Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

Consigli per un Booster Draft [INNISTRAD]


planeswalker.
 Share

Recommended Posts

Salve a tutti.

Devo partecipare a un Booster Draft di Innistrad, il mio secondo per la precisione.

Nel primo avevo provato a creare un Self-Mill neroblu, con Armored Skaab, Alchimia Proibita e altra roba simile, ma non girava molto bene.

Quindi vorrei optare per un biancoblu volante o un biancoverde umani.

Cosa mi consigliate? Avete altre dritte? Tipo quali carte è meglio tralasciare e quali pescare?

Grazie.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 4
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Ciao!

Di solito io tendo a non andare mai ad un draft con l'intenzione di pickare dei determinati colori, ma tendo sempre a prendere le carte più forti nelle prime 2-3-4 buste e poi andare in quella direzione.

In ogni caso, c'è da dire che in Innistrad il bianco sia il colore più forte in assoluto, è pieno di carte forti e se dovessi proprio buttarti su un colore a prescindere da ciò che sbusti ti consiglio di andare su quello, sperando che i giocatori prima di te ti passino delle carte buone. Giusto per farti un esempio, è così giocato che in un PTQ quest'anno (che però era Sealed), non mi ricordo dove, i giocatori si erano lamentati perchè l'organizzatore non aveva finito le pianure.

Se dovessi andare a bianco, comunque, l'abbinamento perfetto è con il blu per costruire un UW flyers (come avevi detto nella tua introduzione), ma con le carte giuste si abbina molto bene anche con verde o rosso, che permettono di fare mazzi davvero aggro.

L'UB self-mill ottiene anch'esso discreti successi, ma è più difficile da buildare poichè servono delle carte che se non ti arrivano potrebbero darti un po' di problemi. In ogni caso, se costruito bene può rendere davvero tanto.

Il mio consiglio è comunque quello di capire dalle prime buste quali sono i colori più "open" e prendere le carte più forti possibili. Poi, da un certo punto in poi, buttarti a capofitto su quelli ^^

Link to comment
Share on other sites

Anche io prendo sempre le carte più forti nelle prime buste e poi vado in quella direzione a meno che non comincino a passarmi robe sbroccate per gli altri colori. Ultimamente mi è capitato di giocare un mazzo naya e aggra veramente bene

Personalmente la carta più forte da draftare per me è lama di trapanazione oppure il coso degli allori.

Se sei bianco blu molte copie di quella carta che tappa fino a due creature con flashback è fortissima

Link to comment
Share on other sites

Mi unisco a chi suggerisce di non partire con un'idea troppo definita prima del Draft, ma, piuttosto, di adattarti a quello che succede durante il passaggio delle prime buste.

Sicuramente il Bianco è un colore veramente forte, ma bene o male quasi tutti i giocatori ormai si sono resi conto di questo aspetto di Innistrad e capita spesso che ad un tavolo di otto giocatori un buon numero di loro decida di inserire il Bianco fra i propri colori, accaparrandosi le carte bianche più valide e lasciandone meno possibile agli avversari. Una scelta un po' coraggiosa potrebbe essere quella di non giocare bianco (a meno, ovviamente, di trovare un Angelic Overseer in prima busta), puntando subito agli altri colori, che di solito sono meno gettonati (credo Verde, Rosso e Nero, poi ovviamente dipende dalle situazioni).

Un giocatore "bravo" in Draft di solito riesce a capire verso quali colori si stanno orientando gli avversari seduti vicino. Non è una cosa facile, ma può darti delle informazioni utili: se decidi di includere il Nero fra i tuoi colori perchè hai trovato un Falkenrath Nobile o un Diregraf Ghoul nella prima busta, ma sai che il giocatore accanto a te si è orientato verso il Nero, allora è molto difficile che ti arrivino carte nere valide come un Bloodline Keeper, se non quando verrà invertito il senso di rotazione delle buste ed a passarti le carte sarà l'altro giocatore accanto a te.

Poi, qui si potrebbero iniziare a fare domande molto carine, per vedere come i vari utenti affronterebbero situazioni simili: vi è mai capitato, in terza busta, di trovare una carta forte, ma non risolutiva, di un colore che state già pensando di giocare ed un'altra altrettanto forte, ma di un colore che non state pensando di giocare, che sapete che potrebbe piacere al giocatore seduto accanto a voi? In una situazione così cosa fate, immaginando che le due carte abbiano lo stesso valore e non possiate decidere in base a questo fattore? Prendete quella del vostro colore o tagliate l'altra?

Per farla breve, adattarsi al colore, tenendo però un occhio di riguardo verso il "colore più forte" dell'espansione penso sia la scelta migliore. Dico così, poi a luglio mi è capitato di fare qualche Draft con un mio amico e scherzavamo sul fatto che io giocavo sempre Blu - Nero e lui sempre Nero - Rosso. E la cosa si riproponeva spessissimo, rendendo ancora più divertenti i Draft in cui eravamo seduti vicini, perchè era un continuo scherzare sulle carte e sulle scelte che tendevamo a fare.

Link to comment
Share on other sites

Io di solito tengo sempre aperta la possibilità di uno splash per un terzo colore nel caso in cui mi arrivasse una carta forte, e quindi potrei prenderla a meno che il suo costo non richieda di "splashare" troppo (e quindi già con un doppio costo colorato non la prenderei).

Riguardo la scelta tra una carta utile dei miei colori e una carta fortissima che però non potrei giocare, credo che andrei comunque sulla carta utile (poi bisogna vedere com'è andato il draft, se potrei aver bisogno di quella carta o se potrei farne comunque a meno).

In ogni caso, non mi piace fare counterpick, perciò evito a meno che la carta in questione non sia davvero sgravata, la persona accanto a me mi stia particolarmente antipatica o io supponga che quel giocatore abbia già un mazzo molto forte ^^

p.s: Anch'io capito molto spesso sul nero-rosso! Anche con Innistrad, la maggior parte dei miei mazzi finisce con l'essere Verde, Rossa o Nera, visto che al bianco ci ho rinunciato perchè lo fanno tutti e di blu non sbusto mai niente!

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.