Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

Jacqueline Carey


Dark Franz
 Share

Recommended Posts

Dal momento che l'insonnia mi mette a disposizione TANTO tempo per pensare e riflettere, ho fatto una rapida ricerca e ho visto che, all'interno del forum, nessuno ha ancora scritto niente riguardo Jacqueline Carey.

Ordunque, il primo libro della prima trilogia, "Il dardo e la rosa", l'ho letto circa un anno fa e l'ho apprezzato molto. Tengo a precisare che, dopo il 90% dell'adolescenza trascorsa sui libri fantasy, sono diventato un po' "refrattario" al genere, preferendo di gran lunga il gotico della serie "Anne Rice" che, a parer mio, mette molto più in risalto la psiche dei personaggi all'interno di contesti allegorici.

Jacqueline Carey riesce a fondere con discreta abilità quella che è una "suggestiva" ambientazione fantasy con una ricercata caratterizzazione dei personaggi, il tutto calato all'interno di un contesto storico molto interessante. Questo perchè, senza fare spoiler riguardo la trama, l'autrice ha preso la cartina dell'Europa (basta girare la prima pagina per vedersela davanti agli occhi, come ogni fantasy che si rispetti :-p) e vi ha aggiunto un tocco folkloristico, delineando storie specifiche per ciascuna delle nazioni.

Il periodo storico che si vorrebbe ricreare è chiaramente il Medioevo (viene citata la caduta dell'impero tiberiano e, giusto per conferma, una città denominata "Tiberium" è piazzata esattamente dove dovrebbe sorgere Roma); tuttavia, oserei dire che il respiro è più che altro rinascimentale.

La storia ha come protagonista una ragazza di nome Phédre, questa sorta di cortigiana\spia. La magia è quasi del tutto assente, alcuni personaggi sono davvero memorabili e la storia ruota intorno ad intrighi di corte, diplomazia, guerre e roba del genere (sì, ok, sono vago *_*).

La narrazione è fluida, intrigante, forse infarcita di troppe digressioni che, alla lunga, risultano un tantino fastidiose, ma nel complesso è un ottimo prodotto che consiglio a chiunque.

Il primo libro è il più bello dei tre; nei restanti due si sente un po' troppo la "mano divina", il classico deus ex machina che l'autrice usa spesso e volentieri, anche quando non sembra essere propriamente il caso.

Per il resto, devo ammettere che la mia decisione di acquistare il libro si basò sulla sinossi di tipo "sadomaso e intrighi a letto". *_* Confesso di essere uscito, quel giorno, con l'intento di fare qualcosa di stupido. :lollollol Con mio sommo stupore, invece, mi sono ritrovato tra le mani un romanzo che consiglio vivamente a chiunque.

Adesso so che è uscito il primo libro della seconda trilogia e non so se la comprerò visto che, come già accennato, la narrazione perde un po' di tono rispetto al primo libro. Per fortuna, la mia ragazza ha perso la testa per questa serie e ha già comprato il libro in questione. :-p Nella peggiore delle ipotesi me lo farò prestare.

Ok, da nuovo utente volevo semplicemente rendere noto un libro che consiglio a tutti di leggere, così, per rendere qualcosa alla comunità che dovrà sorbirsi le mie continue divagazioni. :rolleyes: Spero che l'eventuale lettura sarà di vostro gradimento e attendo i primi commenti. :bye:

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 2
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Popular Days

Top Posters In This Topic

NON APRITE GLI SPOILER SE NON AVETE LETTO I LIBRI!!

Letti tutti e tre e non posso che darti pienamente ragione! All'inizio ero scettica, visto anche l'aumento vertiginiso di libri che trattano il sesso scritto da scrittrici donne, ma aimè, un'amica mi ci ha fatto una testa tanta, arrivando a regalarmi il primo libro, che non potei esimermi dal leggerlo... e dall'apprezzarlo all'istante! Come hai giustamente detto tu, dopo anni il fantasy richiede una pausa ma questo romanzo ha la capacità di essere un fantasy e di trovarsi uno spazietto comodo anche nelle letture di una persona che di fantasy ne ha piene le dragonballs... Come te, ho trovato il primo lievemente superiore rispetto agli altri due ma devo dire che anche questi si lasciano leggere alla grande! Inoltre, mi aspettavo che la componente "sesso", ben presente nel primo libro si integra molto bene nella narrazione, eludendo il rischio di apparire come una cosa messa lì solo per attrarre i lettori (piuttosto che le lettrici).

Ottima sia la storia religiosa che geografica del mondo, con fortissimi richiami a quelle da noi conosciute (come hai detto tu, la cartina del mondo, cosa che ho notato solo nel secondo libro - riprende fedelmene quella del mondo reale) così come ottimi sono i personaggi! Il mio ragazzo lesse questo libro prima di me e mi disse che vi era uno dei personaggi più belli che siano mai stati descritti...

Spoiler:  
...e inizialmente pensavo che fosse Guy; quando questo muore e arriva quel pirletta di un Cassiliano, mai e poi mai avrei pensato che potesse essere lui il magnifico personaggio che tanto aveva colpito il mio ragazzo... e invece...

C'è però una cosa che mi ha fatto pensare... lungi da me paragonare un capolavoro come la Trilogia di Kushiel con il Maggiordomo del Mondo Emerso ma vi ho trovato una scena a dir poco somigliante:

Spoiler:  
Quando Phèdre e Joshelin fanno l'amore per la prima volta, questo accade in una grotta, con lui ferito e alla fine si accorgono che nella stessa grotta vi è il simbolo del passaggio del Beato Elua... Ora, non ricordo se nella grotta di Nihal e Sennar ci fosse o meno un simbolo sacro di qualche tipo ma mi pare di ricordare qualcosa di simile... simile come tutta la scena dopotutto!

Ordunque, chi delle due ha copiato l'altra?

Concludo dicendo che il mio non vuole essere affatto un confronto - a parer mio non c'è confronto!! - tra i due libri e spero dunque di non aprire una lunghissima polemica inutile su quale dei due sia il libro migliore: lasciamo la Triosi al suo topic e chiaccheriamo della Carey qui. ^^

Link to comment
Share on other sites

Mi ero completamente dimenticato dell'esistenza di questa saga!

Lessi il primo tempo fa e cominciai il secondo, ma non so più che fine abbia fatto... :redface:

Deve essere da qualche parte in casa! :mrgreen:

Comunque il primo mi piacque molto, quindi credo leggerò il secondo e approfitterò del Natale per avere gli altri! :-D

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.