Jump to content

Non morto chiaccherone


Narrenschif
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti. Durante l'ultima sessione di D&D abbiamo creato, da un nemico sconfitto, un non morto ed avremmo l'esigenza di farlo parlare. Non abbiamo bisogno di nient'altro che riuscire a fargli pronunciare qualche parola, tuttavia il non morto in questione è uno zombie (quindi niente intelligenza). Sapreste consigliarmi un incantesimo (o più incantesimi) che mi possono essere utili?

PS Possiamo riuscire a trovare soluzioni "esterne" al nostro party ma sarebbe comunque più pratico se riuscissimo a sfruttare diciamo... "soluzioni arcane" fino al 5° livello di incantesimi.

Link to comment
Share on other sites


Di per se non potrebbe parlare non avendo INT....

O almeno è cosi stupido che sarebbe un'impresa epica farsi dire qualcosa.

Da quanto è morto?

Mi pare che ci sia un incantesimo che permetta di parlare con i morti, scuola necromanzia.

Prova questi manuali: liber mortis, fosche tenebre o eroi dell'orrore

Link to comment
Share on other sites

Chiedete al master se il defunto conserva i ricordi di quello che ha fatto da non-morto.

Se sì, sappiate che ora che è morto non è più un non-morto: parlateci.

Se no, il 5° livello di incantesimi arcani dovrebbe darvi accesso a contattare altri piani. Chiamate chi di dovere e chiedetegli "Se chiedessimo [qualcosa] al cadavere, risponderebbe di sì?" (o direttamente quello che volete sapere, bypassando il non-morto).

In alternativa, controllare non-morti, ucciderlo e rianimarlo, o animarlo come non-morto intelligente.

Il vero problema è che non è intelligente, dunque non dovrebbe avere ricordi, quindi tutte le cose dette sopra non credo dovrebbero funzionare. È come se aveste catturato il comodino.

Link to comment
Share on other sites

No ma non abbiamo necessità di ottenere informazioni da lui deve solo pronunciare una parola. Solo che non ho idea di come:

1)Possiamo farci capire

2)Se può pronunciarla

PS: ah temo di avere ulteriormente incasinato tutto... con "In ogni caso è deceduto da poche ore" volevo dire che è morto e risorto (come non morto) da poche ore. Ora è uno zombie "vivo e vegeto"(per quanto possa esserlo uno zombie).

Link to comment
Share on other sites

Bè in pratica il discorso è questo. E' una campagna in cui bisogna raccogliere delle carte per vincere, queste vengono tenute in un libro e solo il possessore del libro può evocarlo dicendo appunto: "libro". Ovviamente quello che abbiamo ucciso aveva una carta che a noi serviva, e abbiamo provato altri sistemi quando era ancora in vita per sottrargliela, ma purtroppo abbiamo esagerato con le "carezze" uccidendolo. Quando uno muore dopo un certo lasso di tempo (non sappiamo quanto) perde tutte le carte. Dunque in fretta e furia l'abbiamo trasformato in non-morto per rubargli ciò che a noi serviva ma ora non sappiamo come fargli pronunciare questa benedetta parola.

Link to comment
Share on other sites

Mmh...il suo controllore non può semplicemente obbligarlo a pronunciarla?

Se no, uccidetelo di nuovo, parlate coi morti e fategli una domanda la cui risposta sia "libro".

Spoiler:  
E dite al vostro master che la saga di York Shin è più bella, poteva "omaggiare" quella :lol:
Link to comment
Share on other sites

Ah ecco da regolamento è possibile dire ad un non morto con INT 0 "Pronuncia la parola X" e sopratutto lui ,anche ammesso che capisca il comando, riuscirebbe a pronunciarla?. Comunque la seconda idea potrebbe essere definitiva.

Spoiler:  
Da quel che mi ha detto il master è proprio un tributo anche se io non me ne intendo di Hunter Hunter
Link to comment
Share on other sites

Questo lo sa solo il vostro master: in teoria gli organi ce li ha, visto che è morto da poco, e obbedisce a qualsiasi ordine del creatore, tuttavia non è detto che una creatura non intelligente sia in grado di articolare. Se il vostro master è un neurolinguista o uno di quelli per cui gli zombie gemono e basta, mi sa che dobbiate trovare un'altra soluzione (quella di parlare coi morti dovrebbe funzionare, visto che si tratterebbe di un cadavere e non più di un non-morto e che l'incantesimo serve proprio a farlo parlare); se invece è uno di quelli per cui gli zombie dicono "braaains", allora siete a posto.

Volendo potreste usare qualche illusione in grado di replicare il parlato o evocare qualche creatura con Sound Mimicry per aggirare il problema, se basta la voce.

Link to comment
Share on other sites

Per quanto riguarda le illusioni penso che metterebbe sicuramente delle limitazioni per impedirci di aggirare il problema. Temo anche che possa essere un "neurolinguista" quindi accopparlo per poi parlarci si rivelerebbe probabilmente la scelta migliore effettivamente. (Presenza di chierici di quinto permettendo).

Link to comment
Share on other sites

"Parlare con i morti" non è una soluzione.

This spell does not affect a corpse that has been turned into an undead creature.

Le FAQ riportano quanto segue:

Speak with dead doesn’t work on undead creatures, only on

corpses. An undead creature is not alive, but it’s also not a

corpse—a corpse is an object. (The undead creature might have

been made from a corpse, but it has transformed into something

else, mainly a creature). If you destroy an undead creature, it

ceases being a creature and becomes an object again.

Speak with dead probably won’t work on a destroyed

undead creature, either, since they’re probably too badly

damaged to respond to the spellcaster’s questions.

Che non significa nulla.

L'unica cosa che si evince dalla FAQ è che in effetti se uccidi uno zombie ti trovi per le mani il cadavere di uno zombie e non il cadavere della creatura originale. Usare "Parlare con i morti" potrebbe quindi, tutt'al più, permettervi di ricevere dal cadavere le risposte che vi avrebbe dato lo zombie, ovvero nessuna, data la sua mancanza di Int.

Link to comment
Share on other sites

Ciao a tutti

Mentre cercavo altre cose mi sono imbattuto per caso in quella che penso sia la soluzione, risvegliare non morti pag 70 liber mortis, dona a scheletri e zombi 1d6+4 di int.

unica controindicazione: è un incantesimo di settimo liv quindi devi trovarlo su pergamena.

Spero di essere stato utile.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Innanzi tutto permettimi di odiarti Ji Ji perchè credevo di aver trovato la soluzione ma mi hai smontato tutti i piani :-( (quindi direi che ucciderlo o non ucciderlo a questo punto cambia poco). Quanto a Bongio avevo pensato a questa soluzione (che avevo già usato anche per creare un PNG quindi mi ricordavo dell'incantesimo) ma è molto ardua da utilizzare per 2 motivi:

1 La città in cui siamo è stata sconvolta da una rivolta (quindi non so quanta gente forte sia rimasta in giro)

2 Dovremmo rivolgerci ad un incantatore che è come minimo un po' più forte di noi,di 13° se va bene ma magari ne becchiamo uno più forte, e ci sono probabilità elevate che sia malvagio (siamo malvagi anche noi ma non vorrei che ci fregasse).

Diciamo che volevo usarla come ultima risorsa per non rischiare di rimanere con il cero in mano.

Link to comment
Share on other sites

Per me dipende un pò dal DM, io ad esempio ve la farei giocare!

Dato che avete fatto la frittata col png da master sfrutterei lo spunto per una side quest di qualche genere, ad esempio iniziare a indagare per scoprire dove si trova la pergamena e rubarla piuttosto che cercare guai con un mago più potente di voi, oppure l'incantatore invece di un pacco di soldi vorrà qualcosa in cambio di qualche genere (altra side quest), anche nel caso che la storia delle carte fosse nota a tutti potreste giustificarvi in qualche modo dopotutto siete malvagi e chi può immaginare l'uso che volete farne?

Questo presuppone che non dovete portare lo zombi con voi dall'eventuale mago malvagio ma trovare intanto un luogo sicuro per nasconderlo, lo incatenate e avete tutto il tempo per cercare la pergamena tanto di fame non muore :lol:

Mi sembra più plausibile che il master vorrà premiare una soluzione in game piuttosto che artifizi regolistici.

Link to comment
Share on other sites

Bé più che altro non siamo obbligati a renderlo intelligente e comandargli di far apparire il libro subito dopo (magari facendoci fregare dal mago). Basta dirgli in effetti che ci serve per i nostri affari (magari non glieli diciamo nemmeno che è meglio) e solo successivamente deprediamo lo zombie di tutte le sue carte.

PS: se allo zombie (che magari emette solo suoni) lancio linguaggi lui può capirmi in qualche modo e rispondere con la fatidica parola LIBRO?

Link to comment
Share on other sites

Se linguaggi lo lanci a uno zombi senza mente è inutile ma se acquisisce intelligenza tramite lo spell è plausibile che almeno una parola la possa pronunciare e che parli e comprenda il linguaggio che parlava in vita, cmq rimane a discrezione del DM che potrebbe anche aver deciso che ormai siete fregati. :evil:

Vi conviene intanto assicurarvi che lo zombi conservi la massima integrità fisica mentre cercate una soluzione.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.