Jump to content

nuovo metodo per le abilità


KAZAO DES
 Share

Recommended Posts

Personalmente reputo il modo di mettere i gradi nelle abilità la cosa più sbagliata di DnD. Mi sembra giusto che una classe, a seconda della sua versatilità e della sua caratterizzazione abbia a disposizione più gradi. Mi sembra giusto che una alta intelligenza possa essere vista come la capacità di apprendere più cose più facilmente e che quindi mi influenzi il numero di gradi per livello. Essendo però le abilità asociate per lo più all'off-combat e al ruolo mi sembra ingiusto che una determinata classe abbia accesso solo ad alcune abilità. Perchè il mio guerriero, che da background ha vissuto nei boschi ed è stato allevato dai druidi, non può mettere gradi in conoscenze della natura, o in sapienza magica?

Nelle mie campagne da master ho deciso di non limitare i gradi alle claasiche abilità ma di permettere che le abilità di classe fossero tutte (come il factotum) così ognuno può decidere come meglio metterle a seconda del suo personaggio

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 9
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

  • Moderators - supermoderator

Perchè il mio guerriero, che da background ha vissuto nei boschi ed è stato allevato dai druidi, non può mettere gradi in conoscenze della natura, o in sapienza magica?
Può benissimo investire i punti abilità e otterrà gradi dimezzati. ;-)

Non so se le avevi già lette, ma da pag. 79 di Arcani Rivelati vengono proposte molte varianti per la distribuzione dei PA e la conoscenza delle classi; una (Abilità basate sul livello, pag. 81) mi sembra simile a ciò che adatti nella tua campagna.

Link to comment
Share on other sites

Può benissimo investire i punti abilità e otterrà gradi dimezzati

il problema è qui. un guerriero guadagna solo 2 punti + int. l'int di non sarà altissima e quindi devo spendere tanti punti che non ho. Teoricamente posso (e ha anche senso) ma praticamente mi viene reso impossibile. In conclusione il mio guerriero, con bellissimo background, approfondito e circostanziato, non può avere un riscontro sulla scheda. Riscontro che non influirebbe negativamente sui rapporti di potere (non diventa un guerriero sgravo perchè ha sapienza magica) ma positivamente sul role playing.

le abilità sul combattimente sono poche quindi non tiratemi fuori "diventa sgravo se mette i gradi in utilizzare oggetti magici", sarebbe solo un caso particolare.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

le abilità sul combattimente sono poche quindi non tiratemi fuori "diventa sgravo se mette i gradi in utilizzare oggetti magici"
Credo che alcune obiezioni ti verranno rivolte lo stesso, perchè un Guerriero con Sapienza Magica massimizzata potrebbe decidere di non attaccare un nemico sotto l'effetto si Sfocatura o altri incantesimi simili per non rischiare di perdere l'attacco. ;-)

Non ho però capito se hai già letto le varianti di Arcani Rivelati.

Link to comment
Share on other sites

scusa, no, non li ho letti. Non avendoli ora sottomano mi faresti un piascere se me li riassumessi.

Credo che alcune obiezioni ti verranno rivolte lo stesso, perchè un Guerriero con Sapienza Magica massimizzata potrebbe decidere di non attaccare un nemico sotto l'effetto si Sfocatura o altri incantesimi simili per non rischiare di perdere l'attacco

Come obiezione non mi sembra fortissima, già se accade il mago/chierico può avvertirlo (parlare da me si considera azione gratuita se la frase non è lunga). Tra l'altro è un bellissimo esmpio a favore della mia tesi: se il mio guerriero vive in una città di maghi perchè non può mettere agevolmente gradi in sap mag? Ribadisco che i bonus in combattimento dati dalle abilità sono di poco conto e molto flavour

Link to comment
Share on other sites

Nella mia campagna al momento della creazione dei personaggi ho concesso 3 punti abilità bonus (da mettere nelle abilità cross class ) per riflettere il background del personaggio , nella ragione 1 punto = 1 grado )

Un ladro li sente poco , ma per uno che prende 10-12 punti tipo un chierico o un guerriero sono un bel bonus

Link to comment
Share on other sites

Io stavo meditando di adottare il sistema di Pathfinder (1 punto = 1 grado per tutte, quelle con addestramento sommano +3) e di aggiungere 2 punti ad ogni passaggio di livello a tutte le classi.

Mi ero dimenticato delle varianti Arcani Rivelati, dovrò andare a rivederle.

Un grazie a Seller per averle ricordate e una grazie a Kazao per aver aperto il topic.... sperando che porti a qualcosa di buono.

Link to comment
Share on other sites

A me non sembra male il sistema delle abilità, secondo me un guerriero non dovrebbe mettere gradi in sapienza magica solo perchè vive in una città dove ci sono dei maghi o è stato allevato da incantatori, mi spego meglio, se è un guerriero vuol dire durante il suo addestramento ha studiato certe cose e ne ha tralasciate altre, per praticare la magia ci vuole un bel po'di tempo, anche più di quello necessario a imparare bene a usare armi e armature (infatti come età casuale gli incantatori partono leggermente più vecchi), se è in grado anche di fare delle magie sarà un multiclasse, e si potrà mettere anche dei gradi a sapienza magica, però non vedo perchè il guerriero dovrebbe saperne qualcosa di magia, cioè, magari sa come funziona in teoria perchè gliel'hanno spiegato etc. ma da qui ad avere dei gradi secondo me ci corre.

Comunque se nel bg del pers c'è qualcosa del genere e durante l'avventura trova magari qualcuno che è disposto ad insegnargli qualcosa, con un po' di tempo 1 o 2 gradi magari si possono mettere.

Link to comment
Share on other sites

Dal manuale è possibile modificare quanto ti "dà" una classe (non solo abilità) per adeguarla alla propria ambientazione e storia del pg/png.

Imo dipende anche da quanto peso dai al bg del pg, perché se punti a personalizzare la scelta/numero di abilità (e gradi) di una classe, occorre chiarire se ciò avviene unicamente per quel personaggio o non per una certa classe (es. i guerrieri di una zona desertica magari avranno sopravvivenza invece di nuotare);e decidere se tale eccezione può essere mantenuta ai livelli successivi o meno.

Imo la motivazione dovrebbe essere più forte nella concessione di abilità con addestramento.

Il bg, inoltre, dovrebbe essere paramentrato all'età del pg che è pur sempre di 1° livello.

Perchè il mio guerriero, che da background ha vissuto nei boschi ed è stato allevato dai druidi, non può mettere gradi in conoscenze della natura, o in sapienza magica?
A parte che, come detto, li può mettere ma ad un costo maggiore, prendo questo esempio per dire:

- nemmeno il ranger (che dal 4° lancia incantesimi) ha sapienza magica come abilità di classe;

- imo per contro mi verrebbe da dire: se allevato dai druidi come ha fatto ad ottenere la competenza ad esempio nelle armi/armature a queste precluse? ;-)

- magari un tale bg potrebbe giustificare l'appostamento iniziale di gradi in tali abilità che altrimenti come master non avrei concesso. :bye:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.