Jump to content

Aiuto per newbie con D&D Starter Kit


Brad
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,
gioco da molti anni a Arkham Horror (edizioni 2 e 3), ma ho pochissima esperienza di gdr: mai avuto abbastanza amici appassionati 🙂

Moglie e figlia mi hanno chiesto da tempo, in modo inaspettato, di organizzare qualche serata casalinga di d&d (sapete, The Big Bang Theory, Stranger Things...)

Per non partire troppo forte, abbiamo fatto un primo tentativo a Hero Kids, dove sono riuscito (cosa miracolosa) a non farle desistere 🙂

Tempo fa ho comprato il D&D Starter Kit e, in questi giorni a casa, mi sono letto il materiale.

Questo fine settimana vorrei finalmente fare il gran salto ma la strada, lo avrete capito, è in salita:

  • io non ho esperienza come DM
  • loro non hanno esperienza come giocatrici
  • sono solo in 2

situazione disperata... ma c'è entusiasmo! 😄

Mi date qualche consiglio?
Come posso aiutarle a giocare di ruolo? A entrare nei personaggi?
Sono solo in due, che coppia di personaggi pronti mi consigliate di dare loro?

Qualsiasi consiglio è bene accetto!!!
Grazie mille! 🙂

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites


Benvenuto @Brad nel mondo del gioco di ruolo! 🙂

Ti consiglio per iniziare di non dare troppo peso alle regole, se c'è un dubbio risolvi la situazione come viene naturale e al massimo vai a guardarti la regola dopo la partita!

Non aver paura di fare errori, si impara solo giocando!

Secondo me uno dei modi per far interpretare al meglio è mettere i personaggi di fronte a delle decidioni da prendere, che siano il più chiare possibili. Seguite la pista dei goblin o vi recate subito al villaggio? Aiutate il locandiere o vi concentrate sulla vostra missione principale? Interrogate il prigioniero o ve ne sbarazzate subito? Ovviamente rimanendo aperto a soluzioni creative dei giocatori.

Anche piccole cose come "date una moneta al mendicante o lo ignorate e passate oltre?" aiutano a dare una punta di colore al personaggio.

Se vuoi far uscire il passato (background) del personaggio è sufficiente che qualcuno gli faccia delle domande (il classico "cosa vi porta qui?" o cose più elaborate).

Recitare e fare le voci per ogni personaggio non giocante può essere simpatico ma anche stancante, non sentirti in dovere di farlo sempre.

Per quanto riguarda l'aspetto più meccanico del gioco, ci sono alcune cose a cui fare attenzione:

*Al 1°-2° livello i personaggi sono molto fragili. Non aspettarti che siano in grado di affrontare tranquillamente tutti gli scontri che l'avventura gli mette davanti: il dado può rendere un incontro molto facile come molto difficile. Cerca di aiutarli e di dargli degli avvertimenti in gioco. Per esempio "dalla caverna che avete di fronte proviene un gran vociare, come se fossero presenti molte persone" oppure "vi sentite osservati, guardandovi intorno vedete qualcosa muoversi tra i cespugli".

*In generale, chi ha il vantaggio numerico in un combattimento è molto avvantaggiato. Fai attenzione agli scontri con molti nemici, soprattutto se i tuoi PG sono pochi.

*Cogliere un nemico di sorpresa conferisce un grosso vantaggio. Se i personaggi riescono a cogliere il nemico di sorpresa, potrebbero trasformare uno scontro potenzialmente difficile in uno molto semplice. Lo stesso discorso vale al contrario, se i nemici prendono di sorpresa i personaggi.

Per il resto:

3 ore fa, Brad ha scritto:

sono solo in 2

Se ti può interessare ho recentemente pubblicato un piccolo supplemento per risolvere proprio questo problema: Gregari di Phandelver.

Si tratta di una raccolta di 5 personaggi non giocanti che possono accompagnare il gruppo mentre giocano la Miniera Perduta di Phandelver. Questi gregari utilizzano schede semplificate e salgono di livello insieme ai personaggi. Puoi gestirli tu in combattimento oppure assegnarli ai giocatori. Possono anche essere usati come spunto per ruolare e fare conversazione con i personaggi. I Gregari includono: Garret Buonbarile (un chierico curatore che accompagna i personaggi dall'inizio), Sildar Hallwinter, Gundren Rockseeker, un goblin (in caso i PG se ne facciano uno amico) e un lupo (come sopra). Vedi tu se può esserti utile!

Cita

Sono solo in due, che coppia di personaggi pronti mi consigliate di dare loro?

Intendi da scegliere tra quelli pronti nell'avventura? (se te ne servono altri ne trovi qui)

Io ti direi di far scegliere a loro in base a quello che gli ispira di più. Ti consiglierei di scegliere i personaggi più semplici possibili: in particolare gli incantatori potrebbero essere un po' complicati se il giocatore non ha voglia di leggersi un po' di incantesimi.

Se hai qualsiasi dubbio o domanda chiedici pure!

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Wow @Hicks! Magari sono cose di buon senso, ma per me questi consigli sono oro puro!

Riguardo il tuo ottimo supplemento, quanti personaggi non giocanti mi consigli di affiancare da subito alle mie due eroine? 🙂

Sicuramente mi verranno in mente altre domande, ma partiamo da questa! 😄 

Grazie ancora!!!

Link to comment
Share on other sites

Non piû di uno. Troppi PNG potrebbero implicare una minore attenzione per i PG e creare situazioni strane in cui parlano tra loro o con terzi costringendoti a fare monologhi tra te e te. Diciamo che il PNG puô essere un supporto per dare al gruppo quello che gli manca combattente da corpo a corpo/incantatore/curatore a seconda delle loro scelte.

per il resto concordo con @Hicks.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 19/3/2020 alle 03:59, Hicks ha scritto:

Se ti può interessare ho recentemente pubblicato un piccolo supplemento per risolvere proprio questo problema: Gregari di Phandelver.

Si tratta di una raccolta di 5 personaggi non giocanti che possono accompagnare il gruppo mentre giocano la Miniera Perduta di Phandelver.

Ciao @Hicks,

alla fine penso che farò scegliere un paio di guerrieri (quindi non incantatori) e li farò accompagnare, almeno inizialmente, da Garret Buonbarile (dalla tua espansione) che posso guidare io, giusto per avere un supporto guaritore. Probabilmente semplificherò anche il primo scontro con i goblins.

Che ne pensate?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

8 minuti fa, Brad ha scritto:

giusto per avere un supporto guaritore

è proprio il motivo per cui ho scelto un guaritore, così da rendere i personaggi un po' più resistenti almeno ai primi livelli

 

9 minuti fa, Brad ha scritto:

Probabilmente semplificherò anche il primo scontro con i goblins.

Fai bene, se ricordo bene quello è stato uno degli scontri più pericolosi con il mio gruppo perché i goblin avevano preso di sorpresa i personaggi!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Brad ha scritto:

alla fine penso che farò scegliere un paio di guerrieri (quindi non incantatori)

Io credo che dovrebbero scegliere loro in libertà cosa fare. Certo i non incantatori sono più immediati da giocare, ma fare un primo PG che piace è fondamentale.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

57 minuti fa, Lord Danarc ha scritto:

Io credo che dovrebbero scegliere loro in libertà cosa fare. Certo i non incantatori sono più immediati da giocare, ma fare un primo PG che piace è fondamentale.

Ciao,

sì, certo, farò una via di mezzo: tolgo gli incantatori e faccio scegliere fra gli altri. Non sono molti, ma non voglio incasinare troppo! 😉 

grazie

Link to comment
Share on other sites

Occhio che spesso gli incantatori potrebbero essere gli eroi più affascinanti da utilizzare.

Uno stregone non è poi molto più complesso di un guerriero, dai fiducia alle giocatrici e presenta loro tutte le opzioni: fai presente che se dovessero scegliere un personaggio in grado di usare la magia, magari per le prime partite potresti aiutarle tu nella scelta dell'incantesimo giusto da usare al momento opportuno leggendoli con loro (non è così complicato gestire gli spell nei primi 4 o 5 livelli). La cosa importante è che si divertano e sappiano che ogni personaggio ha dei punti di forza e dei punti deboli, così che la bimba magari non si metta in testa di caricare un orco a testa bassa con il suo mago vestito di carta velina.

Al di là di questo, come suggerito dai loro qualche alleato (magari non un compagno fisso, ma un animale da compagnia è un'ottima idea - mi pare che sia stata ventilata qui sopra la presenza di un lupo. Questo risolve in parte i problemi di fragilità del party e non dà l'impressione di essere troppo "coccolati" dal Master., oltre al fatto che un animale non parla e non ha richieste in termini di ricompense).

Anche questo è un fattore importante: prendi le sfide con una curva di difficoltà molto graduale. Il DM dovrebbe essere imparziale, ma non è questo il caso in cui è saggio essere troppo severi. Dai loro le tue impressioni e le tue opinioni (anche fuori dal gioco) su come affrontare situazioni che magari le hanno messe in difficoltà. In questo modo impareranno a usare meglio la strategia e le risorse a loro disposizione.

Per la parte "tecnica" puoi aiutarle con delle flash card scritte a mano, ma stimolale a usare fin da subito ogni opportunità per agire in modo originale sfruttando situazioni e ambiente. Se dovessero iniziare a dire "Attacco!Tiro il dado e faccio 15. Colpito?" le cose difficilmente possono decollare, per te e per loro. 

Ultimo consiglio: tu come Master ricorda che sono le protagoniste. Devono poter fare cose che restino nella loro memoria facendole sentire importanti nella storia che stai raccontando, quindi sentiti libero di essere molto flessibile su quello che potrebbero o meno fare. C'è sempre tempo per mettere delle pezze, ma è fondamentale che si trovino fin da subito avvinte nella storia, con l'idea che sia la LORO storia.

Link to comment
Share on other sites

Il 23/3/2020 alle 14:32, Estraneo ha scritto:

Ultimo consiglio: tu come Master ricorda che sono le protagoniste. Devono poter fare cose che restino nella loro memoria facendole sentire importanti nella storia che stai raccontando, quindi sentiti libero di essere molto flessibile su quello che potrebbero o meno fare. C'è sempre tempo per mettere delle pezze, ma è fondamentale che si trovino fin da subito avvinte nella storia, con l'idea che sia la LORO storia.

Ciao @Estraneo, grazie mille dei consigli!

Ne farò tesoro! 🙂 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.