Jump to content

Nuova CDP Sciamano Totemico


Xarin
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti, sono un nuovo arrivato qui sul forum e spero di essere nella sezione giusta per l argomento trattato. 

Per farla breve sto costruendo una CDP per un mio giocatore di D&D 3.5 e vorrei farvela passare in esame, ricordo che ciò che vedrete non è definitivo ma anzi spero di ricevere consigli per il suo bilanciamento e miglioramento. In sintesi la classe dovrebbe essere uno sciamano che si affida agli spiriti elementali (Aria,Fuoco,Terra,Acqua) presenti in 4 totem che egli è in grado di richiamare per dare supporto a se stesso e i compagni.Come noterete ho cercato di far in modo che si possa creare una diversità tra personaggi appartenenti alla stessa CDP  impedendo ad un singolo personaggio di ottenere tutti i benefici derivanti dalla CDP e dado quindi una maggior personalizzazione.

Spero possiate aiutarmi

Sciaman totem .pdf

Link to comment
Share on other sites


Scusa per l'elenco, puo' sembrare un po' brusco ma non lo e':

a mio parere devi sistemare queste cose:

1) Pensare a che classe base si collega questa cdp

2) I requisiti nelle abilita' mi sembrano un po' alti, nel senso che quasi tutti i giocatori possono accedere a cdp piu' invitanti molti livelli prima, ma essendo una cdp inventata da te e che credo aiuti maggiormente un giocatore nella tua campagna ,io metterei il livello di entrata al 7

3) I totem sono decisamente op, dovresti bilanciare del tipo:

 - depotenziarli, dare livelli incantatore a livelli dispari ( max 5),

4) Infine ti consiglio di limitare i totem a scelta di 1 e non tutti e 4, cosi' il pg avra' maggior roleplay e non finira' per abusarne.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La CdP è sicuramente spanata.

  • I totem elementali di base sono squilibrati fra loro, non puoi mettere sullo stesso piano una misera resistenza 10 al fuoco con RD e guarigione rapida. Poi è esagerato che influenzino così tanti soggetti, metterei massimo 1 soggetto ogni 2 livelli.
  • Le capacità totemiche sono fortissime, al 12° praticamente 3v/g la capacità di evocare un elementale enorme (incantesimo di 6°) come azione standard+movimento (e neanche round completo). In pratica hai 3 slot di 6° gratis con 3 livelli nella CdP, ridicolo. In ogni caso attivarle dovrebbe essere un'azione standard.
  • Metterei la possibilità di scegliere capacità da un solo elemento, più al massimo un secondo elemento al 5° o 6° (e devi già conoscere le lingue elementali corrispondenti)
  • Che attivi poi tutti gli elementi insieme al 9° è troppo squilibrato. Al 10° puoi mettere la capacità di attivarne due (vedi sopra)
  • Diminuirei le capacità magiche e metterei solo le prime due (incantesimi di 3°-4°-5°) più la capacità di evocare l'elementale enorme come capacità "ultima" da scegliere all'8° solo se si hanno già le altre due. Terremoti e tempeste di fuoco assolutamente no (che poi non puoi mettere sullo stesso piano di cono di freddo).
  • Le capacità universali vanno bene SE la RI è del totem e non dei soggetti. Se è per i PG la RI la metterei come capacità "ultima". L'universalità la metterei come 5° elemento.

In pratica al 10° avresti:

  • 2 totem elementali con effetti bonus (al 1° e al 6°)
  • 4 capacità magiche (2°-4°-6°-8°) scelte fra 2 elementi (il secondo solo al 6° o 8°)
  • delle 4 sopra, solo quella scelta all'8° può essere l'evocazione di elementale. Praticamente o hai 2 capacità di due elementi, o 3 capacità di uno (di cui l'ementale) e 1 di un altro (non l'elementale). Al 10° attivi il totem con i due bonus.
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

35 minuti fa, KlunK ha scritto:

La CdP è sicuramente spanata.

  • I totem elementali di base sono squilibrati fra loro, non puoi mettere sullo stesso piano una misera resistenza 10 al fuoco con RD e guarigione rapida. Poi è esagerato che influenzino così tanti soggetti, metterei massimo 1 soggetto ogni 2 livelli.
  • Le capacità totemiche sono fortissime, al 12° praticamente 3v/g la capacità di evocare un elementale enorme (incantesimo di 6°) come azione standard+movimento (e neanche round completo). In pratica hai 3 slot di 6° gratis con 3 livelli nella CdP, ridicolo. In ogni caso attivarle dovrebbe essere un'azione standard.
  • Metterei la possibilità di scegliere capacità da un solo elemento, più al massimo un secondo elemento al 5° o 6° (e devi già conoscere le lingue elementali corrispondenti)
  • Che attivi poi tutti gli elementi insieme al 9° è troppo squilibrato. Al 10° puoi mettere la capacità di attivarne due (vedi sopra)
  • Diminuirei le capacità magiche e metterei solo le prime due (incantesimi di 3°-4°-5°) più la capacità di evocare l'elementale enorme come capacità "ultima" da scegliere all'8° solo se si hanno già le altre due. Terremoti e tempeste di fuoco assolutamente no (che poi non puoi mettere sullo stesso piano di cono di freddo).
  • Le capacità universali vanno bene SE la RI è del totem e non dei soggetti. Se è per i PG la RI la metterei come capacità "ultima". L'universalità la metterei come 5° elemento.

In pratica al 10° avresti:

  • 2 totem elementali con effetti bonus (al 1° e al 6°)
  • 4 capacità magiche (2°-4°-6°-8°) scelte fra 2 elementi (il secondo solo al 6° o 8°)
  • delle 4 sopra, solo quella scelta all'8° può essere l'evocazione di elementale. Praticamente o hai 2 capacità di due elementi, o 3 capacità di uno (di cui l'ementale) e 1 di un altro (non l'elementale). Al 10° attivi il totem con i due bonus.

Da notare la differenza tra la risposta mia da babbo che deve crescere e quella di una Sfinge ahahha

 

Link to comment
Share on other sites

Quindi porto a 3 le abilità dei totem togliendo le ultime e rendendo gli elementali come capacità finali che richiedono le precedenti due del elemento corrispondente, riduco le volte al giorno in cui sono disponibili a 1 al giorno per totem  e dimezzando i bersagli influenzati. L' LI come lo tengo cosi o livello/2?  I totem potrei quindi darli al 1° e al 5° così da concederne due(previa conoscenza della lingua che tolgo come capacità bonus)?

45 minuti fa, Pelor ha scritto:

Le capacità universali vanno bene SE la RI è del totem e non dei soggetti. Se è per i PG la RI la metterei come capacità "ultima". L'universalità la metterei come 5° elemento

Le capacità universali andavano prese al posto di una elementale, non erano automatiche se è quello che intendevi.

Mentre per i buff passivi che in origine erano:

Fuoco: Res 10

Terra: RD 5/ferro freddo

Acqua: Guarigione rapida 5 (esagerata in effetti)

Aria: +3 mt movimento

Posso portarle così:

Fuoco: Potrei aggiungere un piccolo boost ai danni da mischia?

Terra: RD 5/mag

Acqua: Guarigione rapida 1o2

Aria: Movimento +3 mt

 

La capacità di utilizzare il totem come fulcro di concentrazione per il monolito può andare? Considerando che lo sciamano deve castarlo e che poi il totem va fuori uso per una settimana?

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Xarin ha scritto:

Quindi porto a 3 le abilità dei totem togliendo le ultime e rendendo gli elementali come capacità finali che richiedono le precedenti due del elemento corrispondente, riduco le volte al giorno in cui sono disponibili a 1 al giorno per totem

Io farei che il totem è utilizzabile 1v/g per ogni 3 livelli, quindi massimo 4v/g al 10°

2 ore fa, Xarin ha scritto:

' LI come lo tengo cosi o livello/2?

Secondo me può rimanere così, 9/10 è abbastanza equilibrato. Comunque è una CdP molto da incantatore. Al massimo metterei il mancato livello da incantatore al 5° e 10°

2 ore fa, Xarin ha scritto:

 I totem potrei quindi darli al 1° e al 5° così da concederne due(previa conoscenza della lingua che tolgo come capacità bonus)?

Sì, ad esempio potrei scegliere fuoco al 1° e aria o universale al 6°

2 ore fa, Xarin ha scritto:

Le capacità universali andavano prese al posto di una elementale, non erano automatiche se è quello che intendevi.

No intendevo la RI la ottiene il totem o il PG?

2 ore fa, Xarin ha scritto:

Posso portarle così:

Fuoco: Potrei aggiungere un piccolo boost ai danni da mischia?

Terra: RD 5/mag

Acqua: Guarigione rapida 1o2

Aria: Movimento +3 mt

Io metterei dei bonus che magari aumentano col livello (tipo 1°-5°-9°). Un'idea sarebbe che diano bonus su quattro aree diverse per esempio attacco (fuoco), difesa (terra), guarigione (acqua) e movimento (aria).
Fuoco: Le armi naturali o impugnate hanno la capacità infuocata (1°), esplosione infuocata (5°), velocità (9°)
Terra: RD 2/- (1°), RD 4/- (5°) RD 6/- (9°)
Acqua: guarigione rapida 1 (1°), guarigione rapida 5 (5°), rigenerazione 5 (9°)
Aria: velocità +9m (1°),  come per camminare nell'aria (5°), volare 18m (9°)

3 ore fa, Pelor ha scritto:

Da notare la differenza tra la risposta mia da babbo che deve crescere e quella di una Sfinge ahahha

 

Veramente sono una Fenice :glasses:

 

 

 

 

 

 

 

Edited by KlunK
Link to comment
Share on other sites

6 ore fa, KlunK ha scritto:

No intendevo la RI la ottiene il totem o il PG?

Intendevo ai PG ma 20+livello cdp/2 è troppo magari un 10+livello cdp/2?

6 ore fa, KlunK ha scritto:

Aria: velocità +9m (1°)

Non è eccessivo +9 mt? 6 mt mi sembra più appropiato

Comunque ho dimenticato di ringraziarvi prima per le tempestive risposte che mi avete dato 

Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, Xarin ha scritto:

Intendevo ai PG ma 20+livello cdp/2 è troppo magari un 10+livello cdp/2?

Beh, se lo consideri come potere "ultimo" della scuola universale ci può stare. Secondo me devi decidere:
1) la lasci come un "elemento a parte" con tutti poteri "minori" da prendere al posto delle capacità elementali (e in quel caso la RI la ottiene il totem, anche 20+livello di classe, in modo che resista ad esempio alla disintegrazione di un mago avversario che vuole debuffare i PG). In questo caso però il primo mi sembra un più forte degli altri, metterei solo il 50% dei bonus (o delle velocità). Quindi col fuoco fai 1d6 * 1,5, con la terra hai RD 3/-, con l'acqua GR 2, 7 ecc... e con l'aria +13,5m
2) La trasformi nel 5° elemento, rimuovi il potere dei bonus potenziamento totemico e un altro (magari quello reattivo), e metti la RI come bonus ottenibile dopo gli altri due. In questo modo uno potrebbe prendere al 2° il totem sacrificale, al 4° il totem vigoroso, al 6° un potere del fuoco e all'8° il totem campo spirituale (in questo caso RI 20+1/2 livello, quindi RI 24 o 25 massimo, che comunque vuol dire che un incantatore di 17° ha il 40% di fallire).

9 ore fa, Xarin ha scritto:

Non è eccessivo +9 mt? 6 mt mi sembra più appropiato

Mi sono basato sull'incantesimo ritirata rapida, che è di 1°,  dà +9m e dura sempre 1min/liv


Un ultima cosa puntigliosa: non metterei competenze in armi e armature, non mi pare ce ne sia motivo, inoltre tutti i PG che vi accedono avranno già quelle competenze

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

La prima ipotesi è quella che mi ispira di più per il concept che avevo della "scuola" universale (brutto da dire cosi) ovvero un energia che riesce ad integrarsi con gli elementi per rafforzarli.

6 ore fa, KlunK ha scritto:

Mi sono basato sull'incantesimo ritirata rapida, che è di 1°,  dà +9m e dura sempre 1min/liv

Non ci avevo fatto caso, hai ragione.

 

6 ore fa, KlunK ha scritto:

Un ultima cosa puntigliosa: non metterei competenze in armi e armature, non mi pare ce ne sia motivo, inoltre tutti i PG che vi accedono avranno già quelle competenze

Sacro santo

 

Grazie di tutto allora

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.