Jump to content

Benvenuto in Dragons´ Lair

La più grande e attiva community italiana sui Giochi di Ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

Quella copertina di Eberron è solo un segnaposto

Negli ultimi giorni numerose persone, sia negli USA che in altre parti del mondo, hanno iniziato a lamentarsi della qualità della copertina fin ora mostrata per Eberron: Rising from the Last War, primo manuale d'ambientazione cartaceo su Eberron per la 5e. Jeremy Crawford, dunque, Lead Designer di D&D 5e, ieri ha voluto rassicurare tutti con un Tweet, spiegando che la copertina fin ora mostrata su Amazon e sul sito ufficiale di D&D è una illustrazione interna al manuale usata come segnaposto (considerato che la news del manuale è diventata nota grazie al suo avvistamento sullo store di Amazon qualche giorno fa, non mi stupirei se la WotC fosse stata costretta a scegliere una immagine a caso perchè presa in contropiede e obbligata a rivelare il manuale prima del previsto, NdR). La vera copertina del manuale, creata da Ben Oliver, deve invece essere ancora rivelata.
L'immagine utilizzata al momento possiede più dettagli di quanto rivelato sulla copertina segnaposto. Potete vederla qui di seguito (cliccate sull'immagine per ingrandirla):

Read more...

Crawford rivela le razze presenti in Eberron: Rising from the last War

Attraverso il suo account Twitter, il Lead Designer Jeremy Crawford ha deciso di rivelare quali razze giocabili appariranno in Eberron: Rising from the Last War, il primo manuale ufficiale cartaceo su Eberron per la 5e in uscita il 19 Novembre 2019.
Le vere e proprie nuove Razze saranno:
Warfarged (Forgiati) Changelings (Cangianti) Kalashtar Shifters (Morfici) Nel manuale, inoltre, compariranno anche le versioni giocabili di:
Goblin Bugbear Hobgoblin Orchi (in un altro Tweet, Crawford chiarisce che gli Orchi di Eberron saranno leggermente diversi rispetto a quelli pubblicati in Volo's Guide to Monsters)
Read more...

Eberron: Rising from the Last War arriva a Novembre!

La Wizards of the Coast ha rivelato la data di uscita e il prezzo del primo manule d'ambientazione collegato a uno dei setting classici di D&D. Si tratta di Eberron: Rising from the Last War, specificatamente descritto come un "D&D Campaign setting and adventure book" (manuale d'ambientazione e d'avventura). Il manuale in lingua inglese uscirà il 19 Novembre 2019 al prezzo di 49,95 dollari (non sono ancora noti data di uscita e prezzo della versione italiana) e conterrà, oltre alle informazioni generali sul mondo di Eberron e un approfondimento dedicato alla città di Sharn, una campagna d'avventura ambientata nella regione del Mournland, nuove opzioni per PG, (tra cui la nuova Classe dell'Artefice e i Marchi del Drago), navi volanti, la nuova regola del Group Patron (un Background per il gruppo intero) e molto altro ancora.
Qui di seguito trovate la descrizione ufficiale di Eberron: Rising from the Last War, mentre in fondo all'articolo vi mostriamo la copertina standard del nuovo manuale e quella speciale della versione limitata (per ingrandire le immagini cliccate su di esse).
 
Eberron: Rising from the Last War
Esplorate le terre di Eberron in questo supplemento di campagna per il più grande gioco di ruolo al mondo.
Che sia a bordo di di una nave volante o della cabina di un treno, imbarcatevi in una emozionante avventura avvolta nell'intrigo! Scoprite segreti sepolti per anni da una guerra devastante, nella quale armi alimentate dalla magia hanno minacciato un intero continente.
Nel mondo post-bellico la magia pervade la vita di ogni giorno e persone di ogni sorta si riversano in Sharn, una città di meraviglie dove i grattacieli squarciano le nubi. Troverete la vostra fortuna nelle squallide strade cittadine oppure rovisterete gli infestati campi di battaglia alla ricerca dei loro segreti? Vi unirete alle potenti Case dei Marchi del Drago, spietate famiglie che controllano tutte le nazioni? Cercherete la verità in qualità di reporter di un giornale, di un ricercatore universitario o di una spia governativa? Oppure forgerete un destino in grado di sfidare le cicatrici della guerra?
Questo manuale garantisce strumenti di cui sia i giocatori che il Dungeon Master hanno bisogno per esplorare il mondo di Eberron, inclusi la Classe dell'Artefice - un maestro delle invenzioni magiche - e mostri creati da antiche forze belligeranti. Eberron entrerà in una nuova era di prosperità o l'ombra della guerra discenderà su di esso ancora una volta?
Una completa guida di campagna per Eberron, un mondo dilaniato dalla guerra e armato da tecnologia alimentata dalla magia, da uno dei titoli più venduti sul DMs Guild: Wayfarer's Guide to Eberron. Una veloce immersione nelle vostre avventure pulp grazie all'utilizzo dei luoghi d'avventura facili da usare e creati per il manuale, contenenti mappe di treni folgore (lightning trains), navi volanti, castelli fluttuanti, grattacieli e molto altro. Esplorate Sharn, una città di grattacieli, navi volanti e intrighi in stile noir, e crocevia per le genti del mondo sconvolte dalla guerra. Include una campagna per personaggi interessati ad avventurarsi nel Mournland. Giocate l'Artefice, la prima classe ufficiale ad essere rilasciata per la 5a Edizione di D&D dall'uscita del Manuale del Gioatore. L'Artefice fonde magia e invenzione per creare oggetti meravigliosi. Create il vostro personaggio usando un nuovo elemento di gioco: il Patrono di Gruppo (Group Patron), un Background per tutto il gruppo. 16 nuove razze/sottorazze - il numero più alto rispetto a quelle pubblicate fin ora negli altri manuali di D&D - in cui sono inclusi i Marchi del Drago, che trasformano magicamente certi membri delle razze del Manuale del Giocatore. Affrontate mostri orrorifici nati dalle guerre più devastanti del mondo. DETTAGLI DEL PRODOTTO
Lingua: inglese
Prezzo: 49,95 dollari
Data di uscita: 19 Novembre 2019
Formato: Copertina rigida


Link alla pagina ufficiale del prodotto: https://dnd.wizards.com/products/tabletop-games/rpg-products/eberron
Read more...

Il Barbaro e il Monaco

Articolo di Ben Petrisor, con Dan Dillion e F. Wesley Schneider - 15 Agosto 2019
Nota: le traduzioni dei nomi delle meccaniche citate in questo articolo sono non ufficiali.
Questa settimana due Classi, il Barbaro e il Monaco, scoprono nuove possibilità da playtestare. Il Barbaro riceve un nuovo Cammino Primordiale: il Cammino dell'Anima Selvaggia (Path of the Wild Soul). Nel frattempo il Monaco ottiene una nuova Tradizione Monastica: la Via del Sè Astrale (the Way of the Astral Self). Vi invitiamo a dare una lettura a queste Sottoclassi, a provarle in gioco e a farci sapere cosa ne pensate. Tenete d'occhio il sito di D&D per un nuovo sondaggio e fateci sapere in quest'ultimo cosa ne pensate dell'Arcani Rivelati di oggi.
Questo è Materiale da Playtest
Il materiale degli Arcani Rivelati è presentato allo scopo di effettuarne il playtesting e di stimolare la vostra immaginazione. Queste meccaniche di gioco sono ancora delle bozze, usabili nelle vostre campagne ma non ancora forgiate tramite playtest e iterazioni ripetute. Non sono ufficialmente parte del gioco. Per queste ragioni, il materiale presentato in questa rubrica non è legale per gli eventi del D&D Adventurers League.
Arcani rivelati: il barbaro e il monaco
Link all'articolo originale: https://dnd.wizards.com/articles/unearthed-arcana/barbarian-and-monk
Read more...

Intervista a Massimo Bianchini di Asmodee Italia su D&D 5e

Massimo Bianchini, Country Manager di Asmodee Italia e dal 1997 una delle principali teste dietro alla traduzione dei manuali di D&D, ha di recente rilasciato un'intervista al sito Tom's Hardware, grazie alla quale possiamo farci un'idea più chiara sul modo in cui la Asmodee Italia gestisce la localizzazione di D&D 5e in italiano e su cosa possiamo aspettarci per il prossimo futuro.
L'intera intervista è disponibile sul sito Tom's Hardware, mentre qui di seguito potrete trovare alcuni estratti riguardanti specificatamente D&D 5e.
Grazie a @Checco per la segnalazione.
 
In questa epoca di ritorno in auge del gioco di ruolo Asmodee si è “portata a casa” uno dei prodotti più noti e diffusi sul mercato: Dungeons & Dragons. Come sta andando la linea editoriale?
Sta andando molto bene, e anche Wizards of the Coast e Gale Force 9 sembrano molto contente di quanto stiamo sviluppando sul mercato. Non c’è la certezza assoluta, ma in base alle informazioni di cui siamo in possesso, l’italiano è la seconda lingua in cui vengono venduti più manuali al mondo (dopo ovviamente l’inglese)!
La domanda più “pressante” e diffusa nella community dei giocatori di D&D è: “quando esce il modulo X?” “qual è la linea editoriale per raggiungere le pubblicazioni USA?”. Cosa possiamo rispondere in merito? Wizards of The Coast ha “ingranato la quinta” nella velocità di lancio di prodotti… come riuscirete a stare al passo?
L’accelerazione da parte di Wizards of the Coast si è verificata nel corso dell’ultimo anno e al momento stiamo cercando delle contromisure per riuscire a stare al passo. L’idea iniziale era quella di seguire la schedule di uscite originale con l’inserimento in semi-contemporanea delle novità più importanti dell’anno. Ed effettivamente, almeno inizialmente, eravamo riusciti a recuperare “tempo”: la nostra frequenza di uscite era più alta rispetto a quella delle uscite americane.
Purtroppo ora non è più così: il successo world-wide di D&D ha dato un impulso pazzesco alle produzioni americane e stiamo cercando con tutte le nostre forze di tenere il ritmo. Occorre anche dire che alcuni accessori prodotti da Gale Force 9 (come gli schermi del DM dedicati alle campagne o le carte incantesimo, oggetti magici e dei mostri) sono produzioni aggiuntive che portano via risorse, e che vanno ad aggiungersi alla realizzazione dei manuali. (E bisogna anche aggiungere che il gioco da tavolo del Dungeon del Mago Folle, in uscita a fine anno, è andato in coda alla produzione: lo staff che se ne occupa, per ovvie esigenze di coerenza, è lo stesso).
Il discorso generale è che è molto difficile lavorare su prodotti in maniera che non presentino errori di traduzione, e come si può immaginare ciò porta via molto tempo. In ogni caso, pur essendo partiti in ritardo rispetto alle edizioni di altri paesi (Francia, Spagna o Germania, per nominarne qualcuno) siamo comunque in linea con il numero di uscite di questi ultimi.
Il mercato USA gode di numerose versioni “collector” dei vari volumi. Sarà possibile vedere qualcosa anche per il mercato italiano o i numeri attuali sono ancora lontani da permettere stampe di manuali in edizioni diverse?
Siamo in attesa, ormai da molti mesi, dell’autorizzazione alla pubblicazione di questi magnifici manuali “collector”, che sono molto richiesti e che speriamo prima o poi di riuscire a portare nei negozi.
D&D ricopre un posto particolare nella tua evoluzione sia di appassionato sia lavorativa. Da quanto segui il prodotto come “giocatore” e da quanto come “addetto ai lavori”? Quando hai saputo di avere “in casa” il gioco quali sono state le tue reazioni? Felicità o “terrore” per la fan base che avresti dovuto affrontare?
Considerando che il primo manuale che ho editato risale al 1997 (Manuale del Giocatore di AD&D Seconda Edizione) direi che la fase del “terrore” l’ho passata da un pezzo. Diciamo che per la Quinta Edizione ero un po’ preoccupato perché non avevo seguito molto le uscite in inglese dal 2014 in poi… Quando abbiamo ottenuto i diritti, nel 2017, ho dovuto rispolverare glossari e terminologie che non toccavo da molti anni (dal 2009, ultimo manuale che ho seguito per la Quarta Edizione), ma alla fin fine crediamo di avere svolto un buon lavoro.
Attualmente siamo arrivati alla sesta stampa, che consideriamo un bel traguardo! C’è da dire che ho curato solamente la pubblicazione del Manuale del Giocatore, per tutte le altre uscite mi sono avvalso di una mia collaboratrice storica molto in gamba, Chiara Battistini, che sta seguendo tutta la produzione, lavorando sulla traduzione di un’altra pietra miliare del settore, Fiorenzo Delle Rupi.
Quanto del tuo bagaglio culturale e di esperienza troviamo nella attuale versione del gioco? Ti sei “portato dal passato” qualche glossario o elemento che avete utilizzato per mantenere una coerenza con le vecchie edizioni?
Ho una cartella “Glossari” creata più o meno nel millennio scorso, che ho (abbiamo) utilizzato nel corso di tutte le edizioni. In origine, cercammo di mantenere coerenza con la vecchia scatola rossa di D&D, pubblicata da Editrice Giochi, come ad esempio il mitico Dardo Incantato.
In linea di massima abbiamo sempre cercato di mantenere il massimo della coerenza possibile tra un’edizione e l’altra, anche nei termini più ricercati. Per esempio, nella Guida degli Avventurieri alla Costa della Spada, di prossima uscita, i termini geografici sono esattamente gli stessi della scatola base di Forgotten Realms di AD&D Seconda Edizione, pubblicata più di vent’anni fa!
Attualmente Asmodee attraverso Gale Force 9 detiene i diritti per la pubblicazione dei manuali cartacei e non quelli PDF. Il mercato sempre più sembra richiedere la vendita in bundle o anche singola per le versioni digitali… se si aprisse la possibilità secondo te il mercato italiano sarebbe una piazza interessante per questa tipologia di distribuzione?
Devo dire che nutro forti dubbi in merito, da noi la pirateria è ancora ampiamente diffusa, anche se capisco che sarebbe molto comodo avere la versione in pdf dei manuali per facilità di consultazione durante le sessioni di gioco. C’è da dire che è un problema che non si pone, dal momento che questa non è una decisione che spetta ad Asmodee Italia ma bensì a Wizards of the Coast.
Qualche numero sulla vendita di D&D in Italia? Siamo rimasti alle 10.000 copie del Manuale del Giocatore, qualche aggiornamento?
Al checkpoint di metà luglio siamo arrivati a 14.000 copie, ma il periodo migliore dell’anno è da settembre in poi.

Fonte: https://www.tomshw.it/culturapop/asmodee-dungeons-dragons-e-giochi-di-ruolo-intervista-a-massimo-bianchini/
Read more...
Velka

DnD 5e la legge dell'invisibile TDG

Recommended Posts

ecco aperto il topic di gioco della campagna la legge dell'invisibile. 

importante: post.

per postare vorrei per comodità di lettura imporre delle regole specifiche di come postare. in grassetto le discussioni tra i pg, ciò che i personaggi dicono in gioco.  in sottolineato le cose che i personaggi pensano (quest'ultima vedete voi se usufruirne facendo sapere ad altri il vostro pensiero o meno, altrimenti sempre sotto spoiler. sotto spoiler andrà ogni azione segreta o azioni che avverranno in caso il gruppo si fosse spezzato gestendo così situazioni che l'altra parte del gruppo non conosce. sotto spoiler con il tag @ FG andranno tutte le questioni di regolamento, vostre azioni dichiarate (attacco l'avversario in mischia, lancio la spell x o uso l'abilità y) e ovviamente le mie risposte alle vostre azioni o risultati delle prove. in scrittura normale tutta la narrazione delle azioni visibili in gioco da tutti gli altri giocatori.

seguiranno sotto spoiler le intro dei vari pg. dai che si comincia, stay tuned!

PS. ricordatevi di scrivere una descrizione dell'aspetto del vostro pg nel vostro primo post. per ora però aspettate le intro di tutti, quando avrò la scheda di Von partiremo effettivamente con il primo vero post di gioco.

 

Edited by Velka

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Balasarro intro

Spoiler

dopo aver rivelato i tuoi disagi nel rimanere attaccato alla piccola comunità nomade al tuo mentore, il sacerdote di Corellion della comunità di cui fai parte, egli ti rispose sorridente.

figliolo, la luna è una e una sola ma molte stelle la seguono, alcune da vicino, altre da più lontano. la luna e le stelle fanno tutte parte del cielo notturno in ogni caso. così sarai anche tu, rimarrai legato a questa comunità pur essendo lontano, trovando la tua strada e brillando come una stella ma sicuramente questa comunità non ti dimenticherà ne tanto meno la luna mancherà di donarti la sua luce.

eri oramai abituato alle sue criptiche parole ma stavolta, nonostante le analogie, il messaggio ti fu chiaro, quello era un saluto e un conforto offerto da chi ti aveva allevato facendoti diventare l'uomo che sei. decidesti comunque di rimanere ancora qualche giorno, presto sareste arrivati a Baldur's Gate e, come ogni 2 anni, la comunità si sarebbe fermata a pregare Corellion in un antico tempio sulla scogliera qualche chilometro più a ovest della città.

l'arrivo alla grande città fu tranquillo e nei due giorni successivi raggiungeste la scogliera dove risiedeva il tempio di Corellion, per l'ultima volta avresti aiutato il tuo maestro nella sua lunga preghiera ma appena giunti al tempio arrivarono a cavallo e di gran fretta due mezz'elfi vestiti con le insegne degli esploratori di Baldur's Gate. gli scout parlarono a lungo con il tuo mentore in privato e sembravano alquanto agitati. il chierico invece rimase calmo e placido ascoltando in silenzio prima di chiamarti a sè.

capisco la situazione disse il sacerdote ai due mezz'elfi ma oramai io mi sono ritirato dala vita d'avventura, ora mi prendo cura del mio popolo... tuttavia c'è una giovane stella tra la mia gente, una stella cometa ansiosa di brillare e viaggiare lontano dalla luna, se sono i miei servigi quelli che cercate sono ben sicuro che il mio allievo saprà sostituirmi al meglio. 

igli esploratori, rassegnati dalla solennità delle parole del sacerdote iniziarono a preparare i cavalli mentre il tuo mentore ti rivolgeva un ultimo saluto. giovane stella cometa, per il cielo tu volevi errare, di tua luce volevi brillare, ora ne hai l'occasione. sembra ci siano dei problemi in città e le mie capacità sono richieste ma io non posso abbandonare il nostro popolo, fai dunque sfoggio di ciò che ti ho insegnato, giovane stella. questi soldati ti porteranno a Baldur's Gate dove il loro superiore ti spiegherà meglio la faccenda, sembra che ci siano dei dissidi tra alcuni culti degli umani, una creatura più saggia potrebbe placarli ma solo la conoscenza che la luna ti ha donato potrà mettere tra loro la pace. arrivederci stella cometa. va e brilla.

partisti subito con i due esploratori tornando così in città, essi ti guidarono fino a un fortino delle guardie cittadine e ti diedero una stanza per riposare in vista del colloquio con il capo delle guardie il giorno dopola sorpresa più grande per te fu quella di ritrovare anche un altra "stella cometa" che già da tempo si era slegato dalla comunità nomade, un tuo vecchio amico, Gilthead. curiosamente vi ritrovaste a condividere la stessa stanza. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Pyros88 intro:

Spoiler

le cappe grigie erano in fermento negli ultimi giorni, come se fosse successo qualcosa di veramente terribile ma invece ciò che sembrava una catastrofe doveva ancora giungere. un anziano sacerdote di Savaras, divinità veggente, era recentemente morto lasciando un monito d'avvertimento. molti il monito sembrò soltanto il delirare di un vecchio che a forza di guardare nel futuro e nel passato aveva perso ogni traccia di sanità mentale ma per le cappe grigie non fu così.

le cappe iniziarono a mandare agenti ovunque per cercare di decifrare l'avvertimento del vecchio sacerdote, tale Thar Vellen, un umano che viveva oramai da eremita nelle alte montagne della catena della Spina del Mondo all'estremo nord della Costa della Spada. 

tra i vari agenti mandati vi eri anche tu, inviato a Baldur's Gate per capire cosa sarebbe successo visto che le ultime parole del vecchio chierico furono proprio il nome della città. 

arrivasti dopo un viaggio tranquillo e ti misi in contatto con l'ordine del Guanto d'Arme, organizzazione che si prefiggeva di mantenere l'ordine nella Costa della Spada. quando il capitano della guarnigione dell'ordine, un burbero nano dalla barba nera di nome Kharn Thorisson, ascoltò le tue parole si fece immediatamente scuro in viso e ti organizzò un incontro con il capo delle guardie cittadine al quale anche il nano avrebbe preso parte. ti fu offerto un alloggio nelle camere delle guardie cittadine e li trovasti un altra sorpresa, un tuo vecchio amico, Elsaroth,  parte della comunità elfica nomade a cui un tempo appartenevi era giunto anche lui in città per un colloquio con il capo delle guardie.

 

Edited by Velka

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Pandelume intro:

Spoiler

Baldur's Gate, una nuova città, un nuovo inizio per una vita nuova, non volevi più saperne dei tuoi cosiddetti "amici" che ti eri lasciato alle spalle, una banda di criminali incalliti che non avrebbero esitato un secondo a darti in pasto agli squali per salvarsi la pellaccia solo per finire il giorno dopo in qualche altro guaio.

ne avevi abbastanza di quella vita dissoluta e cinica, di fidarti di un ammasso di idioti interessati solo a fare soldi velocemente e spenderli altrettanto celermente, sfruttatori incalliti del tuo dono... già a quei poveri stolti la tua magia faceva comodo, un incendio nel posto giusto e nessuno si sarebbe più curato di una finestra sul lato opposto del palazzo no? non eri altro che il fautore perfetto di diversivi efficaci per loro e quando sei stato riconosciuto da una guardia non hanno esitato a consegnarti a qualche poliziotto corrotto... che esseri spregevoli... ma nessuno di loro sapeva di cosa eri veramente capace e anche se con non poca difficoltà riuscisti a sciogliere le sbarre ed evadere, dovevi andare via, lontano farti una nuova nomea... 

nel mondo criminale avevi già un tuo nome, una reputazione sufficiente per non farti maltrattare dai mascalzoni occasionali per strada, tuttavia, quella banda di ladri ti stava oramai stretta, avevi bisogno di nuovi stimoli e di un luogo dove la tua faccia non fosse conosciuta dalle guardie mantenendo comunqie un certo rispetto nelle varie organizzazioni criminali locali. così te ne sei andato a Baldur's Gate, abbastanza vicina da mantenere i vantaggi della tua fama criminosa ma abbastanza lontana per non essere ricercato... o almeno così pensavi...

dopo solo due giorni venni catturato in un agguato delle guardie cittadine, un imboscata molto ben preparata vista la presenza di maghi e la cella creata su misura per mettere a tacere le tue capacità magiche... durante il tuo primo giorno di prigionia ti si presentò un elfo alto a farti visita, non disse mai il suo nome ma nonostante il tuo iniziale astio si dimostrò paziente attendendo che la tua rabbia svanisse fino ad essere sicuro che tu ascoltassi le sue parole.

disse di essere parte di un ordine segreto con lo scopo di mantenere il benessere magico nel mondo, la Confraternita dell'Arpa d'Argento, il cui nome non ti era del tutto nuovo. l'elfo ti disse che un importante oggetto era stato rubato e che le tue doti di incantatore unite alla tua conoscenza del mondo criminale sarebbero state utili per le ricerche del colpevole... egli ti offrì di partecipare alle ricerche in cambio di una completa cancellazione dei tuoi reati rendendoti nuovamente libero di vagare a volto scoperto in ogni luogo tu volessi, oltre ad una abbondante somma di denaro e la possibilità di un lavoro stabile all'interno della confraternita. tu, più curioso di saperne di più che effettivamente interessato all'offerta pecuniaria accettasti l'incarico. l'elfo ti scarcerò e ti disse che ti avrebbe organizzato un incontro con il capo delle guardie cittadine dove avresti appreso i dettagli del caso.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Shoggot intro:

Spoiler

è strano vedere come la normalità decada presto nello straordinario, a volte nell'orribile... volendo si può anche parlare su cosa si possa definire "strano" o "diverso" o ancora cosa sia "normale", "reale".

e così era, di nuovo un giorno "normale", come ne erano passati molti altri, eppure la "normalità" di quella giornata aveva ceduto, stridendo sul tessuto stesso di ciò che è il "reale" e quello stridio disturbava la tua mente invocandoti oscure parole ed ancora incomprensibili. una nuova visione ti sorprese quella notte e con essa una sensazione, la fine era vicina, ora lo era più di prima... cosa fosse cambiato da un giorno all'altro non era dato sapere ma nel tuo incubo sempre più veloce e famelico era il tuo signore a divorare ciò che tu reputavi"l'intera esistenza".

nella tua mente si disegnarono immagini, parole, suoni, odori ed emozioni in una muta cacofonia di luci abbaglianti alternate con momenti di oscurità brillante. ti svegliasti di soprassalto, sudato e spaventato, volevi urlare ma il trauma ti aveva lasciato senza fiato alcuno come se ti avesse rubato l'aria direttamente da dentro i polmoni, per lunghi secondi cercasti di gridare senza emettere suono alcuno prima di riuscire finalmente a riprendere fiato e calmarti al limite dell'asfissia.

il tuo sguardo si posò sul tuo oramai cosidetto "amico", il tuo "famiglio" colui il quale spesso dava bizzarre spiegazioni ai tuoi sogni vaneggianti, lo guardasti intensamente aspettando un verdetto che stavolta tardò ad arrivare, tanto che pensasti all'eventualità in cui stavolta nemmeno il tuo fidato amico avesse una slouzione per quanto criptica o senza senso apparente. solo dopo molti minuti silenziosi che sembrarono un'eternità d'agonistica ansia egli parlò.

il Padrone è vicino.... è troppo presto....  queste furono le sue uniche parole prima di chiudersi in un silenzio meditativo che sarebbe durato fino alla successiva notte.

scosso ma stanco ti rimisi a dormire cullato dagli atroci pensieri che quella scatenata visione ti aveva provocato, nel sonno vidi la tua mano intenta a scrivere una lingua a te sconosciuta su fogli di carta che non ti appartenevano.

il mattino seguente venni svegliato dal forte bussare alla porta della tua camera in locanda, chi mai poteva essere? incuriosito apristi la porta e rimasi sorpreso nel vedere che sei guardie cittadine armate di tutto punto ti aspettavano all'uscita. buongiorno. disse quello che tra loro pareva il più alto in grado viste le insegne lucide e il mantello che agli altri mancava. il capitano della guardia cittadina vorrebbe colloquiare con lei stamane a riguardo della sua... lettera... abbiamo il compito di scortarla all'incontro.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

era una calda mattinata e la città iniziava già il suo frenetico ritmo di vita, l'estate sarebbe tra poco giunta al suo culmine. 

le vie di Baldur's gate erano affollate ma così non si poteva dire del forte della guarnigione che sembrava quasi vuoto, nel suo cortile in ciottolato vi erano solo un curioso ammassarsi di individui.  erano in cinque quella mattina, un tiefling, tre elfi, ed un nano,  un accozzaglia piuttosto singolare che attendeva paziente la chiamata della guardia che fortunatamente non tardò ad arrivare. 

cosa curiosa era che il nano continuasse a guardare con insistenza e sdegno uno degli elfi, l'unico che non era giunto alla piazzetta in sua compagnia... l'elfo dal canto suo continuava a sembrare quasi distratto, intento com'era a non far sgualcire il suo abito blu bordato da sottili filamenti argentati e la sua chioma bionda che giungeva fino a metà della sua longilinea ed esile figura. nell'insieme era una scena piuttosto comica nel vedersi, un nano grosso e minaccioso coperto com'era dai suoi peli e capelli corvini con l'occhio vispo color dello zaffiro tutto imbronciato e stretto dentro la sua pesante armatura di piastre decorata di rune e con quel suo temibile martello che sembrava aver visto giorni migliori intendo a guardare in cagnesco l'elfo in quale nemmeno gli prestava attenzione alcuna.

lo strano quintetto entrò nello spartano edificio di pietra dalle spoglie ma massicce mura, quel luogo ispirava sicurezza al contrario dei suoi ripidi scalini. una guardia faceva loro da guida portandoli su fino al terzo piano davanti ad una porta piuttosto larga che aprì prontamente facendo entrare gli ospiti e richiudendola subito dopo.

la stanza era una sorta di studio, una massiccia scrivania in centro della sala illuninata da due finestre laterali ed una frontale più grande che dava proprio sulla piazza del mercato. alle pareti vi erano bacheche in sughero con fogli di carta appesi e densi di scritte ed annotazioni, alcuni mobili di uso comune, uno schedario per le pergamene e un paio di scaffali mezzi vuoti riempiti con libri comuni e generici quali "erbe medicinali della costa della spada" ma anche alcuni libri storici e parecchio consunti. la stanza era stata preparata per degli ospiti, sei sedie erano presenti più una un pò più piccina e un ottava stava dietro alla scrivania occupata da un umano chino sul ripiano intento a scrivere.

nel sentire entrare gli ospiti l'umano si prese qualche secondo per terminare la frase che stava scrivendo e poi si alzò in piedi. era un umano dalla carnagione olivastra e piuttosto magro, capelli neri tagliati corti e penetranti occhi verdi, dita sottili ma spalle larghe, una piccola cicatrice nel viso dimostrava che non era un damerino come a prima vista si poteva pensare. il suo abbigliamento non lasciava dubbi, portava addosso i colori delle guardie di Baldur's Gate in un abbinamento tra camicia e pantaloni, stivali in cuoio piuttosto spessi a vedersi, un corpetto imbottito dove campeggiavano delle lucide mostrine e dei guanti in cuoio che aveva però abbandonato sulla scrivania.

buongiorno signori, esordì l'umano vi stavo aspettando... io sono Nicholas Armer, capitano della guardia cittadina di Baldur's Gate, e sono lieto di fare la vostra conoscenza anche se vedo che non tutti sono ancora giunti... 

in quell'esatto istante alla porta bussarono ancora e una guardia aprì facendo cenno ad un halfing di entrare.

@Shoggot

Spoiler

le guardie non ti hanno detto nulla durante la tua scorta, forse non erano state affatto informate di nulla dai superiori, non ti scortano in modo ostile ma ti trattano con tutti i rispetti (@FG: ho lasciato a te la presentazione del tuo pg così sai tu con che nome presentarti)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

<<Buongiorno a lei, capitano. In cosa possiamo esserle utili? I suoi uomini ci hanno riservato ogni cortesia, ma ammetto di essere confuso sul motivo della mia presenza qui... Possiamo sederci?>> disse, indicando le sedie.

A parlare era stato un elfo di altezza media, relativamente in carne per uno della sua specie, ma non sovrappeso. I capelli, marroni scuro come gli occhi, erano portati corti, e la pelle era del pallore tipico degli elfi della luna. indossava un abito verde chiaro, non eccessivamente elegante ma neanche da viaggio, decorato con simboli argentati che chi conosceva l'elfico poteva riconoscere come preghiere di protezione e buona sorte a Corellon. Al fianco portava una spada corta, ma non era armato altrimenti. il resto dell'equipaggiamento l'aveva lasciato nella stanza che gli era stata assegnata.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor

Un giovane tiefling dalla pelle rossa squamosa, i capelli corvini e gli occhi verdi vestito di scuro. Con le dita giocherella con una pedina di scacchi in argento.

Buongiorno signor Armer, saltiamo subito i convenevoli, per quale motivo siamo qui? Il vostro amico elfo mi ha detto che deco recuperare un artefatto, è così?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gilthead Kiirnodel

Gilthead è un elfo della luna abbastanza alto e dal fisico apparentemente atletico, da quel che si riesce a capire sotto i suoi vestiti, ha dei lunghi capelli argentati con lievi riflessi bluastri che attualmente porta raccolti dietro la nuca tramite un fermaglio, la pelle è molto chiara quasi eburnea, come la luna; gli occhi sono di un brillante ed intenso blu.  I lineamenti sono aggraziati ma induriti da decenni di duro allenamento e combattimento così come le mani.  Indossa delle belle ed eleganti vesti i cui lembi e strati sono beige o blu scuro. Sopra di esse indossa slacciata il simbolo della sua organizzazione, le "Cappe Grigie" di Evereska, un mantello grigio in raso di cotone, bordato d'argento, con il simbolo di Evereska riccamente ricamato anch'esso in filo argentato.  Dal collo del mantello, dietro la schiena spunta un oggetto allungato e non molto spesso, infagottato dentro un panno con dei lacci, mentre fra i lembi delle ampie vesti che si chiudono sull'addome, a livello della cintura spunta l'elabora impugnatura di quella che, a giudicare dall'ingombro sotto le vesti, sembra una spada corta; il pomello sembra di dimensioni considerevoli e cosa assai particolare è racchiuso in una fodera di tessuto stretta da un nastrino alla base del pomolo.

L'elfo decise di ascoltare cosa avevano da dire gli altri per primi, così da capire chi fossero, quali capacità avessero, e quale fosse il loro ruolo in tutto questo.   In qualche modo doveva c'entrava sicuramente la profezia di Thar Vellen e non devano essere buone notizie a giudicare da come il viso di Kharn Thorisson, il nano a capo della guarnigione dell'Ordine del Guanto d'Arme di stanza in città, si era adombrato quando gliene aveva parlato. Aveva provato a far sbottonare un poco il nano prima di questo incontro che lui stesso gli aveva organizzato, ma da classico membro della sua razza, si era rifiutato cocciutamente di dire alcunché; persino il suo amico d'infazia Elsaroth Sindoril, non era riuscito a dirgli altro a parte le circostanze per cui si trovava lì al posto del suo mentore. Non restava quindi che aspettare che Nicholas Armer scoprisse le carte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'interruzione lasciò un momento al silenzio così da lasciare a Nicholas il tempo di un cenno con cui invitava i commensali a sedersi. la porta si richiuse di nuovo mentre un halfling vestito semplicemente con dei buoni pantaloni marrone chiaro e una camicia bianca si faceva avanti e prendeva posto sulla piccola sedia con aria piuttosto confusa intorno, il suo volto sembrava quello di chi non aveva ben dormito a notte precedente, esso si sedette e rimase in silenzio.

il nano dopo essersi seduto lanciò un occhiata al capo delle guardie il mio uomo sta ultimando i preparativi ma l'ho già informato di tutto, non c'è bisogno di attenderlo. disse con la sua voce profonda.

da parte del capitano Aramer ci fu un cenno di assenso, prese fiato e inziò il suo discorso. bene signori, vio e i miei collaboratori, il buon Kharn Thorisson disse indicando il nano e il mio vecchio amico... un cenno con la mano da parte dell'elfo vestito di blu lo interruppe facendo ben capire ai prese che non voleva che il suo nome fosse pronunciato. d'accordo. sentenziò il capitano. come dicevo io e i miei collaboratori abbiamo richiesto qui la vostra presenza per una questione delicata dove forse la guardia cittadina farebbe più danni che altro. al momento la guardia cittadina si trova a corto di personale a causa del vicino avvento della festa del solstizio, saranno presenti grandi nomi della nobiltà e quindi non posso distrarmi dai preparativi. questi due fattori mi hanno portato a voi.

voi siete gli uomini che io e i miei collaboratori abbiamo scelto per una delicata missione diplomatica e di investigazione. qui a Baldur's Gate abbiamo la sede del grande tempio di Gond che di recente ha ricevuto una lettera da parte del gran tesoriere del tempio di Auril che si trova sui Monti delle Nuvole a sud della Costa della Spada. sui picchi di quelle montagne si trova infatti uno dei più importanti templi di Auril. come dicevo i nostri sacerdoti hanno ricevuto questa lettera che additava loro come falsi, ladri e traditori accusandoli di fatto di aver divulgato informazioni riguardo ad una segretissima reliquia custodita nel tempio sui monti. fortunatamente i nostri sacerdoti ci hanno riso sopra affermando di non sapere di cosa la lettera parlasse. se questa è stata la nostra fortuna così non è stato per altri culti che sono stati accusati, infatti altre sedi hanno ricevuto la stessa lettera e si sono alquanto adirati, il tempio di Amaunator di Scornubel e quello di Azuth di Daggerford si sono alquanto adirati senza contare che sono stato informato che una squadra di paladini purificatori di Kelemvor dal tempio di Neverwinter è in marcia verso di noi e intende fare sosta qui in città prima di andare a "purificare" il tempio della dama dei ghiacci. 

la situazione è delicata e va trattata subito. ho inviato delle missive al tempio sui monti e ho ricevuto delle risposte, cosa che mi fa pensare che laggiù ci siano ancora persone vive e che la purificazione dei paladini non sia necessaria. ovviamente se la purificazione avvenisse comunque sarebbe un vero incidente diplomatico e religioso che vorremmo evitare a tutti i costi. le missive che ho ricevuto dal tempio sono  allarmanti, sembra che una misteriosa reliquia sia stata rubata dal loro sacrario più sicuro. chi ha messo in atto il furto ha fatto una vera strage dei sacerdoti del tempio e non è finita qui! sembra che il gran tesoriere sia andato di matto lasciando il tempio dopo aver scritto quelle accuse agli altri templi che al momento non sappiamo cosa centrino in tutto questo caos.

la vostra missione sarà di andare lassù sui Monti delle Nuvole a fare un sopralluogo e raccogliere indizi che portino alla cattura del colpevole e al recupero della reliquia rubata, se inoltre riusciste anche a trovare delle informazioni per sventare questo disastro diplomatico sarebbe meglio.

abbiamo scelto voi per le abilità che avete dimostrato, Kharn mi ha indicato un suo soldato che però ancora non è con noi, un elfo sacerdote di Corellion di sua personale conoscenza, rinomato per la sua saggezza ed arguzia oltre che una profonda conoscenza del legame tra la magia e la natura, purtroppo egli non è potuto venire ma ha provveduto a mandarci il suo pupillo... benvenuto Elsaroth. ed un altro elfo, un abile spadaccino in grado di usare la magia, egli si è palesato in modo autonomo con delle interessanti rivelazioni sul caso... benvenuto Gilthead. disse il capitano prendendo una pausa di saluto indicando i due elfi. il mio collega disse indicando l'elfo alto dal nome sconosciuto invece mi ha indicato lei signor Astor come un agente capace, una persona sveglia che ha trattato a lungo con il mondo criminale e ha delle interessanti doti magiche che potrebbero rivelarsi molto utili. infine c'è lei signore disse il capitano soffermandosi sull'halfling mi perdoni di averla svegliata così bruscamente sua Signoria ma spero capisca la gravità della faccenda... il suo nome ci è stato fatto direttamente dal rinomato arcimago di Daggerford, lord Gavlan, egli la ha indicata come persona molto istruita sull'arcano e il misterioso e  d'altra parte avere un nobile del suo rango dalla nostra parte potrebbe aiutare a scongiurare il pericolo diplomatico che questa situazione potrebbe provocare. 

giù nel piazzale troverete una carrozza che vi poerterà sulle pendici dei Monti delle Nuvole, la partenza è prevista tra un ora, prima partirete meglio sarà, fate le spese che trovate necessarie e partite. potrete tenermi informato tramite delle missive via falchi messaggeri, verrete ovviamente ben pagati e spero capiate la gravità della situazione. ora... se avete altre domande  sono qui per rispondere con quel poco che ne so altrimenti vi pregherei di lasciare il mio ufficio  e prepararvi a dovere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gilthead Kiirnodel

"Signore, quali certezze abbiamo che il Tempio ci accoglierà e ci lascerà indagare? Ai loro occhi potremmo sembrare agenti al servizio diretto od indiretto del culto di Gond e non abbiamo nessun peso politico o diplomatico su cui far leva. Qualche consiglio su come approcciare il Tempio o con quale sacedote in particolare dialogare?" chiesi meditando sulla situazione.

Ogni tanto osservavo l'ignoto elfo in vesti blu cercando qualche dettaglio per capire chi fosse.

master

Spoiler

test percepire/investigare sull'elfo

 

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guillon Cavebreeze di Boscomuschio

@Descrizione

Spoiler

Capelli biondi tendenti al platino, di media lunghezza, gli raggiungono quasi le spalle.
Grandi occhi color turchese scrutano il mondo circostante in cerca di soddisfazione per l'inarrestabile curiosità.
Un enorme sorriso emana felicità dal suo volto. 
Veste con un giacchetto di cuoio verde scuro aperto sul petto nudo che lascia vedere la sua pelle leggermente abbronzata.
Un paio di pantaloni di stoffa neri si fermano al ginocchio, e guardano dall'alto i sandali di cuoio marrone ai suoi piedi.
Porta una collanina rappresentante una strana creatura con dei tentacoli fatta di ceramica.
 

 

@Velka 

Spoiler

La porta rumorosamente interrompe i miei consueti incubi, ed una volta aperta, mi prende un colpo

ARGH! B-b-buon-buongiorno...          lettera? Oh cavoli, che diavolo ho scritto? Allora l'ho scritta sul serio? Sembra di sì      AH si certo, la lettera! Arrivo immediatamente!!

Maldestro inciampo per la camera cercando dei vestiti a caso da mettermi, finendo per dimenticarmi di allacciare un sandalo, con i capelli ancora sparati dal sonno e mi precipito dalle guardie, seguendole senza dire una parola.

Entro nella stanza strofinandomi un occhio, visibilmente assonnato. Buongiorno!  faccio sorridente, poi mi siedo quasi subito facendo saltare lo sguardo per la stanza incuriosito.

Seguo distratto il discorso fatto dal capitano Aramer, quando uno sbadiglio ha la meglio YAAAWWWNN  ops, scusate, eh che non ho fatto colazione e poi questa visita così presto mentre ero concentrato sui miei...ehm...importanti studi mi ha proprio distrutto...prego continuate pure faccio segno con la mano di continuare, mentre mi strofino l'occhio destro con l'altra.

Eh si è stato un pò brusco come risveglio, comunque quando una cosa è urgente, urge! dico annuendo.

AHH il buon vecchio Gavy di Daggerford! è un sacco che non ci vediamo, sapete se sta bene?! Spero di rivederlo al più presto! mi gratto la testa, notando il ciuffo sparato del sonno Un'ora?! è tardissimo! Devo ancora fare colazione!  

Saluto con un cenno della mano, mentre guardo se le guardie sembrano disposte a farmi uscire

STOTY sarà furioso! L'ho lasciato lì da solo, e nemmeno abbiamo fatto colazione!

@Velka

Spoiler

Saladino conosce il gran tesoriere citato nel discorso? Eventualmente il Pg sa qualcosa di sentito dire su di lui?

 

Edited by Shoggot

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor

 

Quindi, ricapitolando, dobbiamo recuperare una reliquia, scoprire chi l'ha rubato ed evitare un disastro diplomatico. Eeee quanto tempo abbiamo a disposizione?

Chiedo al capo delle guardie.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

il capitano ascoltò le varie domande dei "candidati" per questa missione e prese qualche secondo prima di rispondere scartabellando in alcune pergamene sulla sua scrivania. per quanto riguarda l'oggetto rubato non sappiamo molto, sembra sia uno scrigno di qualche tipo messo sotto chiave da anni nel tempio, l'importante è il suo contenuto ma nessuno sembra sapere cosa contenga, l'unico a saperlo era il sommo sacerdote ma è rimasto vittima del ladro, il suo corpo è stato trovato nella sala della tesoreria dove è avvenuto il furto per cui non so dirvi molto. 

per quel che riguarda la situazione politica posso rassicurarvi, Khan verrà con voi e farà valere la sua autorità di ufficiale dell'ordine del guanto d'arme, inoltre ho ricevuto lettere dal vicario del sommo sacerdote del tempio di Auril, egli vi sta aspettando ed è bramoso come me e voi di risolvere la situazione, è un mezz'elfo di nome Frian Ladovec, chiedete di lui quando arrivate, al momento è il più alto in carica in quel tempio, vi sarà d'aiuto.

infine Nicolas ascoltò il tiefling fare un breve riassunto e rispose con un cenno della testa esatto, sembra una missione difficile lo so, il tempo al momento non è un problema, ci vorranno svariate settimane prima che i paladini purificatori di Neverwinter arrivino qui ma rimane il fatto che la faccenda potrebbe ulteriormente complicarsi e quindi il tempo è prezioso. non trattate la questione con l'ansia di chi ha fretta, potreste dimenticarvi di qualche particolare ma allo stesso modo vi prgo di non adagiarvi sugli allori ecco tutto. se non avete altro da chiedere avrei del lavoro da fare per i preparativi della festa per cui gradirei essere lasciato solo e sono sicuro che abbiate di cui prepararvi adeguatamente...   

alle ultime parole del capitano l'halfling uscì quasi istantaneamente, seguito dall'elfo il cui nome rimaneva ancora misterioso che si prese solo un attimo per sussurrare all'orecchio del suo "prescelto" prima di uscire, il tutto mentre il nano sferragliava nel tentativo di scendere dalla sedia.

@Pandelume

Spoiler

il misterioso elfo ti lancia un occhiata prima di andarsene e si china su di te per sussurrarti una cosa. terrò gli occhi su di te, non combinare guai e andremo d'accordo, questo ti aiuterà. ti disse prendendoti una mano di nascosto e nascondendo nel tuo pugno un sacchetto di cuoio molto piccolo con dentro della polvere violacea.

 

@Shoggot

Spoiler

no il tuo pg non sa nulla, non sapeva nemmeno che in quei monti ci fosse un santuario così importante, inizi a pensare che fosse un luogo segreto...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor 

Ascolto attentamente l'elfo e faccio un cenno col capo per rassicurarlo.

Spoiler

Arcana +4 per scoprire di cosa si tratta la polvere viola.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guillon Cavebreeze di Boscomuschio

@Velka 

Spoiler

Mi avvio a passo spedito verso casa mia mentre tengo una mano sulla fronte STOTY sarà furioso, ed ha ragione! Via veloce come il vento! 

Quando arrivo a casa apro la porta silenziosamente, sbirciando per vedere se STOTY dorme od è già sveglio

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Pyros88 

Spoiler

l'elfo è molto attento a non dire nulla su di sè e inoltre anche nei movimenti noti una certa postura calcolata per non sbottonarsi ulteriormente. prima di andarsene però si china sul tiefling a sussurrare lui qualcosa. ma con lo sferragliare del nano sei riuscito solo a sentire occhi...guai...questo... sei riuscito anche a vedere uno scambio tra le mani dell'elfo e quelle del tiefling ma non sai in cosa consista la merce che si sono scambiati

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gilthead

"Compagni ci vediamo fra un'ora nel piazzale." dissi cordialmente a tutti i presenti.

"Elsaroth facciamo armi e bagagli e poi compriamo il necessario assieme? Vuole poi unirsi a noi messer Thorisson?" interpellando amichevolmente il compagno elfo e poi in tono rispettoso il nano.

Edited by Pyros88

Share this post


Link to post
Share on other sites

Astor

 

Vengo con voi elfi!

Dico con una sottile nota di sarcasmo. Il nobile halfling è andato via, quindi rimarrei solo con il capitano che di certo ha tante grane...

Edited by Pandelume

Share this post


Link to post
Share on other sites

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.