Jump to content

[3.5] Il mistero nella foresta


Leoric

Recommended Posts

Vi trovate a Dale un piccolo paese che si trova a sud della catena montuosa conosciuta come Dorso del mondo e a nord della foresta Bosco segreto, Dale sorge vicino al fiume mirar.

Mentre siete indaffarati nelle vostre facende quotidiane in paese, un giovane ragazzo sui vent'anni anni si avvicina ad ognuno di voi dicendovi che il Patriarca ha bisogno di parlarvi e quindi di recarvi a nella sua dimora. La dimora del Patriarca è un tempio di piccole dimensioni, difatti il Patriarca è il capo spirituale del paese. La campana che annuncia l'ora di pranzo sta battendo gli ultimi rintocchi quando voi arrivate alla porta del tempio sulla quale vi è presente un simbolo "Una rosa che sboccia su un campo di grano dorato alla luce del sole". Entrate nel tempio e un accolito vi conduce nella sala da pranzo del Patriarca. Una volta entrati l'accolito vi comunica che il Patriarca sarà da voi tra poco, quindi uscendo chiude la porta....

Spoiler:  
avete un po' di tempo per la descrizione del vostro pg e per fare due chiacchiere, sempre se volete... Ci sono domande?
Link to comment
Share on other sites


  • Replies 46
  • Created
  • Last Reply

Come altri giorni mi trovo in paese assieme a Darkon e Bullo, per portare aiuto ad alcuni contadini ammalati.

Quando il ragazzo viene a dirmi che il patriarca richiede la mia presenza rimango stupito

Cosa mai potrà volere da me il Patriarca? Perché non chiedere anche di Darkon? Se gli serve aiuto dai servi della natura il mio maestro è sicuramente più abile di me...

Beh, la mia curiosità verrà appagata solo andando...

Ringrazio quindi il ragazzo e chiedo il permesso a Darkon per andare dal patriarca.

«Mio maestro e amico, non so cosa possa volere da me il Patriarca, ma credo sia giusto vada a sentire...

non so quanto mi tratterrà, quindi se riterrai necessario torna pure al nostro capanno quando hai finito.»

Dopo aver avuto l'approvazione di Darkon mi avvio assieme a Bullo verso il tempio di Chauntea, dove dimora il Patriarca.

Quando l'accolito mi dice di attendere nella sala da pranzo, mi ritrovo ad aspettare assieme ad altre persone

«Sembra che non sono sia stato convocato solo io... tutti qui per chiamata del Patriarca?»

@Tutti

Spoiler:  
Non conosco i vostri Background, ma sono l'allievo del Druido locale, quindi se siete del posto, o comunque in paese da un po', è molto probabile che mi abbiate visto qualche volta in giro per il villaggio ad aiutare, anche perché ho un aspetto abbastanza notevole e giro sempre con un grosso cagnone peloso... è anche risaputo che i due Druidi locali (io e Darkon) vivono in un capanno abbastanza isolato tra Dale e il Bosco Segreto.

Se qualcuno dei vostri personaggi vuole improvvisare un legame più specifico con il mio PG fate pure, anche se non l'abbiamo specificato nei Background starò al gioco ^^

@Descrizione

Spoiler:  
Ander è un aasimar, quasi tutti gli abitanti sanno che non è propriamente un umano, ma le sue fattezze sono identiche a quelle di qualsiasi uomo.

Le uniche caratteristiche notevoli sono i capelli argentati e gli occhi dorati. La pelle è di un rosa molto chiaro, è molto liscia e delicata, senza imperfezioni.

E' alto circa 1.80m. Indossa un'armatura di cuoio borchiato, quando esce di casa la maggior parte delle volte porta con sé tutto il necessario per restare in viaggio, perché spesso, da quando segue il druido più anziano, si è ritrovato a star fuori casa per maggior tempo del previsto e senza preavviso. Sulle spalle porta uno scudo di legno, ai fianchi una scimitarra e una bacchetta, oltre ad una rudimentale fionda e i necessari proiettili.

Assieme ad Ander vedete un grosso cagnone di razza dalla faccia simpatica e bonaria, il pelo del cane è lungo e folto, bianco e marrone. Sulle spalle il cane porta delle sacche parecchio ben ripiene.

Come aspetto io sono all'incirca così, senza cicatrici né orecchie a punta.

anderaasimardruid.jpg

Invece Bullo, il cagnone è proprio così xD

[TABLE="width: 500"]

[TR]

[TD]sanbernardobyjackkamins.jpg[/TD]

[TD]sanbernardobysatanarchi.jpg[/TD]

[/TR]

[/TABLE]

@DM - Domande

Spoiler:  
Che periodo dell'anno è? Giusto per capire com'è il clima.

Che momento della giornata è? (Mattino, ora di pranzo, pomeriggio, tardo pomeriggio, sera,...)

C'ho azzeccato vero scrivendo che il tempio è di Chauntea? Il simbolo è chiaro, ma chiedo per sicurezza lo stesso xD

Link to comment
Share on other sites

Entro nel tempio in armatura, con gli stivali infangati e la fronte sudata.

Cosa ci sarà mai di tanto importante da distorgliermi dai miei allenamenti? Mi chiedo dirigendomi verso la prima sedia che incontro.

Certamente rispondo per quale altro motivo sennò Mi stravacco e stendo le gambe accavallandole.

Sono da circa un mese che sono nel villaggio, e chiunque frequenti le locande del posto mi ha sicuramente conosciuto.

Descrizione

Spoiler:  
Jorah è un uomo alto, dai lunghi capelli biondi e gli occhi azzurri. Il fisico è robusto e muscoloso, con numerose cicatrici sparse per il corpo[ATTACH=CONFIG]11814[/ATTACH]
Link to comment
Share on other sites

Cammino tranquillo per le vie del borgo, pensando ai miei affari, quelli che mi hanno condotto qui, quando il mio filo logico viene interrotto da un ragazzo. Mi chiede di presentarmi dal Patriarca. Ringrazio il ragazzo dell'avviso e mi avvio. Questa richiesta però mi ha lasciato alquanto perplesso e nel cammino mi soffermo a pensarci:

Cosa vorrà mai il Patriarca da me? E' ovvio che io abbia attirato l'attenzione, in questo posto ci sono solo umani ed io sono un elfo, con la pelle scura e perdipiù capace di cose che molti qui hanno soltanto sentito nominare nelle storie di paese, ma non ho mai dato la sensazione di interessarmi dei loro fatti, chissà perché mi chiama.

@DM

Spoiler:  
Non mi ricordo se ti ho dato il BG :)

@Tutti, Descrizione

Spoiler:  
Esab è un elfo grigio e come è ovvio da queste parti non se ne sono mai visti primi o almeno in numero estremamente limitato. C'è poco da descrivere, capelli scuri, occhi scuri, carnagione scura. Per non farsi mancare nulla vestiti scuri e mantello nero che però in questo periodo è nelo zaino.

http://storiediruolo.files.wordpress.com/2008/04/elfo-scuro.jpg

Link to comment
Share on other sites

Quest'uomo mi par di averlo già visto, il silenzioso elfo grigio invece non lo ricordo,

anche se la cosa mi par strana visto che è sicuramente l'unico individuo della sua razza presente qui al villaggio...

forse semplicemente non sono stato attento...

Penso, osservando bene gli altri 2 presenti.

«in effetti...» rispondo infine, con voce cordiale «scusate, ho posto una domanda sciocca... ad ogni modo il mio nome è Ander Brightwood, allievo ed aiutante di Darkon, il druido locale: assieme a lui veglio sulle terre circostanti ed aiuto i bisognosi del paese» Poi mi abbasso ed accarezzo il cagnone al mio fianco «lui invece è il mio amato Bullo, fidato compagno ed amico» nel sentir pronunciare il suo nome il cane abbaia piano scodinzolando in direzione degli altri 2, come a volerli salutare.

Resto accucciato arruffandogli il pelo, giocando così un po' con lui che risponde con qualche leccata, e intanto proseguo

«Voi brav'uomo mi sembra di avervi recentemente visto alla locanda» dico all'uomo seduto.

«Mentre di voi non ho assolutamente memoria messer elfo» dico invece all'elfo.

Infine mi rivolgo ad entrambi, curioso di sapere chi erano questi individui che il Patriarca voleva vedere assieme a me

«Con chi ho quindi l'onore di parlare?»

Link to comment
Share on other sites

Il mio nome è Esab Iceid. dico tranquillo ma senza enfasi.

Sono al villaggio da abbastanza tempo ma non mi interesso dello svolgersi delle sue attività. Sono qui per affari miei ed infatti mi sembra strana questa chiamata. Vedremo cosa vuole il Patriarca.

Dal tono della voce si vede che rispetto l'autorità che il Patriarca ha sulla gente del villaggio, non alzo mai la voce né mi altero. Semplicemente sono curioso di questo evento anche se sta sottraendo tempo ai miei affari.

Link to comment
Share on other sites

Alzo la destra in segno di saluto, senza scomodarmi Jorah Bearaxe, piacere! rispondo E sì, puoi avermi visto alla locanda: la prossima volta ci facciamo due bevute insieme!

Poi mi stiracchio, dondolandomi sulla sedia Ma il Patriarca dov'è finito? E' caduto nella tazza del cesso?

Spoiler:  
esatto: non è la persona più fine del mondo
Link to comment
Share on other sites

«Ahahah» Ridacchio allo scambio di battute tra i due, e anche Bullo sembra divertito quando mi vede ridere.

«Proprio un galantuomo, hai ragione» mi aggiungo all'elfo.

Poi cambio indirizzo e mi rivolgo all'uomo

«Sembri una persona gioviale, non mi dispiace affatto.

Tuttavia ti consiglio di portare pazienza e rispetto verso il Patriarca, è una persona molto impegnata.

Non è semplice gestire un paese. Vedrai che sarà qui a breve.»

Link to comment
Share on other sites

«Beh, sarebbe ora di farsi un buon pasto. Provvederemo appena avremo finito qui»

poi inizio a frugare nel mio zaino, dal quale tiro fuori una mela, rossa e succosa

«intanto tieni questa, non è un pranzo, ma finché aspetti meglio di niente no?...»

e lancio verso l'uomo la mela, in modo che possa afferrarla facilmente

Link to comment
Share on other sites

La prendo al volo, piantandole un grosso morso. Il succo mi cola da un lato delle labbra e lo asciugo con la manica sudata.

Non è una bistecca, ma può andare mentre parlo piccoli pezzettini del frutto partono dalla mia bocca per volare a destra e a manca. Pianto un secondo morso

Link to comment
Share on other sites

Il vostro chiacchierare viene interrotto quando dalla porta da cui siete entrati appare un uomo anziano tra i 50 e i 60, capelli corti, una lunga barba resa grigia dagl'anni e che si muove con la schiena un poco curvata. Indossa una tunica marrone ed impugna un bastone con il quale si aiuta nelle camminate, poco dietro di lui l'accolito che vi è venuto a chiamare chiude la porta e segue il Patriarca. Una volta sedutosi a capotavola dice all'accolito di servire il pranzo e mentre il ragazzo comincia ad apparecchiare il Patriarca si rivolge a voi

Patriarca : Vedo che ci siete tutti.... molto bene, vi ho fatto chiamare perchè è accaduto qualcosa di spiacevole. Prende un respiro e poi continua, Sono ormai passati due giorni da quando Valeron e Godon sono scomparsi, Valeron e Godon sono due cacciatori che vivevano al limitare della foresta erano usciti a caccia come di consueto e temo che sia accaduto loro qualcosa di spiacevole, ho chiesto a Darkon, il druido locale, di indagare sulla loro scomparsa il quale mi ha riferito che ha trovato delle tracce che conducevano verso il centro della foresta ma non si è potuto spingere oltre perchè se si fosse allontanato troppo e fosse successo qualcosa di pericoloso non avrebbe potuto essere lì a difendere il limitare della foresta, così ho deciso di chiamare voi, che a mio parere siete i meglio addestrati per compiere dei compiti diciamo speciali... fa un sorriso ....così vi chiedo di andare nella foresta a vedere cosa possa essere accaduto loro e a prestare aiuto nel caso ve ne fosse bisogno... lo farete? nel frattempo l'accolito ha finito di apparecchiare e viene portato il cibo in tavola, l'accolito si siede ad un piccolo tavolo quadrato vicino al camino e consuma la sua porzione di cibo.

L'accolito è un giovane ragazzo sui 20 anni di età, la carnagione è abbronzata, è calvo e i suoi occhi sono marroni, è alto circa 1,76 cm e pesa circa 76-80 kg, veste con abiti semplici che comprendono sandali, calzoni larghi e una maglietta senza maniche, la sua corporatura non sembra da semplice addetto al tempio ma sembra avere subito un certo addestramento.... è taciturno e sembra non essere interessato ai vostri discorsi.

hitmonkey

Spoiler:  
mi sono preso la briga di includere il tuo maestro nella mia storia, spero non ti dispiaccia... e non ti ha detto nulla di proposito o forse perchè gli è stato chiesto così :P

per tutti

Spoiler:  
il patriarca è un uomo che può utilizzare qualche barlume di magia divina, voi lo conoscete da tempo in qualche modo :) .....
Link to comment
Share on other sites

Ma cosa ne dovrebbe importare a me di questi due? Non so nemmeno chi sono...

Le parole non tradiscono i pensieri.

Mi scusi Patriarca, io sono qui solo in "visita" se così si può dire. Di certo voi, come altri, avrete capito che ho delle doti ma come mai viene a fare questa proposta proprio a me che non ho nessun rapporto col vostro villaggio se non il fatto che si trova in prossimità della mia meta?

@DM

Spoiler:  
Anche se... in fin dei conti la foresta l'avrei dovuta esplorare prima o poi... Però forse è meglio se non mi faccio vedere troppo interessato.
Link to comment
Share on other sites

Alle parole del Patriarca i miei pensieri tornano ai giorni scorsi.

Sapevo della scomparsa di Valeron e Godon, Emira me ne aveva parlato subito, e infatti mi chiedevo quando ci saremmo messi ad indagare... non sapevo che il Patriarca l'avesse già chiesto a Darkon, il maestro non mi ha detto niente... ma avrà avuto i suoi motivi, di certo non lo ha fatto a caso...

«Certamente Patriarca... le mie doti sono a disposizione del villaggio e della natura che lo circonda, a maggior ragione è mio dovere indagare su questa scomparsa, in quanto avvenuta in zone di competenza del circolo druidico... mi chiedevo appunto quando ci avreste chiesto di agire per far luce sui fatti... che i gentili signori qui presenti accettino o meno può sicuramente contare su di me» e notando Bullo che mi guarda stranito «e ovviamente sul fidato Bullo, che è sempre felice di poter aiutare» concludo sorridendo mentre il cagnone tira fuori la lingua e scodinzolando, felice di essere stato chiamato in causa.

E per lo meno potrò finalmente dire ad Emira che ci si sta muovendo per scoprire che fine ha fatto suo fratello. Sicuramente la tranquillizzerà non poco. Dovrò andare a dirglielo.

@DM

Spoiler:  
Vai tranquillo, hai fatto benissimo a coinvolgere Duardo, è anzi logico che il Patriarca abbia chiesto a lui di cercarli, visto che è Druido locale e le zone naturali sono la sua competenza. Sarebbe anzi stato strano se non l'avesse fatto. Quindi ottima idea! ^^

Ora ho introdotto un personaggio: Emira. (se per te è ok, altrimenti fai conto che non esista, per me no problem)

Se per te va bene questa è la sorella di Valeron, una graziosa ragazza umana con la quale ho un buon rapporto d'amicizia e della quale sono invaghito.

Link to comment
Share on other sites

Smetto di dondolarmi e rimetto le gambe a posto, poggiandoci sopra i palmi.

Se lo faremo, chiedi? Beh, di certo non sono tipo che si tira indietro mi alzo in piedi e gonfio il bicipite, dandogli tre pacchette con la mano e di doti ne ho abbastanza! Ma... guardo verso il Patriarca ...spero ci ringrazierete, per questo aiuto sfrego il pollice destro sulle altre dita in un gesto piuttosto eloquente.

​Speriamo non sia tirchio, il vecchio!

Link to comment
Share on other sites

Oh bene, vedo che siete interessati ad una ricompensa. Dato che io non ne ho molto interesse posso offrirvi un patto. Sono disposto a rinunciare alla mia parte se mi aiuterete in alcune ricerche che mi hanno spinto qui.

Mi giro verso il Patriarca ed inclino leggermente la testa. Dopo aver ritrovato i due dispersi, si intende.

Poi torno a parlare agli altri due: E se troveremo qualcosa di quello che cerco sono disposto a dare ad ognuno di voi il 10 percento delle monete e dei preziosi che troveremo.

Mi sembra vantaggioso per voi, dato che comunque dovreste cercare questi due, guadagnereste due volte facendo una cosa sola.

Link to comment
Share on other sites

Archived

This topic is now archived and is closed to further replies.

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.