Jump to content

L'oscurità sotto il riflesso dello specchio


Darkall

Recommended Posts

Il vostro arrivo a Riddelport è letteralmente immerso nel gelo.Il viaggio che vi ha portati fin qui è sempre stato accompagnato da un clima particolarmente rigido, scoppiato in una tempesta di ghiaccio a poche ore dalla vostra meta oscurando completamente il cielo e immergendovi in un mondo di griogiore.

Quando arrivate oltre le porte cittadine ormai il sole è calato da qualche ora e il freddo diventa sempre più pungente.

Mordred

Spoiler:  
Come già altre volte in passato, ti è stato recapitata una lettera in busta di carta nera con un sigillo in ceralacca rappresentante un Orobors, il serpente che si morde la coda.Al suo interno ordini ben specifici.Raggiungere Riddelport e recarsi alla Casa presente in città.Per quel che ne sai la Casa è il posto dove Le Ombre assegnano i vari incarichi per via orale, inquanto scriverli è una violazione dei loro ordini.

Haziel

Spoiler:  
Sei stato contattato di recente da un altro seguace del culto di Urgathoa,ordini ben precisi ti sono stati consegnati scritti, o meglio, incisi a fuoco su una pergamena in pelle ben trattata.Raggiungere Riddelport e recarsi alla Casa presente in città.Come ricompensa ti hanno accennato alla possibilità di avere un "corpo speciale"
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 77
  • Created
  • Last Reply

L'uomo che scende dalla nave è completamente vestito di nero, il cappuccio tirato sulla testa in modo da proteggere il viso sia da sguardi indiscreti che dal freddo che si era alzata.

Non era la prima volta che andava in quella città, ma mai aveva sentito tale freddo.

Sbrighiamoci...

sussura al serpente che sta avvolto attorno al suo collo, sotto al mantello, cercando di mantenere quanto più calore possibile.

Come al solito non gli era stato indicato niente della sua missione, solo la sede in cui avrebbe ricevuto più informazionie d è proprio li che si sta dirigendo il più velocemente possibile.

Una volta giunto davanti alla porta si ferma e bussa, attendendo che qualcuno gli apra.

Link to comment
Share on other sites

Arrivato di fronte alle porte cittadine accarezzo il crine del mio destriero, Shanna, sussurrandogli che è stata brava a resistere a queste temperature. Prima di presentarmi alle guardie per l'ingresso rimuovo i drappi che coprono la mia armatura, erano un invano tentativo di non farla freddare troppo. Mi muovo nella città sempre a cavallo cercando la Casa della mia Dea, di fianco a me una figura esile, coperta con pesanti vestiti e che indossa una maschera di cuoio con solo due buchi in corrispondenza delle narici. Prima mi assicuro di lasciare il cavallo ad una stalla ben scaldata, poi incarico la figura che mi segue di portare le sacche da sella: Tieni Lucilla, aiutami e la figura prende in carico le sacche. Poi mi dirigo velocemente verso la Casa alle porte della quale busso con un fragoroso suono metallico.

Link to comment
Share on other sites

Mordred

Spoiler:  
La porta quasi si spalanca da sola al tuo bussare.Inaspettatamente dietro non ti sembra di vedere niente e nessuno se non una casa effettivamente in malora.

Buchi su alcune pareti in legno, persiane alle finestre di cui oltre i cardini in metallo, rossi di ruggine, non rimane molto altro.

I tuoi sensi ,acuiti durante le svariate missioni che hai giù superato, ti fanno notare il simbolo delle Ombre, un occhio socchiuso leggermente buciato su delle assi di legno.Ti ci vuole poco, una volta individuato il segno,a smuovere alcune assi rivelando uno stretto passaggio con dei gradini in pietra viva che ripidamente scende verso il basso inghiottendo tutto nelle tenebre.

Haziel Brightblade

Spoiler:  
*BAAAM* la porta quasi crolla al tuo bussare vigoroso.Senti alcuni cardini cigolare per l'urto inaspettato di qualcosa come il tuo pugno.Nella stanza che ti si para d'avanti c'è giusto quello che ti aspetteresti in una casa abbandonata in un clima gelido.Legno marcio e addobbi inesistenti,niente di nuovo se non fosse per il tanfo a te familiare di qualche animaletto morto e lasciato a marcire.

Sulla pergamena che ti era stata consegnata, a fondo "pagina" c'era stilizzato il simbolo di un occhio socchiuso indicandotelo come la via da seguire.Ci perdi quasi un'ora cercando in giro prima di notare qualcosa di vagamente simile a quello che ti avevano disegnato.Una leggera bruciatura, ovviamente intenzionale ma ben mimetizzata nell'ambiente, si celava in una zona d'ombra in un angolo.Pasandoci più vicino noti che alla base del pavimento ci sono delle stisciature, come se qualcosa ci potesse scorrere sopra.

Link to comment
Share on other sites

Entro dentro la casa quando la porta si spalanca e mi guardo attorno, cercando di percepire la presenza di qualcuno.

Strano...

Penso tra me e me, mentre richiudo la porta alle mie spalle in modo da non far entrare il gelo che proveniva dall'esterno.

ah eccolo!

dico osservando l'occhio, mentre Nathai scivola da sotto il mantello per mettersi al mio fianco.

Inizio a smuovere le assi di legno fino a liberare un passaggio grande appena da permettere il mio passaggio e quello del serpente.

Quasi per scrupolo traccio un veloce simbolo con le mani e pronuncio una breve formula, mentre un lampo di magia balena nei miei occhi.

resto immobile qualche secondo per verificare che non ci siano congegni o trappole magiche prima di iniziare a scendere, seguito da Nathai.

Spoiler:  

ovviamente ho lanciato detect magic, tanto posso lanciarlo a volontà. Non che pensi ci sia qualcosa, magiusto per stare nel personaggio

Link to comment
Share on other sites

Scuoto la testa osservando la porta che cade a terra, Stare nascosti... Incredibile. Un giorno... Poi inizio a cercare il simbolo che mi hanno indicato mentre Lucilla fa la guardia stando vicina alla porta. Quando finalmente trovo l'occhio e noto i segni di scorrimento mi convinco che ci sia un meccanismo o un modo per far scorrere una parete o lo stesso pavimento e inizio a tastare cercando il modo di aprire la via. Nel frattempo mi concentro chiudendo gli occhi, e quando li riapro mi guardo attorno cercando auree benigne. Sarebbe imperdonabile cadere in una trappola. Poi rinizio la mia ricerca.

Link to comment
Share on other sites

Mordred

Spoiler:  
La tua vista, supportata dalla magia, non rivela per fortuna nessun tipo di aura magica potenzialmente pericolosa.

Rassicurato da questo tuo controllo, ti appresti a percorrere lo stretto budello di terra che ti porta nelle viscere di quella casa.

Man mano che scendi l'aria diventa sempre più pesante, umidità e calore cominciano a farsi sentire.

Persino Nathai comincia a calmarsi diminuendo la morsa sul tuo corpo nella la disperata ricerda di un di calore.

Dopo 5 miunti di abbondante camminata nel cunicolo,quando il dubbio cominciava a insinuarsi nei tuoi pensieri, fialmente esci in una sala a forma di quarto di sfera.

La stanza è immersa in una luce violacea, senti un forte odore di incensi e sangue.

L'atmosfera, già di per se pesante, viene ulteriormente resa più inquietante dalla disposizione di alcuni drappi lungo le pareti.Su i quasi, vedi chiaramente raffigurati in maniera stilizzata

delle creature umanoidi che si inchinano ad una figura più grande o che vengono gettati li uni su gli altri, come se fossero stati scartati, uccisi e gettati dove nessuno li potesse nemmeno ricordare.

Immezzo a due di questi drappi, a metà della parete dritta, una porta in legno con vistosi rinforzi in ferro battuto e un enorme occhio chiuso fatto in maniera simile al simbolo che hai trovato in superficie

attira la tua attenzione.

Una cosa, in mente non ti viene nulla di simile, quando ti contattarono le prime volte, i luoghi di incontro erano sempre molto meno "appariscenti", o comunque meno elaborati.

Haziel Brightblade

Spoiler:  
Controlli minuziosamente l'area che ti circonda, tirando un sospiro di solievo nel constatare che nessuna aura benigna si trovi effettivamente all'interno della casa.

Mentre ti guardavi attorno grattando con le mani sulla parete senti che al di là delle assi, effettivamente, c'è una cavità.

Dopo qualche tentativo fra spingere e tirare, riesci a far presa sulle assi nel modo giusto.Davanti a te appare adesso un piccolo budello di pietra, con gradini ripidi che puntano verso il basso.

L'aria che ne esce è indubbiamente calda, abbastanza da formare piccole goccie di condensa sulla tua armatura.

Link to comment
Share on other sites

Tiro un grosso respiro di quell'aria calda, Finalmente... Questo freddo iniziava a stancarmi. Quindi, facendomi seguire da Lucilla, mi addentro nel corridoio badando di richiudere il passaggio alle mie spalle, già qui dentro tiro fuori il medaglione raffigurante il simbolo della mia Dea e tenendolo stretto per un attimo pronuncio una piccola frase di gloria al suo nome. Poi mi riavvio nel corridoio cercando il luogo dell'incontro.

Spoiler:  
Se fosse buio approfitto dell'attimo di preghiera per fare luce sul guanto sinistro
Link to comment
Share on other sites

che bel posticino...

mormoro guardandomi attorno una volta nella stanza.

Qui c'è qualcosa di strano, non sono mai stati così appariscenti.

Accarezzo la testa del mio serpente per fargli capire di scendere e mettersi al mio fianco, pronto ad intervenire.

Nel frattempo porto la mano al pugnale che tengo nascosto sotto al mantello, pronto ad ogni evenienza.

Non sarebbe la prima volta che tentano di fare fuori un'assassino...

Mormoro, mentre conc ircospezione mi avvicino alla porta, provando ad aprirla delicatamente.

Link to comment
Share on other sites

Mordred

Spoiler:  
Passo dopo passo ti fai sempre più vicino alla porta, il disegno dell'occhio è leggermente diverso da quelo trovato al piano superiore.

E' chiuso.

Quando tenti di aprirla delicatamente sembra non aver la ben che minima intenzione di muoversi.

Dopo pochi minuti che cerchi di trovare una soluzione a come aprire la porta, un brivido percorre la tua schiena, un clangore metallico, proveniente dalla tua stessa strada.

Haziel

Spoiler:  
Il tuo guanto si infiamma di una luce gelida proiettando una luce azzurra lungo le pareti scavate nella pietra.

In alcuni punti ti sembra che siano state fatto appositamente per rendere difficoltoso il passaggio a chiunque indossi indumenti particolarmente grandi come armature o particolarmente elaborati, infatti ti capita spesso di doverti fermare e fare qualche passo indietro per trovare la giusta posizione da assumere per poter procedere.

Dopo più di 10 minuti di camminata passati in quel budello sotterraneo, appena l'aria cominciava a mancarti per il caldo riesci ad intravedere la fine di questo interminabile corridoio.

Link to comment
Share on other sites

Finalmente, questi cunicoli sono troppo stretti anche per combattere... Osservo le mani pesantemente guantate Avrei dovuto usare queste... AHAHAH

Su Lucilla, siamo quasi arrivati. Devo ricordarmi di parlare costantemente... Mi hanno messo in guardia sulla vita eterna, il dover trovare un modo per non diventare folle... Continuo con passo sicuro verso la meta

Link to comment
Share on other sites

Provo a smuovere la porta, ma questa rimane immobile, senza dare il minimo segno di cedimento.

Che strano...

penso tra me e me, mentre un rumore alle mie spalle mi fa voltare di scatto.

Tolgo l'arco dalle mie spalle e veloce incocco una freccia, puntandola verso la direzione del rumore.

Chi va là?

esclamo tenendomi il più possibile raso alla parete, l'arco ben teso davanti a me. Forse non c'era abbastanza luce, ma il corridoio era abbastanza stretto da garantire un centro.

Link to comment
Share on other sites

Mordred

Spoiler:  
Rimani in attesa di una risposta.

Haziel

Spoiler:  
Appena stai per percorrere l'ultima parte di corridoio, una voce perfora il silenzio interrotto solo dal tintinnio della tua armatura.

"Chi va la?"

@giocatori

Spoiler:  
Quando ci sono parti solo di "dialogo" fra voi due potete continuare anche senza di me xD oltre a dirvi che vi sentite non noto molta utilità xD
Link to comment
Share on other sites

Diamine lo sapevo! C'è qualcuno... Mettiamolo alle strette!

Io sono Haziel e non ho armi impugnate, ma se leverai una sola mano contro di me spezzerò la tua vita. Adesso mi farò avanti e mi mostrerò, e mi aspetto che tu faccia lo stesso.

Ben fatto, così se c'è uno slargo potrò utilizzare la mia arma!

Rinizio quindi a camminare lentamente, con le mani pendenti lungo i fianchi.

Link to comment
Share on other sites

*****! e come cavolo ha fatto questo a finire qui?

Sospiro, senza però abbassare l'arco.

Fermo, prima identificati

Mormoro, mentre intravedo un lieve chiarore provenire di fronte a me.

Dimmi cosa ci fai in questo posto e poi forse potremmo parlare.

Aggiungo, mentre faccio un cenno al mio serpente che nel frattempo si è appiattito per terra, praticamente invisibile.

Link to comment
Share on other sites

Dice a me cosa devo fare... AHAHAHAH

Rido veramente per un attimo in risposta alle parole dell'uomo.

E' un cunicolo stretto, non posso estrarre le mie armi. Quindi rilassati e lascia che ci vediamo, e poi ti ho già detto il mio nome.

Rinizio ad avvicinarmi a passo lento

Non tenere l'occhio aperto.

Aggiungo poi sempre mentre mi avvicino

Spoiler:  
Scusate il ritardo =P
Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.