Jump to content

Kefkan

Ordine del Drago
  • Content Count

    31
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Coboldo

About Kefkan

  • Rank
    Virtuoso
  • Birthday 09/04/1981

Profile Information

  • Gender
    Maschio
  • Location
    Saltrio
  • Occupazione
    Insegnante

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. In effetti non avevo pensato al fatto che i non morti non dormissero... Bon si può prevedere un recupero dopo tot ore forniti dall'energia negativa, anche perché comunque possono recuperarli anche in una giornata di riposo totale. Tanto è raro incontrare più volte lo stesso mostro. Comunque certo: anche i danni non letali vanno ad intaccare i Punti Vigore: mi pare sia anche specificato in Golarion. I talenti invece che permettono di non essere colti di sorpresa li manterrei: li vedo più come un grado percettivo quasi sovrannaturale. Comunque testerò e vedrò 🙂
  2. Grazie per le risposte 🙂 I Punti Vigore in realtà non sono intesi come danni non letali: Il vigore rappresenta la capacità di una creatura di evitare la maggior parte degli effettivi danni fisici che potrebbe subire da un attacco. Quando una creatura subisce dei danni, solitamente essi riducono prima i suoi punti vigore. Alcuni attacchi speciali potrebbero infliggere danni direttamente ai suoi Punti Ferita o sia ai suoi punti vigore che ai suoi Punti Ferita Per chi è senza COS vediamo: il fatto che di default abbia 10 un golem così come un'ombra mi sembra un'assurdità. Valuterò se lasciare solo i punti vigore con distruzione / dissoluzione quando arrivano a 0, tanto sono immuni ai critici, veleni e a tutto ciò che può intaccare direttamente i PF. Altrimenti come dici tu potrei considerare il CAR per i non morti e magari la FOR per i costrutti. Ci penserò. Per i critici, alla fine ho optato per una soluzione ibrida: essi intaccano direttamente i PF ma il danno non ha moltiplicatore. Aggiungo però +2 danni ad un critico x2; +3 danni a un critico x3 etc. Lascerò anche direttamente la possibilità di intaccare i PF e non i PV ogni volta che un nemico è colto di sorpresa, dato che non ha il vigore necessario per attutire un colpo se non è cosciente della minaccia.
  3. In Arcani Rivelati per d&d c'è invece una variante per i critici che mi pare più interessante: i critici infliggono sempre danni ai PF anche se si hanno ancora PV, ma non hanno un moltiplicatore di danno. Per le armi con un moltiplicatore più alto di x2, loro modificano l'intervallo di critico come segue: critico x 3 => diventa intervallo 19-20 critico x4 => diventa intervallo 18-20 critico x5 => diventa intervallo 17-20 A ciò aggiungerei la regola che se il pg che subisce il critico ha già perso tutti i PV, allora il moltiplicatore si applica perché si presume che senza la vitalità becca in pieno il colpo senza opporre resistenza.
  4. Salve a tutti, Ho deciso di introdurre la variante che ho trovato su Golarion per dividere tra punti ferita e punti vigore, ma ho alcuni dubbi, domande e proposte alternative: 1) i critici con questa variante tolgono come gli attacchi prima i PV poi i pf. Inoltre, fanno un danno ai pf pari al moltiplicatore di critico. Secondo me questa variante sminuisce i critici. Io farei che un critico danneggia direttamente i pf, oppure metà ai PV metà ai PF 2) come si stabiliscono i PF di una creatura senza COS, con questa variante? 3) domanda: qualcuno di voi usa questa variante?
  5. Non uso i DV basati sulla classe, ma sulle razze. A tal proposito, ho deciso di introdurre la variante presente in Golarion dove si differenziano punti ferita e punti vigore. Mi (e vi) domando però: creature come i costrutti ed i non morti sono da considerare con Punti Vigore o unicamente provvisti di Punti Ferita?
  6. Può darsi ma non propriamente. Se vieni ferito in battaglia puoi continuare a combattere: dipende dal tipo di danno che hai subito. Se l'ascia bipenne ti colpisce in maniera non grave e magari hai un'armatura è possibile che tu possa continuare la pugna Mi era invece sfuggito che in PF i danni "negativi" sono non letali: grazie a chi me lo ha segnalato
  7. Buonasera a tutti, è circa 1 anno che non posto più qua :) Vengo subito al sodo: in d&d e in pathfinder ci sono creature che fanno danni "negativi", quali ad esempio il gatto, che fa 1d2-4 con artiglio e 1d3-4 con il morso. Il regolamento dice che il danno minimo per un TxC riuscito è 1, tuttavia a me pare insensato: un gatto manderebbe quindi sotto 0 pf uno stregone di lv.1 con COS 10 con cinque morsicate? Io personalmente se ruolo scontri del genere prevedo che le creature con questi danni possano ferire realmente solo creature della loro taglia o inferiore. Che ne pensate? Altra domanda: in caso di critico considerate un danno di 2pf oppure lasciate ad 1?
  8. Carissimi, uppo me stesso solo per dirvi che ho testato finalmente queste regole di battaglia tra eserciti. Diverse cose non mi hanno convinto, sicché ho fatto un restyling corposo delle regole, delle meccaniche (specialmente per la parte degli eventi eroici dei pg), dei modificatori e ho messo diverse aggiunte e precisazioni. Spero che la cosa vi possa interessare e che mi possiate dare feedback ed impressioni. Lascio comunque il post di luglio per chi magari preferisce quella versione. Ciao! regole battaglie tra eserciti.pdf
  9. Sì, alla fine ho deciso di lasciare le cose più o meno come stanno, con maggiori difficoltà a curarsi in caso di infezioni, malus agli arti e risucchi alle caratteristiche. Lascerò però i cap per i pf max come già scritto prima, ovverosia: pensavo a 40 per halfling e gnomi, 60 per elfi, 70 per mezz'elfi, 80 per umani, 100 per nani e mezz'orchi. Poi, quando dall'estate prossima inizierò a scrivere un libro basato su una parte dell'avventura che feci all'uni (e della quale ero diarista), probabilmente rivedrò /ri ruolerò per me i combat usando low magic e un sistema di cura più ostico.
  10. Questa è una prima versione alfa/modello per far capire cosa intendo generatore metalli e caratteristiche.pdf
  11. Le mie campagne sono sempre fantasy classico e create da me, generalmente con un livello di magia abbastanza alto. Per i pg, eventuali ritrovamenti di metalli non per forza serve a qualcosa. Tutti i miei mondi esistono indipendentemente dall'esistenza dei pg, quindi quando creo un mondo, una regione o un dungeon ciò che vi è dentro è presente anche se ai pg non serve. In termini più pratici, basandomi su wiki proporrei degli utilizzi dei metalli trovati in base alle loro proprietà: alcuni servono per costruire, per potenziare armi, oggetti o armature, altri possono formare delle leghe, altri ancora possono essere usati per proprietà mediche, conduttive, RES ad elementi etc. Cosa intendi per lista specifica o aspecifica? Grazie per il link, ora guardo 😄 Qualsiasi, in realtà. Va bene per un fantasy classico oppure, per via delle proprietà dei metalli, anche per un mondo contemporaneo o futuristico.
  12. Salve a tutti, sto preparando diverse liste di diversa roba, ma ho l'annoso problema di fissare i prezzi, quindi questo 3d vuole essere una guida per chi, come me, si imbarca in queste imprese e ha bisogno d'aiuto. Al momento sto creando una lista di tutti i metalli presenti nella tavola periodica degli elementi, ma non so che valori fissare al chilo (tranne per i metalli classici che sono facili da stabilire). Aiuti e consigli?🙄
  13. Io prima di estrometterlo ci parlerei. Questo OoF. In game invece, come detto da altri, punirei il pg. Per dire: io ho giocato con uno che aveva l'abitudine di urinare durante le battaglie. Poi ha incontrato un mostro con buoni artigli e gli ha rimosso il supporto😀
  14. Ciao! Potresti fornirmi un link diretto?
  15. Ho guardato un sacco di roba, anche di quello che mi avete consigliato. Per ora gli sforzi hanno dato alla luce ciò che ho messo in allegato. A voi per opinioni, critiche e suggerimenti 😄 EDIT: ho modificato il file rispetto a ieri, con diverse limature e aggiunte. EDIT: mi scuso per gli errori di battitura e similari😆 regole battaglie tra eserciti.pdf
×
×
  • Create New...

Important Information

We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.