Jump to content

Avventura Fringe


Aleph
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti!

A breve (neanche tanto in realtà, si tratta di un paio di mesi) proporrò al mio gruppo una piccola serie di sessioni in stile "fringe" (per chiunque non lo conoscesse, si tratta di un telefilm che tratta di "scienza di confine", ovvero quella branca della scienza che studia fenomeni sconosciuti come i poteri esp o dimensioni parallele). Ho deciso di utilizzare come regolamento base mondo di tenebra (senza espansioni), dato che permette una certa flessibilità tra investigazioni ed un po' d'azione.

L'idea di base è una serie di sessioni scollegate tra loro, anche con personaggi differenti, dedicate all'investigazione di fenomeni appunto "ai confini della realtà".

Generalmente sono abbastanza favorevole alla creazione di personaggi personalizzata, tuttavia questa volta ho preferito gestire i personaggi in maniera "ibrida", ovvero creare una sorta di archetipi che permettano ai giocatori un minimo di personalizzazione, ma che spendono "automaticamente" alcuni punti alla creazione del personaggio e forniscono alcuni privilegi particolari.

Ad esempio, vi è l'agente governativo che richiede come attributi principali (quelli dove si mettono più punti alla creazione) uno tra mentali e fisici (gestendo poi come si desidera gli altri due, anche metterli tipo fisici-sociali-mentali, l'importante è che quello con più punti sia uno dei due), poi ha già spesi alcuni punti tra le abilità (tipo armi da fuoco, accademiche ed investigare), ed una serie di pregi già spesi (se non erro tipo alleati, contatti e risorse un paio di pallini ciascuno). richiede moralità 7, tanto che se questa viene persa durante il gioco l'ente a cui appartengono li solleva dagli incarichi per mandarli in terapia (a spese dell'ente - gli agenti sono una risorsa preziosa e godono di una sorta di "assicurazione sanitaria"). infine fornisce una capacità speciale che è quella di "richiamare rinforzi" (si tratta spesso di capacità speciali molto "vaghe" ed elastiche, niente di "+2 atletica"), che permette loro di richiamare rinforzi quando vengono a crearsi determinate situazioni (tipo è necessario trasportare tutti i civili di una palazzina lontano da questa).

il totale dei punti da spendere sul proprio personaggio alla creazione non cambia, ed i punti forniti dagli archetipi sono "già spesi", nel senso che fanno parte della conta totale dei punti da spendere nelle varie categorie.

Ci sono cose simili in WoD? o qualcuno aveva già avuto un idea simile ed ha sviluppato alcuni archetipi? che ne pensate, può funzionare?

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 2
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

  • Administrators

Ciao Aleph, sto per concludere una campagna di Hunter molto investigativa per cui possiamo confrontare i nostri appunti :D

L'idea degli archetipi non mi dispiace; fare personaggi "vanilla" in MdT non è troppo difficile ma se hai giocatori nuovi una linea guida in più non fa male. Ti suggerisco di fare particolare attenzione al comparto pregi, in particoalre assicurati che tutti abbiano qualche pallino nei pregi sociali (contatti, alleati e compagnia bella).

Procurati God Machine Chronicle. Non tanto per la campagna (anche se magari qualche spunto lo trovi) e neanche per le revisioni generali delle regole, quanto per due cose: il nuovo sistema di moralità/obiettivi personali che in una campagna come quella che vuoi fare ci sta a pennello, e la revisione del pregio Addestramento Professionale che ti può dare una buona idea per gli archetipi.

Non mi risulta che nel MdT ci siano già cose come quella che vuoi fare, ma potresti provare a dare un occhiata a Compacts and Conspiracies per Hunter the Vigil, dove trovi dei pregi speciali per le organizzazioni di Tier 2 che alla fine sono tutti meccanismi di influenza locale (l'ho spiegata male, ma se serve dimmi e espando il discorso). Qualcosa potrebbe esserci anche su Mirrors.

Quanto alla campagna in sé, io ho sposato la teoria di Trail of Cthulhu: per far funzionare le investigazioni devi rendere disponibili gli elementi base senza stare a fare tanti tiri e prove, il gioco non è tanto sul trovare gli indizi ma su come li mettono insieme. Dai ai pg tutte le informazioni che gli servono, specie in un contesto come Fringe che viaggia su una logica che non è sempre la nostra, o rischiano di non arrivare mai al punto. Se anche non sei d'accordo con questa mia visione (legittimo), EVITA come la peste le prove prolungate (tipo per le ricerche o altro), che senza un limite stretto di tempo il più delle volte diventano "tira i dadi per dieci minuti finché io non ti dico stop"; a quel punto meglio far fare una prova secca e andare avanti col gioco.

Link to comment
Share on other sites

si, volevo adottare anche io qualcosa di simile a trail of cthulhu, appunto, però più che fornire tutti gil indizi preferisco fornirli "aggratis" quando me li chiedono. nel senso, vorrei che fossero meticolosi nel compiere le ricerche necessarie, che mi chiedano esattamente ciò che cercano, che facciano delle ipotesi e tentino di trovare gli elementi necessari per renderle plausibili. odio profondamente quando i miei giocatori mi dicono "nella stanza c'è qualcosa di particolare?", mentre apprezzo molto quando mi chiedono cose specifiche tipo "sulla maniglia sono presenti impronte?" o "indossa dei guanti in pelle?" o simili domande molto specifiche. l'idea generale è di far fare prove parecchio difficili nel primo caso (quello generico), mentre di fornire l'indizio richiesto senza prova se lo richiedono specificatamente.

per gli archetipi è vero, è facile creare personaggi vanilla, ma purtroppo ho notato che molto spesso i giocatori tendono a fare determinati personaggi (io compreso) che ci incastrano poco con la sessione che ho in mente. io stesso per una sessione di mdt (mutata poi in hunters) ho giocato un trapezzista dell'europa dell'est che, per quanto plausibilmente inserito nella storia, ci incastrava molto poco con la sessione in se (cosa che ovviamente ho scoperto giocandola, non potevo saperlo prima). con gli archetipi tento di dare una linea guida ai giocatori per creare personaggi comunque con le loro passioni (quindi diversi punti liberi, soprattutto nelle abilità primarie che tento a prescindere di non metterne più di 4 per gruppo - per evitare di costringere a mettere quella categoria come secondaria o primaria) ma anche con una certa utilità nel gioco che so (da narratore) come si svilupperà.

sono contento che ti sembri una buona idea, temo richiederà un po' di lavoro (pensavo di mettere diversi archetipi tipo detective privato, scienziato, prescelto - da ambientazione l'unico in grado di prendere pregi sovrannaturali - e così via..), ma ho ancora un paio di mesi di tirocinio in sudafrica per pensarci! :D

ho scaricato e letto proprio stamani "the god machine rules update", mi è sembrato proprio un lavoro ben fatto. purtroppo possiedo solo in manuale base di mdt ed un paio di ambientazioni (maghi, changelling e mannari), ma neanche un supplemento. in questa revisione ci sono raccolti nuovi spunti e regole davvero utili per la campagna che mi aspetta..

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.