Jump to content

One shot di presentazione


Recommended Posts

Sto per proporre il gioco ad amici totalmente estranei al gioco di ruolo e al fantasy, so bene che l'esperimento rischia di morire in partenza ma almeno c'avrò provato. Vorrei quindi agire nel seguente modo al fine di perdere meno tempo possibile e riuscire a coinvolgere senza stufare:

  1. Presentare 7-8 personaggi premade (solo PH 1) abbastanza classici da far selezionare, insieme alle caratteristiche verranno aggiunte alcune righe con spunti per l'interpretazione.
  2. Una volta scelte le schede, presentare rapidamente gli elementi della scheda per spiegarne le funzioni.
  3. Ambientare la one shot in una piccola città presentando situazioni di combattimento e di interpretazione entrambe molto banali.

Quello che vi chiedo sono consigli riguardo il punto 3, spunti sul cosa far fare lor e quali minacce inserire. I personaggi saranno di livello 3.

Grazie a tutti!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 4
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Visto che si tratta di un'avventura introduttiva, direi che potresti proporre una piccola quest investigativa contro una banda di ladri/contrabbandieri, in modo da unire combattimenti e una storia intrigante. Dato che mi pare di capire che è un'avventura senza molte pretese, l'aggancio potrebbe essere il classico "Il sindaco cerca avventurieri volenterosi per una missione in cambio di conio". Per farli calare fin da subito nell'esperienza del ruolo, ti consiglio di far partire i PG come dei perfetti sconosciuti, in modo che si sforzino anche di dialogare tra loro e conoscersi a vicenda.

Link to comment
Share on other sites

Concordo sul rendere i PG degli sconosciuti, così devono cercare di interpretare.

Per quel che riguarda la quest potresti far sì che uno dei personaggi riceva una pergamena, o un oggetto particolare, da un personaggio sconosciuto che lo urta e glielo fa cadere in tasca. Questo oggetto potrebbe essere ricercato dalla guardia cittadina, dalla gilda dei ladri o altri gruppi. In questo modo non parti con il solito schema della ricerca di avventurieri che rende un po' troppo banale, per giocatori inesperti, la quest.

Altrimenti potresti dire che si trovano tutti in una radura, è sera e vedono un capanno in cui riposarsi. Lì entrano e vengono accolti dal taverniere (che in realtà è una divinità) che vuole giocare con loro. E poi da lì puoi scegliere di coinvolgere altri PNG presenti, oppure catapultare i PG in un piano alternativo dove devo aiutare una banda di nani a recuperare un oggetto, oppure intrappolare un avatar di una divinità, etc...

Link to comment
Share on other sites

Una quest introduttiva può anzi dovrebbe essere banale. Gli elementi che hanno arcistufato i giocatori più appassionati sono proprio le basi del gioco, sono quelle cose immancabili... insomma, anche se sono "banali" per chi conosce il genere, non vuol dire che non possano stupire ed essere apprezzate da chi è alle primissime armi.

So bene che l'esempio è decisamente oltre il topic: per quanto i draghi possano essere banali, per chi non ha mai giocato un qualsiasi gioco fantasy buttar giù un dragone rosso è una cosa che dà infinita soddisfazione.

Tutto questo per dire : sì, cadi nel banale. Fruga tra i cliché.

Qualcuno li contatta in taverna (se sono 8 PG in taverna potrebbero trovarsi da soli con 3-4 PNG che vien fuori appartengono tutti alla stessa gilda) perché ci sono dei problemi in città e degli "esterni" potrebbero aiutarli a risolverli. Un classico potrebbe essere il signore/nobile locale che ha qualcosa di strano: si è chiuso nel castello, ha buttato fuori la sua guardia personale, e da allora sembra degenerare ogni giorno. Caccia i suoi cari parenti, minaccia di far distruggere il tempio di DioAcaso... loro erano tra i servitori cacciati, loro hanno dei sospetti su qualcuno che è molto vicino al "trono" e potrebbe aver interesse a compromettere il regnante.

Potrebbe esserci tutta un'organizzazione dietro. Parlando con le persone giuste scoprono di doversi introdurre nel castello (dalle segrete se ci sono ladri etc o sfondando la porta se ci sono più barbari etc) per allontanare il regnante dal suo nuovo "consigliere" ('na roba tipo jafar di aladdin, già :lol: ). Parlando con le persone sbagliate riceveranno minacce e il perentorio ordine di farsi i fatti propri. Parlando più volte con le persone sbagliate potrebbero avere qualche spiacevole scontro in un vicolo.

Sta a te personalizzare la cosa anche a seconda dei PG (mettere buoni/malvagi a seconda dell'allineamento medio del gruppo etc)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.