Jump to content

Wolflame

Circolo degli Antichi
  • Content Count

    640
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Wolflame

  1. Io non dò nemmeno per scontato che finisca XD Comunque spero che Gatsu non riabbia nè occhio nè braccio (come sono crudele...ma lo preferisco così), e me lo immagino che molla la vita da sterminatore per Caska (più che altro se lei guarisce è altamente probaile, visti certi discorsi che Miura ha fatto fare ai personaggi vari). Non dò nemmeno per scontato che Grifis muoia...per me è plausibilissimo che Grifis diventi il sovrano di un regno e Gatsu se ne vada a farsi una vita tranquilla. O, al limite, ci pensa il cavaliere del teschio a fare fuori i tizi della mano di Dio, tanto lui non ha più nulla da perdere XD.
  2. In effetti no XD ma sabato e domenica facendo cosplay non ho nemmeno fatto il braccialetto l'ultima volta, sarebbe stato arduo XD
  3. No un momento un momento... io ci ho messo una vita, ogni volta, per prendere da mangiare, nonostante abbia anche sperimentato orari diversi... quindi se ti puoi portare da mangiare roba tua è molto meglio XD sennò armati di un pochino di pazienza XDD E, a proposito di cibo...se ti fermi là più giorni, ti consiglio anche di prenotare con largo anticipo pure per la\e cena\e (ammesso che non te ne possa cucinare da te), perchè ovviamente le prenotazioni quei giorni salgono alle stelle anche per la più umile delle pizzerie XDD Per la roba da portarti...sicuramente ne avrai uno per i vestiti e tutto...ma un altro zainetto non fa mai male XDD A me è venuto bene più o meno sempre ^^.
  4. Vacci più giorni. E prenota subito!!! Se aspetti anche solo che ancora un poco non trovi più nulla (di decente) XD. Personalmente ho fatto due o tre volte sabato e domenica, l'ultima volta giovedì sabato e domenica, e l'hanno prossimo abbiamo la casa prenotata per starci venerdì sabato e domenica. Ah se puoi fermarti a dormir la domenica (oh accidenti alle ripetizioni) giù è MOLTO meglio, l'esodo serale è qualcosa di terribile.
  5. Io sto pregando che sia fake. Sono uno di quelli che Death Note l'ha apprezzato fino alla fine del 12o volume (magari dopo la metà un pò meno, ma va beh), e una cosa del genere mi fa inorridire, che razza di trama sarebbe!? Per favore evitiamo di dar vita a scelleratezze simili U_U
  6. Finito di leggere da poco...e sinceramente sono un pochino perplesso. Tolto che la cosa che mi ha interessato di più son faccende legate alle divinità (che spero verranno spiegate, ma ne dubito), salvo forse il finale non c'è stato granché, tuto sommato il libro è scivolato via tranquillo, senza grandi colpi di scena (o meglio, magari ci son stati, ma non mi hanno stupito). Per quanto mi possa dispiacere ammetterlo, la parte dedicata Spoiler: alla spada nuova di Eragorn l'ho trovata particolarmente banale, sono tutte cose che ho già visto e sentito, più volte...descritta veramente bene, forse meglio di tutte le altre, ma una qualche idea veramente originale (o semplicemente accorciare tutto) secondo me sarebbe stato meglio. Oltretutto sono un pochino perplesso riguardo all'ultimo libro (lo prenderò probabilmente, non intendo certo il contrario) perchè non mi pare che sia rimasto molto da dire(salvo alcune eccezioni), quindi temo che si risolverà tutto in una serie di battaglie e power-up (alcuni li immagino già, tra l'altro). Libro carino, dunque, ma mi aspettavo di meglio. P.S.: ho evitato il più possibile spoiler di vario tipo, spero di esserci riuscito XD
  7. Già...ma a me non è piaciuto per niente, se dovessi dire U__U è un misto di ovvietà e buonismo >__>
  8. Beh dai non c'è malaccio XD passate bene le feste tu?

  9. Vero vero, quella porcata in realtà c'era già nell'anime giapponese U__U Però almeno c'erano i siparietti che eran carini XDD
  10. Ah ora è chiaro XD Ma guarda, allora forse è questione di abitudine perchè quello che dici tu non mi è mai successo in nessun manga...magari continuando a leggerne poi ti sembrerà tutto chiaro ^^"
  11. Purtroppo c'è pieno di gente (per lo più son fanboy a cui non importa che cosa fanno i loro personaggi, basta che ci sia quello per cui stravedono) che non la pensa così, e che i filler se li guarda con molto piacere...alla fine è tutto marketing, come sempre U_U
  12. Non leggo "L'immortale", ma per citare uno degli altri, One Piece, beh io li trovo semplicissimi da seguire i combattimenti, anzi la loro eccessiva semplicità è uno dei motivi per i quali preferisco altri manga XD ma in effetti nonostante tutto non ho ancora capito cosa intendi per "aver difficoltà a seguir i combattimenti" oO me lo potresti spiegare?
  13. Sì sì su questo concorderò fino alla nausea...fosse solo che è un copia-incolla...peggiorato però. Basti pensare a (attenzione spoiler per chi segue l'edizione italiana del manga...e non garantisco per chi segue l'anime, dato che io non son tra quelli XD) Spoiler: Nel che si trasforma e diventa quel che diventa, un pò come successe per Yoruicihi(anche se con delle differenze, sennò era troppo esagerato), o Ichigo che vince con la forza dei buoni sentimenti contro Grimmjow(cosa che nella Soul Society tutto sommato non era successa, anche nel combattimento contro Byakuya Ichigo vince solo moralmente, perchè il suo avversario è buono tutto sommato, e solo grazie all'hollow...quindi c'è stato un netto peggioramento pure in quel senso U__U)
  14. Perchè tu consideri l'anime...e in particolare le due saghe che non ti piacciono sono straordinariamente filler. Per giudicare com'è davvero la storia consiglio sempre di prendersi il manga vedersela lì, trovo che non sia molto opportuno giudicare un'opera di un autore in base a cose non fatte da lui XD
  15. Dunque, per rispondere ad Aramil: Spoiler: direi di sì, che ti han riferito bene XD Per la questione Bleach come Dragon Ball il discorso è prettamente spoiler, quindi attenzione XD Spoiler: i singoli scontri magari saran più veloci (tolto che il combattimento di Apollo Grantz o di Grimmjow si son tirati eccome per le lunghe), ma son proprio le sequenze di combattimenti che sono interminabili, e tra l'altro più si va avanti coi capitoli più la questione si fa noiosa...quindi in effetti pure io mi sento di dire che Bleach sta facendo quella fine lì, seppur in modo diverso...da quando son finiti i capitoli di flashback è una noia mortale =__=
  16. Beh sì...ma a me sembra un pò la stessa cosa...cioè lì il genere è stato codificato, poi indubbiamente prima ci son stati tanti precursori (ne hai citato non pochi) ma (se vogliamo per sfortuna loro) sono antecedenti alla nascita del termine e quindi non vi rientrano. E' una regola comune della letteratura che gli scrittori vengon considerati appartenenti ad una certa corrente solo quando questa viene ufficialmente riconosciuta (ergo quando le si attribuisce un nome e qualche carattere generale), andando a ripescare al massimo autori immediatamente precedenti... Un pò come col romanticismo, anche prima c'è chi ha scritto in stile romantico, ma non è incluso nel movimento, per ragioni prettamente di convenzione. E' ingiusto magari, ma stando le cose così le si prendon così XD
  17. Sarebbe antistorico pure quello, quell'autore ha scritto prima di quella che è considerata la nascita del genere fantasy. E' come voler dire che i neoteroi erano poeti del romanticismo...scrivevano come tali, ma non lo erano perchè vissero ben prima del romanticisimo XD e questa è la stessa cosa. Comunque, dopo qualche scambio di post ho capito che abbiamo una concezione diversa di paterntià di questo genere: per me bisogna vedere quallo che gli ha dato una grande notorietà (non all'autore, al genere stesso), per te è proprio quello che può essere considerato il primo autore...son due concezioni diverse ed inconciliabili e quindi inutile persistere.
  18. Fin dall'inizio ho fatto riferimento in effetti ai romanzi fantasy, sì, perchè è a quelli che fa riferimento il genere letterario com'è comunemente inteso, se lo intendete diversamente è un altro discorso, e non ho intenzione di prenderne parte, perchè non son d'accordo nella maniera più assoluta. Detto questo, se davvero si vogliono andare a vedere le primissime radici del fantasy, e cioè tutti gli elementi che han contribuito alla sua nascita, Wagner è troppo recente, bisogna andare ben più indietro nel tempo...diciamo alla nascita dei miti. Ma ho letto che c'è chi non è d'accordo, e dunque rimane un discorso soggettivo. Quindi rimango della mia idea, Wagner avrà anche ispirato il fantasy, ma di certo non l'ha creato, poi questa è la mia esclusivissima opinione, non voglio far cambiare idea a nessuno, e comunque non ho letto niente che possa farla cambiare a me. Se cerchiamo le "cause prime" del fantasy allora bisogna leggersi della gran mitologia, se invece cerchiamo la nascita del fantasy com'è comunemente inteso direi che bisognerebbe limitarsi ai romanzi. Ah, il suono di unghie non so da chi sia prodotto, ma certo non da me.
  19. Appunto, e un musical non è comunque un libro, lo so che hanno il loro lato scritto, ma direi che non è la parte più importante (al massimo a pari merito con la musica, ma spesso è meno rilevante). Comunque, non si può rendere in un "musical" (o simili) la trama che c'è in un libro (non al completo, a meno che non si operino pesanti tagli, e allora per l'appunto non è più al completo). Insomma son due generi diversi, indubbiamente Wagner è stato il genitore delle opere fantasy da teatro, ma assolutamente non di quelle "sui libri". E infatti, nonostante ci siano moltissimi libri scritti da Wagner, nessuno di questi si può definire fantasy...lui scriveva articoli di giornali, autobiografie, saggi e altre opere teoriche, e anche opere politiche, ma assolutamente non libri fantasy (al massimo ha scritto qualche novella ma dubito sia fantasy, anche se ammetto di non averla letta, bisognerebbe poterci metter le mani sopra per saperlo). Invece Tolkien lo reputo padre del fantasy in un ambito strettamente legato ai libri (non è che se han fatto tre flim del signore degli anelli ora tolkien può essere anche lontanamente considerato il padre dei film fantasy, lui coi film ha avuto ben poco a che fare)...io distinguo nettamente le due cose, se vuoi non lo fate...amen XD a questo punto son due modi diversi di intendere la letteratura stessa XD P.S.: ok quell'esempio di prima mi è uscito male, colpa di quel che stavo leggendo nel frattempo, quello che ho fatto ora dovrebbe essere più pertinente ^^"
  20. Beh ma non è un problema scusa...se si ispira a della musica non c'è problema alcuno...cioè non posso definire un musicista l'inventore di un genere letterario, anche se ha dato il "la" per la sua creazione, non ti pare? E' come dire che (cambiando genere) dato che Kubo per i titolo di tanti capitoli di Bleach (e non dimentichiamo il titolo stesso del manga) si ispira ai Nirvana, i Nirvana hanno inventato Bleach... (tolto che stiamo andando un pò OT...)
  21. Beh Wagner non era mica uno scrittore oO o meglio, "scriveva" musica XD Qua si parla di letteratura (e nemmeno nella forma più impegnata, anche se quest'ultimo dettaglio è contestabile XD) Per quanto riguarda Malory...ha fatto fantasy fino ad un certo punto. Ok lo reinterpeta e introduce elementi nuovi, ma è sempre Re Artù no? Tolkien ha creato un mondo, con annessi e connessi, nuovo (anche se si è evidentemente ispirato al nostro, ma questo non conta, un conto è ispirarsi un conto è riprenderlo) Allora se andiamo a vedere Ariosto ha fatto un'opera fantasy che segue schemi molto più moderni...assomiglia per tanti versi ad un'avventura di D&D addirittura (ricordo i commenti quando la studiavamo XD), ma direi che è esagerato citarlo per la paternità del genere fantasy, che è un genere moderno tutto sommato, e non mi pare che una persona che è morta prima del 1500 possa considerarsi moderna, per quante innovazioni abbia portato). Allora il primissimo scrittore fantasy dovrebbe essere Omero, o magari l'autore dell'epopea di Gilgamesh...perchè tutti gli elementi che si ritrovano nel fantasy, presi singolarmente, sono antichissimi. Però il genere letterario definito "fantasy" lo si fa nascere, per convenzione nel 1800...e sicuramente Tolkien non è stato il primo scrittore di questo genere, ma è stato il primo a scrivere opere che avessero un tale impatto sul pubblico, rendendo tale genere (scusate le ripetizioni) largamente conosciuto e apprezzato (questo a distanza di decenni), ed è per questo che mi sento di attribuire a lui la paternità del fantasy. Poi ok ci possono essere altri autori ritenuti (non da me, intendiamoci) tali...e comunque se andiamo a vedere Howard si rifà ad autori precedenti, ma è un altro discorso; solo teniamo ben presente quando nasce questo genere letterario, e quindi riterrei una scelta migliore evitare di citare autori antecedenti (senza nulla togliere a Malory, ma se ha scritto 4 secoli prima che il fantasy nascesse c'è poco da fare). Poi se le convenzioni prese non van bene a qualcuno (nulla di male in ciò), allora si può discuterne (altrove, credo sia meglio XD), ma comunque le cose stan così, e perciò continuo a tenerle ben presenti quando parlo^^
  22. Oh no che non era troppo lungo, tant'è che invece a limitarmi a tre post me li son letti tutti... Poi quella che ho scritto è la mia opinione, maturata tra l'altro dopo anni di riflessioni (e sì ci ho pensato molto bene) e quindi non vedo cosa avrebbe potuto o dovuto impedirmi di esporla (ah, un appunto, io per il fantasy tradizionale non mi riferisco a D&D, ma a tutto un genere nel suo complesso, di cui D&D fa parte ovviamente, ma non è che un esponente...) Dato che non lo capisco da me, in che punto del post avrei ignorato qualche altro post prima del mio (e possibilmente vorrei sapere quale), così che me lo vado a riprendere e se serve correggo XD?
  23. Tolkien. Non vado a preferenze, anche se comunque preferisco lui, è un discorso un pò diverso... Il fantasy come fantasy tradizionalmente noto ha tutta una serie di elementi che è stato Tolkien ad introdurre, anche se in effetti il suo era un fantasy diverso...diciamo che fu il padre del fantasy senza nemmeno saperlo XD
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.