Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

I romanzi, i videogame e i manuali precedenti alla 5a Edizione non sono considerati canonici per D&D 5E

Jeremy Crawford, lead designer e responsabile della 5a Edizione di D&D, ha dichiarato che tutto il materiale legato alle passate edizioni non è considerato canonico ai fini della 5E.

Read more...

Alfeimur: Uscite per il 2021

Scopriamo assieme le novità per il 2021 della linea di Alfeimur Quinta Edizione.

Read more...
By Lucane

Humble Bundle: 13th Age

Un nuovo Humble Bundle, questa volta a tema 13th Age, è stato reso disponibile in collaborazione con la Pelgrane Press.

Read more...

Strixhaven: A Curriculum of Chaos uscirà a Novembre

La Wizard of the Coast ha rilasciato nuovi dettagli sul prossimo manuale di crossover tra Magic: The Gathering e D&D 5E

Read more...

Pausa Estiva degli Articoli

L'estate è arrivata anche per noi dello Staff Dragons' Lair, quindi gli articoli vi salutano fino a Settembre.

Read more...

[Stile di gioco] Informazioni sulla salute del pg


Mastermind
 Share

Recommended Posts

Salve vi pongo una domanda relitiva alla vita dei PG:

Secondo voi è giusto sapere a livello numerico i propri punti ferita e quelli degli altri PG oppure sarebbe meglio che il master si limitasse solo a dire la condizione in cui ci si trova( ferito lievemente, ferito, vicino alla morte ecc)..

E' vero questo sistema rende il gioco più mortale probabilmente dato che non si conosce con certezza il valore della vita, ma non sarebbe più realistico il goco in questo modo?

Dite la vostra. grazie :)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 5
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Il giocatore deve conoscere i pf attuali del pg per poter sapere se è in grado o meno di affrontare uno scontro, mentre è chiaro che il pg deve interpretare i suoi pf attuali, non può di certo esclamare "sono rimasto ad 1 pf!!" piuttosto dirà " sono gravemente ferito!".

Link to comment
Share on other sites

I punti ferita (numericamente) rappresentano nel migliore dei modi una situazione che non si può comprendere se non la si prova; una cosa è dire "sei gravemente ferito" e una cosa è dire "hai 1 punto ferita", rende meglio il fatto che se arriva un alito di vento con una pagliuzza chee ti va a finire nell'occhio rischi di crepare.

Link to comment
Share on other sites

Ricorda solo che per quel soffio di vento una persona normale può anche morirci se conti 1d4DV per la gente comune eppure una persona con 3-4 pf può essere in perfetta salute...

Se vuoi puoi unire un po' le due cose dando delle "condizioni" basati sull'intervallo di punti vita rimasti della serie "gravemente ferito= <10%pf" o "in ottime condizioni= >80%pf" avresti un metodo che ai giocatori lascia sufficienti informazioni mentre lasci fuori dal discorso i valori numerici precisi... Ovviamente la cosa non può valere altrettanto per i mostri i quali dovrebbero lasciare nascosti i loro pf quindi potresti rimanere più vago sulle informazioni

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.