Jump to content

Risorto dai morti


FxPreto
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti!

Nella campagna che stiamo ruolando è morto qualche mese fa il mio personaggio principale, un barbaro/frostrager molto divertente da giocare. Ora sto ruolando uno stregone ma visto che il nostro DM ci ha consigliato di prepararci un personaggio di riserva, stavo pensando di tornare a fare un picchiatore. Dopo varie ricerche sono arrivato a una sola conclusione: amo troppo il povero barbaro che è morto e quindi voglio rigiocarlo. Ma come fare per farlo "tornare in vita"?

Avevo pensato a un escamotage da film, del tipo che in realtà non era morto e saltava fuori in un momento cruciale per aiutare il party, ma le cose si sono complicate quando il DM mi ha ricordato che i miei compagni hanno bruciato il corpo del personaggio dopo che era stato ucciso.

La mia domanda è questa: come posso fare per farlo tornare? Riuscite a suggerirmi delle idee? Grazie in anticipo.

Link to comment
Share on other sites


Ciao,

hai presente gli esseri che hanno una coscienza collettiva come i topi cranio o i siloni di Battle Star Galactica?

Puoi proporre al tuo master una cosa che può dargli uno spunto per un'avventura.

Il barbaro è morto e cremato ma la sua anima e coscienza è tornata nel filatterio della coscienza collettiva e i suoi ricordi sono diventati patrimonio dei barbari della sua tribù.

Il nuovo PG sarà quindi un nuovo barbaro che avrà inoltre i ricordi del vecchio PG per scelta del filatterio (ma non l'anima, l'anima rimane nel filatterio).

Ora però devi pensare ad uno spunto per il tuo master.

La tribù è guidata da un grande sciamano che ha costruito il filatterio, ora però lo sciamano se n'è andato portandosi via il filatterio, subito dopo la tua risurrezione.

Il tuo nuovo PG ha ricordi di altri 4 barbari morti, quindi la pratica della condivisione della coscienza dura da molti decenni.

Ma come mai lo sciamano se n'è andato e cosa capiterà alle prossime anime che moriranno?

La paura che si è diffusa è che lo sciamano avesse un altro obiettivo da realizzare con le anime racchiuse nel filatterio.

E quando questo avverrà che accadrà ai barbari della tribu? diventeranno forse tanti gusci vuoti?

Ciao :)

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

hai presente gli esseri che hanno una coscienza collettiva come i topi cranio o i siloni di Battle Star Galactica?

Puoi proporre al tuo master una cosa che può dargli uno spunto per un'avventura.

Il barbaro è morto e cremato ma la sua anima e coscienza è tornata nel filatterio della coscienza collettiva e i suoi ricordi sono diventati patrimonio dei barbari della sua tribù.

Il nuovo PG sarà quindi un nuovo barbaro che avrà inoltre i ricordi del vecchio PG per scelta del filatterio (ma non l'anima, l'anima rimane nel filatterio).

Ora però devi pensare ad uno spunto per il tuo master.

La tribù è guidata da un grande sciamano che ha costruito il filatterio, ora però lo sciamano se n'è andato portandosi via il filatterio, subito dopo la tua risurrezione.

Il tuo nuovo PG ha ricordi di altri 4 barbari morti, quindi la pratica della condivisione della coscienza dura da molti decenni.

Ma come mai lo sciamano se n'è andato e cosa capiterà alle prossime anime che moriranno?

La paura che si è diffusa è che lo sciamano avesse un altro obiettivo da realizzare con le anime racchiuse nel filatterio.

E quando questo avverrà che accadrà ai barbari della tribu? diventeranno forse tanti gusci vuoti?

Ciao :)

Avevo fatto una cosa del genere in una campagna precedente: il mio amico era molto affezionato al suo PG e purtroppo non poteva farlo resuscitare. Allora ha creato un altro PG (barbaro come quello precedente), appartenente alla stessa tribù. Durante l'avventura gli ho fatto trovare un'ascia che conteneva l'anima del suo vecchio PG: ogni volta che andava in ira, prendeva voce, atteggiamento, carattere, etc etc, del vecchio barbaro per un tot di minuti (ira+affaticamento+extra). Bello da ruolare :)

Ps. Elam, ogni tuo commento è uno spunto eccezionale per avventure varie, come sarei stato felice di averti come master :D

Link to comment
Share on other sites

Ps. Elam, ogni tuo commento è uno spunto eccezionale per avventure varie, come sarei stato felice di averti come master :D

Grazie mille, ma non me li merito, una cosa è avere idee un'altra è saperle raccontare dal vivo, io per l'ultima cosa mi ritengo nella media ;)

ciao

Link to comment
Share on other sites

Potresti fare sì che il tuo vecchio PG si sia reincarnato, come l'incantesimo di 4° livello da Druido. Potrebbe essere che lo sciamano della sua tribù, sentendo anche a distanza il trapasso dello spirito del tuo PG, sia giunto fino al luogo della sua cremazione del PG (magari guidato dallo spirito stesso) e ne abbia raccolto le ceneri, con le quali ha proceduto ad effettuare il rituale di reincarnazione. Il motivo di tutto ciò può facilmente essere che per qualche ragione (e qui sta a te ed al tuo DM accordarvi sul quale/i possa/possano essere) l'anima del tuo barbaro non poteva ancora andare all'altro mondo.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Anche semplicemente, senza che il tuo vecchio barbaro sapesse, un mago (png inerente alla precedente campagna o un mago pazzo) ha clonato il barbaro.. i motivi possono essere molteplici:

1 Colpito da B ( B è il tuo vecchio barbaro) questo mago vuole la sua riconoscenza in caso di morte per potersene servire in futuro.

2 Il mago ha un debito con un avo di B, il quale ha chiesto di proteggerlo in qualunque maniera.

3 B ha fatto infuriare questo mago, a tal punto che il mago ha deciso di farlo morire due volte... una volta che il clone si anima, il mago vuole ucciderlo nuovamente.

4 Dipende sopprattuto da cosa ha fatto il tuo barbaro quando era in vita e se ha conosciuto o meno maghi che possano aver bisogno di B

p.s a questo punto il tuo Barbaro potrebbe partire perfino dal 1° livello....

Link to comment
Share on other sites

Ciao,

hai presente gli esseri che hanno una coscienza collettiva come i topi cranio o i siloni di Battle Star Galactica?

Puoi proporre al tuo master una cosa che può dargli uno spunto per un'avventura.

Il barbaro è morto e cremato ma la sua anima e coscienza è tornata nel filatterio della coscienza collettiva e i suoi ricordi sono diventati patrimonio dei barbari della sua tribù.

Il nuovo PG sarà quindi un nuovo barbaro che avrà inoltre i ricordi del vecchio PG per scelta del filatterio (ma non l'anima, l'anima rimane nel filatterio).

Ora però devi pensare ad uno spunto per il tuo master.

La tribù è guidata da un grande sciamano che ha costruito il filatterio, ora però lo sciamano se n'è andato portandosi via il filatterio, subito dopo la tua risurrezione.

Il tuo nuovo PG ha ricordi di altri 4 barbari morti, quindi la pratica della condivisione della coscienza dura da molti decenni.

Ma come mai lo sciamano se n'è andato e cosa capiterà alle prossime anime che moriranno?

La paura che si è diffusa è che lo sciamano avesse un altro obiettivo da realizzare con le anime racchiuse nel filatterio.

E quando questo avverrà che accadrà ai barbari della tribu? diventeranno forse tanti gusci vuoti?

Ciao :)

Elam ti odio :D :D riesci sempre a Ninjarmi le risposte...

Cmq un altro consiglio è che il barbaro ritorni in vita per opera degli dèi, perchè in realtà deve giocare una parte molto importante nella storia futura... Il barbaro inizialmente non ricorderà nulla... ma grazie ad alcuni flashback riacquisterà la memoria nel giro di un mese o due.

Un'altra ipotesi è che il corpo del barbaro che è stato bruciato iun relatà non era il suo, ma un abile camuffamento di un corpo di un semplice popolano (magari un fabbro data la simile massa muscolare)... e che il barbaro in realtà è stato riportato in vita all'interno di un maniero di un nemico... il barbaro in qualche modo riesce a far evadere un messaggio che raggiungerà i PG, che proveranno a liberarlo.

Questa terza opzione richiede un po' più di oculatezza da parte del master:

Il Barbaro si trova nell'equivalente del Limbo, un piano in cui le anime sono in attesa di essere giudicate. Il dio della morte offre la possibilità di tornare indietro allo stato di persona vivente se riuscirà a sconfiggere il suo campione...

Link to comment
Share on other sites

Con resurrezione puoi comunque resuscitarlo anche se hai solo le ceneri.

non ne sono sicuro, ma non credo che bastino le ceneri. e credo che ci sia anche un limite di tempo (una settimana) per usare resurrezione, e comunque molti DM l'hanno tolto dalla lista di incantesimi perché è inverosimile che un druido mediamente forte abbia il potere enorme di resuscitare un morto.

è molto bella l'idea di hennet, invece, puoi sentirti legato al tuo pg ed è molto più realistica in termini di trama, penso la proporrò in futuro :yes:

Link to comment
Share on other sites

non ne sono sicuro, ma non credo che bastino le ceneri. e credo che ci sia anche un limite di tempo (una settimana) per usare resurrezione, e comunque molti DM l'hanno tolto dalla lista di incantesimi perché è inverosimile che un druido mediamente forte abbia il potere enorme di resuscitare un morto.

Che?

Resurrection

Conjuration (Healing)

Level: Clr 7

Casting Time: 10 minutes

This spell functions like raise dead, except that you are able to restore life and complete strength to any deceased creature.

The condition of the remains is not a factor. So long as some small portion of the creature’s body still exists, it can be resurrected, but the portion receiving the spell must have been part of the creature’s body at the time of death. (The remains of a creature hit by a disintegrate spell count as a small portion of its body.) The creature can have been dead no longer than 10 years per caster level.

Upon completion of the spell, the creature is immediately restored to full hit points, vigor, and health, with no loss of prepared spells. However, the subject loses one level, or 2 points of Constitution if the subject was 1st level. (If this reduction would bring its Con to 0 or lower, it can’t be resurrected). This level loss or Constitution loss cannot be repaired by any means.

You can resurrect someone killed by a death effect or someone who has been turned into an undead creature and then destroyed. You cannot resurrect someone who has died of old age. Constructs, elementals, outsiders, and undead creatures can’t be resurrected.

Material Component

A sprinkle of holy water and diamonds worth a total of at least 10,000 gp.

Non ho parlato di reincarnazione, ma di resurrezione, quindi il druido non c'entra nulla.

E per la cronaca il druido con reincarnazione può resuscitare allo stesso modo, anche se in questo caso c'è sì il limite di 1 settimana.

Link to comment
Share on other sites

non ne sono sicuro, ma non credo che bastino le ceneri. e credo che ci sia anche un limite di tempo (una settimana) per usare resurrezione, e comunque molti DM l'hanno tolto dalla lista di incantesimi perché è inverosimile che un druido mediamente forte abbia il potere enorme di resuscitare un morto.

è molto bella l'idea di hennet, invece, puoi sentirti legato al tuo pg ed è molto più realistica in termini di trama, penso la proporrò in futuro :yes:

Come "Rianimare i morti" del chierico, la "Reincarnazione" è sì forte, ma può essere svantaggiosa. Intanto ha un costo di 1.000 mo di materiali che bisogna reperire e non trovi proprio ovunque, e poi conta che devi possedere un "pezzo" della persona. Se la persona da rianimare è stata disintegrata, divorata, sciolta nell'acido, divenuta non morta, ecc. o anche solo non si ha avuto il tempo di recuperarne un pezzo, l'incantesimo non funziona.

Aggiungerei anche che la reincarnazione aggiunge un tocco di variabilità al tuo PG: la sua razza verrebbe scelta con il tiro di 1d100, mentre il resto rimarrebbe invariato :)

Link to comment
Share on other sites

Scusate se rispondo un pò in ritardo ma ho avuto problemi con il mio pc.

Comunque sia, ho apprezzato moltissime delle vostre idee e ho deciso di adottare quella della reincarnazione suggerita da Elam. So che ci sono incantesimi per la reincarnazione, per la resurrezione ecc. ma ho scelto la situazione più bella da raccontare e che magari desse degli spunti al DM. Infatti ho inventato una piccola storia che il master ha molto gradito e la prossima settimana sicuramente la metteremo in pratica.

Grazie a tutti, comunque!

Link to comment
Share on other sites

Che?

Non ho parlato di reincarnazione, ma di resurrezione, quindi il druido non c'entra nulla.

E per la cronaca il druido con reincarnazione può resuscitare allo stesso modo, anche se in questo caso c'è sì il limite di 1 settimana.

Sì, scusa, pensavo a reincarnazione perché l'avevo letto da elam e non ci ho più fatto attenzione... Però rimango sempre dell'idea che siano incantesimi troppo potenti e che non ci sia gusto giocare così

Link to comment
Share on other sites

Sì, scusa, pensavo a reincarnazione perché l'avevo letto da elam e non ci ho più fatto attenzione...
Comunque sia, ho apprezzato moltissime delle vostre idee e ho deciso di adottare quella della reincarnazione suggerita da Elam.
Ma... ma... avevo suggerito io l'idea della reincarnazione! :lol:
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.