Jump to content

avventura nella sfera


Mastermind
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti, ogni tanto vago su questo sito e adesso avrei bisogno del vostro aiuto;-)

ho provato a pensare a tutto ma non riesco a trovare un collegamento per un'avventura che vada bene..vi spiego in modo sintetico

i pg sono entrati dopo essere stati avvolti da un'energia all'interno di una sfera malvagia dove al suo interno insieme ai PG è stato risukkiato anche il re malvagio della città che era colui che riusciva a controllare l'energia della sfera.

adesso come già detto i PG e questo tizio sono entrati nella sfera.

il mondo all'interno della sfera è fatto di energia ma i PG lo percepiscono come un mondo reale.

il loro scopo è uscire dalla sfera e distruggerla con un oggetto che troveranno quando all'interno della sfera troveranno la parte buona del re.

in pratica il mio problema è creare il mondo all'interno della sfera perchè avevo pensato che i PG dovranno rivivere la vita di questo re( infanzia,gioventù,il periodo in cui cattura la sfera,la sua incoronazione ecc..) ma non devono interferire con la storia..

come faccio a muovermi atrtraverso queste fasi? che ambiente creo? come fanno ad uscire dalla sfera?

la mia idea era quella di far partire i PG in un'ambiente fatto di energia e intorno a loro erano disposti tanti portali quante erano le fasi importanti della vita del re.

il problema è che non so cosa potrebbero fare una volta dentro, come fanno ad uscire,qual'è il loro scopo ecc..

spero di essere stato abbastanza chiaro anche se non è semplice sintetizzare

ringrazio tutti per l'attenzione:-p

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 10
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

  • Moderators - supermoderator

Ho concluso una sessione dove avevo rinchiuso il gruppo in una Verga della sicurezza (oggetto meraviglioso della GdDM).

Dopo incontri e indovinelli ho fatto trovare loro un Buco Portatile da mettere dentro una Borsa Conservante, di modo che potessero generare un Portale per uscire.

Link to comment
Share on other sites

Non ho capito se hai già anche fatto giocare l'avventura o se sei ancora in preparazione, cmq, nella speranza che possa servirti:

un Buco Portatile da mettere dentro una Borsa Conservante,

Hum, leggi bene le proprietà di tali oggetti: se non ricordo male, non possono essere messi l'uno dentro l'altro, perchè entrambi rappresentano degli spazi dimensionali, cioè dovrebbero annichilirsi insieme a tutto quello che già contengono.

Edito, dopo una breve ricerca:

Quote: Zavos, dal forum di Agedoor http://recordofagedoor.forumcommunity.net/

Se una borsa conservante viene posta all'interno di un buco portatile, si crea nello spazio una frattura che porta al Piano Astrale: la borsa e il buco vengono risucchiati nel vuoto, persi per sempre. Se il buco portatile viene posto all'interno di una borsa conservante si apre un portale che conduce al Piano Astrale: il buco, la borsa e qualunque creatura entro un raggio di 3 metri vengono risucchiati al suo interno, distruggendo nel processo il buco portatile e la borsa conservante.

Quindi, come diceva Seller, potrebbe essere un ottimo modo per uscire dalla sfera, resterebbe però il fatto di dover uscire anche dal piano astrale...

Tra l'altro così hanno due opzioni: se fanno la cosa giusta, bene. Altrimenti poveri loro.

Quanto sei bastardo come master ? :)

Come immaginare un siffatto piano, puoi mutuarlo dalla descrizione del Bastione delle anime nascenti (Dal modulo: il bastione delle anime infrante)

si tratta appunto di un semipipiano costituito interamente di energia positivache appare però come una vasta pianura luminosa.

se hai il modulo cartaceo, lì c'è una descrizione accurata, per il momento mi autocito :rolleyes:

da "le isole del dragone"

.........Si dice che il bastione abbia l'apparenza di una prateria, dove sorgono alberi cristallini, ma è solo un'illusione, il bastione e interamente costituito di un materiale assai più duro: energia positiva solidificata. quindi è impenetrabile a qualsiasi tentativo di irruzione, fisico o magico che sia.

Il Bastione è diviso in varie zone, ognuna con un differente livello di energia, la fonte delle anime dovrebbe trovarsi al centro, con un livello di energia che è uguale alla somma di tutte le altre zone: Per accedere al centro dovrai "caricarti" di energia passando in tutte le zone circostanti, finchè il tuo livello non sarà uguale a quello del bastione........

edito: ho ritrovato il modulo originale ;)

ti quoto alcune parti della descrizione. Ovviamente qui si parla di uno spazio di energia positiva, mentre il tuo globo è di energia negativa, quindi molte cose saranno...al contrario.

---------------------------

Il bastione non è realmente cristallino, ma di una sostanza assai più dura.

energia positiva solidificata (nel tuo caso, sarebbe negativa)

il "soffitto" che sembra essere composto di gemme luminose (non c'è un sole) è alto circa 60 piedi (che non so quanti metri sono, sorry)

è indistruttibile ed impenetrabile all'ingresso tramite magia/psionico ed non può nemmeno essere sondato dall'esterno, tramite tali arti.

La sua impenetrabilità fa si che le creature all'interno non possano evocare nè creature nè alleati planari. Soltanto una divinità potrebbe, eventualmente avere abbastanza potere da tentare un ingresso (o uscita) forzato.

tutti gli altri incantesimi funzionano normalmente, tranne quelli di divinazione o che modifichino il territorio (torno a ripetere che questo tipo di materia è indistruttibile)

all'interno del bastione, la naturale luminescenza del piano dell'energia positiva è assente (quindi, al contrario, non è necessario che il mondo dentro la sfera sia per forza del tutto buio)

ad ogni modo il sovraccarico di energia rimane e bisogna farci i conti.

(nel bastione ci sono fonti d'acqa, bagnandosi nelle quali ci si può curare, ugualmente, nella sfera può avvenitre il contrario... bere quell' acqua non sarebbe una buona idea e nemmeno bagnarcisi)

Nel descrivere l'interno della sfera quindi direi che si tratta di una prateria dove c'è una luminescenza diffusa e vagamente violetta (sul soffitto gemme debolmente luminose, tipo degli opali) da lontano gli alberi e tutto il resto sembrano normali, solo un pò più scuri, per via della fioca illuminazione, ma se osservati da vicino ed illuminati con fonti esterne (una torcia) si rivelano essere fatti di un cristallo semitrasparente e vagamente bluastro.

una cosa così, insomma:

73lagodinemi.jpg

all'interno, la sfera, è un semipiano, quindi le dimensioni interne non devono necessariamente corrispondere a quelle esterne, puoi farlo grande quanto vuoi.

bien spero di averti dato qualche idea, buon lavoro e buon divertimento

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators - supermoderator

Edito, dopo una breve ricerca
:-o Proprio così.

Considera inoltre che la verga genera uno spazio extradimensionale (non extraplanare) e che l'ho utilizzata mentre si trovavano nel piano Astrale: coerentemente alle regole ho fatto si che il portale aperto da loro funzionasse nel verso opposto, dal piano Astrale al piano Materiale.

Quanto sei bastardo come master?
Dai, neanche tanto: avevano una risposta criptica di un cadavere da analizzare e risolvere come enigma, e quando hanno proposto di fare il contrario ho chiesto loro se erano sicuri, facendoli titubare un po' e riflettere nuovamente per una decina di minuti.

Mi hanno anche detto di essersi divertiti e sentiti soddisfatti per aver risolto un enigma così difficile, riuscendo a fuggire da un posto impensabile; credo che gli eventi difficili (ma sostenibili) diano molta più gioia e stima quando si riesce a risolverli rispetto a quelli più semplici. ;-)

Certo, se poi avessero insistito per fare il contrario... beh, le regole parlano chiaro e gli effetti sono quelli! :evilhot:

Link to comment
Share on other sites

asd, hai risposto mentre editavo, cmq si, anche secondo me è un ottimo metodo.

direi che, giustamente, si può lasciare intendere in anticipo ai giocatori che se fanno la cosa sbagliata... potrebbero rimanere prigionieri lì dentro mooolto a lungo.

Magari poi, puoi prevedere un saggio, o un entità, o libro da trovare, che possa essere consultato a proposito, ma di cui i giocatori non conoscano l'esistenza, a meno di non mettersi a perlustrare per bene il luogo.

cioè, non è giusto che ci restino se sono semplicemente ignoranti in materia.

E i giocatori magari non lo sono, ma i loro personaggi potrebbero esserlo.

dipende molto dal tipo di party e dalle abilità di cui dispongono.

cmq è un ottima occasione per farli sudare :banghead:

:-D

Link to comment
Share on other sites

Io dovrei fare una cosa più o meno simile in una mia futura avventura e pensavo di strutturarla così:

I PG entrano nella mente del PNG che devono liberare e si ritrovano nella stessa città in da cui sono partiti, popolata dalle immagini delle persone/creature che il PNG ha conosciuto in vita (ci saranno anche loro). Punto saliente della tutto: devono trovare la biblioteca dove i libri sono in realtà le conoscenze/momenti della vita del PNG....

Nel tuo caso i libri potrebbero essere i portali che volevi: apri il libro e ti ci ritrovi dentro. Quì è tutto come nel prim piano materiale ma i PG acquisiranno temporaneamente il tipo incorporeo. Da ogni libro dovranno portare fuori un picolo frammento dell'essenza del Re malvagio. La parte di umanità che questo ha perso in quella fase della sua vita. Collezionando tutti questi frammenti i PG otterranno l'arma per sconfiggere il Re e poi da questo, in punto di morte, avranno la "chiave" per uscire dalla sfera e distrugerla 8magari ha un apposito artefatto nascosto sotto il cuscino della sua stanza da letto nel mondo reale....

Link to comment
Share on other sites

Io dovrei fare una cosa più o meno simile in una mia futura avventura e pensavo di strutturarla così:

I PG entrano nella mente del PNG che devono liberare e si ritrovano nella stessa città in da cui sono partiti, popolata dalle immagini delle persone/creature che il PNG ha conosciuto in vita (ci saranno anche loro). Punto saliente della tutto: devono trovare la biblioteca dove i libri sono in realtà le conoscenze/momenti della vita del PNG....

Nel tuo caso i libri potrebbero essere i portali che volevi: apri il libro e ti ci ritrovi dentro. Quì è tutto come nel prim piano materiale ma i PG acquisiranno temporaneamente il tipo incorporeo. Da ogni libro dovranno portare fuori un picolo frammento dell'essenza del Re malvagio. La parte di umanità che questo ha perso in quella fase della sua vita. Collezionando tutti questi frammenti i PG otterranno l'arma per sconfiggere il Re e poi da questo, in punto di morte, avranno la "chiave" per uscire dalla sfera e distrugerla 8magari ha un apposito artefatto nascosto sotto il cuscino della sua stanza da letto nel mondo reale....

alcune idee le avevo pensate anche io!! hai proprio inteso quello che volevo farvi capire bravo è un'ottima idea grazie del consiglio..:-D

Link to comment
Share on other sites

ti dò una piccola idea che avevo usato pure io quando masteravo ed i giocatori si erano trovati ad entrare in un mondo virtuale sul genere di quello di libri.

uno dei libri potrebbe chiamarsi "le notti del re": i giocatori si ritrovano in un deserto nel cui cielo ci sono tre soli, e dove volano incubi di ogni sorta (mostri, quindi, che non esistono nel bestiario ufficiale, ma solo nella mente del re.)

il territorio, quindi sarebbe desertico solo all'inizio, per poi mutare man mano che i pg avanzano.

cioè I pg in questo caso si ritrovano (a loro insaputa) in un mondo onirico: la sua caratteristica è che ogni minimo desiderio o paura dei pg, entro breve si realizza.

"possibile che qui ci sia solo deserto ? nemmeno una casetta ?"

e...tac! mezz'ora dopo potrebbero trovare una torre, tuttavia senza porte nè finestre (hanno pensato la casa, non le persone che la abitano)

cioè, se sperano di incontrare qualcuno, lo incontreranno, se temono che il qualcuno sia ostile, lo sarà, ecc ecc...

se hanno fame, apparirà la selvaggina.

qualunque mostro venga "evocato" in questo modo sarà simile alla sua controparte reale, ma con qualche caratteristica assurda, un cinghiale con le corna, per esempio, o un orco/canguro, con una lunga coda, ecc ecc

il "manuale di gioco" di questo mondo, cioè, può integralmente essere mutuato dalle leggi di Murphy

http://it.wikipedia.org/wiki/Legge_di_Murphy

per esempio, quella del gatto imburrato (vedi link) è la perfetta sintesi di ciò che può accadere qui.

se fuggono da qualcosa, si sentiranno impacciati e non ci riusciranno, se evocano un compagno animale o simili, apparirà un mostro tirato a caso sul monster compendium... e così via.

ad un certo punto, i pg si renderanno conto che ogni cosa/png/situazione che incontrano è stata in qualche modo indotta da loro. a questo punto, potranno ottenere ciò che vogliono semplicemente desiderandolo.

ovviamente è assai probabile che si vengano a creare situazioni paradossali e del tutto assurde , il che può portare a scene anche parecchio ilari

il nano del gruppo aveva detto che appena sarebbe uscito di lì avrebbe festeggiato al bordello, così, appena giunta la notte (che magari può arrivare anche subito, come se fosse un tendone abbassato all'improvviso):

"vedete una luce solitaria nella notte, vi avvicinate?"

.....

"non sembra trattarsi di un fuoco da campo, piuttosto di un lampione, all'ombra della luce, cmq, vedete la silouette di una figura che fa roteare qualcosa, forse una morning star, vi avvicinate?"

.....

"si tratta di una donna, vi sta dando le spalle, è di bassa statura ma sembra essere molto bella; è seminuda, e quella che ha in mano pare essere un qualche tipo di contenitore, una borsa, o una borsetta, vi avvicinate?"

.....

"quando si accorge che c'è qualcuno si volta: è pesantemente truccata e...ha una lunga barba come quella di un nano.

quando vi vede vi sorride e vi schiaccia l'occhio invitandovi ad avvicinarvi."

"Ciaaaaooo bel ragazzone barbuto... che ne dici di divertirti con me ? fanno solo 10 monete..."

(ovviamente il nano noterà che i suoi soldi sono scomparsi)

:D

Ovviamente qualsiasi personaggio incontrino, non può sapere NULLA che loro non sappiano già (il mondo in cui si trovano è creato dalla loro immaginazione e quindi, a parte il soggetto della ricerca, nessuna nuova informazione può essere creata dal nulla)

se chiedono alla prostituta dove si trovino, non lo sa, esattamente come loro. sa solo che quello è il posto perfetto per la sua professione e quindi le sta bene così.

"ma... in mezzo al deserto non passa nessuno ! come fa ad essere il posto giusto ?"

"sono qui solo da un'ora e già siete passati voi... certo che è il posto giusto! "

qui ovviamente conta molto l'abilità del DM nel gestire la cosa in modo da renderla non troppo evidente e contemporaneamente divertente... se i pg temono di incontrare un drago, per es. potrebbero trovarne un uovo, dal quale uscirà un draghetto che, vedendo il PG più vicino, griderà : "MMAMMAAAA! e comincerà a seguirlo ovunque con occhi adoranti.

il draghetto poi potrebbe difendere il pg dalle minacce sputando fuoco come se fosse un great wirm... insomma non c'è limite alla fantasia, ma occorre una buone dose di humor

che effetto possono avere gli incantesimi ? Dipende da molti fattori, che solo il dm può decidere sul momento.

bisogna cmq sempre ricordare che è come se si trovassero all'interno di un sogno, quindi tutto è possibile, perfino trovare una foresta di alberi di zucchero filato.

contemporaneamente troveranno gran difficoltà nel fare cose che non dovrebbero presentarne alcuna (il non riuscire a fuggire da un inseguitore è solo l'esempio più classico)

all'inizio, la cosa non dovrebbe risultare troppo evidente, per es. se hanno sete, e dopo qualche ora trovano un ruscello, sia pure pieno di trote pelose, non gli sembrerà strano il fatto di aver trovato il ruscello (desiderio esaudito) ma il fatto che contenga siffatte trote.

capire il funzionamento di questo mondo, cioè non dovrebbe essere una cosa immediata.

il pg che dovesse morire in combattimento, non potrà essere resuscitato... nel giro di una ventina di secondi diventerà trasparente e svanirà nel nulla: solo una volta che tutti saranno fuori, (o tutti morti) i pg si risveglieranno, fuori dal libro, illesi.

magari solo un pò sudati ed ansimanti.

Il nano potrebbe svegliarsi e vedere che stava tentando di accoppiarsi con un comò.

una volta capita l'antifona, per loro sarà facile trovare ciò che cercano, sarà invece più difficile uscire dal "sogno" . Il metodo, in realtà è semplice: devono, in qualche modo, morire.

E' risaputo infatti, che quando si muore durante un sogno...ci si sveglia.

buon lavoro ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.