cercano conoscenze e altri la salvezza. Una ricerca spirituale per l'illuminazione o l'accumulare ricchezze? Quali sono le vostre ambizioni e speranze?
Scavenger è ambientato nel mondo devastato di Akara, dove l'unica speranza di sopravvivenza è un antico portale chiamato il Monolite. Esso conduce al misterioso mondo di Torn (World Torn Apart, il Mondo Lacerato, NdT), ma nessuno sa da dove viene o come funzioni. Da Torn sono state recuperate delle Scheggie di Sangue (Sanguine Shardstone, traduzione non ufficiale), pietre che permettono a chi le studia di modificare la realtà in strani modi e, se non fosse stato per la Grande Morìa (Great Dying) Akara sarebbe stata rivoluzionata. Purtroppo la Grande Morìa è in atto, una serie di disastri naturali su scala enorme, un vero e proprio evento di estinzione di massa apparentemente senza causa e senza fine.

Le speranze dell'umanità sono riposte nei Raccoglitori, che sono i disperati, i dannati, i fuggiaschi delle città-stato cadute e delle tribù distrutte. Man mano che Akara viene colpita da una catastrofe dietro l'altro questi individui senza più legami attraversano il Monolite, sperando di poter trovare qualcosa che permetta loro di poter salvare i propri cari, le proprie case e i loro stessi futuri. Man mano che affrontano le bizzarre distese di Torn sono a loro volta trasformati in qualcosa di non più umano. Molti Raccoglitori si domandano se sia valsa la pena di patire ciò che hanno dovuto passare per ottenere una qualche speranza.
Akara è un mondo molto diverso dalla nostra Terra. Le culture sono varie e ciascuna ha un ruolo da svolgere per salvare l'umanità. Oltre agli abitanti nativi di Akara ci sono i morg a quattro braccia e i misteriosi kith. Questo manuale non solo descrive nel dettaglio queste due specie ma esplora le ultime città stato rimanenti: Bataar con i suoi assassini, Mur ricca e xenofoba, Kanuma con i suoi razziatori assetati di sangue e Tarnak il rifugio cosmopolita degli ultimi rifugiati.

Mappa del mondo di Akara
Esistono mappe accurate di Akara ma ci sono comunque delle zone che i Raccoglitori possono esplorare. Praticamente ogni giorno una qualche tribù viene scacciata da un qualche disastro o un'intera città viene inghiottita da un terribile terremoto. Man mano che i Raccoglitori esplorano il loro mondo in rovina potranno ottenere accesso a Torn, un luogo inesplorato che promette segreti senza fine e avventure bizzarre.
Le Meccaniche
Scavenger è perfettamente compatibile con la Quinta Edizione del gioco di ruolo più famoso al mondo. Per evocare l'atmosfera esoterica dei mondi di Akara e Torn sono state ideate una serie di meccaniche specifiche per Scavenger. Questi cambiamenti alle regole sono stati testati per più di un anno e hanno avuto varie iterazioni. Continueranno ad essere testate e migliorate mentre completeremo il manuale grazie al Kickstarter.

Per avere un'anteprima di queste regole potete cliccare nel link sottostante e scaricare il documento di esempio. Tenete presente che si tratta di un documento minimalista e ridotto all'osso, che non riflette la formattazione e le illustrazioni del manuale effettivo.
Ecco quello che potete trovare nel nostro pacchetto di playtest:
Informazioni basilari sui mondi di Akara e Torn, oltre a più di 10 spunti di avventure. Le attuali modifiche alle regole per la 5E. I Paradigmi dei Raccoglitori (Scavenger Paradigms), un modo nuovo ed intuitivo per approcciarsi alle classi base della 5E nell'ambientazione di Scavenger.
 
Grazie a @Grimorio per la segnalazione.
 
Link al Kickstarter: https://www.kickstarter.com/projects/scavenger/scavenger-0/description?fbclid=IwAR3PKXL-mj4rtTkR_K921lP-qdopRag0pnZ-bctIl8x0wDQXutzGp1KWSZ8
Read more...

Agganci per i Malviventi

Articolo di J.R. Zambrano del 09 Ottobre 2019
Dicono che il crimine non paghi, ma speriamo di poter dimostrare che ciò non è affatto vero grazie ad alcune missioni secondarie adatte a riempire di monete la borsa degli avventurieri più criminali. Dopotutto, se il ladro o il bardo o il chierico o chiunque altro del gruppo insiste nel commettere dei crimini ovunque vada, potete anche tenerne conto nella preparazione dell'avventura. Quindi abbiamo stilato un elenco di agganci d’avventura a tema “criminale” per i vostri malviventi. Laddove possibile, questi agganci tendono verso il buonismo, ma in ogni caso cosa è davvero il bene? Questo è un dilemma che solo i filosofi, o l'incantesimo "individua allineamento", possono risolvere.
Agli Atti

Un nuovo e ricco nobile, Arnshad Gillis, si è presentato in città mentre i PG erano lontani per una lunga avventura, sostenendo di possedere l'atto di una Locanda famosa del luogo, che sembra proprio essere quella in cui i PG risiedono abitualmente mentre sono in città. Grazie al sigillo ufficiale di un magistrato della zona la sua pretesa sembra inattaccabile e il nobile inizia a cercare di trasformare la locanda in un nuovo maniero/villa.
Gli ex proprietari potrebbero essere disposti ad arrendersi al nobile, ma uno degli ex avventori sospetta che vi sia in atto una truffa. I giocatori dovranno intrufolarsi nella Locanda in cui sono stati precedentemente (ora sotto una nuova gestione) e rubare l'atto ufficiale, per riportare le cose come erano un tempo.
Arnshad Gillis usa il blocco di statistiche del Mastro Ladro [Master Thief] ed è disposto a combattere fino a quando non viene ridotto al di sotto dei 30 punti ferita, dopodichè si arrende o cerca di scappare.
Mani sull’Idolo

Uno stupendo idolo coperto di gioielli è stato recuperato da delle rovine e messo in mostra in un tempio importante. Il sacerdote del posto afferma che si tratta di una reliquia sacra, e la utilizza come scusa per riscuotere decime extra dai villici. Più tardi in quella stessa sera, un amareggiato studioso di storia/saggio che beve alla locanda, lascia intendere che la "sacra reliquia" sia in realtà semplicemente un vecchio calice estremamente prezioso, ma che non ha nulla a che fare con la religione del Tempio. Vale molto per l'acquirente giusto, ma anche i sacerdoti sembrano saperlo e lo tengono sotto stretto controllo. 
Sono state assunte quattro guardie (usate il blocco di statistiche relativo) per sorvegliare il tempio in ogni momento.
Sono Solo Affari

Un nuovo commerciante è giunto in città e ha utilizzato le maniere forti sugli imprenditori locali presso il mercato. Mettendo in atto tattiche sgradevoli come rubare l'attenzione dei clienti, seminare voci e assumere criminali per distruggere gli oggetti esposti/mettere a soqquadro i negozi rivali, questo commerciante è pronto a conquistare la piazza e finora ha accumulato una piccola fortuna.
Sarebbe un vero peccato se dovesse succedere qualcosa a quella piccola fortuna, specialmente se i personaggi dei giocatori fossero in grado di affrontare il gruppo di 1d6+2 banditi, un Capitano dei Banditi e un Berserker che sono stati ingaggiati dal commerciante per proteggere i suoi interessi.
Lanciare i Dadi

Uno dei contatti in città dei PG ha perso ingenti somme nel covo della malavita locale e pensa di essere stato ingannato da un truffatore. I PG devono trovare un modo per recuperare ciò che gli è stato rubato. L'unico problema è che l'imbroglione in questione è uno stravagante giocatore d’azzardo che passa la maggior parte del tempo a giocare. Se i PG vogliono mettere le mani su quei guadagni ottenuti in modo scorretto, dovranno riuscire a truffare il truffatore.
Indorare la Pillola

La gilda dei ladri locale sta passando un momento difficile. Non ha avuto molta fortuna ultimamente: tutti i suoi migliori membri sono stati assoldati da una gilda di ladri rivale proveniente da un'altra città. Adesso un'ondata di criminalità ha travolto la città, e tutta la colpa viene addossata all’originaria gilda dei ladri, ma senza che quest’ultima ne stia ricavando nulla. Forse i PG possono sistemare la cosa... 
Buone Avventure!   
Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/10/dd-hooks-for-crooks.html
Read more...

Creare Mostri in PF2

Articolo di Morrus del 09 Ottobre 2019
La Paizo ha postato sul proprio forum come download gratuiti le sezioni Creare Creature (Building Creatures) e Creare Pericoli (Building Hazards) del capitolo 2 della Gamemastery Guide, che uscirà a breve per Pathfinder 2E.

"Mancano ancora vari mesi all'uscita della Gamemastery Guide per Pathfinder 2E, ma sappiamo che ci sono alcuni elementi su cui vorreste mettere mano il prima possibile e che siano resi facilmente accessibili. Ed ecco perché potete fin da ora scaricare le regole per creare creature e pericoli. Si tratta delle sezioni Creare Creature e Creare Pericoli dal capitolo 2 della Gamemastery Guide. Il manuale non è ancora del tutto finalizzato, quindi ci potrebbero essere alcuni cambiamenti tra quello che vedrete ora e la versione definitiva.
Come abbiamo fatto presente in alcuni dei nostri stream live, il sistema per creare i propri mostri e PNG usa un sistema top down con dei valori di soglia, cosa che vi permette di creare una creatura che corrisponda alla vostra visione finita della creatura, invece di doverla creare dalla base come fosse un personaggio giocante. Questa guida offre tutte le statistiche necessarie per dare forma a queste creature, oltre ad offrire lezioni su come sfruttare al meglio i mostri e ciò che essi possono fare. I numeri sono un punto di partenza ma è la vostra creatività che dà davvero vita ad un mostro. Le regole sui pericoli vi forniscono tutto ciò che vi serve per creare trappole, pericoli ambientali ed infestazioni che possano minacciare il vostro gruppo."
Logan Bonner
Sviluppatore
Link agli articoli originali:
https://www.enworld.org/threads/pathfinder-2e-monster-building-rules.667908/
https://paizo.com/community/blog/v5748dyo6sgym?Building-Monsters-for-Fun-and-Profit
Read more...

Statistiche Fantasy Ground 2019

Fantasy Grounds ha rilasciato i dati sull'utilizzo dei regolamenti di GdR negli ultimi 12 mesi. D&D 5E continua chiaramente a dominare, con il 70% (in aumento dell'1%); Pathfinder 2E si è introdotto nella classifica al 6° posto, nonostante sia disponibile solo da un paio di mesi, mentre Starfinder raggiunge il 4° posto.

Vi ricordiamo che, come sempre, MoreCore è il modulo generico di default di Fantasy Ground laddove non ci sia uno specifico pacchetto di gioco corrispondente.
Link all'articolo originale: https://www.enworld.org/threads/fantasy-grounds-top-rpgs-last-12-months.667823/
Read more...

Tales From The Loop Gratis Per 1 Giorno

Il gioco di ruolo Tales From the Loop, creato da Simon Stålenhag e distribuito dalla Free League Publishing è basato su un fantastico sobborgo sci-fi degli anni '80 e ora può essere scaricato gratis direttamente DriveThruRPG, dove sarà presente in forma gratuita fino a venerdì 11 ottobre.

Il gioco è in lingua inglese, e tuttora non esiste una traduzione in italiano.
Riportiamo qui la descrizione del prodotto:
Il paesaggio era colmo di macchine e rottami metallici collegati all'impianto, in un modo o nell'altro. All'orizzonte vi erano sempre presenti le colossali torri di raffreddamento, con le loro ostruenti luci di colore verde. Se poggi a terra l'orecchio, potresti sentire il battito del cuore del Loop: le fusa del Gravitron, il componente principale di una magia ingegneristica, che è stato al centro degli esperimenti del Loop. La struttura era la più grande esistente al mondo del suo genere, e si diceva che le sue forze potessero piegare lo spazio-tempo stesso.
I dipinti Scifi dell'artista Simon Stålenhag che ritraggon ola la periferia svedese degli anni '80, popolata da macchine fantastiche e strane bestie, hanno ottenuto il plauso globale. Ora puoi entrare nel fantastico mondo del Loop.
In questo gioco di ruolo sulla scia di di E.T. e Stranger Things giocherai dei teenager, risolvendo misteri legati al Loop. Le regole del gioco si basano su Mutant: Year Zero, che è stato premiato con un Silver ENnie come Miglior Regolamento durante il Gencon 2015.

Caratteristiche principali:
Crea il tuo personaggio unico - incluse abilità, oggetti, orgoglio, problemi e relazioni - in pochi minuti. Esplora i segreti del Loop in due ambientazioni di gioco principali: una basata sulle Isole Svedesi Mälaren, l'altra a Boulder City, Nevada. Indaga sui misteri e supera i problemi usando regole veloci e funzionali, basate sul motore di gioco Mutant: Year Zero. Gioca i quattro scenari completi inclusi, possono essere legati insieme in una campagna denominata Le Quattro Stagioni della Folle Scienza  
Link per scaricare il manuale: https://www.drivethrurpg.com/product/210617/Tales-from-the-Loop-RPG-Rulebook?affiliate_id=31065  
Read more...
Stefino

[TDG] Vendetta dall'al di là

Recommended Posts

Custode

Lunedì 8 maggio 1922, ore 10:17

Ufficio di John Constantine, Providence

E' ormai da qualche settimana che non hai casi interessanti per le mani e stai impegnando il tuo tempo leggendo vecchi tomi sulle scienze magiche, tutti prestati da Franklin Quincey, persona con la quale condividi la passione per l'occulto ma che, a differenza tua, può permettersi di collezionare libri rari e costosi. Sei completamente immerso nella lettura quando l'improvviso squillo del telefono sulla tua scrivania ti fa trasalire e quasi cadere la sigaretta di bocca.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Taccuino e matita da temperare. Sono gia' passate da un pezzo le dieci e non ho concluso nulla stamani, dannazione.  Rifaccio la punta  truc-truc-truc Fine settimana chiuso qui in studio assorbito dal Clavis Salomonica (La Chiave di Salomone). Tutta colpa di Franklin... quell'uomo mi mette ansia... venerdì mi fa: "Ti presto questi volumi a patto che me li ridai martedì sera". Ed allora qui a studiare, prendere appunti, miseriaccia! ne avessi cavato qualcosa di buono, almeno....  E pure questi simboli hanno qualcosa di familiare con quest'altri rappresentati sul Picatrix ma, esso ne contiene 3 in piu', perche' perche'?! Sbuffo gettando anche il fumo della sigaretta. Capito come funziona John? lui riccone e pigro compra i volumi ed a me tocca fare il lavoro sporco di decifrarli e tradurli.... Tutto di guadagnato... eh per carita'! di certo non andro' a raccontargli per filo e per segno delle mie scoperte o del contenuto... solo il riassunto... accenno un sorriso pensando alla mia perfidia.

Inspiro, una boccata, e mi perdo nei giochi di luce del raggio di sole che fende vetro, persiana e fumo  DDDDRRRINNNN! ......... Sobbalzo al primo squillo tant'e' che quasi perdo la sigaretta di bocca, ... ma che ca...! DDDDRRRINNNN! .........  poi la serro tra pollice ed indice e rispondo  ....... DDDr The Moore* Investigazioni desidera?

 

*Alan Moore e' chi ideò John Constantine nella serie Swamp Thing 

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

Strana coincidenza, a risponderti dall'altra parte della cornetta è proprio la ben nota voce di Quincey: "Buongiorno John, speravo proprio di trovarla in ufficio, avrei un favore da chiederle... anzi, dato che si tratta di una cosa professionale, avrei per lei un incarico. Cosa ne dice di venire a trovarmi a casa mia questa sera dopo cena, così le racconto di cosa si tratta? Potrebbe approfittarne per restituirmi qualche libro... e prenderne altri in prestito ovviamente."

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

"Buongiorno John, eccolo qua speravo proprio di trovarla in ufficio, e dove altrimenti...avrei un favore da chiederle..   ok (non mi da' il tempo di rispondere che riprende a conversare) anzi, dato che si tratta di una cosa professionale, avrei per lei un incarico. Cosa ne dice di venire a trovarmi a casa mia questa sera dopo cena, così le racconto di cosa si tratta?  Fatta. Potrebbe approfittarne per restituirmi qualche libro... e prenderne altri in prestito ovviamente." 

"Buongiorno Quincey ero proprio in compagnia dei suoi testi. Perfetto, glieli rendo stasera dopo cena cosi' mi racconterà.... ehm, c'e' un particolare da aggiungere, sa che la mia parcella e' di 100 verdoni al giorno, per lei posso avere un occhio di riguardo, ma se mi da' un incarico, ecco... io mi sento assunto ed ho i miei costi. Spero non ci siano problemi...mi scusi se sono franco." Questa volta sono io ad incalzare.
"Ah! riguardo la faccenda, potrebbe anticiparmi qualcosa?..." nel mentre, la sigaretta e' quasi terminata, due boccate veloci e l'ammazzo nel posacenere. Avvicino il block-notes,  matita pronta nella destra, in attesa di qualche rivelazione.

 

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

"Nessun prolema per la sua parcella, come le ho già detto mi dovrò avvalere della sua professionalità, pertanto sarà giustamente retribuito. Preferirei però parlare di questa faccenda direttamente a quattr'occhi, le anticipo solo che si tratta di un libro. La aspetto stasera per le 9 a casa mia allora?"

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Adagio la matita sul taccuino come una resa. "Certo, conti pure su di me. Alle 9 sarò da lei. Salute a stasera". Click - Abbottonato come al solito, non ne ho ricavato nulla insistendo, penso mentre la cornetta ritrova la sua posizione di riposo iniziale. Una Parisienne e' gia' pronta in bocca, l'odor di zolfo precede la fiamma del fiammifero ... ah non vale spaccarsi la testa per nulla.. due boccate per assicurarsi che la brace sia viva. Il fumo e' una nuvola minacciosa sulla scrivania... ritorno sui miei studi attendendo che arrivi l'ora dell'appuntamento. 

Edited by Stefino
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

Trascorri il resto della giornata leggendo alcuni libri che hai intenzione di restituire a Quincey quella sera stessa e prendendo molti appunti, concedendoti solo una breve pausa per ingurgitare qualcosa in corrispondenza di quello che dovrebbe essere il pasto principale della giornata; il tempo trascorre velocemente e quando finalmente chiudi l'ultimo tomo che hai sulla scrivania sono passate le 6 del pomeriggio.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Soddisfatto per le mie analisi mi rilasso pensando alla giornata che volge al termine, sorseggiando un goccietto di Jack. L'unica chiamata ricevuta oggi, ed e' un lunedi', e' stata quella di Franklin, di un amico tra l'altro. Di questo passo rischiero' di chiudere, dannazione! Avrei dovuto aprire a New York in una metropoli, non in una cittadina dove non accade niente per mesi. Valutero'... con questo piglio un po' stizzito preparo i volumi da rendere al Sig. Quincey nella mia borsa. Guardo l'orologio sono quasi le 7:00. Voglia di attendere quasi due ore non mi va. Spengo la lampada sul tavolo, c'e' ancora luce fuori, faro' una passeggiata prima di arrivare all'appuntamento. Scolo l'ultimo dito di whiskey, mentre carico la borsa sulla spalla destra. Chiudo la porta dell'agenzia con due mandate, Parisienne e vado incontro al calar del sole.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

Franklin Quincey è un uomo che ha da poco passato i quaranta, piuttosto abbiente, vive solo e non lo hai mai sentito fare riferimento ad alcun parente; è molto rispettato come collezionista di libri antichi, in particolare sull'occultismo, circa i quali però ha un interesse del tutto accademico e scettico. Si è sempre dimostrato molto cortese e disponibile a condividere le proprie conoscenze ed i molti volumi in suo possesso con altri studiosi della materia. 

Percorrendo a piedi le strade che ben conosci, raggiungi College Hill ed il lussuoso edificio dove risiede Quincey, in perfetto orario per il tuo appuntamento; entri nella lobby dell'edificio e punti dritto verso la guardia in uniforme che ti sta squadrando seduta dietro la sua scrivania.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Ogni volta che entro in questo salone resto affascinato dalla magnificenza degli arrendi.  Percorro la distanza che mi divide dalla guardia. I miei passi fanno eco smorzandosi al cospetto dell'uomo in uniforme, che non batte ciglio,:

"Buonasera, ho un appuntamento col Sig. Franklin Quincey." dico con fare sicuro.

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

La guardia giurata ti squadra dall'alto in basso; nonostante non sia la prima volta che ti vede, non da alcun segno di averti riconosciuto. "Può dirmi il suo nome cortesemente?", gli comunichi le tue generalità per l'ennesima volta. "Un momento prego", collega un cavetto e solleva la cornetta di un interfono "Signor Quincey, buonasera. C'è il signor Constantine per lei... perfetto, grazie." Ripone la cornetta e torna a rivolgersi a te, porgendoti una chiave che ha prelevato da un cassetto della scrivania "Il signor Quincey la attende al quarto piano, questa le servirà per accedere all'ascensore che si trova alla sua destra, si ricordi assolutamente di riconsegnarla prima di andarsene".

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Raccolgo la chiave che mia ha porto e lo assicuro con la parole: "Certamente, la ringrazio". Dopodiché inforco la destra per giungere all''ascensore. Quest'ultimo e' sul piano che mi attende. Inserisco la chiave nella gabbia ed entro, chiudendo con accortezza le ante ad evitare rumori metallici altisonanti. Pigio il bottone nero con indicato 4, in bianco... uno scossone avvisa la spinta del motore che raccoglie la lenza.

Ogni volta la stessa storia. Sono amico di Franklin da vecchia data, e come minimo due volte a settimana sono qui. A presiedere l'ingresso c'e' sempre il medesimo portinaio, e puntualmente ancora mi chiede le generalita': da pazzi! La cosa che mi fa specie e' che non abbozza ad una smorfia, un minimo riconoscimento del qui presente, nulla di nulla, freddo, schivo, privo di qualsiasi entusiasmo. Ma si puo'?

Con queste stupidaggini occupavo la mente quando un improvviso sobbalzo mi avverte dell'arrivo al piano. Faccio scivolare la porta a destra e sinistra richiudendo le ante alle mie spalle. La porta del signor Quincey e' socchiusa, ed uno spicchio giallognolo tinge il tappeto rosso del piano del corridoio, producendo un insolito arancione pallido. Do due colpi alla porta con l'indice incurvato: Toc - toc...

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

Quincey era evidentemente "appostato" dietro la spessa porta blindata ad attenderti; non appena bussi, questa si spalanca e ti ritrovi davanti l'ometto che hai imparato a conoscere negli anni: corportura esile, folta barba, occhiali spessi e un completo che poteva essere alla moda prima della Grande Guerra. "Benvenuto mio caro, la stavo aspettando. Si accomodi pure nel mio studio, conosce la strada." Chiude a chiave la porta e ti segue lungo il corridoio, trasformato in una libreria come praticamente tutto il resto dell'appartamento, in cui il mobilio è ridotto al minimo indispensabile per fare spazio a più volumi possibile. Ti dirigi spedito verso lo studio dove vieni accolto da un crepitante camino e ti accomodi sulla poltrona collocata di fronte alla libreria, dove Quincey tiene sotto chiave i suoi tomi più vecchi e preziosi dedicati all'occulto; riconosci tra gli altri "Beatus Methodivo", "Cultes des Goules" e "Monstres and Their Kynde". L'ometto ti raggiunge e si accomoda dietro la sua massiccia scrivania di quercia, dietro la quale è appeso un macabro dipinto che raffigura un cimitero, dove esseri umanoidi con la faccia da cane sono intenti ad ululare alla luna. "Un sigaro? Dello sherry?"

Edited by Stefino
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

La porta si schiude ed ecco apparirmi il caro Franklin. "Buonasera Signor Quincey, la ringrazio. E' un piacere rivederla... ". Stringo la sua mano d'istinto, poi vengo invitato ad infilare il suo corridoio: "Certo, procedo senza complimenti, grazie". Inebriato dall'odore di carta e d'inchiostro, e probabilmente anche quello delle piccole muffe attecchite tra le pagine, proseguo con passo pigro per poter ammirare il caleidoscopio di colori, che ogni volta colpisce la mia fascinazione, dato dai dorsi dei volumi che sembrano letteralmente rivestire le pareti. Il passaggio poi sfocia nel salone, dove la magnificenza dell'architettura ed il buon gusto dell'arredo, l'hanno reso un ambiente sobrio ed accogliente; se non fosse per quella raccapricciante tela che tiene appesa dietro la scrivania.

Prendo posto alla poltrona dopo aver riscaldato le mani allo scoppiettante caminetto, ed essermi perso per un paio di secondi, tra le lingue di fuoco, avendo sfocato la mia vista ad ammirare le incandescenze.

"Grazie volentieri ma, da bere intende sherry o cherry?" ci scherzo su per rendere l'atmosfera piu' consona ad affrontare l'argomentazione che sicuramente si intavolera' da qui a breve. 

"Che sbadato... dimenticavo..." apro la mia borsa e tiro fuori dei libri, alzandomi per porgerglieli "... i suoi scritti, prego. Molto interessanti. Ottimo acquisto." Poi riprendo il mio posto.

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

Quincey non da segno di avere colto la tua battuta e prende i libri che gli stai porgendo "Grazie, spero siano state letture edificanti". Preleva poi una bottiglia da uno dei pochi spazi dell'armadio non adibiti a libreria e versa il liquido color paglierino carico in un raffinato bicchere che ti porge; riempe quindi anche il proprio bicchiere, che stazionava già sulla scrivania, e torna a sedersi. "Verrò direttamente al motivo della sua convocazione, mio caro: come ben sa, in questa stanza tengo la crema della mia collezione, alcuni tra i più rari e preziosi tomi sull'occulto che esistano. Sa bene che non sono un uomo geloso, ho sempre messo la mia collezione a disposizione di tutti gli studiosi di questa disciplina, lei compreso. Bene, uno di questi studenti, Ethan Blane, mi ha contattato una settimana fa, desiderando consultare un libro particolarmente raro intitolato "Scripture of Shul"; la mia copia è un'inedita traduzione in inglese del 16esimo secolo di un manoscritto considerato molto più antico. Qualcosa nell'atteggiamento di Blane mi era sembrato già strano durante il nostro colloquio, sembrava pervaso di un fervore quasi religioso. Temevo potesse essere ossessionato dalla magia nera o, peggio ancora, un fanatico determinato a distruggere il libro, mi è già capitato di avere a che fare con entrambi gli estremi in passato. Gli ho negato il permesso di avere il libro e gli ho chiesto di andarsene, ma mentre lo accompagnavo alla porta le mie gambe hanno ceduto e sono collassato, risvegliandomi solo alcune ore dopo. Ovviamente Ethan e il libro erano spariti. Deve avere drogato il mio sherry mentre prendevo il libro per mostrarglielo, probabilmente ha avuto intenzione fin dall'inizio di sottrarmelo. Stando alla guardia, è uscito dall'edificio con una valigetta nera. Ho ovviamente preso in considerazione l'ipotesi di chiamare la polizia, ma in realtà mi interessa di più riavere il mio libro piuttosto che far arrestare quell'uomo... ed è qui che entra in gioco lei, mio caro."

Edited by Stefino
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Ascolto la storia del Sign. Quincey con molto interesse,  sorseggiando il gustoso nettare d'uva. Una volta finito il racconto, mi concedo ancora degli attimi per riordinare i pensieri inumidendo per bene il sigaro. Fiammifero scrasssh fffffffff la fiammella esile attratta dalle mie boccate fa un tutt'uno col tabacco alimentando la brace dell'avana. 

Estraggo taccuino e matita dalla borsa : "Le faro' alcune domande, come dire, ficcanti, di modo d'avere un quadro chiaro e preciso:

  • Innanzitutto come sta ora? Posso fare qualcosa per lei?
  • Lo studente l'ha contattata una settimana fa, ma il fatto quando e' avvenuto? il giorno stesso o quando?
  • Possiede ancora il calice col vino che l'ha fatta svenire?
  • Perche' Scripture of Shul? Sicuramente sara' un testo utilizzato per evocare il lato oscuro della magia. Ha altre peculiarita' oltre a questa?
  • Universita' e dimora dello studente: Ethan Blane.

Mi scusi se sono stato un po' brusco ma, questo e' il mio modo di operare. Ovviamente quanto detto qui non trapelera' alla stampa o polizia."

Un paio di boccate e un sorso di sherry per lavare via l'amarognolo aroma dalla lingua.

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

"Sembra un interrogatorio in effetti" commenta Quincey, "ma io sto bene, non si preoccupi mio caro. Cercherò di essere il più preciso possibile. Blane mi ha contattato il mattino del giorno in cui è avvenuto il misfatto, dicendo che era in procinto di scrivere un saggio sugli antichi riti funebri e che sapeva che quel particolare libro era in mio possesso. Mi ha stupito il fatto che volesse consultarlo la sera stessa, ma mi ha precisato che sarebbe dovuto partire il giorno seguente, da qui la sua fretta. Circa il contenuto del libro, non ho avuto modo di studiarlo in dettaglio, ma sembra trattarsi di uno studio sulla magia necromantica in culture ormai scomparse, come Atlantide, Mu ed Iperborea; l'autore, tale Shul, proclamava di essere immortale e di essere nato proprio ad Iperborea 3000 anni prima di scrivere il libro." 

Quincey fa un pausa per riprendere fiato, poi ricomincia "Venendo al nostro uomo, dubito che Ethan Blane sia il vero nome del soggetto e non ho alcun suo recapito ovviamente; ad ogni modo il suo accento era di queste parti e deve trattarsi di uno studente di discipline occulte se conosceva la Scrittura. Non ho più il bicchiere con cui mi ha presumibilmente drogato, la donna delle pulizie sa, ma forse posso darle qualche altro indizio: fortunatamente per lei, mio caro, sono abbastanza versato nel disegno anatomico, ho fatto uno schizzo del delinquente" dice porgendoti orgogliosamente un foglietto "e posso anche fornirle un elenco delle librerie della zona che trattano libri rari, sicuramente non si sarà rivolto solo al sottoscritto. Che ne pensa allora, mio caro? Accetterà il mio caso? Naturalmente non mi aspetto che lo faccia gratuitamente, pensavo di offrirle un compenso di 100 dollari, oltre al perpetuo libero accesso alla mia biblioteca ovviamente."

ethan_blane.JPG.00d64c466c2c390c54fac5d3f5dac849.JPG

Edited by Stefino
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Dopo aver ascoltato attentamente le informazioni propinate da Franklin, ed annotati i passaggi importanti sul mio taccuino,  tendo la mano per prendere lo schizzo. Osservo il disegno poi asserisco: "Ottimo lavoro! coltivi questa passione ha un bello stile".

Un sorso di sherry deterge la mia gola fumosa... "Certo , accetto il suo caso." ed una stretta della mia mano trova conferma dell'accordo, nella sua. "Stavo pensando che visto che il libro ha legami con le culture scomparse e misteriose, qualche informazione utile la si potrebbe anche raccogliere al Dip. di Archeologia... Cortesemente mi fornisca anche l'elenco dei rivenditori di libri antichi. Piu' informazioni si avranno piu' chiaro sara' l'intendo del nostro amico. E visto che passero' dall'Universita' non mi sara' difficile accertarsi, dalla segreteria, se il nome dello studente e' vero o falso. Questi tipi di ragazzi, tante volte cosi' geniali, cedono nella passione delle sciarade; per cui le sue generalita' potrebbero trovarsi come anagramma, o altre diavolerie,  nell'elenco universitario. In ogni modo abbiamo abbastanza elementi per poter iniziare...".

Ravvivo la brace dell'avana affondando il capo nella comoda poltrona... libero le nuvole di fumo dalla mia bocca.

 

 

Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Custode

"Se ha già intenzione di passare dalla Brown University, chieda sicuramente del professor Mathew Wheatly, è un mio caro amico nonchè una delle persone che potrebbero essere state contattate da Blane, in quanto anch'egli piuttosto noto in città come appassionato di occulto." Quincey fa una lunga pausa, intento a richiamare qualcosa alla mente, poi scuote la testa "Ci sono diversi altri collezionisti ed appassionati qui in città, oltre ad alcune notevoli librerie, le stilerò un elenco nei prossimi giorni... Ecco, una buona idea potrebbe essere partire da "Clark Rare Books" in Manning Street, non è lontana da qui, faccia pure il mio nome al proprietario."

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

John Constantine

Ascolto e prendo appunti dei luoghi e persone cui possono essermi d'aiuto. Estraggo il mio orologio da tasca... e l'osservo, sono le 10:03  la libreria di rarita' sara' certamente chiusa a quest’ora. "D'accordo Sig. Quincey, ho annotato tutto. Lo so e’ tardi ma comunque allunghero’ il tragitto di rientro per vedere dov’e’ posizionato il Clark Rare Books. In ogni modo domattina iniziero' le mie ricerche dalla Brown University e come anticipato passero' anche dalla segreteria." Rimetto l'impermeabile che avevo adagiato sul divano, prosciugo lo sherry con un ultimo sorso, sigaro serrato tra tra le dita, taccuino in tasca, borsa a tracolla gia’ pendente sul mio fianco e stringo la mano al mio cliente. "Mi faro' vivo appena ho delle novita'. Salute ancora e buona serata." Riattraverso il corridoio col suo odor di umidita' e chiudo la porta alle mie spalle.

 
Edited by Blues
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.