Jump to content

Morken

Ordine del Drago
  • Content Count

    89
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Coboldo

About Morken

  • Rank
    Iniziato
  • Birthday 07/19/1982

Profile Information

  • Location
    Castelmarte
  • GdR preferiti
    D&D
  • Occupazione
    Fancazzeggio avanzato
  1. Ho provato la 4E anche se davvero poco,più che altro mi sono cimentato nella costruzione di diversi PG e da master di lunga data mi viene da aggiungere solo una riflessione a quanto detto in precedenza. Aldilà che il meglio/peggio è una cosa talmente personale che si può esprirmere solo un parere soggettivo, credo che per un giocatore sia DANNATMENTE più spettacolare giocare, molte più potenzialità e azioni da intraprendere per un giocatore, anche se è un guerriere che vuole solo menare le mani, molte più possibilità tattiche, semplicemente perché i mostri sono più forti, quindi se vuoi batterli devi sapere usare i tuoi poteri e saperli amalgamare col gruppo (non è un caso che conisglino di far partire il backgroud con il gruppo che almeno un pochino si conosce). Poi per l'interpretazine non ci sno differenze, o la fai o non la fai, se sei capace di interpretare lo fai con qualsiasi edizione, se non ti piace/non lo sai fare allora non è di certo D&D che ti può aiutare.
  2. Non aver paura di provare comunque, magari all'inizioparti da qualcosa di banale am vedrai che anche son le azioni ei giocatori verranno supunti che non avevi nemmeno immaginato! Improvvisazione a manetta!
  3. Mettili n difficolt con sfide di diverso tipo, oppure crea degli scontri in cui devono usare ingegno e non solo numero, allora si potrei vedere se sono davvero giocatori foti o se sono solo bravi a afre combo e non spaventarti a modificare i GS o le ricompense, ci sono dei gradi di sfida sui manuali che non hanno assolutamente senso...
  4. I liveli alti... non ancora provati nella 4 edizione sono una bella spina nel fianco della 3.5 e precedenti. Oggettivamente ci sono due modi per renderli più interessanti a mio parere. Ridurre il numero degli scontri ma aumentarne il background e il contorno, non fargli incontrare gruppi di goblin ma un signolo stregone a cui però arrivi tramite sicari e le folli parole della pazza del paese per esempio. Quando i pg sono a livelli alti o riempi il mondo di signori deli non morti o sono altre le sfide che i tuoi pg dovranno affrontare, perché dovranno cercare di fare qualcosa di DAVVERO difficile (dal classico salvare il mondo al trovare la conoscenza di Atlantide) e quindi dovranno metterci molto più tempo nella cerca che non nel combattimento. Se poi si annoiano mettigli qualche vittima sacrificale ogni tanto, ma se ti ammutinano allora a mio parere perdono gran parte del gioco... Discorso diverso per i livelli epici, a mio parere davvero troppo potenti, ok, un Dio cacciato dal Pantheon ci può stare, ma gli scontri risultano veramente ingestibili.
  5. Questo messaggio è stato spostato in Spazio creativo. [iurl]http://www.dndworld.it/forum/index.php?topic=2611.0[/iurl]
  6. Credo che a livello di razze non sia stato fatto chissà quale cambio epocale, gli Eladrin sono molto fighi diciamolo, ma che cambia da un elfo un pò misterioso a livello interpretativo? Regolisticamente ci sono poteri e menate relative alla selva fatata e poco più, poco accattivanti a mio parare nonostante la'urea di mistero che gli vorrebbero creare attorno. Fondamentalmente direi che sono decenti Tiefling: Si sa, si sapeva, ci stanno tutti, arriveranno anche gli Aasimar, ma questi piacciono di più a quelli che ogliono interpretare il figo acttivo o il rinnegato o il tipo "va che sono buono ma non mi far girare che sono di una razza cattiva" Quanto alle sparizioni dello gnomo si sentirà poco la mancanza, per motivi di gioco era stato "castrato" nel suo essere gnomo e difficilmente lo si interpretava bene perché risultava essere quasi un danno. (Gnomi in senso puro del termine, se poi prendiamo gli gnomi della Troisi o fantasy moderno centrano poco con quelli che erano in realtà). Mezz'orco: Sicuramente un assenza che verrà colmata, non considero come razza sparita.
  7. E che sarò mai? Un attore, farei intere avventure incentrate su di me, possibilmente intere campagne dedicate al mio bg e ai miei problemi, magari anche un manuale apposito del tipo "Le pippe mentali di Morken" studio del personaggio dalla sua infanzia all'inizio della vita da avventuriero. Ovviamente poi seguirebbero altre espansioni riguardanti i miei gusti alimentari, vestiti, le migliori strade per interpretarmi ecc. Ps Storyteller (sarebbe stata la mia seconda scelta), ovvero il giocatore che è interessato allo sviluppo della storia. E' diverso dall'Attore perché pensa che lo svuiluppo della narrativa globale sia più importante dello sviluppo del singolo personaggio. Esploratore è il giocatore che vuole conoscere il mondo di gioco, trovare nuove situazioni, e interessato ai dettagli. NON ESISTONO E SE QUALCUNO LI HA VOTATI MENTE!
  8. Premessa: Il monaco, il druido e il barbaro riappariranno per stessa ammissione del manuale del giocatore che dice che in volumi successivi verranno analizzate come le loro fonti di potere. Non sono quindi da considerarsi classi scomparse, ma messe in un manuale successivo (scelta credo molto commerciale... e molto efficace credo). Chi verametne sono spariti sono stregone e bardo. Dal punti di vista interpretazionistico l'assenza dello stregone non si sente, si fa un mago da battaglia magari specializzandolo in conoscenze e incantesimi selvaggi, lo si fa caratterialmetne come si vuole ed è fatto. Cambia dal punto di vista regolistico, ma con la nuova gestione degli incanetsimi credo avrebbe avuto poco senso. Il bardo manca, non so se lo rimetteranno, ma manca, ora non per soli motivi personali ma è stato volutamente fatto fuori e per quanto si possano fare personaggio giggioneschi, viaggiatori e amanti della musica, le skill del bardo sono ben lungi dall'essere riportabili. Non si può fare il destino epico del cercatore Eterno e non pensare che è perfetto per un bardo... Per le apparizzioni mi domando l'utilità del condottiero, sinceramente sto cercando di capier che gusto uno può avere nel farlo, fondamentalmente è un paladino senza Dio (non a livello di poteri, ma come personagio in se) il che mi lascia dubbioso. Affascinante il warlock, indubbiamente un'alternativa interessante.
  9. In teoria non potresti, puoi licantropare solo aniameli dalla taglia piccola in su, quindi il gatto non sarebbe comrpeso per la taglia, però non so se ingrandendo il micio si possa fare, io penso di sì, indipendentemente dalla regole.
  10. Eh si hanno tolto il e io cosa faccio? Aspetto la 5? Quando esce? Mah, devo ancora farmi un'idea precisa, però hanno tolto il bardo, per cui la leggerò ma sputerò su ogni pagina, poi prendo le pagine del manuale della 3.5 sul bardo e ce le attacco al manuale nuovo...
  11. Mmmh... diciamo che a mio parere è quasi un oggetto maledetto, sinceramente i contro sono molto piàù dei pro, se poi è un oggetto che ti fa parlare direttamente conun dio io alzerei i bonus che da (prendi supunto dall'alterare se stessi) e aggiungerei qualche bonus speciale al furtivo o alle abilità di ladro direi.
  12. Notevole, un pò come uttto il lavoro di Lornan che devo dire si sta sviluppando alla grande. Complimenti!
  13. Non mi lascio andare a sprolqui fantasy o pomposi che non servono a niente, grazie Mr.Gygax, grazie davvero.
  14. Il gruppo è inseguito da sicari che che li stanno cercando per rubargli una spada e farli a fettine, avendo poi in giro un celestiale senza metamorfosi è un bel problema non farsi notare... e qui scatta l'idea geniale del paladino. Dopo aver aiutato una povera donna gravemente malata con il suo rimuovi malattie la signora lo ringrazia e poi sembra riconoserlo... Popolana: "Grazie messere, ma voi forse non eravate fra quelli che stanno cercando, siete amico dell'angelo?" Kerwyn (paladino): "Si signora" (sgomento del gruppo) "Mi deve fare un favore, se dovessero tornare a chiedere di noi, deve dirgli che non siamo in zona ma che siamo nella foresta di Naudar a nord, che ci ha visti là" (sconforto del gruppo) Popolana: "E' sicuro?" Kerwyn: "Certo, servirà a sviarli" (preoccupazione del gruppo) Il paladino torna a casa tutto contento e annuncia fiero di sé: "Ragazzi ho sviato i sicari che ci cercavano, ho messo in giro la voce che non siamo qui, ma siamo a nord nella foresta di Naudar" Nailati (Flag, druido): "Kerwyn... bravo... noi alla foresta a nord ci dobbiamo andare..." (disperazione del gruppo) Beh non gli ha detto dov'erano, ma dove sarebbero stati
  15. Non stavo mettendo in dubbio la tua volontà e disponibilità a modificare il tuo lavoro, ovviamente non avresti postato qui, quanto il fatto che non è facile per un esterno inserirsi nel lavoro di un altro in modo "efficace" perché ci si può trovare un pò disorientati
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.