Jump to content

Avventura nella Lega Anseatica


Dyamon
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti!

Finalmente ho raccolto una giusta dose di coraggio e ho deciso che a breve vorrei iniziare a fare il master (pensavo nel PbF) con qualcosa di non troppo impegnativo ma neanche qualcosa che si ammosci di brutto dopo i primi 4 post.

Tenete conto che sono parecchi pignolo per quanto riguarda la storia ed è anche per questo che chiedo anche a voi una piccola opinione (infatti se fosse per me le scarterei tutte...:lol:)...senza contare che non vorrei fare qualcosa di preconfezionato o sullo stampo di altre avventure.

Quindi l'ultima idea che mi stuzzicava di più era questa:

Avete presente il gioco strategico-commerciale per pc Patrician 3 (o 4 non fa differenza)? Bene diciamo che ho giocato per secoli a questo gioco e mi ha sempre appassionato.

Ecco io vorrei fare un'avventura che si basi MOLTISSIMO sull'interpretazione (che dev'essere legata almeno parzialmente agli episodi storici della Lega Anseatica) anche se sarebbe una sorta di avventura in singolo x4...ovvero si gestiscono 4 campagne singole ravvicinate in senso spaziale, in modo da far interagire i personaggi tra loro.

Ogni pg potrà scegliere la via per il successo nel bene o nel male (ovvero scegliere la via del commercio, strumento che vorrei potenziare molto, con un sacco di possibilità carine, o la via della violenza, tentando di conquistare il mare come pirata) e dovrà, prima o poi interagire con gli "avversari" per il titolo di Governatore (o nel caso di un pirata, l'obbiettivo sarebbe salire al potere con la forza).

Adesso vi chiedo:

- secondo voi è una cosa banale? comunque la condirei molto di descrizioni e la vita di città sarebbe molto dettagliata e viva.

- credete che alla lunga l'avventura potrebbe diventare troppo lenta? ci saranno comunque combattimenti per mare e per terra, oltre a missioni affidate dal governo, o leggende che coinvolgerebbero tutti i giocatori.

- secondo voi potrebbe accadere che il contatto tra giocatori sia troppo sporadico? forse agli inizi?

- ci saranno comunque delle restrizioni nei pg...ovvero la razza....chiaramente manterrei qualcosa di prettamente umano (o confinato alle razze base) perchè vedere vampiri o non morti a caso per strada non è il massimo...inoltre non vorrei cose "eccessivamente" magiche, che centrerebbero poco. A questo punto le restrizioni sarebbero troppo pesanti? Lascerei comunque la massima libertà sui manuali (perchè anche a me piace spulciare un po' da tutti per ricreare il meglio possibile il pg che ho in mente) anche se esigerò di avere l'ultima parola su ogni singolo pg.

Grazie in anticipo! :yes:

Spoiler:  
Ho scritto la mia idea in fiducia, e spero che nessuno corra alla sezione PbF di questo forum per iniziare la campagna "senza di me"...:sfigato:
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 2
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

Ciao,

musica per le mie orecchie sentir parlar di interpretazione, però se ho capito bene la tua idea, non so quanto possa durare la tua campagna.

C'è il rischio che se i tuoi giocatori non sono fans di Patricians, finiscano presto per disinteressarsi delle tue idee e soprattutto dello schema iniziale che non prevede il gruppo di avventurieri, il party, la combriccola di scavezzacollo o di eroi.

Essendo un inizio estremo dovresti gestire la situazione e i punti morti in modo tale che mentre giochi con uno, gli altri non giochino con l'ipad, piuttosto che telefonare alla morosa.

Non sto stroncando la tua idea, non mi permetterei mai, ma ti consiglierei invece di usare l'ambientazione come sfondo dove narrare le tue avventure e pertanto caratterizzarlo molto bene i PG e gli eventi di sfondo.

I tuoi PG non sarebbero il perno degli eventi, ma per iniziare li subirebbero come i cittadini di quel mondo, magari appoggiando una fazione o un'altra.

Oppure se ti piace l'idea che siano delle persone influenti, lo potrebbero essere, ma fin da subito dovrebbero essere destinate a stare assieme gomito a gomito (formando il party),

Riguardo alle restrizioni low magic o alla non presenza di razze e creature che secondo te non vanno bene, nessun problema, procedi per la tua strada.

Tieni solo conto che se è un'ambientazione low magic deve esserlo anche per i PG dei giocatori, quindi limitare la potenza delle classi magiche.

ciao ;)

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille dei consigli!...In ogni caso avevo scritto che sarebbe stato un Play by Forum, quindi non esisterebbero "tempi morti" nell'accezione che intendevi tu. Avevo in realtà intenzione di fare una partenza tutti uniti e magari dopo la prima mini-avventura introduttiva farli dividere. E pensavo di inviare una sorta di "bollettino settimanale" le notizie sugli altri giocatori in modo che si sentano spronati a proseguire.

E hai ragione...i giocatori inizialmente saranno persone comuni, nel senso che saranno calati nella vita di una città che pullula di avventure e attività interessanti, ma non saranno il classico eroe prescelto con poteri fuori dal comune.

Low Magic: l'unica cosa che chiederei è in realtà di rimanere sul verosimile; un chierico a quel tempo ci sta perfetto, e anche un druido della foresta vicina di una città...ma un mago OP cacciatore di non morti ci sta come i cavoli a merenda...questo intendo con low magic...:-)

Edit: Nella notte mi è venuto un altro dubbio arcano...come farei a gestire diverse campagne singole mantenedo un'unica linea temporale? Ovvero se sto giocando il 4 marzo 1344, è il 4 marzo 1344 per tutti!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.