Jump to content

Benvenuto in Dragons’ Lair

La più grande e attiva community italiana sui giochi di ruolo.
Accedi o registrati per avere accesso a tutte le funzionalità del sito.
Sarai così in grado di discutere con gli altri utenti della community.

La Scatola Bianca: Regole Avanzate è disponibile in italiano

Ecco un nuovo supplemento per La Scatola Bianca, il retroclone basato su OD&D, che aggiunge tante nuove regole, molte delle quali ispirate a AD&D Prima Edizione.

Read more...

Le terre selvagge di Dembraava - Parte 2

Proseguiamo nella scoperta di Dembraava e dei suoi strani ed inquietanti segreti...

Read more...
By Lucane

I Mondi del Design: 'Old School' nei GdR e in Altri Giochi: Parte 1

In questa prima parte di tre articoli che mettono a confronto Old School e stili di gioco più recenti, Lew Pulshiper analizza a suo le principali differenze in fatto di fallimento e narrazione. 

Read more...

Cosa c'è di Nuovo su Kickstarter: CY_BORG, Il Mulino e il Gigante, New Edo

Andiamo a scoprire assieme le novità in campo GdR attive in questi giorni su Kickstarter.

Read more...

Una Breve Storia dei Blocchi delle Statistiche dei Mostri

In questo articolo vengono analizzate le principali variazioni che i blocchi delle statistiche dei mostri di D&D hanno subito nel tempo.

Read more...

software di supporto, fino a che punto possono essere utili ?


katori
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,

Gioco con vari gruppi, tra i quali con uno di D&D4ed che ha un accesso al D&D insider condiviso. Ieri mi son loggato giusto per vedere se i supporti informatici sono così comodi...

Sono rimasto abbastanza deluso di un'applicazione nei "bonus tools" (http://www.wizards.com/default.asp?x=dnd/insider/bonustools) l'"encounter builder". Delle schermate via web che ti fanno creare un incontro, secondo il regolamendo di D&D4ed, equilibrato. Però, da informatico, sono scettico che sia quella la soluzione giusta. Sono strumenti che, se messi in mano ad un master competente, evitano lo sforzo matematico per la creazione degli incontri.

Nulla di piu', nulla di meno. Ok, è già una fatica in meno :)

Però il vincolo rilevante in tutti i D&D è che il master è mandatorio sia bravo perché il gioco venga, abbia le risorse e il tempo perché gli incontri siano sfumati, e poi l'aspetto d'intrattenimento, dialettica, suspance se lo deve imparare da se.

Allora cosa potrebbe fare un software ? Per me l'ideale è che il piu' possibile dello sforzo del master sia demandato al computer, e dove la sua competenza vuole metterci mano gli sia consentito.

Immagino un software che dovrebbe tradurre la sua situazione (es, "siamo nella foresta e nella palude") le influenze esterna (es, "humanoid or fey"), le keyword caratteristiche dei nemici ("humanoid => weapon, fire" "fey => radiance, psychic"). date queste informazioni (più quelle che usa anche l'encounter builder ufficiale), il programma potrebbe generare un ventaglio di incontri plausibili, in diverse forme, sempre coerenti con le regole (e magari generare anche la mappa in relazione al tipo di incontro).

poi ci pensa il master a decidere quale gli piace e quale no, quale rientra nel suo schema mentale e quale no, o puo' mettere in discussione le proprie idee vedendo che, qualcosa che non aveva valutato, invece gli piace.

L'idea che un master debba prepararsi gli incontri dal punto di vista matematico e organizzativo è spiacevole, sarebbe bello che la preparazione del master, pari pari a quella dei giocatori, fosse focalizzata all'interpetazione ed al plot.

P.S. il tutto, posto che il db della WoTC non è pubblico, e quindi in questa specifica accezzione non si puo' realizzare se non richiedendolo loro in quanto customer suggestions. in sintesi, mi chiedo: "cosa sarebbe bello ci fosse ? fin dove si puo' spingere un software ?"

ciao e grazie dell'attenzione.

Link to comment
Share on other sites


  • Replies 10
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

poi ci pensa il master a decidere quale gli piace e quale no, quale rientra nel suo schema mentale e quale no, o puo' mettere in discussione le proprie idee vedendo che, qualcosa che non aveva valutato, invece gli piace.

Tra i possibili migliaia di incontri che ti propone il pc dovrebbe cercare quello che ricalca quello che ha in mente =/

Direi che sebbene possa andare per incontri casuali negli incontri prestabiliti da avventura non è un funzionamento adeguato per un software che si dovrebbe proporre di aiutare il master a creare la SUA storia e non scegliere fra incontri che possono adattarcisi

Per l'analisi delle creature c'è il compendium online (o come si chiama) che permette ricerche sui mostri ma trovo giusto che i mostri vengano scelti dal master. E' vero che in mano a master novellini c'è lo stesso problema che incontrano facendolo a manina ma un software come quello proposto da te verrebbe snobbato dai master esperti e dagli stessi novellini quando imparano a gestire autonomamente gli scontri

PS: Il nostro master è molto soddisfatto di quello strumento a quanto pare

Link to comment
Share on other sites

Ma la domanda a me nasce spontanea: mettereste davvero un pc sul tavolo da gioco tra coca, birra, patatine, matite, grafite ecc.?

ARRGGGGG!!!!

il software di cui si parla fornisce il materiale necessario per l'incontro permettendo di stamparlo.

Cmq sì, il nostro master hai il portatile con un software di sua creazione che gestisce iniziativa status vita etc etc etc e va da dio =D

Link to comment
Share on other sites

Io non ho accesso all'insider, ma concordo con te sul fatto che l'incontro dovrebbe essere anche sensato oltre che matematicamente corretto e bilanciato.

Il problema credo sia della concezione base di questa edizione, che oltretutto sostengo, ovvero il fatto che i ruoli dei mostri soverchino a volte la logica ambientale dell'incontro.

Questo, già dagli esempii di incontro contenuti nel Manuale dei Mostri, crea a volte accozzaglie di avversari piuttosto improbabili abbastanza ostici da spiegare a livello ruolistico.

Perchè quegli orchi sono amici di due arpie e un cinghiale feroce???

Lo scorso week-end ho provato a fare a mano quello che dovrebbe fare l' encounter builder, e seppur con fatica sono riuscito a creare incoontri quantomeno gestibili a livello di (non dico realismo, ma almeno..) coerenza.

Forse se si potessero escludere certe categorie o costruire incontri utilizzando solo una o due tipologie sarebbe più facile....

Es: Avventura nelle catacombe, costruiscimi l'incontro solo con non-morti e infestatori sotterranei.

I calcoli non sono difficoltosi, è più faticoso soflgiare per ore il manuale pensando ai vari abbinamenti, ma è anche divertente in fondo e credo che il software possa venir buono per cose casuali e veloci, ma per incontri contestualizzati in una campagna il buon vecchio cerebro rimanga insostituibile....

Link to comment
Share on other sites

Tra i possibili migliaia di incontri che ti propone il pc dovrebbe cercare quello che ricalca quello che ha in mente =/

io questo aspetto lo vedo proprio diverso, per due motivi:

1) livello dello scontro, ambientazione, keyword peculiari = il campo si restringe di molto

2) il software puo' mostrare le "tipologie" di scontro. pensa ad esempio a queste 5 tipologie: il solo. il solo con degli sgherri, l'elite con uno strafottere di minions, un gruppo di nemici variegato con lurker/skirmisher/soldier/artillery/controller ...

3) se hai delle certezze in fatto di presenze (es, vuoi "quei mostri") puoi anche specificarlo, e senza che tu debba conoscere tutte le cose correlate o correlabili, il software ti propone gli altri da affiancare.

E' vero che in mano a master novellini c'è lo stesso problema che incontrano facendolo a manina ma un software come quello proposto da te verrebbe snobbato dai master esperti e dagli stessi novellini quando imparano a gestire autonomamente gli scontri

mi chiedo.. i master novellini, sono la maggioranza o la minoranza :P ?

chi parla di GDR, è solo chi si è fatto un'ampia esperienza ?

se anche fosse solo per i novellini, sarebbe un male ?

è questione di esperienza accumulata, o di tempo che si puo' dedicare prima di ogni singola sessione ?

e poi non si giocherebbe con il pc, si fa generare, si seleziona, si ritocca, si stampa, si va.

PS: Il nostro master è molto soddisfatto di quello strumento a quanto pare

anche il mio :)

ma la capacità di un visionario sta nel trovare una necessità che non si sente ancora :P

grazie dei feedback!

Link to comment
Share on other sites

Io non ho accesso all'insider, ma concordo con te sul fatto che l'incontro dovrebbe essere anche sensato oltre che matematicamente corretto e bilanciato.

Il problema credo sia della concezione base di questa edizione, che oltretutto sostengo, ovvero il fatto che i ruoli dei mostri soverchino a volte la logica ambientale dell'incontro.

Questo, già dagli esempii di incontro contenuti nel Manuale dei Mostri, crea a volte accozzaglie di avversari piuttosto improbabili abbastanza ostici da spiegare a livello ruolistico.

Scusa ti rendi conto che non ti vengono proposti in automatico ma permettono al master di avere libera scelta? Se ti trovi di fronte ad un incontro del genere devi guardare il tuo master non il software. Cerchiamo di parlare con un minimo di cognizione di causa per cortesia

Quello di cui ti lamenti è proprio quello che si rischia creando un software come quello proposto in questo topic

I calcoli non sono difficoltosi, è più faticoso soflgiare per ore il manuale pensando ai vari abbinamenti, ma è anche divertente in fondo e credo che il software possa venir buono per cose casuali e veloci, ma per incontri contestualizzati in una campagna il buon vecchio cerebro rimanga insostituibile....

Quello che fa l'encounter builder è esattamente di togliere i calcoli ma lasciarti il compito di scegliere i mostri e gli abbinamenti che concordo con te nel dire che sia divertente e che viene meglio facendo lavoro di cervello

1) livello dello scontro, ambientazione, keyword peculiari = il campo si restringe di molto

2) il software puo' mostrare le "tipologie" di scontro. pensa ad esempio a queste 5 tipologie: il solo. il solo con degli sgherri, l'elite con uno strafottere di minions, un gruppo di nemici variegato con lurker/skirmisher/soldier/artillery/controller ...

3) se hai delle certezze in fatto di presenze (es, vuoi "quei mostri") puoi anche specificarlo, e senza che tu debba conoscere tutte le cose correlate o correlabili, il software ti propone gli altri da affiancare.

quanti possibili incontri di gruppi di nemici credi che ti possa venire fuori da una selezione del genere? Metti di avere una decina di mostri, sono tutte le possibili combinazioni di possibili mostri.

Credimi avrebbe un senso minimo nella generazione casuale di incontri ma poco più e il lavoro dietro alle logiche di selezione per evitare abomini sarebbero parecchio complicate. Per un generatore di incontri casuali non ne vale assolutamente la pena

Ps: Parli con un programmatore quindi so di che parlo

Senza contare che non tieni in considerazione il fatto che in un gruppo di mostri i mostri di un ruolo non sono liberamente interscambiabili con altri mostri dello stesso ruolo

Un esempio evidente sono i coboldi. Alcuni di loro ottengono dei bonus ai txc e ai danni in base al numero di altri coboldi che ci sono. Di conseguenza i sottoposti usano tattiche di mucchio, i minion vanno in prima linea e ci sono dei coboldi con ottime capacità di movimento per restare attaccati ai personaggi come massa. Ora immagina di sostituire i minion che vanno in mischia con dei minion chessò... orchetti? che sparano da distanza. Ecco che la pericolosità dell'incontro cala drammaticamente.

Se tu master vuoi usare coboldi sfogliando il manuale li trovi raggruppati con goblin di vari ruoli con descritte le tattiche di combattimento che usano e altre informazioni utili per la gestione dell'incontro. La creazione dell'incontro quindi non è così complicata come può sembrare mentre al contrario, uno script che riconosca quali mostri lavorano bene assieme e quali no per capire quali siano incontri all'altezza è un lavoro non enorme, di più e ripeto che non ne vale la pena

mi chiedo.. i master novellini, sono la maggioranza o la minoranza :P ?

chi parla di GDR, è solo chi si è fatto un'ampia esperienza ?

se anche fosse solo per i novellini, sarebbe un male ?

è questione di esperienza accumulata, o di tempo che si puo' dedicare prima di ogni singola sessione ?

Sicuramente una netta minoranza di cui ogni membro o smetterà di masterizzare o non sarà più novellino. Inoltre non tutti i novellini si affiderebbero ad un software del genere ma lo farebbero solo i più sfaticati e i più annoiati dall'aspetto di organizzazione (quindi non adatti a fare il master)

Io in primis non ho mai fatto il master ma userei degli incontri pregenerati solo nel caso in cui si passi una serata solo a menar le mani senza una trama. E anche in questo caso alla prima volta che capita un'accoppiata sbagliata fra mostri di gruppi diversi lascerei perdere e piuttosto me li sceglierei io dallo stesso gruppo di mostri (che si può dire siano incontri già preparati o quasi)

Per concludere è un programma che punterebbe ad una nicchia di persone e sopratutto che richiederebbe un lavoro abnorme per fornire un servizio scadente la maggior parte delle volte a meno di non farci un lavoro ancora più mostruoso a livello di database e gestione dei legami fra i mostri

Link to comment
Share on other sites

Ma scusate, io ho solo giocherellato con la quarta edizione ma non ho trovato tutta questa sgrava nel gestire i mostri... Che mi son perso?

Sinceramente io di solito creo un ambiente (o più di uno così i giocatori hanno scelta) e via. Se i giocatori sanno che in quella foresta troveranno solo Orchi e fanno una libera scelta di affrontare imprese "facili" che senso ha montargli la difficoltà ad oc? se si annoiano la prossima volta sceglieranno obiettivi più ambiziosi. Al massimo se vedo insorgere la noia come master "accorcio" l'avventura in modo che duri poco o inserisco intrecci nella trama (ma con la quarta è un po' più complicato magari devo farci manetta) ma non è che modifico la "fauna" del luogo.

Link to comment
Share on other sites

Ma scusate, io ho solo giocherellato con la quarta edizione ma non ho trovato tutta questa sgrava nel gestire i mostri... Che mi son perso?

Niente, semplicemente voleva aggiungere automatismi ad un sistema. Non si è trovato di fronte ad un vero problema

Cmq ad esempio gli orchi ce ne sono da lv1 a lv8 quindi hai un discreeto range di livelli su cui giocarli

Link to comment
Share on other sites

Niente, semplicemente voleva aggiungere automatismi ad un sistema. Non si è trovato di fronte ad un vero problema

Cmq ad esempio gli orchi ce ne sono da lv1 a lv8 quindi hai un discreeto range di livelli su cui giocarli

Beh con un paio di scontri preliminari mi accorgo subito del livello medio che serve per non rendere la vita impossibile ad un giocatore. Anche perché io (ma non so se la cosa è prevista o meno dal regolamento di questa edizione lo ammetto) non comunico ai giocatori il livello del mostro che stanno affrontando, mai. :)

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

  • Similar Content

    • By Picca87
      Buonasera a tutti,mi chiamo Federico e da poco mi sono avvicinato al mondo di Dnd, il gioco mi ha sempre affascinato sin da ragazzino,ma ahimè non ho mai avuto l'opportunità di avere la scatola di gioco è un gruppo di amici con cui condividere questa esperienza, cerco un gruppo di giocatori zona Roma o Frosinone (se c'è qualcuno, poiche sono di un paese in provincia di Frosinone), ma non è un problema per me spostarmi (impegni permettendo) in zona Roma e provincia, per poter giocare ed imparare  questo fantastico Gioco, poi una volta formato sono interessato anche a partire online, ma resto comunque sia a disposizione per qualsiasi consiglio da parte vostra che siete esperti e preparati in materia,nel frattempo mi sto documentando il più possibile sul gioco e capire qual'è l'edizione da acquistare tra le diverse scatole,un saluto Federico 😊
    • By supremenerd88
      Sto riprendendo a giocare ai gdr ed avendo parlato un po' con i nuovi (vecchi) compagni di avventura si sta discutendo animatamente su quale GDR usare.
      Guardando un po' di video su youtube e leggendo qua e la, praticamente ogni "confronto" per i giochi della d20 system è:
      D&D 3.5 vs 5e D&D 3.5 vs Pathfinder D&D 5e vs Pathfinder Pathfinder vs Pathfinder 2e Personalmente D&D 4 mi piaceva! certo, era più un board game che un GDR ma veramente NULLA ti impediva di fare GDR, se non la capacità limitata degli incantatori (cosa che per altro non reputo così disdicevole e che comunque era facilmente bypassabile con delle pergamene/oggetti magici vari).
      Sembra che sia impensabile nel 2021 giocare a D&D 4... io personalmente non sono d'accordo e lo reputo estremamente godibile specie per quelle compagnie di giocatori occasionali che non vogliono per forza arrivare ad ottimizzare ogni singolo aspetto di un personaggio per poterlo giocare.
      Sono curioso di conoscere altri pareri! 😉
    • By Knefröd
      Come da titolo cerco tre o quattro giocatori per giocare a Dungeons and Dragons 4a edizione. Ho letto da poco i manuali e, nonostante sia considerato gioco controverso, l'ho trovato interessante, quindi mi piacerebbe provarlo.
      Vorrei ambientare la campagna nella Valle del Nentir, un setting leggero e personalizzabile presentato nella Guida del DM della 4a edizione. L'ambientazione lascia molti spazi bianchi che il gruppo può riempire con cose d'interesse per i giocatori ed il master. Pensavo di generare una sandbox in base ai personaggi presentati lasciando un po' di autorità creativa ai giocatori.
      Mi piacerebbe trovare giocatori proattivi ed interessati al gioco proposto. Sarebbe bello che i giocatori definissero un gruppo con degli obiettivi ed un concetto e che scrivessero dei brevi legami tra i propri giocatori. Per i background mi bastano un paio di righe: più che il passato del personaggio mi interessa quello che succede in gioco.
      La frequenza del PbF è 1 post al giorno salvo imprevisti. Peri manuali direi di rimanere sul PHB1 per semplicità ma accetto reskin meccanici di ogni genere. Per altre informazioni non esitate a chiedere!
      Ho già un giocatore interessato: @HamokRaion; inoltre taggo @Lucane, @SamPey, @Pentolino e @shadow66 con i quali mi sto trovando molto bene in un altro PbF, in caso fossero interessati.
    • By MasterX
      qualcuno di voi ha per caso qualche manuale in pdf di D&D 4.0 da condividere? mi interessa molto ed ero curioso di leggere i manuali per vedere, regole e mostri.
    • By Alonewolf87
      All'inizio di questo anno abbiamo dato l'addio definitivo a D&D 4E con la chiusura di D&D Insider.
       
      Articolo di J.R. Zambrano del 20 Dicembre 2019
      Il 01 Gennaio 2020 ha segnato la fine di un'era. Per molte ragioni visto che ha indicato la fine dei nuovi anni '10 e l'inizio di un periodo importante per la vita di tutti quanti, un periodo in cui le azioni di tutti noi saranno ancora più importanti che mai, ma non è di questo che sono qui a parlarvi. Il 01 Gennaio 2020 ha segnato anche la fine definitiva di D&D 4E.

      D&D 4E è una edizione su cui molte persone hanno delle opinioni forti. Per alcuni è ciò che D&D ha prodotto di meglio ed è un gioco che sarebbe dovuto rimanere più a lungo in circolazione, invece di fare spazio a quella versione diluita e per bambini che è D&D 5E. Per altri è la letterale incarnazione del male, strisciata fuori dalle profondità degli inferi per mangiarsi tutti i vostri snack e regalare i diritti di tutti i vostri cartoni preferiti dell'infanzia a Michael Bay. Per molti altri di noi D&D 4E è ciò che ha salvato D&D ed è direttamente responsabile per l'enorme successo di D&D 5E.
      Senza D&D 4E non avremmo avuto molte delle innovazioni che hanno reso D&D 5E la versione più popolare di D&D di sempre, nè potremmo goderci questa epoca d'oro ludica, che ora si sta diffondendo capillarmente anche grazie a podcast e show di giochi in diretta (cosa iniziata ai tempi di D&D 4E). Certo, D&D 4E è l'edizione che ha fatto abbandonare a molti giocatorii D&D, aprendo la strada al breve dominio di Pathfinder (e alla sua strada verso una Seconda Edizione), ma penso che sia un dato significativo riguardo alla qualità di un gioco il fatto che ci fossero ancora persone che si stavano iscrivendo a D&D Insider (il set di strumenti digitali obbligatorio per la 4E) ancora nel 2017. Stava ancora uscendo del nuovo materiale nove anni dopo l'uscita del gioco e tre anni dopo l'inizio della 5E.

      Per le persone là fuori che stavano ancora giocando a D&D 4E era evidentemente il tipo giusto di D&D per loro. Solo che dal 01 Gennaio anche l'ultimo mezzo di supporto ufficiale per la 4E è svanito, visto che sono stati chiusi i server di D&D Insider (anche detto DDI).
      Se non avete mai giocato a D&D 4E vi siete persi la gioia di consultare quattordici differenti manuali per creare un personaggio...a meno che non steste giocando a Pathfinder. In ogni caso DDI era un compendio digitale di tutte le risorse per la creazione dei personaggi. Includeva tutto ciò che vi poteva servire: razze, classi, poteri, oggetti magici e così via.
      DDI si basava anche sul (all'epoca in cui era stato lanciato) nuovo programma Microsoft Silverlight, destinato a durare a lungo. Ma così come per Java e Flash al giorno d'oggi le applicazioni basate su Silverlight stanno svanendo. E ora che Microsoft non supporta più Silverlight DDI è diventato inaccessibile.

      Se eravate uno dei coraggiosi che stavano ancora giocando alla 4E spero che siate riusciti a salvare i vostri personaggi esportandoli fuori da DDI prima della chiusura dell'applicazione.
      Che i trucchetti a volontà e i riposi brevi possano rimanere nelle vostre avventure ad imperitura memoria della 4E. Condividete con noi nei commenti le vostre riflessioni e ricordi di questa edizione.
      Link all'articolo originale: https://www.belloflostsouls.net/2019/12/dd-fourth-editions-final-farewell.html
      Visualizza articolo completo
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.