Jump to content

Circolo dei druidi


Zephyr85
 Share

Recommended Posts

Salve,

nella mia ambientazione creata a da zero, ancora non sono stati trattati e inseriti i druidi. Ora in realtà vorrei giocare un druido, indi per cui dovrei creare la loro parte di ambientazione. Qualcuno sa darmi una mano per capire:

1- come è formato un circolo dei druidi

2- come possono essere visti dalla gente comune e se possono esserci differenze tra zone diverse o regni diversi

3- come sono visti i compagni animali dalla gente comune (anche orsi bruni)

4- come comunicano e che compiti principali hanno

5- quanto possono essere socievoli con la società

6- cosa fanno druidi malvagi e se possono essere all'interno del circolo

7- come si comportano in città (elfi, gnomi, umani, ecc...)

grazie

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

un master che gioca un druido nella propria ambientazione? WUT?

Comunque le idee sono molteplici.

Ecco la mia visione personalissima dei druidi.

1. Il circolo dei druidi è formato dai druidi, Gerofanti e Gerofanti Anziano. Non la classe di prestigio della guida del DM, eh! La loro "sede" è un bosco, antico come le radici della terra. Esso ospita un antico albero. Certi dicono sia il primo apparso sulla terra. Alcuni dicono sia senziente.

2. I druidi non sono nè il bene nè il male. Sono dei custodi della natura. Guardali così. Gli uomini per loro non sono altro che altri animali. Se vedi un orso che divora un agnello, lo lasci fare. È il corso della natura. Idem un druido se ne fregherebbe di veder un orso divorare un umano.

Ma aiuterebbe un umano ferito, così come tu ti occuperesti di un falco con l'ala spezzata.

E se degli umani compromettono l'equilibrio della natura....

La gente per questo tende a vedere i druidi con ottimi guaritori, ma con paura.

3. I compagni animali....bella domanda. I compagni animali sono animali. Se capiscono che quello è un druido, anche il popolano più stupido sa far 2+2. Se è da solo, ovviamente penseranno che sia un animale. E un orso bruno in città è da abbattere.

4. I druidi "normali" sono perlopiù dei ranger. Si occupano di zone della regione via via più grandi in base alla loro forza e comunione con la natura.

Divengono Gerofanti quanto sono all'apice della loro carriera (o prima, se vuoi far quest da "gilda"). E il gerofante anziano è colui che entra in comunione con l'albero sacro.

5. In parte risposto al punto 1. C'è da approfondire la questione allineamento. Ne parlerò al punto 6 che arriva....

6. I druidi malvagi. Non vedrei la classica definizione del manuale. Un druido sembra malvagio perché ha estremizzato la sua visione del ciclo della vita. Può esser diventato malvagio solo perché pensa che è il più forte che deve sopravvivere. E gli umani sono deboli, e i deboli vanno soppressi prima che si riproducano (tra l'altro, ho quasi citato Darwin)

7. Molto dipende da druido a druido e quanto sia abituato ai viaggi in città. Dopotutto saranno figli di qualcuno no? Non è che possono essere tutti stati abbandonati da piccoli in un bosco ed essere stati allevati da lupi!

Link to comment
Share on other sites

Semmai volessi utilizzare parte dell'idea della mia campagna, i druidi sono in lotta con i folletti, eoni fa rinchiusi nel piano di Faerie.

Com'è e come non è, se i folletti invadono il piano materiale, corrompono l'albero trasformandolo in questo

Per ulteriore flavor, ti consiglio di usare come custodi della foresta i Keeper of the Groove, del bestiario di Warcraft RPG.

Link to comment
Share on other sites

1- come è formato un circolo dei druidi

2- come possono essere visti dalla gente comune e se possono esserci differenze tra zone diverse o regni diversi

3- come sono visti i compagni animali dalla gente comune (anche orsi bruni)

4- come comunicano e che compiti principali hanno

5- quanto possono essere socievoli con la società

6- cosa fanno druidi malvagi e se possono essere all'interno del circolo

7- come si comportano in città (elfi, gnomi, umani, ecc...)

Ciao, vuoi dei druidi fortemente integrati e conosciuti dalle persone dei villaggi oppure come forza leggendaria della natura, esseri misteriosi ed un pò temuti?

:)

Link to comment
Share on other sites

Vorrei che in alcune zone del regno più boschive e poco sviluppate ancora, siano conosciuti. Mentre nelle regioni del regno più sviluppate e più restii alla natura, magari come forze leggendarie della natura, ma non necessariamente malvagi in quel caso. L'orso bruno in città è da abbattere anche se insieme al druido, o solo se da solo?

Link to comment
Share on other sites

Vorrei che in alcune zone del regno più boschive e poco sviluppate ancora, siano conosciuti. Mentre nelle regioni del regno più sviluppate e più restii alla natura, magari come forze leggendarie della natura, ma non necessariamente malvagi in quel caso. L'orso bruno in città è da abbattere anche se insieme al druido, o solo se da solo?

Ciao :)

direi che l'orso bruno in città non sarebbe fatto entrare dalla guardie cittadine, naturalmente si tratta di una città fortificata o almeno dotata di palizzata e guardie. I cani fanno paura figurati gli orsi ;)

A parte questo mi sembra che hai già delineato abbastanza come devono essere i druidi e la descrizione dei vari manuali già dovrebbe coprire buona parte dell'interpretazione.

Per venire alla parte sui circoli druidi e come sono organizzati.

Nelle zone altamente civilizzate direi che sono assenti,la stessa agricoltura è una forma umana di piegare i frutti della terra al desiderio dell'uomo e i druidi più intransigenti potrebbero odiare ciò, mentre i più flessibili potrebbero convivere con gli abitanti nei piccoli villaggi.

Se questi piccoli villaggi di contadini adorano divinità della terra, il druido potrebbe essere una figura di riferimento quanto un chierico (in questo caso dovrebbe mancare). Il compagno animale sarà il più semplice e naturale possibile, niente orsi che spaventano le bestie da soma.

I circoli dei druidi li lascerei per le zone più selvagge o comunque come unione di druidi che provengono da varie zone. A questi circoli possono essere ammessi anche i druidi che convivono con gli umani nei villaggi.

I circoli si radunano in luoghi naturali, suggestivi o antiche rovine coperte dalla vegetazione, meglio se protetti da creature dei boschi come i Treant.

Per i druidi è importante conoscere i linguaggi delle creature che frequentano le loro zone d'influenza, in questo modo sono in grado di comprendere meglio se hanno intenzioni ostili.

Dalla gente normale (contadini) possono essere visti come dei saggi sapienti che conoscono la terra e gli eventi atmosferici. Possono presumere con facilità se vi sarà una siccità o possibile alluvione nei prossimi mesi. Per tale motivo i contadini dovrebbero averne reverenza, ammirazione a volte timore.

I cittadini invece potrebbero rimanere indifferenti come piuttosto giudicarli dall'aspetto... dei problematici pezzenti :)

Qualche moneta d'argento farà cambiare idea al taverniere, però l'aspetto rimane da uomo/donna dei boschi o campagnolo, che dorme per terra con gli animali. Certo in città vi sono altri odori, ma non iniziamo una guerra su chi sta peggio :)

Dimenticavo, se vivono in territorio umano devono sottostare alle leggi del re e pagare le tasse. Le guardie avrebbero pertanto autorità su di loro.

ciao

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.