Jump to content

Ambientazione generica: l'isola di Doverich


FeAnPi

Recommended Posts

Questa ambientazione è nata da un'idea di qualche tempo fa, alla quale avevo già accennato in passato.

E', in soldoni, un'ambientazione generica autocontenuta, fatta per essere inserita in qualsiasi altra macro-ambientazione e per essere giocata con qualasiasi GdR a sfondo tardo-medievale, storico o fantasy che sia. Grazie alla sua peculiarità di ambientazione "isolata", inoltre, può funzionare anche in mondi tecnologicamente più avanzati.

Spero di aver suscitato la vostra curiosità. :)

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 8
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Non puoi neppure aprire il link? Azz... questo non mi invoglia a comprare tapatalk. XD

Detto ciò, è un'ambientazione che vuole dare l'idea di staticità e ordine stantio. Un ordine che in qualche modo funziona, ma davvero troppo vecchio. Un ducato, dove la legge del duca è universale. Ho anche elaborato un sistema economico ad hoc incentrato sul far sì che non si produca nessun tipo di ricchezza. ^^

Link to comment
Share on other sites

Ho dato per scontato che fosse un pdf.

Da tapatalk si può aprire sia link che pdf ma vista la scarsità di banda mi si impalla tutto se è un pdf.

Comunque il link al blog da telelfono l'ho aperto senza problemi.

Vabbè quando fra eoni avrò a portata di mano un pc aprirò il pdf.

Inviato dal mio MK16i con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Finalmente letta.

Lascio un commento perché almeno a me fa sempre piacere ricevere commenti sul "lavoro" fatto. Credo sia così anche per gli altri.

Allora ambientazione curata e carina. A mio parere più adatta per piccole campagne/singole avventure. Ma credo che sia proprio questo l'intento con cui è stata scritta.

È anche vero che il fatto che sia un'isola relativamente piccola non ne riduce necessariamente l'impiego prolungato.

Anche se l'ho trovata carina non credo sarebbe un'ambientazione particolarmente nelle mie corde.

Come tuttè le ambientazioni a questo mondo è ovviamente iperpersonalizzabile da chi la usa però forse potevi sottolineare di più l'aspetto della presenza delle vecchie rovine visto oltretutto che hai detto che era nata con in mente "la marfa dell'Est" (più dungeon per tutti).

Dico questo per dare un'indicazione un po' più forte al lettore casuale di quali siano gli elementi sfruttabili.

Una curiosità: L'accenno ai suoni ferini provenienti dalle caverne mi ha ricordato alcuni racconti di Conan :) .

Sei per caso riuscito a giocarla? E in quel caso come l'hai sfruttata col tuo gruppo?

Inviato dal mio MK16i con Tapatalk 2

Link to comment
Share on other sites

Ti ringrazio del commento, è sempre il benvenuto. :)

Inizio dicendoti che, purtroppo, l'ambientazione è stata giocata solo per due avventure a causa di problemi logistici con le giocatrici. Attualmente la campagna è "congelata", si spera (soprattutto per altre questioni che sono la premessa del mancato sviluppo della campagna) per poco tempo.

Riguardo al fine dell'ambientazione, ci hai preso: è stata pensata come una zona ridotta nella quale ambientare una micro-campagna, pensata per estendersi in "profondità", alla ricerca dei segreti dell'isola, più che in ampiezza. Alla fin fine, in tutte le ambientazioni "canoniche" ci sono angoli che finiscono inesplorati. Nell'isola di Doverich, invece, voglio che anche il viaggio sia un'avventura, che ogni rovina ed ogni usanza abbiano il loro perché. E ce l'hanno, solo che non volevo render pubbliche le cose prima che venissero rivelate nel corso della campagna. :D

Purtroppo, l'aver avuto la campagna bloccata mi ha rallentato molto da questo punto di vista.

Ma, per dirne una, i suoni ferini provenienti dalle caverne non sono niente di generico, né una citazione diretta da Conan, quanto piuttosto un elemento che può sembrare topico ma che nel contempo cela tuuutta una storia e tutta una serie di trame.

Poi qualcosa si capisce già, anzi, direi che per chi conosce la fonte le citazioni sono palesi. ;)

Riguardo al porre l'accento sui dungeon, in realtà, l'ambientazione non "spinge" in quella direzione più di quanto non spinga nella direzione delle trame di intrighi. Sono tutti elementi ugualmente sfruttabili. ;)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
×
×
  • Create New...