Jump to content

Domande di un Nabbo Totale


the rocky
 Share

Recommended Posts

salve a tutti, ho visto questo gioco (e leggiucchiato un pò sui forum) e devo dire che mi ispira molto.. solo non ho la minima idea di quali manuali acquistare (anno XIII + ???) volevo chiedere delucidazioni su "quale ambientazione" e "quale avventura" potrei prendere per un gruppo di giocatori di D&D/Pathfinder che preferisce il vero concetto di GdR rispetto ai combattimenti od al Powerplaying (che naturalmente schifo u.u).. e tutto compreso nella facilità di approccio per me che sarei il cartomante (neofita XD).

grazie!!

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 23
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Beh, le regole stanno tutte dentro Anno XIII, dove troverai anche un'infarinatura delle 4 ambientazioni principali, quindi potresti prendere quello, leggere qual che c'è, provarlo, e poi espandere il mondo che avete preferito con gli appositi manuali di Ambientazione e con le Avventure.

Le varie ambientazioni affrontano storie horror, situazioni e avventure un po' diverse... sicuramente la più investigativa è IV Reich, se cerchi qualcosa di molto claustrofobico soffrirai sotto le città alveare di Soviet, se cerchi azione puoi gettarti nelle Terre Perrdute o entrare nel Sanctum Imperium dove combattere le eresie o la follia teologica e non dimentichiamo l'ultimo nato: Regno di Osiride, una terra incantata in cui i Faraoni sono tornati al potere!

Solo SAnctum Imperium e Osiride contengono un'avventura di prova nel manuale di ambientazione, quindi sono probabilmente un buon inizio.... sebbene molte avventure si possano scaricare dal sito ufficiale.... scappo a magnà! se hai altri dubbi, chiedi pure!

Link to comment
Share on other sites

okk seguirò il tuo consiglio di prendere prima il manuale base.. diciamo che le ambientazioni che mi ispiravano di più sono Terre Perdute e Regno di Osiride(mia innata passione per gli egizi)..

Sanctum purtroppo sarei di parte (odio per la chiesa XD ahaha!) quindi penso di evitarlo.. mentre per IV Reich e Soviet (che mi sembrano più intriganti dal punto di vista politico e sociale) preferisco aspettare di avere più confidenza con il gioco.. queste sono le idee che mi sono fatto nel mio piccolo!

Piccolo OT : [Volevo farvi i miei complimenti, innanzitutto per aver creato un gioco che stacca molto dagli altri GdR ai quali sono abituato (e sottolineo forse l'unico che mi ispira così tanto... personalmente ho notato come, e ahimè lo dico con sincerità ed ignoranza, io ed i miei amici, abbiamo difficoltà a concepire un gioco di ruolo che non sia D&D, Pathfinder o Warhammer..quindi davvero complimenti perchè a prima impressione il vostro gioco mi ha colpito in pieno, e come me sono stati colpiti un bel pò di miei amici!.. e per l'averlo creato Horror genere di cui sono appassionato fin da piccino, film e libri horror sono il mio pane quotidiano (ahahah sono così folle che mi guardo anche "La Mosca" e "La Cosa" in bianco e nero XD capolavori!)]

Link to comment
Share on other sites

Approvo in pieno! Sia la scelta del manuale che quella cinefila!

Se sei appassionato di Egitto, Regno di Osiride ti piacerà, perché è tanto basato sulla religione e le conoscenze antiche (abbiamo macinato una marea di libri sul tema per scriverlo... un inferno!), mescolandole poi con il mondo horror di Sine, chiaramente :evil:

Una cosa che ti servirà per giocare sarà un (o più) mazzo di Tarocchi, vanno bene dei comunissimi "Marsigliesi" oppure ci sono quelli dedicati del Sine. Altro acquisto che ti consiglio è lo screen per avere sempre sott'occhio le tabelle principali del gioco (in alternativa procurati 4 segnalibri ;-) )

Ah! Fai presente al tuo gruppo che in questo gdr... si muore! Ma davvero! Può bastare un colpo messo a segno bene per uccidere il più bel PG (e PnG) dell'universo! E i Morti non sono gli zombi di Romero che ne trinci una marea e loro mugolano felici... questi Ritornati dalla Morte sono feroci. E hanno Fame!

:eek:

Link to comment
Share on other sites

il mazzo dei tarocchi sarebbe "il giudizio"?

come "edizione" prendo la XIII giusto?

:3 perdona le domande ma mi sto attrezzando :)

si il fatto morte facile, necessità survival-claustrofobia lo avevo già capito :) a quanto pare si predilige una narrazione/interpretazione al combattimento in stile D&D4.0 .. ed è quello per cui il gioco mi ha colpito particolarmente.

(grazie della disponibilità... credo che il fatto che l'autore si faccia sentire su forum, o comunque si riesca facilmente a conversare con lui sia una grande cosa!)

Link to comment
Share on other sites

Per piacere però cambiate il titolo. Se non sbaglio "requies" è un sostantivo latino della 3' declinazione e requiem è l'accusativo.

Invece è Sine requie con l'ablativo.

Magari ho detto una cavolata visti i miei pochi ricordi di latino.

Oh non prendetevela. Come sì dice qui in toscana, ho scritto 'sta cosa solo per ruzzare (scherzare).

Inviato dal mio MK16i con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Il combattimento è molto diverso da quello di D&D 4!

I tarocchi sì, sono "I Tarocchi del Giudizio" e come edizione prendi sempre e solo AnnoXIII

Sul nome ha super-ragione TartaRosso: è Sine Requie :-)

(contattare l'autore sarebbe una grande cosa se fosse una persona che sa quel che dice.... in questo caso è un po' una fortuna e un po' di più una sfiga ahahahahahah!)

Link to comment
Share on other sites

ahahah mi riferivo alla 3,5.. per me non esiste una 4.0.. sono un antipowerplay convinto XD..anzi i miei pg me li auto-facciosoffrire/penalizzo da solo accordandomi col master ;)

chiedo scusa per il nome.. maledetto latino mi tormenta XD!! lo odiavo a liceo! (ecco uno spunto XD ci metterò come simplex una mia prof di latino XD)

(ahaha XD .. ma io dicevo sul serio.. non so da come una sensazione di avere a disposizione una grande risorsa!)

Link to comment
Share on other sites

Lievemente, ogni tiratura nuova correggiamo qualche refuso che salta fuori alla rilettura o che ci viene indicato da qualche giocatore più attento di noi :-)

Se però per tiratura ti riferisci cmq a manuali della linea ANNO XIII.

Se invece intendevi "edizione" (cioè l'edizione Rose and Poison" del 2003.... allora no, quella è diversissima, ambientata dieci anni dopo il Giorno del Giudizio (e non più tredici come l'attuale edizione), con regole leggermente diverse e soprattutto... è un manualino di 32 pagine contro le attuali 140!

Link to comment
Share on other sites

devi vedere due cose: il disegno trasparente in copertina che può essere un gruppo di Morti (prima e seconda tiratura) o un singolo morto vestito da soldato tedesco (terza e qurata tiratura) Il colore si riferisce al colore della scritta sulla costola del manuale:

1° tiratura: bianca, poi Rossa, poi argento e infine oro

Link to comment
Share on other sites

devi vedere due cose: il disegno trasparente in copertina che può essere un gruppo di Morti (prima e seconda tiratura) o un singolo morto vestito da soldato tedesco (terza e qurata tiratura) Il colore si riferisce al colore della scritta sulla costola del manuale:

1° tiratura: bianca, poi Rossa, poi argento e infine oro

grazie mille curte.. appena prendo i manuali vengo a rompervi sul forum di asterion ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.