Jump to content

Topic di gioco


darteo

Recommended Posts

Spoiler:  
oh4rwx.jpg

Spoiler:  

Nella puntata precedente....

Dopo aver recuperato Ashira alla roccia del drago nero, siete ritornati tutti nel vostro villaggio.

Il paese però è stato attaccato qualche giorno dopo dai bruti che avevate incontrato (sempre alla roccia del drago) e combattuto. Il loro capo, un piccolo uomo che indossava una grande maschera, mise a ferro e fuoco il paese per vendicarsi delle perdite che gli avevate inflitto.

Voi e Ashira siete riusciti a fuggire verso est. Il giorno dopo vi siete uniti ad una carovana mercantile diretta a Dracònis. Il proprietario della carovana vi ha promesso di scortarvi nella provincia, e di vendere Ashira e Leodesia (Asteroid) ad un proprietario di un bordello, dividendo con voi il ricavato in monete.

0==============0

Dracònis è circondata da alte mura. Esistono solo cinque entrate, ma bisogna oltrepassare però un secondo muro (esterno). Tra le prime e le seconde mura, si trovano diverse zone ricche di bazar e mercati, un luogo dove abbondano malvivenza e povertà.

16gh36r.jpg

Una volta all'interno della (vera) città, per la prima volta incontrate edifici e strade fatte di pietra. Dracònis appare come un mucchio di case accatastate alla rinfusa una sopra l'altra. Un ambiente grigio e tetro, con vie strette e tortuose che donano al luogo un aspetto claustrofobico e caotico.

Ogni edificio è più alto che largo, e sembrano tutti storti. Ogni tetto è spiovente e nero. All'orizzonte, di fronte a voi, potete vedere altri tetti, sempre più grandi e alti, che si perdono a vista d'occhio, fino a scomparire tra la nebbia perenne di cenere. Questo vi fa capire l'immensità della città, non pensavate che l'uomo potesse mai costruire un luogo così sconfinato. Tra i vicoli, l'aria è viziata e c'è un tanfo tremendo.

Uomini magri e mal vestiti si aggirano come spettri attorno a voi... ma potete anche vedere dei carri, dei cavalieri dalle pesanti armature nere e (raro) qualche nobile del posto.

Spoiler:  
Ricordate, questo è il simboli incontrato nella caverna della roccia del drago

qpnn6s.jpg

E questa è Ashira

21bkoci.jpg

Raggiungete rapidamente il bordello, seguendo il mercante che ha viaggiato con voi.

Quest'uomo sembra conoscere le vie di Dracònis come le sue tasche. La casa di piacere non era molto lontano da voi. Da fuori, questa si presenta come una normale abitazione, un pò più bassa e larga rispetto alle normali case costruite (o meglio dire "ammassate") attorno ad essa.

Una volta entrati, vi trovate in una grande camera quasi del tutto immersa nell'ombra. Anche qui l'aria è consumata, e un denso profumo di rose, unito ad altri odori, non migliora di certo la situazione. Diverse colonne di legno, sparse per tutta la stanza, sorreggono il soffitto. Alle estremità di questa sala si trovano diversi divani comodi e morbidi, dove alcuni uomini parlano con le prostitute del luogo, in attesa che si liberi una stanza.

Potete sentirli parlare, ma non capite quello che si stanno dicendo... inoltre potete udire, provenire da non molto lontano, lamenti e gemiti di uomini e donne.

Il mercante vi conduce dalla parte opposta (rispetto all'entrata) della stanza, dove si trova un grande bancone simile a quello che c'è in una normale locanda. Lo vedete parlare con l'oste, e capite subito che si tratta del padrone del posto. E' un uomo alto e calvo, veste abiti logori, neri e bianchi. Quest'ultimo, ascoltando le parole del mercante, dice: "e io dovrei comprarti queste due per farle lavorare come pu.ttane?... Indica Leodesia e Ashira ...non vanno bene, sono troppo magre e scommetto che vengono dai campi. Puzzeranno di cenere e fuliggine, anche la loro f.ica odorerà di cenere. No no no, queste due vanno bene per le pulizie. Ti offro quindi duecentocinquanta pezzi d'oro per ognuna per loro, e cento per ognuno dei due uomini. Dato che sono un tuo amico, in totale fanno cinquecento pezzi d'oro".

Senza pensarci due volte, il mercante stringe la mano all'oste, che subito gli passa un sacchetto con le monete d'oro. Com'erano nei patti, il mercante vi cede la metà del suo guadagno, duecentocinquanta pezzi d'oro.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

  • Replies 18
  • Created
  • Last Reply

Prendo il denaro cercando di mantenere il volto impassibile, ringrazio il mercante e lo saluto. Quando il mercante se ne va, apro il sacchetto e lo mostro discretamente ai miei compagni, rischiando di rimanerci secco dalla sorpresa. La quantità d'oro che tengo tra le mani è più di quanto abbia mai visto e si nota dall'espressione sognante (e un po' avida) dei miei occhi.

Siamo ricchiiiii!!!! Per prima cosa si mangiaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Quello che penso mi si legge praticamente in faccia...

post-14923-14347052702304_thumb.png

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Guardo le monete ancora incredula....

Mai vista una quantità così grande di oro... tutta mia... duecento monete d'oro.... e chi le ha mai avute.

Certo le pulizie sono meglio di altri lavori... ma a me non va proprio...

per il momento meglio non creare attriti fin dall'inzio.

Guardo il mio datore in attesa di maggiori indicazioni.

@Descrizione per master e per tutti.

Spoiler:  
Il mio nome è Leodesia. Sono alta 1.70 e sono un'elfa. Ho i capelli di colore castano scuro. Gli occhi sono castani. La pelle è molto chiara.
Link to comment
Share on other sites

I vostri sono i lavori più umili da svolgere in un bordello.

Dovete pulire e spolverare l'intero edificio, preparare da mangiare e servire a tavola. Impegnate diversi giorni ad abituarvi ai ritmi e allo stile di vita della città. Inizialmente per voi Dracònis era troppo frenetica e "affollata", per non parlare degli odori:

sembra infatti che tutte le cloache della metropoli sfociassero dietro il bordello. paradossalmente anche all'interno della casa di piacere il vostro naso era messo a dura prova, per via dell'aria viziata che si mescolava ai numerosi profumi che aleggiavano in ogni stanza.

Il mercato dei profumi è addirittura più remunerativo di quello delle spezie (ormai una vera rarità). Gli uomini di città infatti cercano in tutti i modi di risvegliare i loro sensi attraverso sgargianti colori, profumi e calde put.tane... tutto pur di evadere dalla tetra e grigia vita di tutti i giorni. Di conseguenza, la casa di piacere è arredata con colori rossi e dorati, si trovano vari profumi e diverse donne e uomini.

Il vostro bordello è un tempio di vizi e perdizione. Uomini e donne entrano ad ogni ora del giorno e non solo per il sesso, ma anche per far uso di diverse droghe vendute in questo posto... o spesso per entrambe le cose. Tra le donne (e gli uomini) che lavorano in questa casa, spicca senza ombra di dubbio una meretrice di nome Shan, il fiore all'occhiello del bordello. E' alta e slanciata, non avete idea di quanti anni può avere. Ha lunghi capelli mossi e castani e occhi marroni.

Si tratta di una persona incredibilmente ambiziosa, che avvicina a se i clienti più facoltosi del bordello promettendo loro depravazioni di ogni genere. Tutte le altre ragazze hanno paura di lei, perchè Shan è particolarmente brava a calunniarle e a farle perdere così molti clienti.

Avete sentito diversi racconti su di lei: si dice che una volta Shan abbia fatto girare la voce che una nuova put.tana del bordello avesse le piattole (anche se non era vero) solo per sottrargli i clienti. Un'altra volta invece un'altra meretrice osò pretendere una spazzola che, a detta di Shan, apparteneva a lei.

Shan rubò un anello di un ricco cliente del bordello e la nascose nella stanza di questa donna, dando la colpa del furto a lei. A quest'ultima furono tagliate le dita della mano destra e venduta ad un plotone di soldati della città.

Le pulizie della camera di Shan (per suo capriccio) sono assegnate esclusivamente alle donne, per questo motivo solo Leodesia e Ashira possono entrarci.

Ashira è sempre nervosa quando deve sistemare questa stanza... anche se Shan non vede in lei, e in Leodesia, una minaccia per "la sua carriera". Le donne che vengono dai campi infatti non risultano per nulla attraenti.

0======================0

Un giorno, proprio vicino al vostro bordello, viene ritrovato il cadavere di un uomo, ucciso da un taglio profondo alla gola.

Si tratta dello stesso grasso mercante che vi aveva scortati dai vostri campi fino in città. Questo manda su tutte le furie il proprietario del bordello (Ro'oka), la notizia di un omicidio non giova agli affari.

Link to comment
Share on other sites

mer*a è il tizio che ci ha portato qui.... chi sà perchè lo avranno ucciso,che ci abbiano scoperto? in oni caso adesso le cose saranno peggiori il capo sarà su tutte le furie e ci distruggerà

Odio questo lavoro...

Al mio rientro comincio ad ascoltare i clieti magari sanno qualcosa su questa storia

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Beh, era un mercante piuttosto ricco, sicuramente si sarà fatto dei nemici... ma che ci faceva da queste parti? Da solo poi... Forse doveva incontrarsi con Ro'oka...

Cerco di lavorare restando relativamente vicino a Ro'oka, in modo da sentire quello che dice e con chi parla.

Link to comment
Share on other sites

La morte del mercante ha di sicuro scatenato la curiosità di tutto il quartiere.

La gente non sembra allarmata, ma tutti si chiedono chi abbia mai potuto uccidere quell'uomo. Corrono molte voci sull'argomento, c'è chi dice che il mercante non è stato rapinato e che abbia subito delle torture prima di esser trucidato.

Come aveva ipotizzato Ro'oka, un cadavere vicino al bordello non giova certo agli affari. Per qualche giorno la casa di piacere ha ospitato pochi clienti, ben al di sotto della media. Questo vi da il tempo di rilassarvi, lavorare poco e andare a dormire molto presto.

Spoiler:  
Dormite tutti in un unica grande stanza. Oltre a voi quattro, ci sono altre sette persone che dormono insieme a voi. Sono tutti servitori del bordello, le meretrici infatti dormono tutte in altri alloggi

Una notte, un rumore fuori dalla vostra stanza vi desta (solo voi, Ashira e gli altri stanno ancora dormendo).

Sentite i passi di una guardia della casa di piacere avvicinarsi alla porta. Riconoscete che si tratta di una guardia per via del suono inconfondibile dei suoi passi. Probabilmente quest'uomo ha con se una candela accesa, la cui luce evidenzia i bordi della porta.

Potete udire in quel momento la guardia fermarsi proprio di fronte la vostra porta... poi un rapido suono di una lama che viene sguainata, seguito dal suono di un tonfo sordo. Capite subito che qualcuno ha aggredito (e probabilmente ucciso) il guardiano. Chiunque sia stato, ora ha anche spento la candela.

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Vedo che anche gli altri si sono accorti del rumore.

Con un cenno della mano veloce cerco di far capire quello che ho intenzione di fare.

Cercando di essere il più veloce possible prendo la mia arma. E mi nascondo lungo il muro opposto all'apertura della porta in modo tale che se qualcuno entra mi dia le spalle.

Mentre aspetto che entri appoggio l'orecchio al muro. E cerco di capire se i passi si allontanano dalla nostra stanza o se invece si sta preparando ad entrare.

E ora incrociamo le dita...

@Master

Spoiler:  
Azione preparata: se entra nella nostra stanza, lo attacco quando mi da le spalle.
Link to comment
Share on other sites

lentamente la porta della vostra stanza viene aperta, e una fioca luce penetra nel buio.

Oltre il porticato potete vedere la figura di una guardia del bordello. Ha il volto puntato verso il basso ...e non accenna a fare nessun passo.

Link to comment
Share on other sites

Da uno spiraglio vicino ai cardini vedo la guardia.

Tutto sembra tranne che viva.

Guardo attentamente dallo spiraglio e attendo.

La guardia potrebbe essere usata come scudo o copertura da qualcun altro quindi è importante restare fermi e in attesa.

Guardo verso i miei compagni... e usando dei gesti cerco di spigare chiaramente la mia ipotesi.

Link to comment
Share on other sites

Vedendo la guardia mi convinco sempre di più dell'idea di Leodesia

Maledetto vigliacco fatti avanti!

Faccio un rapdo passo avanti con la spada sguainata per provocare una reazione dell'avversario e mi tengo pronto ad un eventuale attacco prestando attenzione ai movimenti sulla strada.

Spoiler:  
uso osservare ed ascoltare se serve
Link to comment
Share on other sites

La guardia di fronte a voi era in realtà morta.

Qualcuno nascosto dietro di lei la stava infatti sorreggendo. Questa figura lancia nella vostra stanza una piccola palla dall’aspetto metallico che, non appena tocca terra, esplode generando una violentissima onda di fuoco. Coloro che stavano dormendo nella stanza balzano in piedi, storditi e spaventati… ma l’uomo che reggeva la guardia uccisa balza all’interno, sorprendendovi, e incurante delle fiamme che iniziano a diramarsi, lancia un paio di coltelli contro questi uomini, uccidendoli sul colpo.

Potete vedere bene il vostro aggressore. Si tratta di un uomo non tanto alto e molto molto magro. Veste con pochi abiti logori ormai ridotti a bende e stracci, di color rosso, oro e marrone. La sua pelle è colorata con pigmenti color rosso scuro. Il volto è coperto da una maschera lunga e tribale, che rappresenta il volto di un umanoide ringhiante.

Solo ora vi torna in mente questa figura: si tratta dello stesso uomo che vi ha aggrediti nella caverna del drago nero, e che in seguito a dato alle fiamme il vostro villaggio ...e ora eccolo lì, a tre metri da voi.

Link to comment
Share on other sites

è quello, è lo stesso tipo che ha dato fuoco al villaggio.... Me la paghi *******!

Prendo saldamente lo spadone e mi dirigo verso l'individuo mascherato

@dm

Spoiler:  
law devotion e attacco poderoso di 1 quindi TXC+7 e danni 2d6+8 +1d6 se è malvagio
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.