Jump to content

Calcolare i Punti Ferita su Girsa


Lainadan92

Recommended Posts

Salve a tutti , avrei proprio una domanda da porvi dato che mi sta mettendo in crisi totale.
Ho messo mano al manuale del GIRSA e sto cercando di provare a fare un pg per la mia ragazza , per provare un po le meccaniche del gioco prima di proporlo al mio solito gruppo.
 Tralasciando il fatto che è strano da morire per me data la mia esperienza, ho dei problemi a calcolare i PF

Qualcuno saprebbe aiutarmi?

Link to comment
Share on other sites

Calcolare i punti ferita è molto semplice, vedi quanti gradi hai in "Resistenza fisica" e per ogni grado tiri 1D10. La somma è il tuo grado e il PF che hai, a cui va aggiunto il +5 di bonus speciale ed eventuali bonus vari. Questi punti ferita sono il tuo totale prima di svenire. A questo grado si aggiunge il bonus di costituzione che ti da i tuoi PF totali che però indicano la morte del tuo pg. 

Quindi mettiamo che tu abbia un pg Hobbit con 5 gradi di Resistenza fisica e con ogni tiro di dado hai fatto 5 hai un totale di 25 pf +5 di speciale (che hanno tutti)  ovvero 30 pf. se raggiungi questo limite svieni. Il pg ha in oltre un bonus di costituzione mettiamo di +20 perché è un hobbit con Costituzione 85 (+5 di caratteristica e +15 di razza) quindi il tuo totale di pf è 50. Se raggiungi quel limite però il pg muore. In pratica ti troverai ad avere un pg con 30 pf per svenire 50 per morire.

 

Ora in genre non faccio questa domanda, come mai ti sei avvicinato a Girsa? ti intriga il tipo di sistema o semplicemente vuoi giocare al signore degli anelli?

Perché, se ti intriga il sistema mortale e complicato ok, per me è bellissimo e ci sono cresciuto con questo gioco. Se invece vuoi giocare ad un gioco ambientato nel signore degli anelli ti consiglio The one Ring (l'unico anello) un gioco davvero strepitoso per quell'ambientazione.

Link to comment
Share on other sites

Grazie per la risposta e le delucidazioni che mi hai dato, ci ero arrivato potesse essere così ma lìesempio riportato sul manuale mi metteva un po in difficoltà visti i dati che usava.
Tornando alla tua domanda posso dirti che ho il Girsa ormai da un po di anni senza mai averci messo davvero mano.
Io sono un patito delle opere di Tolkien e quindi non potevo non averlo.

Quindi sia per la vastita delle ambientazioni e moduli ecc sia per il fatto che risulta davvero un bel mortale come pochi è piu o meno realistico, cosa che difficilmente trovo ad esempio in D&D (momentaneamente uso LL).
Anche il fatto di avere e poter giocare ad un gdr che ha la mia età ,o quasi, mi piace.
E l'unico anello non lho provato e nemmeno mai avuto tra le mani. Ma mi piacerebbe provarlo

Link to comment
Share on other sites

Girsa è bellissimo ci ho giocato davvero per tanto tempo e negli anni ho comprato tutti i moduli. Ci sono davvero affezionato ma francamente oggi non lo giocherei più. Per quanto riguarda la realisticità l'ho creduto per molto anche io ma in realtà è più un impiccio per il Master perché troppo spesso deve mettere delle toppe. Serve davvero pochissimo per mandare in malora un'avventura, e una grande pecca sono le Manovre in Movimento che richiedono difficoltà assurde per essere fatte. Oltre tutto, se sei un amante di Tolkien Girsa non rispecchia per nulla  il suo mondo soprattutto per quanto riguarda la magia che in tolkien è davvero particolare, e diciamo assente a livello di "pg" mentre il girsa è una semplificazione di Rolemaster. È un sistema molto bello se usato in ambientazioni Low Fantasy o medievali proprio per la crudezza e per la fragilità.

Se vuoi vivere tolkien ti consiglio vivamente The one rings della Cubicle 7 che è radicalmente diverso da D&D, è più narrativo che meccanico pur mantenendo l'intelaiatura classica dei GDR, il combattimento è più strategico ma senza contare la distinzione tra movimento e attacco, ma soprattutto che sia combattimento o creazione dei pg o viaggio, o il tempo che passa tra le avventure  il suo pregio è incarnare in modo quasi totale l'esperienza tolkeniana. Con questo non sto dicendo di non giocare a girsa, rimane comunque nel mio cuore come gioco, ma ha davvero molti limiti. 

Oltre tutto ricordo la mia prima sessione era circa il 1994 mi feci un bardo. 2 ore per creare il pg, 1° turno di combattimento: io lancio un incantesimo di pace ad un arciere e fallisco lui lancia una freccia che mi arriva nel cuore ed uccide all'istante… Welcome to Girsa :grin:

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Ho potuto leggere solo ora .
Comunque è vero, provandolo noto i suoi limiti ed è veramente stressante a volte per la macchinosità delle azioni.
Però mi ci sto dedicando momentaneamente....e quando potrò proverò The one ring che ne sento parlare un sacco e leggendo le recensioni sembra davvero ottimo, quindi non vedo l'ora di poterlo avere tra le mani o leggerne qualche estratto anche in pdf

Link to comment
Share on other sites

  • 5 months later...
Il 10/4/2016 alle 00:42, Nesky ha scritto:

Girsa è bellissimo ci ho giocato davvero per tanto tempo e negli anni ho comprato tutti i moduli. Ci sono davvero affezionato ma francamente oggi non lo giocherei più. Per quanto riguarda la realisticità l'ho creduto per molto anche io ma in realtà è più un impiccio per il Master perché troppo spesso deve mettere delle toppe. Serve davvero pochissimo per mandare in malora un'avventura, e una grande pecca sono le Manovre in Movimento che richiedono difficoltà assurde per essere fatte. Oltre tutto, se sei un amante di Tolkien Girsa non rispecchia per nulla  il suo mondo soprattutto per quanto riguarda la magia che in tolkien è davvero particolare, e diciamo assente a livello di "pg" mentre il girsa è una semplificazione di Rolemaster. È un sistema molto bello se usato in ambientazioni Low Fantasy o medievali proprio per la crudezza e per la fragilità.

Concordo. Anche io sono cresciuto con il Girsa è stato il mio primo vero gioco di ruolo. Ho tutti i moduli geografici e d'avventura usciti in italiano e mi ha appassionato molto, anche se effettivamente il sistema risulta macchinoso e poco fluido a causa delle molte tabelle che il master è costretto a consultare.

Il 10/4/2016 alle 00:42, Nesky ha scritto:

Se vuoi vivere tolkien ti consiglio vivamente The one rings della Cubicle 7

Io consiglio vivamente Terza Era ;)

Non ho mai giocato a L'Unico Anello e pur riconoscendo che deve essere un bel prodotto e che per alcuni aspetti si avvicina molto alle atmosfere del libro, non mi ha convito l'assenza di magia e la sua rilettura in "abilità speciali" dei personaggi. Anche perché secondo me la Terra di Mezzo è un'ambientazione tutt'altro che low magic. 

Terza Era invece lo trovo spettacolare a partire dalla creazione del personaggio, dalle caratteristiche descrittive, dalla gestione della magia che implementa il rischio di essere intercettati dalle forze oscure, dal sistema di combattimento completo e letale. Non è un sistema privo di difetti ma è stato scritto da un appassionato dei romanzi di Tolkien che ne ha cucito intorno un regolamento affine al 100%. Inoltre è gratuito :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...