Jump to content

Leaderboard

Popular Content

Showing content with the highest reputation on 12/25/2013 in all areas

  1. oppure la risposta più semplice di tutte, "con un antico rituale andato perduto nei secoli i sacerdoti hanno sigillato il suo corpo in uno spazio senza tempo/in na prigione/dove vuoi" aspettando qualcuno con abbastanza potere da poterlo uccidere definitivamente e al quale poter dare la chiave per aprire/accedere a questo luogo sei il master, quindi per il bene della storia queste cose puoi metterle. anche se non esistesse l'oggetto in questione puoi dire che esiste e nessun problema. basta non esagerare con queste cose altrimenti finisci sul topic dei peggiori DM XD comunque se una cosa fa bene alla storia e può far divertire o coinvolgere di più i giocatori puoi inserirla e crearla anche se non esiste buon natale comunque
    1 point
  2. Ti darei ragione...solo che, se il DM che non sapeva che un 20 naturale su di un tiro per colpire tecnicamente non dovrebbe essere un fallimento, se il DM non sapeva che se fai un passo di 1,5 m poi non puoi fare un azione di movimento, se il DM non sapeva cosa fossero Shivering Touch e Damp Power (e lui giocava Psion qualche tempo fa...), mi viene difficile credere conoscesse quella regola. Aggiungo che non ha tirato nessun dado, quindi purtroppo è inequivocabile che se l'è semplicemente inventato sul momento... @erikpiccolo: Guarda, a metà della seconda sessione stavo ridendo talmente tanto che non mi rendevo manco più conto di che gioco fosse, in particolare quando un orco berserker furioso e un orso polare mannaro hanno (senza alcun tiro) capito al volo come funzionavano le trappole dell'arena e l'hanno pure spiegato al mio pg psion (con Int 20 e tipo 5 gradi in TUTTE le conoscenze). E poi dicono che i caster sono sgravi! Il master in questione, quanto mi è stato detto, ha giocato per circa 4-5 anni e ha fatto da DM per altrettanti, quindi non parliamo di un pischello alle prime armi. Tra l'altro, vi faccio notare che nel racconto le "scelte" effettive dei nostri pg sono nulle: ci siamo recati dalla strega senza deciderlo, ci ha venduto come schiavi senza che potessimo fare niente (il triplo TS, lol...), abbiamo partecipato agli Hunger Games senza che potessimo evitarlo/aggirare l'ostacolo/affrontare la situazione a modo nostro, ci siamo beccati non una, non due ma TRE bambinaie che ci seguivano (anzi, ci dirigevano a forza). Altro che campagna railroad... L'unico momento di libertà lo abbiamo avuto quando Pupazz si è fatto esplodere, ma tempo 2 minuti e due dei miei compagni sono stati rimpiccioliti a dimensione puffo. Penso che in 3 sessioni l'unica cosa non railroaded successa sia Samurai Puffo che cavalcava il mio psicocristallo (con autopropulsione attiva) come se fosse una navicella spaziale... Ma per rispondere alla domanda "ma perchè cacchio avete fatto 3 sessioni?!" beh...diciamo che io ho sperato che nell'arena comparissero anche i cavalieri dello zodiaco, o perlomeno il mio compagno mezzo-vampirizzato si scontrasse con un licantropo per guadagnare l'amore di una affascinante png di nome Bella (in game probabilmente un Forgiato con Carisma 10...).
    1 point
  3. Premessa importante: se non avete letto Hunger Games 2 (o visto il film) NON LEGGETE, ci saranno spoiler. Dunque, dopo svariati anni a cercare un DM decente finalmente la mia ricerca sembrava finita. Il Dm in questione ci fa partire da livello 5, disponibili qualsiasi manuale, razza, classe o talento. Però il budget iniziale è di 1d4 x 10 monete d'oro, ma su questo ci torneremo dopo. Gruppo composto da me (Psion telepate di 5°), un Warblade di 5°, uno Swordsage/Samurai (quello di Oriental Adventure, futuro Iaijutsu Master) e un Warblade ladro. Noterete che non c'è un healer, ma su tutto questo, come per il budget iniziale, ci torneremo fra poco. Noterete anche che questo racconto è particolarmente lungo, infatti racconta di 2 sessioni. In realtà 3, ma per la prima metà della prima sessione abbiamo fatto le schede, e la terza sessione è finita a metà perchè ci sentivamo male dalle risate. Orbene, una volta fatte le schede il DM ci racconta la sua genialissima ambientazione: siamo al pozzo di Agaden nelle terre centrali, a ovest del D'Hara. I nostri pg si incontrano e insieme andiamo a cercare la strega Shota, la quale possiede l'ultimo pezzo di un artefatto che il malvagio Darken Rhal vuole per (indovinate un pò) dominare il mondo. Se tutto ciò vi sembra familiare è perchè è preso da una saga fantasy di nome La Spada della Verità. E quando dico "preso", intendo copia e incolla. Trovo già allucinante essere buttato in un ambientazione copiaincollata da un libro, in più se consideriamo che il tutto non è sto granchè partiamo proprio male. Ora, io la Spada della Verità non l'ho letto, ma un libro in cui i buoni sono la "sorellanza della luce", i cattivi sono la "sorellanza dell'oscurità", l'antagonista fa di nome "Darken" e girano dei mostri chiamati "Penetranti" francamente non mi sembra sto granchè...cioè, mi aspettavo spuntasse fuori anche il Dottor Malvagius e Capitan Cattivo a sto punto. Tralasciando la dubbia ambientazione, ci rechiamo dalla strega Shota, che prontamente viene attaccata e sconfitta da un cagatone mandato da Dottor Malvag...cioè, da Darken in persona. Nonostante il mio personaggio fosse uno psion con un esagerata intelligenza e con lo Skill Trick Collector of Stories, nonchè svariati punti in tutte le abilità di conoscenze, alla mia prova di identificazione (tipo 28 in totale) mi viene risposto che il bestio è "qualcosa di magico che io non conosco". Mah... Abbattiamo il cagatone, e subito mi accorgo di una cosa: il DM non ha sottomano NESSUN pezzo di carta. Non una scheda del mostro, non un foglio, non una mappa, nulla. Tra l'altro, senza la griglia per le pedine, il fight è stato un vero delirio dato che nessuno capiva dove si trovava. Ucciso il bestio e finisce la sessione, ma io rimango ottimista sul ragionamento "probabilmente non pensava che avremmo avuto tempo per startare la campagna, quindi non aveva nulla sottomano". Ma la possibilità che le cose migliorassero erano già inferiori a quelle di morire fulminati perchè la zip dei pantaloni ha fatto da parafulmine. Seconda sessione. Secondo avviso SPOILERS: se non avete letto Hunger Games 2 (o visto il film), non leggete. Altra piccola premessa: se da qui in poi leggerete cose strane o senza senso sappiate che la colpa non è della mia cattiva scrittura, ma è tutto perfettamente normale. Dopo aver salvato la strega Shota dal bestione essa per ringraziarci dell'aiuto decide di venderci come schiavi. A quel punto il cielo si fa nero, una coltre di fumo avvolge la strega e il nostro warblade si lancia in mezzo dove riesce a sentire la voce della strega che commenta "Maledetto Gray Fox" (coff coff *Metal Gear?* coff). A quel punto il DM ci dice "fate un Tiro salvezza su volontà". Noi tiriamo, e due di noi con tiri incredibilmente alti e vari poteri riescono a raggiungere il 30. Il DM ci guarda e risponde "hmm...allora fate anche un TS su tempra e riflessi". Un pò sbigottiti, tiriamo nuovamente i TS e alcuni di noi, sculando nuovamente, fanno tiri stratosferici (ricordo, livello 5). Risultato? Perdiamo tutti conoscenza. In tutto questo io facevo tiri su conoscenze, Sapienza Magica e Sapienza Psionica per capire che cavolo stesse succedendo. La risposta? "E' qualcosa di magico molto potente che il tuo pg non conosce". Ci risvegliamo dentro delle celle, privati del nostro equipaggiamento. Ovviamente tentiamo di uscire, e ci accorgiamo di essere dentro delle celle che bloccano qualsiasi potere magico, psionico, e perfino i talenti e le manovre... Quando, dopo sei ore, ci conducono fuori ci ritroviamo noi 4 e altri 20 poveracci (tutti vestiti uguali, con una tunica) su delle pedane, in mezzo ad un lago attorno al quale c'è una giungla. In mezzo a noi una cornucopia piena di armi. Una voce ci dice che combatteremo per la nostra vita, solo uno può sopravvivere dopo aver ucciso tutti gli altri, e infine ci da il via. Immediatamente tutti partono per cercare di raccogliere più armi possibili, alchè io cerco subito di impormi per vedere se riesco a farli collaborare: con molta diplomazia urlo "stiamo tutti calmi, e cerchiamo di ragionare". Nessuno mi da retta. Ritento, con più diplomazia "il primo che tocca una di quelle armi è un uomo morto". Nulla. La scena che mi viene descritta è la seguente: tutti si lanciano sulla cornucopia, afferrano delle armi e poi si nascondono subito nella giungla (ma la cornucopia non era in mezzo ad un lago?..). Io, avendo tra i poteri la levitazione e i raggi di energia, cerco di capire quanti di loro sono incantatori e quanti sparano a distanza. A quanto pare, due se ne vanno allegramente a piedi (ancora? Ma il lago?) senza prendere armi mentre altri 5 afferrano armi a distanza. Io dichiaro al DM che preparo un azione (con Sincronismo, in realtà) per colpire con un raggio di energia sonora (che ignora la durezza degli oggetti) la prima arma a distanza che viene raccolta. Il DM risponde che la prima ad arrivare è un elfa che raccoglie un arco e una scimitarra. Sparo il raggio, colpisco e infliggo danni. Il DM risponde che l'arco è di metallo (in D&D ci sono gli archi di metallo?..) e che quindi il mio raggio non supera la durezza. Faccio notare che il mio raggio sonoro la durezza la ignora proprio, e quindi l'arco va in frantumi. L'elfa si arrabbia e mi lancia 2 (DUE) pugnali. Ora. Se questa con una mano ha afferrato l'arco e con l'altra mano ha afferrato la scimitarra (ricordo che abbiamo solo una tunica, 0 equipaggiamento), come me li ha lanciati i pugnali? Ha 4 braccia? E' un girallon dopo una ceretta brasiliana? Quando gli altri giocatori fanno notare la stranezza, il DM risponde che ha lanciato i due pugnali con entrambe le mani libere, dato che gli avevo spaccato l'arco. Ma se la tipa stava afferrando anche una scimitarra (che NON ha lasciato a terra), dove se la è infilata?.. Tra l'altro faccio notare che quest'elfa in una sola azione si è spostata dalla pedana alla cornucopia, ha afferrato le armi, mi ha lanciato due pugnali, ed è fuggita nella giungla fuori dalla mia visuale. E dire che c'è gente che dice che Celerity è un incantesimo sgravo... Anche due dei miei compagni riescono a prendere delle armi: uno dei due prende uno spadone, si gira e con un 20 naturale colpisce un orco. O almeno, ci prova. Sì perchè quando stava per colpirlo, l'orco attiva dei tatuaggi che aveva addosso e schiva il colpo (20 naturale). I tatuaggi subito si spengono e i due cominciano a fare salotto come se niente fosse, si scopre che l'orco è un barbaro/berserker furioso e che è il vincitore delle precedenti 10 edizioni di questo sadico gioco. Alchè a me è subito balenata la domanda "ma se hai vinto 10 volte di fila, che ci fai ancora qui?..". L'altro membro del mio gruppo afferra "tutte le armi che riesce" e scappa anche lui nella giungla. Nel corso della sessione (e di quella successiva) si scoprirà che ha trafugato: una mezza dozzina di kunai, 2 katane, una falce, una spada corta e un numero indefinito di shuriken. Il tutto senza una tasca, una cintura o qualsiasi cosa potesse effettivamente permettergli di trasportare sta roba... Rimane l'ultimo del mio gruppo, lo Swordsage/Samurai. Il tipo in questione aveva dipo +9 a iniziativa e si muoveva di 12 metri, aveva la stance per ignorare il terreno accidentato e svariati gradi in scalare, saltare, acrobazia ed equilibrio. Penserete "è sicuramente il primo ad arrivare alla cornucopia!". Manco per sogno. E' L'ULTIMO. L'ultimo della fila, che non troverà alcuna arma a disposizione solo perchè il DM si era dimenticato ci fosse anche lui. Da qui in poi le cose si fanno insane a livello criminale. Io, il warblade, lo swordsage e l'orco berserker uniamo le forze. A questo punto è importante notare che il DM ancora non ha tirato fuori UN SINGOLO, MALEDETTO, ******O PEZZO DI CARTA. Proprio così, siamo a metà della seconda sessione e ancora non c'è traccia di una scheda, una mappa, un foglio appunti o qualsiasi altra cosa. Il mio gruppetto viene attaccato da due arcieri (un drow e un umano). Due personaggi talmente carismatici da non meritare né un nome, né una personalità, né una scheda. Morti in tipo 2 round, di questo fight la scena degna di nota è la seguente: "il drow fa un passo di 1,5 m, esce dalla tua area minacciata e ti spara. Poi fa un azione di movimento e si allontana", "tolto che siamo su un terreno accidentato (la giungla), come fa a fare un passo di 1,5 m E nello stesso turno a muoversi?", il DM ci pensa, si rende conto che ha sbagliato e risponde "Beh lui può". E mi liquida così. Nel frattempo il warblade/ladro si allontana da solo e fa la conoscenze del miglior PNG della storia. Descritto come un umano dai movimenti sgraziati e dal sangue trasparente, egli si presenta come "Pupazz" (nome palesemente inventato sul momento). Costui, nei suoi primi 20 secondi di apparizione decide di: staccarsi un braccio, trasformarlo in una lancia, scagliare il braccio/lancia contro un nemico perfettamente mimetizzato, ucciderlo con un solo colpo (non ha manco tirato per colpire/per i danni), richiamare il braccio a distanza, e rimontarselo addosso. Il tutto in un round. E questa scena la dedico a tutti i fessi che ancora sostengono che "d&d è un gioco sbilanciato e gli incantatori vanno nerfati". Un gioco dove Pupazz il pupazzo può farsi un number del genere senza neanche l'ausilio di oggetti magici, incantesimi o poteri psionici una tale tesi è semplicemente ridicola. Ridicola almeno quanto la spiegazione del DM, poichè quando il mio pg farà in futuro la conoscenza di questo carismatico soggetto, dopo le consuete prove di conoscenze per capire che minchia fosse il dialogo è stato il seguente: "è come se fosse un costrutto che ha preso vita", "ah, è un costrutto incarnato?", il DM non aveva idea esistessero fino a quel momento, e mi risponde "Si tipo costrutto incarnato, però una variante che tu non conosci". Bello vedere come il mio PG, che pure da background è ossessionato dalla conoscenza in realtà sia ignorante quanto un politico... E qui, partiamo con la demenza vera e propria. Il mio gruppo viene attaccato da una nebbia velenosa, consuete prove per capire cosa sia (solita risposta, "è qualcosa di magico che tu non conosci"). Ci si appiccica addosso e ci tocca pulirci in una pozzanghera. L'orco comincia a bere dalla pozzanghera per dissetersi, e quando faccio notare che ci siamo appena puliti da una sostanza velenosa e che in quella medesima pozzanghera ci si sono rotolati 2 umani lerci, un elan e un orco la risposta è stata "beh...l'acqua è tornata cristallina appena siete usciti". Bello, sto posto ha pure un depuratore. Nel frattempo il warblade/ladro e Pupazz si beccano una pioggia di sangue acido in testa. Ci ritroviamo tutti fuori dalla giungla, sulla spiaggia che circonda il lago con al centro la cornucopia. Lì assistiamo ad un fulmine che colpisce un grosso albero, l'orco berserker riesce a capire che l'arena è creata come un orologio dove ogni ora succede qualcosa (il berserker furioso più intelligente della storia). L'elfa dalle quattro braccia esce da uno dei "quadranti" dell'arena inseguita da babbuini rabbiosi e continua a ripetere "tempo...tempo...tempo..." ma viene prontamente trucidata. Da un altro quadrante si manifesta un piccolo tsunami, e il nostro gruppo si dirige alla cornucopia centrale per capire se riusciamo a individuare qualche indizio. Arrivati li prendiamo il 20 a cercare, ma veniamo interrotti dall'arrivo di un orso polare sulla spiaggia che abbiamo appena abbandonato (un orso polare su di un'isola abbandonata?..cacchio il DM è un genio, dovrebbe scrivere per la televisione!). Tentiamo di attaccare l'orso (era chiaramente uno dei partecipanti), ma qualsiasi danno gli facciamo lui lo rigenera istantaneamente (anche botte da 30-40 danni), e mentre il bestione ignora deliberatamente 5 persone che lo stanno picchiando, l'orco berserker più intelligente del mondo capisce che si tratta di un mannaro. L'orso infatti assume le sembianze umane e comincia a parlare con noi. E se l'orco era insolitamente intelligente, questo tipo è a dir poco l'avatar di un dio. Egli non solo ha capito la struttura dell'arena, ma ha anche capito che la chiave per uscire è l'albero colpito dai fulmini, come funzionano le trappole, quando si attivano, perchè siamo li e molto altro. A causa di uno screzio, darà anche un pugno in faccia allo swordsage. Perchè questo è importante? Perchè la scena è stata la seguente: L'orso (in forma umana) da un pugno allo swordsage. Il braccio si trasforma in una zampa mentre lo colpisce. Non c'è alcun tiro per colpire, il mannaro colpisce in automatico. I danni sono 1d8 + 2d6 + 35. Lo swordsage è a terra, l'orso gli fa bere il suo sangue per guarirlo. Per i successivi 5 minuti lo swordsage ottiene Rigenerazione 10. Tralasciando il far bere il sangue, ci tengo a precisare che per fare quei danni con un arma naturale ci vuole un modificatore di forza pari a 35 (dato che non può aver fatto Attacco Poderoso, non ha manco tirato per colpire!), ergo un punteggio di forza di 80. Per un mannaro in forma umana. La sessione viene interrotta dall'arrivo di 7 png avversari, di cui uno carica una palla di fuoco. Sessione successiva. Si tira iniziativa, vince lo Swordsage (e vorrei ben vedere) che temendo l'incantesimo si lancia in acqua. L'avversario per tutta risposta lancia la palla di fuoco sott'acqua. Io faccio una prova di Sapienza Magica per capire cosa sia successo (dato che palla di fuoco non funziona sott'acqua) e la conversazione è la seguente: "è un incantesimo normalissimo di palla di fuoco, solo che siccome l'ha caricato un round in più è talmente caldo che funziona anche nell'acqua", "in che senso? c'è un talento di metamagia o qualcosa del genere (tipo Searing Spell)?", "nono, nessuna metamagia, è semplicemente così." Faccio notare inoltre che, sebbene dalla nostra parte avessimo il berserker furioso più intelligente del mondo, il dio Orso Polare Mannaro su Spiaggia Deserta, e il leggendario Pupazz il pupazzo, dall'altra parte i tipi avevano questo incantatore che ha fatto 10d6 con la palla di fuoco...ergo incantatore di 10°. E noi siamo di 5°, senza equipaggiamento, all'alba della terza sessione. Di qui parte un combattimento talmente noioso e ridicolo da rasentare la denuncia alle forze dell'ordine. Vi elenco giusto i punti salienti: L'orco berserker salta da fermo quasi 20 metri e atterra in mezzo alla mischia, dove con una raffica di colpi (si avete capito bene, quella del monaco) fa ben 106 danni ad uno degli avversari. Che non muore. L'incantatore avversario mi bombarda con tutto ciò che ha, e quando il DM scopre che ho Damp Power come potere per pararmi le chiappe, comincia a spararmi raggi roventi che anzichè infliggere 8d6, infliggono 1d6+30. Il secondo incantatore avversario si lancia Potere Divino, poi si ricorda che è disarmato e dalla depressione salta i successivi turni. Uno degli avversari si trasforma nella versione scema di Hidan di Naruto, evoca 8 scheletri con un azione standard e li lancia contro Pupazz. Che, a quanto pare, oltre ad essere immune ai danni ha pure il potere di disintegrare tutto ciò che tocca (guardate e imparate, caster...). Il coboldo arciere avversario si becca un critico da quasi 70 danni. E non muore. L'orso polare nuota. E basta. Insomma, un fight talmente noioso (dato che c'erano 10 png e 4 giocatori) che ad un certo punto Pupazz, dopo aver seguito un corso di terrorismo islamico accellerato, decide di farsi esplodere elimando senza TS gli avversari ma decide di salvare la vita a noi. Ci tengo a ribadire che siamo alla terza sessione effettiva e il DM ancora non ha tirato fuori uno straccio di scheda di png, mappa o foglio vario. Da qui cercheremo di "ricomporre" Pupazz, dato che scopriamo essere la "chiave" per uscire da li. I nostri tentativi ci porteranno a scontrarci contro 40 babbuini con circa 30 pf a testa, CA 22, e che crittano al 17-20 x4. La campagna è però naufragata subito dopo, quando due di noi vengono attaccati da delle spore che rimpiccioliscono a dimensione puffo le creature. La CD per resistere a questo particolare veleno? Tempra 25. Vi ricordo che siamo a livello 5. Dopo che il warblade/ladro ha mangiato uno dei due compagni puffizzati ha ottenuto un bonus di +20 a tutte le caratteristiche. Sì, avete letto bene. Ci siamo alzati dal tavolo con scuse puerili, io personalmente mi son sentito male dalle risate. Ah, e se vi state chiedendo cosa fossero quelle spore, beh indovinate un pò cosa ha rivelato il mio 20 naturale sulla prova di Conoscenze (Natura)? E' qualcosa di magico che io non conosco. Ma, come se questo mastodontico racconto non fosse sufficente di per se al delirio che ho dovuto subire, passiamo ora a come sono stati gestiti i nostri personaggi e il loro equip. Voglio ricordare, siamo di livello 5° e con un budget di 1d4 x 10 monete d'oro. Nella prima sessione ognuno di noi ha avuto un "colloquio privato" col DM per spiegare il proprio background e come funzionava il proprio pg. Partiamo dal fatto che gli altri 3 sono stati miei giocatori per quasi 8 anni, per cui conosco bene la loro conoscenza nel campo regolistico. Il primo, il warblade puro, era un semplice umano. Ma ciò che lo distingueva era la sua arma: un "oggetto evolutivo". Basilarmente una weapon of legacy senza svantaggi, con millemila poteri e 0 costo monetario effettivo. La spada in questione era uno Spadone Affilato+1, che infliggeva 3d6. Veniva dato in dotazione con un guanto conservante in grado di evocarlo a volontà come azione gratuita, in più se si viene disarmati entro 1d4 round la spada torna automaticamente nel guanto. In aggiunta, c'erano 5 gemme sull'elsa, ognuna delle quali attivabili come azione gratuita (anche tutte assieme) per infliggere 1d8 aggiuntivo a gemma. Si ricaricano infliggendosi 1 danno (la gemma assorbe il sangue del proprietario). Togliendo il costo di uno spadone affilato+1 (8.000 monete d'oro), le abilità a disposizione dell'oggetto sono già egregiamente sgravate di per se, a questo aggiungiamo che salendo di livello l'arma sarebbe ulteriormente evoluta. Io non so a quanto si potrebbero quantificare a livello monetario le sopraccitate abilità, ma sono abbastanza certo che superino le 1d4 x10 mo. Credo anche superino le 9.000 monete d'oro che da manuale spetterebbero di budget ad un pg di 5°... Ma se pensate che questa roba sia sgrava, sappiate che è il meno. Il secondo Pg, Swordsage/Samurai, futuro Iaijutsu Master. In dotazione: una Wakizachi Affilata+1 che poteva essere incantata a piacere grazie all'Ancestral Daisho del Samurai. E già qui son 8.000 mo. La katana. Ommioddio la katana. Anche questa affilata+1. Anche questa "oggetto evolutivo". In più vampirica, il 100% dei danni che infligge diventano cure per chi la usa. Quando il giocatore ha sentito questa follia, ha capito subito che era fuori dal mondo e ha deciso di auto-nerfarsela. Alchè il DM ha concesso "solo" una Katana Affilata Vampirica+1 (vampirica come da MiC, infligge 1d6 extra che diventano cure). E siam comunque a 32.000 monete d'oro di roba, da aggiungere agli 8k di wakizachi. Ma veniamo ai poteri "inventati". Anche questa, come la precedente, dispone di un guanto conservante in grado di richiamarla a volontà (evidentemente sto guanto lo danno in dotazione), in più aveva il potere di essere estratta e rinfoderata come azione gratuita. Per chiunque di voi non sia familiare con il concetto di Iaijutsu, vi basti sapere che questo avrebbe sostanzialmente TRIPLICATO i danni che poteva fare il PG, già molto alti senza particolari ottimizzazioni. Anche in questo caso l'abilità è stata auto-nerfata, e trasformata in (e cito testuale): se mediti come azione di round completo, il round dopo fai 2 attacchi. 2 attacchi? Cioè 2 attacchi con la stessa arma? Due attacchi extra? Solo uno normale e uno extra? E quando raggiunge Bab +6 a che serve sta roba? Mah... E adesso il migliore dei 3. Il PG in questione era un warblade/ladro. Un umano in apparenza, ma in realtà qualcuno aveva fatto esperimenti su di lui per impiantarli sangue di vampiro, il risultato è stato il seguente: +4 bonus al carisma +4 bonus a intimidire se beve il sangue degli altri ottiene dei bonus (ecco il perchè del +20 quando ha mangiato puffo samurai) in più una volta al giorno per livello (quindi 5 al momento), come azione gratuita può attivare una sorta di aura di paura che costringe l'avversario ad un TS su volontà. La CD è pari alla sua prova di intimidire (vi dico solo che i risultati si aggiravano sul 30-35), e in caso di fallimento l'avversario era paralizzato dalla paura per 1 round ogni 2 livelli (in questo caso 2). Manco un dragone fa ste robe. Cosa facesse la sua arma non ho voluto manco saperlo, ciò che ho scoperto è stato "solo" che: era una Katana Affilata+1 era un oggetto evolutivo in dotazione il solito guanto conservante quando la katana colpiva costringeva l'avversario ad un TS su tempra (CD 1d10 + mod car) altrimenti infliggeva 1 livello negativo. Non ho manco voluto sapere il resto... E veniamo alla perla finale, al mio PG. Psion Telepate di 5°. Siccome nel gruppo non c'era l'healer, cosa ha pensato di fare il DM? Ha trasformato il mio pg in un pg eccelso, ossia Psion di 5°/Chierico di 5°. A livello di roleplaying il mio pg era indemoniato da uno spirito buono (wut?) che ogni tanto prendeva il mio posto, quando ciò succedeva io non potevo più usare i poteri da psion ma solo le spell da chierico. Quando ciò accade io non ho memoria di quel che succede, e questo mi ha costretto a fare un interpretazione del mio PG da completo squilibrato. Tolto che io ho sempre odiato curare, ho odiato anche gli spellcaster non spontanei. L'idea di dovermi preparare in anticipo gli incantesimi immaginando cosa andrò ad affrontare oggi non mi è mai piaciuta, figuratevi poi se non so neanche quando potrò effettivamente lanciarli! Ma la chicca è questa: come decidere quando sono psion e quando sono chierico? Quando il DM me lo dice, tiro un d100. Se esce 1-50 sono psion, se esce 51-100 sono chierico. Risultato in game? Ogni singola ******a volta che i miei poteri non erano bloccati da magiche celle che bloccano pure i talenti o da png divini che vagano per spiagge deserte il DM mi costringeva a molteplici tiri sul d100 per cercare di "costringermi" a diventare chierico. E' il caso ad esempio dello spellcaster che mi stava bombardando di raggi roventi: quando il DM si è accorto che avevo Damp Power mi ha fatto tirare TRE volte di fila il d100! Poi, quando sono rimasto psion nonostante tutto, ha optato per raggi roventi da 1d6 +30. Impagabile però è stata la sua faccia quando, contro l'orso polare mannaro con 80 di forza, ho lanciato Shivering Touch. Un fortunatissimo tiro dei 3d6 hanno comportato una penalità di -16 alla destrezza al povero orsacchiotto...che a quanto pare aveva una destrezza talmente alta da mantenere una CA a contatto (contro gli Emerald Razor dei miei compari) superiore al 20, per un punteggio complessivo di circa 48 alla Des. E quale sarà il mega oggetto magico evolutivo che è stato dato al mio schizofrenico pg? Un anello che aumenta di 1d6 le cure quando sono in forma chierico e diminuisce di 1d4/2 -1 il costro dei miei poteri a cui applico un talento di metapsionica (che io tra l'altro manco avevo) quando sono in forma psion. Uao. Beh questo è tutto, spero di non avervi annoiato con questo wall of text ma di tutti i DM che ho avuto questo è stato indiscutibilmente il peggiore. Io non pretendo di essere il miglior DM del mondo ma nei 9 anni di D&D mi sembra di aver dato se non altro prova di: conoscere le regole (sia base che di manuali tipo Incarnum o Tome of Magic), non concedere ai miei giocatori cose inutilmente sgrave, aver gestito una campagna come una campagna e non come una gara di stupro al copyright, e di aver gestito il tutto in maniera non ridicola. Però qui, signori, siamo di fronte ad un fuoriclasse. Pensavo di aver visto tutto con il DM che disse che il monaco puro era powerplay e che il rodomonte una classe sgrava, ma non c'è mai limite al peggio...
    1 point
  4. eh si,io non entro in osteria perché rischio troppo di rompermi le gambe.
    1 point
This leaderboard is set to Rome/GMT+01:00
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.